lunedì 23 marzo 2009

La blogger più influente del mondo

Eccomi qua, questo dovrebbe essere l'ultimo post prma di un viaggio dove vado a fare più o meno una passeggiata, magari ci risentiamo per gli auguri di Pasqua.

L'anno scorso è uscita a Maggio la classifica del Time dei 100 uomini più influenti della terra. Come per la classifica dei Cento uomini più ricchi della terra, dire che va presa con le pinze è un eufemismo.
Il Papa non è contemplato, c'è però il Pariarca di Costantinopoli, per chi se lo stesse domandando non è presente Berlusconi. Parevano più influenti Kakà, Agassì e Mariah Carey.
Compare anche questa donna, che pare essere la blogger più influente del mondo.

Bene, questo Maggio potremmo trovare, oltre ad Arthur di Quadernodegliappunti anche il cane dei Griffin, l'ex calciatore Taglialatela, Marco Columbro, l'ottusangolo del grande fratello, Jackie Chan, il responsabile vendite della Birra Bavaria, un ragioniere bielorusso di Scientology e per finire Davide Marotta, attore dello spot televisivo degli anni '80 Ciripiripì Kodak, che ha recitato anche come il neonato di Satana nella passione di Mel Gibson; egli in realtà è un alieno di nome Babamgida.

lunedì 9 marzo 2009

Centauri

Questo video non potevo non postarlo.
Francu89 ed il suo team, da quanto ho capito, sono ragazzi di una città vicino a Cagliari, che si divertivano a fare acrobazie in motorino.
Hanno un canale su youtube ed un sito dove sono contenuti un sacco di filmati.
Per molti di voi questi saranno dei vandali e degli asini che si divertivano a rischiare di farsi male per delle banali impennate e per trasmettere i video su youtube.
Bè in sostanza avete ragione, comunque io, che una dozzina di anni fa queste cose le facevo, non posso nascondere una parziale ammirazione.
Sono nato in una zona dove si vive in una vera e propria apoteosi del motore, vicino a dove quei motorini li costruiscono. Andavo in giro anche io a fare il cretino in motorino, anche io ho mi sono sbucciato i gomiti ed ho spaccato le forcelle per imparare ad impennare, anche a me hanno sequestrato tre volte lo scooter tra le innumerevoli fughe perchè non usavo il casco ed avevo il motorino truccato, anche a me hanno fatto multe per centinaia e centinaia di migliaia di Lire ed un processo per una fuga dai vigili urbani in moto in pieno centro storico dove si teneva il mercato settimanale, con investimento di una postina come epilogo.
In realtà, in quella partentesi di vita durata un paio di anni, si formò un gruppo simile a quello di Francu89, un gruppo di Centauri che si organizzavano da soli per divertirsi nel bene e nel male. Capii davvero un sacco di cose sul mondo, non studiavo nemmeno io quasi nulla, si viveva in un mondo a parte, un mondo dove si scappava da una scuola dura, per cercare di organizzarsi nel cercare la libertà, nel cercare una vita da vivere nel presente e non solo studiare ed ascoltare chi ti spiega qualcosa con la faccia scontenta, per poi sperare in un futuro.
Sono discorsi complessi, discorsi che mettono in gioco la formazione del carattere degli adolescenti, l'autorità in generale, i genitori, la scuola, la società, la religione. Qualcuno dei miei amici mi ha fatto notare che i ragazzi di adesso queste cose non le fanno perchè hanno più donne e soprattutto iniziano a concluderci qualcosa prima. Forse è vero, anzi sicuramente è vero, se però mi chiedessero di tornare indietro non credo farei mai a cambio. Perchè? Perchè o si ama davvero, o tanto vale confrontarsi con se stessi e ciò che si ha attorno, soprattutto a sedici anni.

lunedì 2 marzo 2009

Chiavi di accesso del mese di Febbraio

Ecco le chiavi di accesso più curiose che hanno portato al sito nel mese di Febbraio scorso:

1 - "perle complottiste" wikipedia. "Perle complottiste" è un sito che va di moda in questi tempi.
Principalmente "Perle complottiste" si occupa di smontare le teorie di coloro che credono in verità nascoste o complotti non palesati alla popolazione.
E' un sito che non amo, perché non mi piace il loro modo di lavorare, cercando al massimo di ridicolizzare chiunque si occupi di verità alternativa. Ho già messo in evidenza come stanno le cose sul signoraggio e la sovranità monetaria, mentre soltanto perchè sul sito di un portale di destra, lo staff di "Perle complottiste" ha trovato alcuni errori concettuali, si è permesso di scrivere che chiunque parlasse di signoraggio era un complottista e che "i complottisti" che avevano scritto su wikipedia come definizione di signoraggio la differenza tra valore nominale e costi di produzione erano dei beoti, quando la definizione era in realtà corretta.
Non dico che sia un sito inutile, spesso mette in evidenza alcune imprecisioni di persone come Giulietto Chiesa, di Tankerenemy, di Mazzucco eccetera, non mi piace però la loro impostazione, così sicuri delle "verità ufficiali" propinate dai media, anche quando le versioni fanno effettivamente acqua oppure le cose non tornano. In aggiunta i loro articoli e post non si possono commentare.
Per quanto riguarda questa chiave di ricerca è possibile che ci si riferisse alle diverse critiche che perle complottiste muove contro Wikipedia. Io stesso ho parlato male di Wikipedia, perchè in effetti è uno strumento con diversi limiti; ciò non toglie che vi si possano trovare articoli ben impostati. Personalmente considero Wikipedia come quella che una volta sarebbe stata definita "voce del popolo" con l'aggiunta di qualche miglioramento portato dalla tecnologia.
2 - "...mi sento sfigata..cosa devo fare per cambiare" Tu ama.
3 - "antonella grillo 26 anni su facebook" Mah, immagino questa chiave di ricerca sia il risultato di qualcuno che si diverte a curiosare in facebook e cercava di sapere se c'era la figla di Beppe Grillo, che non so se si chiami Antonella e nemmeno so se sia su Facebook, dato che di Antonella Grillo ho visto che ce ne sono diverse.
4 - " appunti su che cosa ci dice la scienza sul mondo che ci circonda" Cosa cercava di trovare questo non riuscivo a capirlo, poi ho scoperto che questo era il titolo di un tema uscito alla maturità. Mi pare un tema molto generale, forse lo avrei scelto anche io se fossi stato studente delle superiori. Chiaro che tutto dipende da con quale approccio scientifico si considera il mondo, e qui ci si scontra con il problema dei limiti umani e della frammentazione del sapere. Credo che forse uno degli argomenti importanti da sviluppare potrebbe essere la vulnerabilità delle analisi statistiche, a dispetto del mondo attuale. Ricordo di avere visto alcuni minuti di un telfilm Americano attuale (non ricordo il titolo) dove un ragazzo aveva elaborato una formula PERFETTA per capire o meno, in base all'andamento della stagione di un giocatore di baseball, se quest'ultimo, a seguito di un miglioramento si dopasse oppure no. Questa formula secondo gli agenti della polizia era perfetta e veniva usata per ricattare i giocatori. Ogni commento è superfluo.
5 - "chamas@tele2" A volte mi chiedo davvero come funzioni un motore di ricerca, non capisco il criterio logico perchè compaia questa chiave di ricerca tra quelle che accedono al sito, e soprattutto, quando ho riscritto la parola in tutti i motori elencati tra quelli che hanno portato al sito a Febbraio (google, altavista, arianna, virgilio, yahoo) non è ricomparso il mio sito tra i risultati.
In realtà l'email corrisponde a quanto pare a quella di un ragazzo presumibilmente Veneto che ha organizzato una escursione per il CAI.
La cosa non è importante ma approffito di questa chiave per elencare alcune considerazioni:
Prima considerazione: Quando si inserisce un indirizzo e-mail in un documento pubblicato in internet, questo inidirizzo sarà sempre reperibile da chiunque, anche se questa non era la finalità che ci si era preposti. Perciò ad oggi chiunque può sapere che quell'indirizzo corrisponde a quella data persona, che peraltro ha indicato anche un numero di telefono di casa, dunque chiunque può sapere che quell'indirizzo internet corrisponde a quella data persona, ed anche dove abita.
Seconda considerazione: I motori di ricerca hanno criteri particolari non è tanto chiaro, come si potrebbe pensare, che le pagine di ricerca elencate siano il frutto di un algoritmo standard, in particolar modo mi pare di aver notato che:
- I primi risultati sono frequentemente quelli derivanti da chi ha pagato soldi per pubblicizzare il sito in qualche maniera.
- I risultati vengono aggiornati davvero velocemente, una pagina può entrare nel database di un motore di ricerca anche il giorno stesso alla sua pubblicazione.
- I risultati cambiano velocemente non perchè alcuni risultati prendano il posto di altri, ma piuttosto perchè alcuni risultati misteriosamente "spariscono".
- I risultati non sono casuali o rielaborati a random, perchè il risultato di una chiave di ricerca è lo stesso se si ripete l'operazione a distanza di ore.
- I risultati di motori di ricerca diversi sono diversi, mi pare significativo il fatto che essi prediligano la compagnia di appartenenza (ad esempio è più facile che Google porti come risultato una pagina blogspot rispetto a Windows live Search o Yahoo)
- I siti con diversi link, soprattutto ad aggregatori di successo quali techocrati, compaiono più frequentemente tra i risultati di ricerca.
- I siti o blog non aggiornati da tempo, subiscono un drastico calo di accessi da chiavi di ricerca, ergo, l'algoritmo che elabora i dati ha la facoltà di prendere in esame il fatto che il sito sia più o meno aggiornato.
- I siti più popolari (accessi, link, pagerank...) sono solitamente quelli più presenti nei risultati
Questo per fare capire chiara una cosa: si parla di internet libero e di televisione controllata, di internet come mezzo di comunicazione davvero democratico eccetera, ma in realtà questa affermazione non corrisponde al vero. Questo perché motori di ricerca come google, principi tra gli strumenti di utilizzo di internet:
- Funzionano secondo la logica del profitto
- Non elencano i risultati di un algoritmo casuale od imparziale relativo ad un conteggio di parole ma seguono dei criteri di selezione che mirano a prediligere siti più popolari.
6 - "mi posso reincarnare in un alieno?" Curiosa domanda, soprattutto perchè presuppone la certezza che esistano gli alieni e che il fenomeno della reincarnazione sia veritiero.
7 - "storia di Super Mario" Super Mario è l'eroe dei videogiochi Nitendo, nonchè il personaggio dei videogiochi più famoso al mondo. Inizialmente compare in un videogioco come Jumpman, poi diventa il protagonista di un videogioco suo, Mario Bros, dove lui e suo fratello Luigi vanno nelle fogne di newyork per uccidere tutti i nemici che occupavano le fogne. Mario Mario Inizia a chiamarsi Super-Mario in super Mario Bros, il gioco che lo ha portato alla celebrità assieme a suo fratello Luigi Mario. In quel gioco Mario Mario può diventare super mangiandosi un fungo (e qui qualcuno potrebbe chiedersi se davvero sia un caso che anche i funghi allucinogeni siano considerati sacri in diverse culture). Se nel primo videogioco i due fratelli dovevano uccidere i mostri che avevano occupato le fogne di New York, in Super Mario diventano più nobili, ovvero debbono salvare una principessa, ammazzando i mostri e guadagnando vite raccogliendo monete d'oro.
Da quel gioco, dei primi anni ottanta, Mario diventa così famoso da diventare protagonista di numerosi videogiochi. In Super Mario 2 Mario combatte assieme alla principessa che aveva salvato e ad un fungo-nano animato contro i cattivi di turno. In Super Mario 3 a Mario può spuntare una coda e mettersi a volare. In dottor Mario Mario prende la laurea e diventa medico, poi ci sono state una serie di evoluzioni che non ho più seguito, da Mario che guida i Go-kart passando per Mario contro l'enorme scimmia dei videogiochi Donkey Kong, fino ad arrivare a Mario che fa l'imbianchino, gioca nell'NBA a basket, a calcio, a baseball, a tennis, ed a golf. Pochi sanno che Mario è stato in un videogioco anche insegnante di dattilografia, e che agli albori della carriera (1983) compare anche nel gioco Mario's cement factory come lavoratore in una fabbrica di cemento. Curioso notare come l'alter ego cattivo di Mario, Wario, parli con "accento più simile all'Italiano" rispetto a Mario.
Era uno dei miei giochi preferiti quando frequentavo le scuole elementari.
8 - "voglio sapere se si tratta spesso un argomento di cronaca sul quotidiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!" Attimo di delirio a quanto pare. Gli argomenti di cronaca sono trattati sui giornali altrimenti non sarebbero per l'appunto argomenti di cronaca. Il problema semmai è quali eventi importanti non sono riportati sui giornali e quali invece sono riproposti in tutte le salse.