giovedì 22 dicembre 2011

Chiavi di accesso di Novembre 2011

Ero convinto di averle già pubblicate, ma la connessione è saltata.

Dunque:

1
 "per quale motivo lo stato impone al cittadino da pagare le tasse"

Lo Stato dovrebbe essere una struttura che governa i cittadini ed espressione della volontà dei cittadini stessa. Purtroppo però, come è scritto nella costituzione, non sono ammessi referendum in materia tributaria, o riguardanti trattati internazionali. Questo significa che la costituzione fu studiata apposta per mantenere le persone tranquille, infatti se uno voleva dichiararsi indipendente c'era una condanna ad attentato all'unità dello Stato che prevedeva l'arresto ed un sacco di anni di prigione.
Quindi gli Stati sono un modo per organizzare il mondo che ha bisogno di essere sostenuto dalle persone, e per sostenere queste entità richiedono che la moneta che regola beni, servizi e tempo, torni indietro allo Stato. Da una parte lo Stato può offrire molti servizi, dall'altra può essere invasivo. Quando le persone che abitano dentro ad un territorio organizzato da uno Stato si rendono conto che converrebbe loro andare da un altra parte, o starsene da soli, allora di solito, o lo stato fallisce, o c'è una rivolta, o si svuota, o viene conquistato.


2 - "Che cos'è l'Eurosistema"

E' il sistema che gestisce l'Euro, un altro pò e a forza di sta ventata di economia debito/tecnologia/ psicofarmaci e riusciva davvero a pareggiare tutti gli Europei a livello dei paesi del terzo mondo così la globalizzazione era davvero facile. Vabbè va, non tutto il male vien poi per nuocere.

3 -
  "prof ferrante pierantoni"

Perchè il nome di un professore che gestisce la sicurezza informatica per la pubblica amministrazione ed è docente di costruzione di reattori nucleari, porta al mio blog? Boh sarà comparso in un link a destra. Comunque son poi giunto all'homepage della rivista Gnosis dove scrive questo professore, e mi pare interessante, non capisco perchè il numero tre di quest' anno sarà disponibile solo nel febbraio 2012, errore o semplicemente notizie sensibili?

4 -
"perché i banchieri ebrei finanziarono lenin."

Perchè ce l'avevano con lo Zar.

5 -
" vedo tutto ma non dico niente"

Ah,e quando uno scrive una cosa del genere sulla barra di Google, cosa si aspetta di trovare?

Primo risultato : una citazione di Ligabue da Wikipedia (che non dice peraltro così)

Secondo risultato : una citazione di Oscar Wilde da Wikipedia (che non dice peraltro così)

Terzo risultato : esperienza di percezione di Dio dal sito ricercheevolutive.com

Quarto risultato : il mio blog

Vai poi a capire gli algoritmi di Google.

Comunque se vedi tutto e non dici niente sei della lega del chissenfrega.

6 -

  utilizzo del computer ha cambiato la vita delle persone

Già Già, in male a volte. In bene altre. Io grossomodo sono a favore del computer altrimenti che cavolo sarei ancora qua a scrivere? E' solo che tutta questa capacità è anche responsabilità.

Saluti

P.S. Perchè sono linkato da un azienda Californiana che si occupa di sicurezza del Web ?
notify.bluecoat.com/notify-Grey-List

Bah

lunedì 21 novembre 2011

Cosa accade in Italia e nel mondo

Cosa accade in Italia, in Europa, nel mondo

PUNTO PRIMO: ANALIZZARE LA TECNOLOGIA.

Chiunque dotato di sufficiente spirito di osservazione, anche un bambino, può capire una cosa: non è l'economia quello che più ha cambiato la vita degli uomini, non è la politica, la globalizzazione, l'applicazione del diritto, e nemmeno le scoperte scientifiche in senso stretto.
Ciò che più ha cambiato la vita dell'uomo negli ultimi due secoli è l'applicazione della tecnologia su larga scala.
Per capire il mondo attuale non è sbagliato usare teorie riguardo al genere umano che potevano avere sviluppato gli allievi di Socrate o gli psicologi del comportamentismo, queste e tante altre cose, hanno il loro valore, così come lo hanno centinaia di teorie. Tutto questo però va inquadrato DOPO essersi ricordati del ruolo giocato dall'influenza della tecnologia. Quest'ultima è così ovvia, è così spesso trattata in chiave di generico "progresso", dall'essere immune da meditati giudizi che si soffermino a capire quanto possa essere utile all'uomo e quanto dannosa.
Ancor prima dell'unità d'Italia la tecnologia è ciò che più si apprestava a cambiare le vite degli uomini. Ad un abitante delle mie parti, non troppo immerso nella politica, non ha fatto enorme differenza l'essere sotto gli Estensi, lo Stato della Chiesa o il Regno d'Italia, certo le differenze c'erano, ma mai differenze che arrivassero a stravolgere completamente le abitudini di vita come ha fatto la tecnologia.
Il rapporto con la terra, il rapporto con gli animali, il rapporto con la fatica, il rapporto tra gli uomini, l'uso del linguaggio e dei pensieri, è vertiginosamente cambiato.

PRO E CONTRO DELLA TECNOLOGIA

I PRO

I punti a favore della tecnologia sono tanti. Se quando ero piccolo sentivo ad esempio un sacco di persone che dicevano fesserie, adesso ne sento altrettante.
E dov'è il vantaggio? Il vantaggio è che almeno adesso, il più delle volte, uno ci pensa due volte a dire una panzana, perchè può essere smentito subito da Internet, quindi capita molto più spesso che lo faccia in buona fede.
Internet e le nuove tecnologie hanno permesso di avere accesso ad una conoscenza immane, i satelliti poi, tra comunicazioni, navigatori e previsioni metereologiche hanno portato ad una capacità di analizzare il pianeta terra vastissima. Vi faccio notare che solo 90 anni fa mi raccontava mia nonna, il livello di ignoranza per quello che riguardava ad esempio i paesi stranieri o le persone di altri popoli era enorme; mia nonna si ricorda di quando da piccoli, dei suoi amici piccoli, non credevano che un nero fosse di quel colore di pelle al naturale, e lo grattavano per vedere se riuscivano a tirare via lo sporco.
La tecnologia in passato, ha consentito agli uomini di non dover andare a raccogliere la legna od il carbone per scaldarsi, di non dover arare i campi con i buoi ma con dei comodi trattori con l'aria condizionata, di poter costruire migliaia di artefatti semplicemente assemblando dei pezzi di fabbrica costruiti da dei robot, di usufruire della luce elettrica ovunque, di parlare con persone dall'altro capo del mondo in tempo reale, o di spostarsi grazie a degli aerei dall'altra parte del mondo in poche ore. Anche le persone grazie alla tecnologia sono solitamente più in salute, molti meno hanno difetti fisici come la schiena storta e molti meno muoiono di malattie infettive. Chi abita nell'occidente, vive solitamente con ampia disponibilità di ogni cibo, ampia disponibilità di conoscenza, di muoversi e di viaggiare, di ampliare i propri interessi.

I CONTRO


L'uomo si trova davanti milioni di apparecchi che hanno milioni di usi. con un cellulare ormai puoi: telefonare, ascoltare la radio, scrivere, fare i calcoli, usare una sveglia, usare internet, televisione, video, ascoltare musica e registrare filmati, compiere operazioni bancarie, prenotare direttamente biglietti ed acquistare merci, conoscere persone on-line, giocare, accedere ad un enciclopedia, usare un navigatore satellitare, crearti una seconda vita virtuale, firmare documenti con la firma digitale, eccetera eccetera.
Tutto questo è Fantastico. E dov'è quindi il problema?
Gli uomini stanno perdendo il contatto con la terra, con la materia, e con quello con il quale interagiscono.
Spesso si mangia cibo che non si sa cosa sia, carne da allevamenti intensivi in una non precisata zona di un paese, che non si sa se sono pieni di ormoni, anabolizzanti o quant'altro. Cereali geneticamente modificati, frutta che sembra non avere più sapore perchè viene da coltivazioni dove piantano alberi innestati secondo la produttività, annaffiati più del dovuto, investiti di antiparassitari, poi staccano la frutta ancora acerba e la trasportano per migliaia di chilometri facendola maturare con delle sostanze chimiche tipo etilene.
Spesso ci si cura con medicine che non si sa cosa siano, ci si informa tramite canali di informazione che non hanno problemi a contraddirsi, e si usano i propri risparmi economici in investimenti che non è chiaro dove investano i soldi, nelle mani di chi vadano e quando. Anche le case che si abitano usano spesso materiali di scarsa qualità facendoli passare per avveniristici.
Analizziamo bene il concetto: c'è la possibilità di diminuire le fatiche fisiche, di coltivare di più, di informarsi all'istante, eppure l'ignoranza con ciò che ci è più vicino è aumentata.
Il non plus ultra è stato quando un mio amico mi ha detto di aver conosciuto ed essere uscito con la sua vicina di casa tramite Badoo (community per incontri) e quando un altro mio amico ha detto di aver comprato tramite E-bay un pezzo del computer da quello che abita al piano sopra al suo senza sapere fosse lui.
Tornando ai risparmi, esemplare il fatto di alcuni promotori che si mettano a ridere quando vedono la foto di un broker di fianco ad un fondo, perchè dicono che è assurdo pensare di fare riferimento ad una persona. Un'altra cosa che ho notato tempo fa, è come molte persone siano contente di lavorare per oppure con una società per azioni piuttosto che con un privato, questo non dico in termini fiscali, ma proprio in termini di contentezza, come se la S.p.a evocasse qualcosa di grande, di bello, di giusto ed anche democratico, perchè fa riferimento al mercato, mentre invece storcono il naso se devono lavorare per qualcuno che magari conoscono.
Cioè abbiamo più accesso alla conoscenza, ma quello che più sta a noi vicino non lo conosciamo, provate a chiedervi, non dico chi ha fatto i vostri vestiti, ma in che fabbrica sono stati prodotti. Ricordo come in una presentazione di Benettazzo facessero vedere che le borse firmate, tipo quelle di Prada da 2000 Euro venissero prodotte in un capannone in India dove le persone lavoravano per terra in mezzo al piscio. Ora, io non dico che le borse di Prada non siano belle, ma pensare che magari nessuna delle donne che le compra le comprerebbe se sapesse che sono un insieme di pelle e plastica prodotte da indiani per un prezzo di 20 volte più basso, è un pò strano. Ancora più strano è pensare che uno degli strumenti più usati ora sia il computer, ma come buona parte delle persone non abbia la minima idea del software o dell'hardware che compongono il computer. Sì possono sapere le caratteristiche commerciali, come i venditori, ma cosa ci sia dentro al chip al silicio oppure secondo quali algoritmi funzioni il sofware, lo sanno davvero in pochi.

Buon uso della tecnologia.

La tecnologia è fantastica ma usata in questi termini annulla l'essere umano perchè lo aliena dal mondo e lo distanzia dalla materia.
E' probabile che il piano di alcuni sia quello di sostituire i cibi con cibi sintetici, ma questo altererebbe il rapporto tra terra e uomo e dato che le ricombinazioni chimiche degli ultimi cinquant'anni hanno evidenziato una alterazione nei processi di biodegradabilità della materia, se non interferenze con il sistema endocrino degli esseri umani ed anche tossicità, forse non è un buon piano.
E' molto più probabile che il piano di alcuni sia quello di demolire gradualmente le identità statali e creare una mondo più coeso dove poter usufruire al meglio di questa tecnologia grazie a lungimiranti tecnocrati che possano portare il genere umano ad una maggiore conoscenza, a vivere più a lungo ed in serenità, ed a conquistare nuovi pianeti, questo senza per forza diventare tutti simili.
Questo personalmente non ritengo essere un cattivo uso della tecnologia, ma va riconsiderato prima il rapporto uomo/terra/macchine e va spiegata l'attenzione da riporre nel tutelare l'individualità e soprattutto chiarita la gerarchia con la quale si sta operando e le disponibilità appurate. Inoltre bisogna chiarire quali metodi vengono usati, attuamente quanto possano essere invasivi, chi ne è l'ideatore e chi i corresponsabili.

PUNTO SECONDO : LA POLITICA ATTUALE

Attualmente la politica interna Europea ha perso di significato, poichè le ideologie di sinistra e di destra si sono rivelate specchietti per le allodole.
La sinistra è figlia del comunismo : un -ismo mendace che non nota il fatto che l'uno ed il tutto non sono la stessa cosa.
Gli uomini non sono tutti uguali e pensare che governino tutti direttamente e contemporaneamente è impossibile a meno che non diventino tutti dei robot. Il comunismo ha tradotto il sentimento di solidarietà, di rispetto per gli altri, l'amore, in un pensiero dogmatico, ha compiuto quell'errore tragico, ha distorto un passaggio logico: poichè io voglio bene e rispetto gli altri, gli altri vogliono bene e mi rispettano, allora significa che siamo perfettamente uguali. Chè è un pò come dire, se Gheddafi rispetta Sarkozy, e Sarkozy rispetta Gheddafi, allora significa che Sarkozy e Gheddafi sono la stessa persona, oppure se Tizio vuole bene a suo figlio di 5 anni e il figlio di Tizio vuole bene al papà, allora sono uguali, hanno gli stessi diritti e doveri, le stesse capacità e sono la stessa persona. Questo sentimento di unione si trasforma in inglobare tutto sotto lo stesso nome, creare una massa per meglio controllarla, come era poi prefigurato. Capisco una reazione fisiologica di un gruppo di sottomessi ad un dittatore, ma pensare che il dopo sia organizzato da una non precisata "massa" mi pare un errore volontario.
La destra è figlia di un pensiero nazionalista che viste le radici del concetto di nazione e visto il risultato nel perseverare in questi concetti non è più accettabile, viste le armi oggi disponibili.
La destra "liberale" è composta da un aggettivo al quanto insignificante, ha senso se è accompagnata da principi di onore, di morale e di tolleranza, che quindi si discostano dal pensiero ultra-liberale per come è stato applicato, tutto questo a causa della natura intrinseca dell'economia.

PUNTO TERZO : L'ECONOMIA.

L'economia era, secondo l'etimologia, la gestione della casa. E' quindi importante capire che l'economia è una teoria che ha dentro di sè mille altre teorie.
Quindi, come un uomo può gestire una casa in mille e più modi diversi (esterno, arredamenti, suppellettili, ospitalità, abitanti, animali ammessi, sobrietà od opulenza, comportamenti tollerati al suo interno e non tollerati...) allo stesso modo il mondo (poichè l'economia è globale) può essere gestito in mille modi diversi, e quando vi sono scontri, le volontà economiche si aggiustano tra loro , che è appunto l'etimologia di finanza, mettere fine alle questioni.
L'economia però è libero arbitrio, non ha regole e non garantisce o tutela per nulla l'essere umano.
Così uno dentro casa sua non può accendere lo stereo al massimo con 3000 Watt di potenza, perchè il vicino non lo tollera. Questa situazione però non può essere gestita dalla sola economia, perchè se il vicino non tollera affatto questo rumore, non è certo che dicendo al suo vicino, chiudi le finestre e ti regalo 10 Euro od un cesto di banane, allora la situazione sarà risolta. Fortunatamente questo non succede perchè esistono delle leggi o molto più spesso delle consuetudini che con l'economia non hanno nulla a che vedere. Del resto volendo sottostare anche alla sola economia, non è sbagliato nemmeno vendere organi, uccidere, mangiare un uomo, eccetera.
Così l'economia non tutelando gli esseri umani, non può da sola governare il mondo, ed i banchieri che fanno dell'economia una dottrina di vita, non possono da soli governare il mondo (oppure possono, ma non sono in grado di tutelare l'uomo).
Auriti diceva che senza uno stato di diritto l'economia è libero arbitrio. Questo lo capisco, le regole economiche perdono spesso di significato, anche i bilanci di società possono essere precisi al centesimo e ripartiti nei giusti periodi di tempo, ma se alla fine il prezzo lo fanno il mercato e spesso pochissime entità, allora non ha più molto senso.
Quindi serve un entità che tuteli alcune questioni etiche di natura non economica, e probabilmente servirebbe anche una entità di studiosi che non debbano andare a lavorare ma abbia le disponibilità per portare avanti la ricerca e per dire la loro su cosa è meglio per gli uomini.

PUNTO QUARTO : LE TASSE

Ormai c'è una massiccia campagna di sensibilizzazione per pagare le tasse. faccio notare che adesso è un pò ridicolo dopo tutto casino che è avvenuto nell'economia, dove le grosse banche avevano tutti gli strumenti per fare qualsiasi cosa moltiplicare moneta, moltiplicare debiti, tripli salti carpiati in operazioni in borsa e le Società a maggioranza statale stesse facevano girare i soldi per paradisi fiscali come l'enel, o quando addirittura la banca d'Italia investiva in fondi alle Cayman, e quando si è visto in cosa consisteva lo spreco statale. Del resto io credo che l'economia dello Stato Italiano sia inevitabilmente fallita, come lo sarà anche quella degli altri stati, in preparazione alla nuova comunità Europea. In aggiunta è un pò difficile che gli Italiani paghino volentieri le tasse quando i prodotti degli extracomunitari gli stanno fregando il mercato, non avendo regole sul lavoro, cioè come fa uno a seguire le regole e pagare le tasse quando altri queste regole non ce le hanno e lo stanno fregando?
Cioè ma se le banche hanno provocato la crisi, perchè i cittadini devono avere più tasse? Ne dovranno avere meno i cittadini e più le banche. Ma dato che lo Stato non è in grado di gestirsi da solo, e dato che i cittadini hanno tollerato che i loro rappresentanti fossero degli inetti, allora le banche hanno pensato che tanto valeva che governassero loro. 
 
 

PUNTO QUINTO : I CONTANTI.

Questo può sembrare banale ma non lo è, questo riprende tutti i discorsi fatti partendo dalla tecnologia.
Se si aboliscono i contanti la moneta diventa ancora maggiormente strumento di controllo. La moneta può essere elettronica solo se prima, si fa il punto della situazione, si rende trasparente l'operato delle banche d'affari, si spiega come si moltiplica il denaro per filo e per segno, si riguardano le possibilità in borsa, si chiarisce come funzionano le stanze di compensazione eccetera..
NO alla moneta elettronica forzata, fino a quando non si fa luce sul funzionamento dell'Euro, che un tempo era solo nome che si dava dal vento che proviene da Sud-Est.

PUNTO SESTO : AIUTARE GLI UOMINI E GLI ITALIANI.

Per aiutare gli uomini e gli Italiani bisogna riavvicinarsi alla terra nella misura in cui i prodotti diventino più amati, bisogna usare sì la tecnologia ma per aiutare l'uomo non per alienarlo, in un mondo che viva in pace e che guardi allo spazio, senza creare false illusioni : i poveri ci saranno sempre, le differenze esistono, alcuni comportamenti sono oggettivamente meglio di altri. Inoltre bisogna ri-umanizzare l'economia: meno società per azioni, più imprenditori che ci mettono la faccia. Meno mercato virtuale più strette di mano. Denaro elettronico fiduciario, solo DOPO che saranno semplificati gli scambi, umanizzata l'economia e palesati i funzionamenti interbancari

martedì 8 novembre 2011

Chiavi di accesso Ottobre 2011

Dunque, il blog sta calando le visite sensibilmente, ma non mi importa, si va avanti.

Tra le chiavi di accesso

1 -  Wikipedia notizie sul dinaro d'oro che avrebbe voluto fare Gheddafi.

Ah, questa era una delle considerazioni che peggiorarono la situazione di Gheddafi secondo Russia Today, luogocomune.net ed altri siti.
In altre parole Gheddafi voleva inserire una nuova moneta Africana col controvalore aureo sganciata da Dollaro, Euro od altre valute. Mi pare di ricordare che alcuni diplomatici francesi, forse anche Sarkozy, parlassero in passato delle decisioni della Libia come qualcosa che poteva minare la stabilità finanziaria mondiale. Ora, pare che Gheddafi avesse un sacco di disponibilità, che lui diceva essere in realtà finalizzati a sviluppare lo stato Libico, tra l'altro numerose compartecipazioni in società multinazionali, e finanziarie. Da quanto ricordo avevano anche fatto perdere un sacco di soldi a Gheddafi delle banche d'Investimento internazionali, e forse per questo si era incazzato e voleva ritornare al gold standard. Io in un esempio per assurdo avevo anticipato più di due anni fa quello che è accaduto alla Libia, nel post "le frottole de le frottole del signoraggio secondo fotogian v 2.0"
Difatti scrivevo:

" Mettiamo che la region Sardegna voglia crearsi una moneta propria in base alle necessità della comunità.
Innanzitutto, il mondo intero comincerebbe a dire che sta andando in controtendenza con l'economia, poi dovrebbe fare una moneta convertibile con il dollaro e le altre, per potere scambiare i beni, ed a quel punto la sua valuta sarebbe soggetta alle speculazioni di terzi (Soros docet) che potrebbero sconquassare l'economia locale, comincerebbero ad entrare nei circuiti bancari internazionali e sarebbero da quel momento facilmente influenzabili, a meno che per assurdo la Sardegna non possedesse un prodotto importantissimo quale il petrolio in grandi quantità, a quel punto vedrete che per poterlo vendere sarebbe comunque obbligata a vederlo in un altra moneta (Saddam docet) oppure si inimicherebbe ulteriormente i compratori...
Se la Sardegna decidesse di non rendere la sua valuta convertibile, e riuscisse a svilupparsi armoniosamente senza bisogno degli altri stati se non magari barattando qualche prodotto con un altro come fa la Libia, allora, sarebbe isolata dal resto del mondo, probabilmente dichiarata stato anti-democratico e sarebbero mandati al suo interno degli economic hit-man per affossare i rappresentanti del popolo come facevano gli Americani con gli stati del Sud, per fare credere alla popolazione di vivere in un governo ingiusto e per la minima cazzata la stampa internazionale direbbe che non c'è libertà di stampa e si lamenterebbe con gli organismi multinazionali perchè non intervengono, perchè la gente vive senza l'accesso ad internet o roba così. Certo si potrebbe obbiettare che starsene chiusi in un isola riducendo al minimo i rapporti col mondo non è il massimo, ma forse considerando il tenore di vita di alcuni occidentali non sarebbe nemmeno il minimo.  "
Ma io confesso che non posso sapere cosa davvero è accaduto, perchè le notizie erano contrastanti, e al grande pubblico passano un sacco di illazioni, immagini distorte, argomentazioni ridotte ed anche falsità.


2 -  quali sono le principali innovazioni infomatiche nel 2011

Dopo la trasmissione di dati a distanza a velocità di terabyte in pochissimo tempo, mi pare si sia raggiunto già un buon punto, comunque un servizio televisivo faceva vedere un controller inventato da un Giapponese dove veniva creato un ologramma con il quale si poteva interagire con le mani, ovvero in senso tattile, e modificarlo in tempo pressochè reale; invece su questo sito internet, ci sono alcune novità non del tutto legate all'informatica ma alla tecnologia più in senso generale, tipo la videocamera che è un bagaglino di meno di 3 centimetri per lato (3x2,7x2,7) con batteria da 36 minuti, 32 Gigabytes di memoria, il tutto che si collega alla USB. Più sorprendente invece è il controllo della macchina attraverso il pensiero tramite una apparecchio collegato alla testa che interpreta l'elettroencefalogramma e lo traduce in comandi guida (accelera, curva...), altra invenzione presente nel sito, la giarrettiera da regalare alla consorte che avverte quando a distanza questa è eccitata attraverso l'analisi della arteria femorale. Ma io mi chiedo, e se va semplicemente a correre??? Come può essere poi che sia stato un successo commerciale io non so.



E poi ragà sempre la stessa roba di chiavi di accesso. Sarò io che mi impegno meno? Questo mese va così e comunque chiavi molto interessanti non ne ho trovate


giovedì 27 ottobre 2011

Sic transit gloria mundi 2

Incidente incredibile Domenica scorsa a Kuala Lumpur.

Le immagini mostrano il motociclista Simoncelli che imposta una curva in maniera errata, piega troppo all'indentro, e viene travolto da altri due motociclisti, il secondo era Valentino Rossi.
Viene investito in pieno da entrambe le moto, questo famosissimo pilota soprannominato SIC, gli parte via il casco e non si rialza più.
Dopo poco la triste notizia: è morto.

I commenti a caldo sono diversi, mentre oggi i funerali in mondovisione nella sua cittadina.

E la conclusione che mi viene automatica.
Se la gloria terrena di Gheddafi è passata ed il suo epilogo è consistito in un cadavere trasfigurato,  deriso e messo in mostra in un pollaio, quella di Simoncelli pare non sia passata così rapidamente ed la sua immagine rimarrà sicuramente, come ha detto il prete che parla sottovoce e che accompagnava il telecronista, legata alla sua città chiamata Coriano. Forse con una statua, forse con qualcosa di simile.


Allora forse la gloria terrena non passa sempre "così" (sic) ma a volte passa in altri modi, o passa molto meno lentamente.

Ma dopotutto, uno è stato ricordato come tra le persone più crudeli al mondo, l'altro è stato addirittura ricordato come perfetto. E allora, sarà lo spirito che permea il tempo a stabilire, io dico che Simoncelli era più buono, ma Gheddafi si era caricato di responsabilità non indifferenti.

Un saluto comunque al grande e simpatico campione ed un saluto anche a Gheddafi che dopotutto nei suoi discorsi alle Nazioni Unite, sollevò problemi alquanto reali, e si mostrò per quello che era: un dittatore che cercava di stare bene, di far star bene la sua famiglia, e di far star bene la sua gente, per come poteva, figlio della rivoluzione, convinto fino alla morte nella  Jamāhīriyya, dopotutto lui aveva combattuto per quello, per creare uno stato che non fosse troppo legato all'occidente, non ci è riuscito ed è morto. La sua corsa, forse a volte giocando anche sporco, l'ha fatta anche lui.

martedì 25 ottobre 2011

La guerra e la popolazione

Titolo di un libro edito da Zanichelli, scritto nel 1917, pubblicato nel 1918 come parte della collana della rivista di scienza "scientia".

Paragrafo 6 : Selezione e Guerra


"DA Hegel a Treitschke, la filosofia tedesca aveva proclamato il principio che la guerra temprasse l'umanità, come le tempeste preservano il mare dalla putrefazione, e che il condannarla fosse perciò non solo assurdo, ma immorale. Da questi germi filosofici si sviluppò e si diffuse in Germania, specialmente dopo la vittoria del 1870, l'opinione - oggi comunemente condivisa da scienziati e da profani di quel paese . che la guerra sia una necessità biologica, un episodio della lotta per l'esistenza, un mezzo per rigenerare e purificare il genere umano. Ma prescindendo dal momento attuale e dalle dottrine dogmatiche della scienza tedesca, asservita al militarismo e all'imperialismo, anche in passato, da Eraclito in poi, vi furono degli scrittori i quali sostennero che la guerra, nonostante la distruzione di vite umane che determina, finisce con l'avere un effetto favorevole sull'evoluzione dell'umanità"


Paragrafo 7: il problema della popolazione dopo la guerra

[Epilogo]


"La guerra con i suoi orrori, con i suoi lutti, con le sue malattie, esercita un azione del tutto disgenica, che intacca il nucleo più sano della nazione. Il problema post-bellico della popolazione sarà quindi un problema essenzialmente eugenico; e non basterà che i popoli si ricostituiscano come numero, ma converrà che rinascano come razza. E perciò l'avvenire sarà di quelle nazioni che risolveranno il problema della popolazione, non con la brutalità animalesca dell'istinto sessuale indisciplinato, che procrea cecamente, ma con i criteri eugenici, che l'intelligenza, il raziocinio e la scienza possono suggerire. Così la virtù della razza potrà risorgere per li rami e riaffermarsi, rinnovellata, in quella lotta per il dominio, che sembra essere la legge suprema che governa l'evoluzione dell'umanità."



Ecco, questo gruppo di scienziati ancor prima della fine della prima guerra mondiale, dapprima critica i tedeschi per il loro approccio favorevole alla guerra, poi considera che finita la guerra il problema essenziale sarà quello eu-genico.

Aveva ragione Einstein: due cose sono infinite: l'universo e la stupidità degli uomini, anche se sul primo nutriva ancora qualche dubbio.

In un momento dove si parla di terza guerra mondiale, che sarebbe stata prevista da alcune parti della massoneria, come testimonierebbe lo scambio epistolare tra Pike e Mazzini, mi sembrava giusto che forse chi predica maggiore armonia globale, tanto cattivo non è. Ecco forse io non lo chiamerei nuovo ordine mondiale, perché la parola ordine non mi piace molto, ma comunque aspirerei ad un mondo più sereno tra chi abita vive sulla terra. E' giusto così.


lunedì 24 ottobre 2011

Sri Aurobindo ed il piano segreto

Sri Auribondo era un saggio che veniva dal Bangladesh, ha studiato in occidente, per poi impegnarsi nel liberare l'India dagli Inglesi; difatti faceva parte di una società segreta che si chiama il Lotus and dagger o una roba così.
Ha imparato un sacco di lingue, dal sanscrito, passando per il greco, le lingue moderne eccetera, diceva di aver raggiunto il nirvana, e un sacco di altre cose.
A un certo punto dice che non si voleva più battere contro l'Inghilterra, ma contro l'intera natura universale.
Poi conosce una donna che comincia a chiamare "la mamma" e comincia a dire che il mondo materiale non è sbagliato in sè ma è solo in una fase di transizione ed aspetta l'evoluzione dell'uomo che raggiungerà un intelligenza divina. Muore e "la mamma" continua la sua opera, fondando tra l'altro la città che si chiama Auroville e che non c'ha moneta, ma tutto da quanto ho capito è un pò in stile fricchettone tendente al carnaio.



Dai "last poems", tradotti in Italiano da Ugo Montanari che era un preside di Liceo nella città in cui vivo.



Per quanto lunga sia l'ora della Notte,
Non sognerò che il piccolo ego e l'involucro del corpo
Siano tutto ciò che Dio rivela nel disegno della nostra vita,
L'estremo risultato del compito cosmico della Natura.
Una più grande Presenza opera nel suo seno;
Da molto essa prepara la sua lontana epifania;
Anche nella pietra e nell'animale si cela la divinità,
Luminosa maschera dell'eterno.
Essa proromperà dal confine tracciato dalla Mente
E farà testimonianza del cuore presciente;
Compiendo il meraviglioso piano occulto,
Rivelerà lo spirito universale e immortale che è nell'uomo
Anche in questa inerte e cieca Natura,
A lungo velata in ogni parte incosciente.
Ora, dato che questo bell'argomentino, di questa volontà che si deve manifestare, che non si capisce se sia buona o cattiva, me lo ritrovo sempre più spesso, una cosa logica da fare sarebbe esaminare le parole di questo qua che ne parla e che si dice sia un grande poeta, saggio, incarnazione dell'assoluto eccetera.
Quindi questo dice, per quanto ne capisco io,
Per quanto possano durare questi momenti bui,
Vorrò sempre che le persone con le loro coscienze ed il loro corpo,
diventino ciò che la natura vuole ed alla quale tende.
Una grande Presenza con la P maiuscola opera dentro la natura, e si prepara da molto tempo.
anche nella pietra e nell'animale c'è Dio, chè è la rappresentazione, o maschera o persona, dell'eterno.
Questo Dio andrà oltre al confine tracciato dalla mente, e darà segno del cuore capace di prescienza (che vede il futuro).Compiendo questo sbalorditivo piano occulto (o segreto), riuscirà a fare vedere lo spirito universale ed immortale che è nell'uomo, anche in questa natura a lungo velata in ogni parte incosciente.
Bah bah bah, ma uno se rinuncia all'Io, poi che vive a fare? Umili si, ma nulli no.

sabato 22 ottobre 2011

Sic transit gloria mundi

E fu l'epilogo della guerra in Libia. Mentre il resto del mondo è impegnato a rendere elettronico e tracciabile ogni scambio, a chippare gli animali, ma nello stesso tempo tutte le regole economiche con le quali era organizzata la società si sono rivelate paradossali ed in realtà erano a privilegio di chi quelle regole le faceva, è stato ucciso Gheddafi. Io non so se sia stato un uomo malvagio, perchè non l'ho mai conosciuto, e perchè in queste democrazie ti fanno credere quel che vogliono, d'altronde viene detto tutto ed il contrario di tutto, ma almeno una cosa va riconosciuta: se quello ucciso è lui, almeno le sue responsabilità se le è prese.

mercoledì 5 ottobre 2011

Chiavi di ricerca di Settembre 2011

Ecco c'ho un nuovo computer, c'ha la telecamerina e non c'ha non dico Word ma neanche Write. Provate a scrivere voi in Paintbrush. Almeno on-line c'è Blogspot. E poi com'è che i soli driver della stampante occupano quasi un Giga e che per fare una scansione coll'antivirus ci vuole quasi un ora? Vabbè che adesso i dischi fissi arrivano anche ad un Tera ma ci sarà proporzionalità tra quello che riusciva a fare un 486 e questi super intel? Boh Forse aveva ragione quello che voleva fare credere di essere venuto dal futuro. John Titor. Questo diceva di essere venuto dal 2036, che nel superuniverso ci son infinite possibilità ma che nel suo mondo c'era talmente tanto casino che sono dovuti tornare indietro per recuperare i primi IBM. Comunque passiamo alle chiavi di ricerca. Solo il mese scorso 57 accessi sono arrivati nel mio blog con la frase 1 - "Signoraggio bancario Travaglio" che è la chiave di accesso più volte ripetuta. In pratica il discorso è sempre quello, chi stampa soldi ha un forte controllo, mentre chi ha banche d'affari e si inventa stratagemmi per spostare fiumi di denaro al di là del fine, può avere il potere di distruggere il potere di acquisto della moneta ed il significato dell'economia. Una verità incompresa è che l'economia è espressione di volontà e non solo di ricchezza. 2 - imparare a memoria è sbagliato. No è normal, se si intende però imparare forzatamente ripetendo come un registratore allora ritengo che possa essere sbagliato. 3 - uccidere tutto il mondo tranne te... ah però bei pensieri mi fermo qua stavolta và . Buonanotte

mercoledì 14 settembre 2011

Chiavi di accesso Agosto 2011

Ecco come ogni mese l'analisi delle parole divenute chiavi di accesso al sito, elaborate da Shiny Stat.

1 - Chi era athinganoi?

Era una setta di Cristiani della Frigia, detti anche Melchisedechiani. Non ho mai sentito questa parola, Melchisedech lo associavo a roba Babilonese e non tanto al medioevo, difatti questa voce che compare in Wikipedia, non compare in molti siti se non in alcune presunte parentele con i Rom. Se in greco significa intoccabili, è facile pensare che vivessero alquanto in disparte, come alcuni asceti. Gli asceti effettivamente in maggior parte si facevano toccare poco, e il fatto che Cristo si arrabbiò quando una donna (la Maddalena)lo toccò potrebbe c'entrare qualcosa.
Ora, sul contatto fisico come qualcosa che potrebbe allontanare dalla spiritualità, credo sia vero, così come è necessaria la solitudine. Cristo però dopo aver passato 40 giorni e 40 notti nel deserto cominciò ad essere in mezzo agli uomini, a pranzare con loro ed a vivere con loro. Da quello che ho letto non era uno smanarone, soprattutto se si considera che per guarire i malati e far resuscitare i morti, bastava la sua parola. Certo credo che il contatto fisico fosse nel medio oriente di quegli anni, abbastanza limitato, se si considerano i lunghi vestiti delle donne ed altro.
Continuando ad analizzare con logica il vangelo, non si può nemmeno però dire che Cristo fuggisse dal contatto, difatti il segno di porgere l'altra guancia presuppone un' accettazione all'essere toccati seppur ricevendo danno.
Ora, sempre secondo logica, risulta paradossale, che lo stesso che dice, se qualcuno ti percuote, tu porgi l'altra guancia, mentre poi se una lo tocca le dice di non toccarlo, ma in quel frangente Gesù era risorto e probabilmente la sua bellezza era tale che nessuno avrebbe potuto picchiarlo, semmai sedurlo, ma una bellezza del genere non doveva essere sedotta.
Per concludere tornando alla setta, io credo che possa essere esistita ma non ho molte informazioni.

2 - da chi sono state fondate le nazioni unite

Per esteso è una idea della massoneria. Partendo da quella che era la precedente società delle Nazioni, che a parer mio accettava che l'Africa fosse colonizzata da alcuni paesi ma dall'Italia no. Cioè l'idea di evitare guerre e creare fratellanza non mi pare sbagliata, quello che mi pareva un pò di parte è che alcuni paesi avessero più diritti di altri non si capisce poi il perchè. Forse il problema della massoneria è che non potendo fare forte quello che era più giusto (e anche su cosa sia più giusto si può parlare parecchio) si è fatto giusto ciò che era più forte.

3 - quanto spazio ci vuole per mettere 5 trilioni di euro tutti da 500 euro
Se per trilioni si intendono migliaia di miliardi e non milioni di miliardi,
un calcolo sommario può porre in un metro cubo 125 milioni di Euro in banconote da 500.
1 250 000 000 000 Euro in 10000 metri cubi. Che è come quattro piscine olimpioniche
5 000 000 000 000 Euro in 40000 metri cubi. Che sono sedici piscine olimpioniche piene di banconote da 500.
Per contenerli in un capannone senza altri contenitori, dovrebbe essere di almeno 5 metri di altezza, 80 metri di larghezza e 100 metri di lunghezza.
Questo naturalmente dipende dal grado di compressione delle banconote, infatti, appena stampate dovrebbero occupare di meno della mia stima, è però vero che in nessun modo potrebbero essere stoccate sfuse, ma tutt'al più in pellet da un metro cubo. Comunque ad ogni modo per stoccare 5 trilioni di Euro in banconote da 500, che sarebbe pari a circa 2 volte e mezzo il debito pubblico italiano, sarebbe sufficiente un grande supermercato.

4 - ampolla di vetro con silicio che gira?

Boh

5 - come far diventare un ragazzo che ti odia pazzo di te?

Bella domanda. Prima di tutto chiediti perchè ti odia. O meglio ancora, chiediglielo.

6 - ciclo riproduttivo delle albicocche
L'albicocco (prunus armeniaca) può moltiplicarsi attraverso il seme o lo si innesta su piante tipo susino o pesco. il fatto è che mio zio ne piantò uno e dopo cinque anni lo abbattei perchè era in una posizione scomoda e non dava un solo frutto, quindi o era di quelli da innestare o dovevo aspettare, oppure doveva essere impollinato e magari avere vicino altri albicocchi. Per queste stronzate che scrivo non è il caso che mi spacci tanto per agronomo. Comunque lì vicino ce n'è un altro stupendo che avrà più di 30 anni ed è eccezionale, se qualcuno ne vuole un seme mi invii un messaggio ed a pinatarlo ci provi lui.


Ecco, m'è passata la voglia di scrivere oggi. Però un albero di albicocche mi piacerebbe ripiantarlo perchè sono buone un sacco.

mercoledì 3 agosto 2011

La storia segreta di Lucifero

L'ho comprato al supermercato per 4 Euro e 90 centesimi. E' un libro di Lynn Picknett, mi aveva colpito la copertina perchè mostra un uomo che chiuso in se stesso a pensare emana una fiamma dalla schiena, il tutto circondato da una ruota con dei triangoli che partono da essa.
Che dire di sto libro?
Boh, curiosa la domanda iniziale posta dall'autrice "Angelo del male o fonte luminosa di vita?" ed ancora "esiste una decima porta?, non l'abbiamo ancora raggiunta?"
Vabbè innanzitutto nei vangeli canonici non sta scritto da nessuna parte che Lucifero sia Satana. Nell'apocalisse si parla di un Dragone, Isaia nella sua poesia dice che il re di Babilonia era portatore di luce, ma mica stabilisce un uguaglianza assoluta portatore di luce = male, oppure bellezza = male, così come non avrebbe senso a logica dire angelo = male, semmai angelo caduto = male.
Allora, secondo me dire che un non ben precisato Lucifero sia il male, o "l'avversario" è una eresia.

Il punto è che sto libro fa un gran casino tra satana, lucifero, il male, gli angeli i demoni.

La mia opinione è:

- Lucifero è un aggettivo, vuol dire portatore di luce. Dire che Lucifero sia Satana o il male non lo capisco. Anzi secondo me è stata l'idea di qualche stronzo che voleva utilizzare il Cristianesimo od il Cattolicesimo per controllare le persone, così diceva roba del tipo: abbiate paura della luce, abbiate paura della conoscenza, abbiate paura di tutto quanto non sia Cristo, e mi raccomando non pensate di cercare voi Cristo, ve lo dice la Chiesa dove sta. Questa pietra concepita come strumento di fede è diventata strumento di controllo.

Satana è l'avversario di Dio e degli uomini.

Il male esiste.


Quell'uomo nato 2000 anni fa ha detto: Amate, non uccidete, non rubate, portate misericordia, sappiate che c'è un nemico, sappiate che ci sono i miracoli, sappiate che se credete in me li potrete fare anche voi e che le mie sono parole di vita eterna.

Poi ci sono molte complicazioni, io ad esempio all'Apocalisse non ci credo per nulla. Anzi per me tutta sta roba scritta da sto Giovanni è una balla, anche perchè se Gesù disse, non sapete quando verrà la fine, come mai l'Apocalisse cita tutti sti riferimenti?

E poi di Eresie ne sono state dette tante, il punto è che non si può bruciare la gente, chi lo avrebbe detto? Mica Cristo, bisogna dare l'esempio. Cioè posso capire che Giordano Bruno sia stato condannato dai Gesuiti, anche perchè non era tanto il fatto della cultura, era magari il fatto che diceva che gli uomini erano divisi in categorie, ed alcuni erano inferiori per natura, cioè un pò rabbinica l'opinione, ma poi il fatto è che sicuramente ci sono persone inferiori rispetto ad altre, il punto è che il rispetto dovrebbe essere comunque garantito, perchè non sapendo in assoluto la verità non si può essere sicuri che una persona sia inferiore in tutto e per tutto, cioè ad esempio un Down è solitamente più stupido, ma ha però una grazia maggiore in molti movimenti ed una serenità spesso indvidiabile.

Vabbè poi tutte le illazioni su Giovanni Battista i riti orgiastici dei Cristiani, cioè mi hanno nauseato, cioè fino a dieci anni fa era di moda dire che Cristo non era una figura storica e non era esistito, adesso invece oltre a dire che è sicuramente esistito si trovano tutti dei retroscena degni di una telenovela di Hollywood, con tutte delle macchinazioni, che faccio fatica a credere. Anche perchè se poi c'era tanta rivalità tra Gesù ed il Battista non vedo perchè non scriverlo nei vangeli, anzi nei vangeli è scritto che Gesù compatisce la gente che lo vede mangiare dicendo qualcosa come - ma allora c'avete sempre qualcosa da dire, cioè Giovanni non mangiava un cavolo, girava in mezzo ai boschi andando a cavallette e dicevate che era indemoniato, io mangio e bevo con degli altri e dite lo stesso che sono indemoniato, cioè alla fine per voi altri sono tutti indemoniati - [è ovvio che non ha detto così, ma secondo me si avvicina, andate poi voi a leggere cosa c'è scritto]

e spero di non essere stato blasfemo, ma il mio pensiero si avvicina a questo.

lunedì 1 agosto 2011

Chiavi di accesso Luglio 2011

Come di consueto:

1 - "alex jones nuovo ordine mondiale" Ne ho parlato tante volte, anche qua, la sigla NWO -new world order- nuovo ordine mondiale, è diventata quasi un mantra per chi combatte la globalizzazione, parte dalla frase del banchiere Warburg: "che vi piaccia o no, avremo un nuovo ordine mondiale."
Comunque il punto è che gli stati si stanno demolendo lentamente non si capisce bene per fare posto a cosa perchè non c'è molta chiarezza.


2 - "il mondo non è stato fatto perchè lo si pensi" . Questa frase mi ha colpito. Il mondo non è stato fatto (da chi?) perchè lo si pensi. E' come a dire che al mondo non bisogna pensare. Molto male. Vi sarebbe però un'altra interpretazione, che significa di non pensare al mondo ma di viverlo, solo che vivere comporta pensare. Cercando invece di annullare il proprio pensiero il più possibile, si rallenta il battito cardiaco, si percepiscono i più lontani rumori, si sente la minima variazione del calore corporeo, si amplifican le sensazioni di tutte le funzioni fisiologiche, la digestione, si amplificano gli odori ed anche i sapori. A quel punto si deve vincere la solutidine e ci si allinea al campo di gravità terrestre. Ma fatto questo bisogna abbandonare ogni desiderio, altrimenti essi torneranno nella mente. Allineati al campo di gravità terrestre si riescono a percepire le singole molecole del proprio corpo, chissà poi forse anche a lievitare, od a passare attraverso i muri. Fatto questo si può penetrare nell'essenza stessa del tempo e della materia, moltiplicare oggetti eccetera. Mi sono fatto prendere troppo dal discorso e ho un pò esagerato, eh?

3 - " il sole gira anche lui? " Bella domanda. In una puntata della trasmissione di Piero Angela ricordo un astronomo affermare che gira attorno alla costellazione del Leone o una cosa del genere.

4 - " uomo che ama deve essere capito " Dove sta scritto? Se uno ama non sempre lo si può capire, per quanto nobile possa essere il suo sentimento.

lunedì 25 luglio 2011

Fondamentalismo Cristiano

Quando in un mio post scrivevo quelle che erano le mie sensazione inconsce e scrivevo che c'è qualcuno che prende il Cristianesimo troppo sul serio, non intendevo dire che il Cristianesimo sia una storiella, intendevo nel vero senso della parola, ovvero troppo seriamente. Se Gesù mangiava e beveva insieme ai pubblicani ed alle prostitute questo per me era da intendersi in un comportamento di apertura verso il mondo e non di eccessiva serietà. Infatti secondo i Vangeli Cristo disse che non chiedeva sacrifici ma misericordia. Allora sacrificare tante persone ammazzandole per un buon fine non mi sembra un comportamento Cristiano, nemmeno sacrificare completamente se stesso, o suicidarsi mi sembra Cristiano. Del resto Gesù mica si è sacrificato, cioè lui mica era tanto contento di morire, solo che sapeva che sarebbe dovuto succedere, e mica perchè ha scelto lui di morire , ma perchè sapeva appunto che gli altri lo volevano accoppare.
Allora qua la parola fondamentalista Cristiano potrebbe essere male interpretata.
Cioè parlare di fondamentalismo Cattolico può essere inteso come quelli che dicevano che nella Chiesa Cattolica c'è la salvezza e fuori dalla Chiesa Cattolica non vi è salvezza. In questo caso l'aggettivo fondamentalista Cristiano Cattolico, lo posso capire. Ma parlare di fondamentalismo Cristiano per uno che è Cristiano non ha senso. A quel punto basterebbe dire Cristiano.
Ma poi cioè, nei vangeli dove sarebbe poi scritto, vai e uccidi tutti quelli che hanno idee diverse dalle tue? Cioè già il Corano ammette la guerra agli infedeli e di conquistare tutti rendendoli musulmani o protetti dai musulmani, ma per il Cristianesimo è effettivamente un pò diverso
Non so già io ho fatica ad interpretare i Vangeli, ad esempio non mi è Chiaro il perchè Gesù avrebbe detto di abbandonare tutto quanto si possiede, ma allo stesso tempo che è peccato non dare ai banchieri che prestano ad interesse i talenti del padrone. Nemmeno mi è charo il perchè uno che si veste male ad un matrimonio deve essere cacciato fuori e maledetto. Nemmeno mi è chiaro perchè certi popoli hanno qualcosa in meno (come i cagnolini) rispetto ad altri. Ma quello che mi sembrava chiaro era il comandamento di amare il prossimo come se stessi, non uccidere, non rubare, e che non sarebbe giusto ripudiare la moglie se non la si vuole più.

Vabbè per me è fondamentale non smettere mai di credere che in effetti possa essere esistito uno che parlando di amore e di Dio, moltiplicava il cibo, camminava sull'acqua, faceva risorgere i morti, e che probabilmente è a sua volta risorto.
Già credere che questa storia sia possibile, e non pensarla assurda, o tutta una simoblogia, mi pare importante.

giovedì 7 luglio 2011

La voce della luna

Questo è uno dei miei film preferiti, anche perchè Fellini è il regista Italiano che fino ad ora più mi ha affascinato e questo è il suo film testamento. In America mi piacciono i film di Oliver Stone, ma questa è un altra storia.

La voce della luna è considerato il film testamento di Fellini.
Non è facile da capire. L'ho rivisto almeno quattro volte ed ancora non ho capito.
Questo che scrivo è quello che credo di avere capito. Fellini mischia le percezioni alla realtà, il fatto è che però spesso, quello che per molti sono fantasie, sono per lui la realtà, d'altronde basta aprire la pagina di Wikipedia e leggere la sua citazione sotto al nome: "il visionario è l'unico realista".

Le questioni del film che ho riscontrato sono queste:
La standardizzazione della società e l'emarginazione e convinzione che ciò che è sconosciuto è pericoloso e sbagliato.
Il passaggio di potere dal diritto del prefetto (che un tempo comandava anche le questure) alla medicina, che inquadra quali comportamenti sono leciti e quali no, quindi non si controlla più tramite le leggi, ma si controlla più facilmente inquadrando direttamente quali comportamenti non sono "normali" per la società. Difatti se Ivo cammina sul tetto, viene preso subito come maniaco suicida, invece stava semplicemente guardando la piazza dall'alto.
Il ruolo del professore simile a Marx, od a Costanzo, emblema di un potere occulto che comanda la società, in una associazione simil-massonica che controlla televisioni, ospedali e giustizia.
L'allontanamento dal mondo agricolo e l'avvicinamento ad un mondo tecnologico, che apparentemente valorizza l'agricoltura e l'iniziativa locale con concorsi, peraltro truccati, come Miss Farina '89.
La presenza di associazioni Mafiose che cercano di accattivarsi le istituzioni.
Il sesso meccanicizzato, simile ad una locomitva, che Nestore crede innalzi, invece avvicina alla mera tecnologia (la lavatrice).
La Chiesa come istituzione gerarchica espressione di un potere mendace e priva di fede.
Lo show mediatico finalizzato ad asservire le persone che sono come lobotomizzate dallo spettacolo della Luna imprigionata. Le antenne presenti sui tetti delle case che testimoniano il nuovo credo.
Berlusconi ed il Milan al matrimonio mentre si mangia: panem et circenses.
I Rave party come espressione di una nuova cultura fine al semplice sfogo. La società è innaturale, ci si sfoga in quei posti.

Sul fatto del professore di musica (che forse ricorda Nino Rota) che impazzisce perchè dice di sentire una musica che lo vuole convincere che tutti sono uguali, che non ci sarà più sofferenza, sul fatto del ritardato che sta sotto al tombino, spiegando che quello è l'inferno e che la Luna li controlla, sulla questione delle voci di Ivo e del dialogo con la Luna non ho molte risposte, anche perchè in realtà non si capisce se effettivamente le voci che provengono dal basso siano per così dire infernali, oppure amiche.
Io credo ve ne siano di entrambi i tipi, e credo che il fatto di diventare tutti uguali e di cessare le sofferenze sia una bella offerta, ma che per quanto ho visto fino ad ora, è applicata sempre al fine di fare emergere una volontà che non mi piace.

martedì 5 luglio 2011

Chiavi di accesso al sito Giugno 2011

Ecco il mese scorso le chiavi di accesso a questo sito sono state molto simili a quelle degli ultimi mesi.

Tra quelle degne di nota

1 - Appunti sulla guerra in Libia.
La guerra in Libia è una guerra come altre guerre contemporanee.
In realtà le persone comuni non sanno una cippa di quel che succede perchè quando ti dicono che ci sono stupri ed omicidi da parte dei soldati di Gheddafi, poi ti dicono che ci sono omicidi e stupri da parte dei ribelli, poi ti dicono che i ribelli trattano con Gheddafi allora non ci capisci più tanto.
Tempo fa mi sono permesso di dire che se un leader che era ben visto da metà dei paesi occidentali e considerati democratici, diviene il nemico pubblico numero uno, allora prima di fare la guerra sarebbe bene spiegare alle persone perchè di preciso è diventato il nemico pubblico numero uno e perchè è condannato per crimini contro l'umanità anche perchè all'inizio sembrava che lo accusassero di avere accoppato un sacco di gente e fatto delle fosse comuni, quando poi si parlava di salme spostate da un cimitero.
Quindi poi quando si impara che di dittature ce ne sono tante, ma la sua andava economicamente bene, allora ti sorgono dei dubbi. Poi quando dicono che bisogna armare i ribelli perchè è giusto e dargli i soldi di Gheddafi perchè è giusto, ti chiedi come si sarebbero comportati gli Stati Uniti se assaltavano un deposito d'armi e accoppavano a sangue freddo un rappresentante importante dello Stato.
Ma alla fine secondo me se dicevano a Gheddafi, guarda che la tua dittatura non va più bene, per questo, quello, e quest'altro motivo, quindi dovresti fare un referendum, se no c'hai le nazioni unite contro, allora aveva un senso, se invece fanno una guerra sterminando civili eccetera, mi sa che non ha più molto senso, soprattuto se tirano fuori adesso la storia di Lockerbie, perchè magari ci potevano pensare un pò prima.
Poi io la mia l'ho detta, fatemo voi.

2- 150 anni Italia. L'Italia compie 150 anni. Se uno fosse patriota piuttosto che rincorrere tutta la tiritera del rapporto deficit/PIL dovrebbe fondare un motore di ricerca d'Italiano come si deve, senza tante limitazioni.

3- come può affermare uno i segreti del fiore della vita, quando non sanno come è fatto il giorno o la notte?

Boh, bella domanda, ho trovato su internet un libro che si chiama l'sntico segreto del fiore della vita.
Ecco, io riconosco l'importanza della geometria, ma ho deciso di impostare la mia vita non lasciandomi troppo affascinare dalla geometria, perchè sono convinto che analizzando il mondo nelle sue quattro dimensioni, la geometria diminuisca di significato.

4 - conclusioni sull'energia
Ecco questo è un'altro problema che mi affligge. L'energia in realtà è' materia quindi sarebbe come avere delle conclusioni sulla "materia". Mi pare un pò pretenzioso, ma ci sto lavorando, non per trovare una conclusione definitiva, ma almeno per avere un parere non troppo stupido.

5 - George Orwell era un massone. Boh, non lo so.

6- l'inganno nella gravitazione universale. Se la velocità è maggiore della luce, allora la legge di gravitazione universale non funziona. Non funziona nemmeno in altri esempi, ad esempio spesso attira più un pelo di figa piuttosto che una montagna, che pesa molto di più

7 - si può dire "manco"? è corretto?
Manco per sogno

8 - uccidere un uomo con un demone

Si bè ci sono mille modi per uccidere uno, e la storia dell'omicidio perfetto che non esiste non so se sia vera, magari perfetto non esiste ma, almeno in Italia, esistono un sacco di persone che non vengono beccate. Poi il discorso dei demoni è complicato, io personalmente credo che i demoni sia piuttosto un livello di coscienza diverso, dove agiscono idee generate in altri tempi, in fondo le semplici idee, buone o cattive, se prese sul serio, hanno una potenza elevatrice o a volte allucinatoria che permette di fare bene o spinge a fare male.

mercoledì 15 giugno 2011

Referendum

Non ho votato ai referendum.
Dapprima volevo votare, poi non volevo votare, poi volevo votare, poi non ho votato.
Come diceva Mussolini, Volubile è l'animo degli uomini. Volubilissimo quello degli italiani. Io aggiungerei che anche io ed anche Mussolini stesso, siamo uomini italiani molto volubili, lui un pò meno di me perchè è morto.
Speriamo di non essere volubili davanti alle questioni più malvagie e prossime a noi.

Detto questo credo di non comprendere a fondo troppi termini per poter valutare il nucleare, ed ho ascoltato cosa dicevano alcuni scienziati tra cui Rubbia. In realtà molti di loro, Rubbia incluso, sembravano contro al nucleare, però dicevano anche che probabilmente è necessario un mix tra nucleare e rinnovabile, e che con le nuove tecnologie le scorie vengono azzerate. Allora il punto è questo, se mi dite quali sono le previsioni di materiale fissile disponibile, quali sono i metodi per eliminare le scorie, quali i rischi, allora posso prendere anche una decisione. In questo modo non sapendo le cose la decisione non l'ho presa. Ma questo non significa che se non sono andato a votare io mi disinteressi completamente di quello che succede, così come ho telefonato al ministero dell'agricoltura per capire cosa succedeva con gli OGM, così come anni fa ho mandato un mail mi pare al ministero dell'ambiente per segnalare che al di là delle leggende metropolitane in effetti le scie degli aerei potevano contenere materiali non imputabili al normale funzionamenteo dell'aereo dato che la cosa era già avvenuta in passato. Il fatto è che ciò non è contato a molto, perchè per gli OGM mi hanno detto che non dovrebbero essere introdotti ma che in fondo non è che potevano garantirlo, mentre per le scie non mi hanno nemmeno risposto.
Sulla privatizzazione dell'acqua, è un pò un casino. Il discorso non è soltanto riguardo alla privatizzazione delle tubature dell'acqua, ma riguarda l'entità statale in generale. E' molto giusta la legge che impone agli esercizi pubblici di dover dare un bicchiere d'acqua del rubinetto a chi ha sete, così come sono impegnati a lasciar usare il bagno. Io direi che per questo dovrebbero pagare meno tasse.
Ma il punto non è questo, in un mondo globalizzato ed un mercato aperto, il nostro attuale stato, per come si presenta oggi, è obsoleto.
Quindi o si fa retromarcia, si aumenta l'identità nazionale, introduce dogane e dazi su ciò che è prodotto all'estero, si riduce i flussi di immigrazione, si usa una moneta stampata dallo stato stesso, oppure lo Stato Italiano, con 1890 miliardi di Euro di debito pubblico, tra il più basso numero di crimini risolti in Europa, tra il più alto spreco statale per molti campi, una sudditanza militare, energetica, e tecnologica, unita alla mancanza di materie prime, non può fronteggiare la gestione dell'economia interna.
Sul legittimo impedimento per Berlusconi, poteva anche starci. Se esiste il segreto di Stato che dura 30 o 50 anni, non vedo perchè non potrebbe esistere una legge che per il mandato aumenti l'immunità diplomatica dei ministri, è anche vero però, che essendo una legge che riguarda il penale, si potrebbe arrivare a livelli troppo assurdi, cioè se il primo ministro commissiona omicidi a tutti quelli che conoscono i suoi scheletri nell'armadio, allora è chiaro che non può esimersi dal venire processato, anche se il suo mandato è ancora in carica, perchè altrimenti potrebbe accoppare tutti quelli che sanno la verità prima che scada il mandato, e poi, chi si è visto si è visto. Quindi per il leggittimo impedimento avrei votato di si. Ora siccome la credibilità di Berlusconi è in calo, dubito che venga rieletto. Io non lo avrei rivotato e se anche come si era ipotizzato diventasse presidente della Repubblica al posto di Napolitano, il legittimo impedimento non riguardava quella carica, ma soltanto quella del presidente del consiglio e dei ministri. Vediamo che accade.

venerdì 10 giugno 2011

Chiavi di accesso al sito Maggio 2011

Ho modificato di nuovo la grafica al blog, adesso sembra di scrivere su di una lettera da spedire, mi sembrava bello.
Quattro anni di blog compiuti questo mese, quasi 70.000 visite in totale, ed in realtà il blog lo leggo io, qualche mio amico, qualche lettore sporadico, ed un sacco di gente che ci capita per caso.
Comunque, come ogni mese, analizzo qualche chiave di ricerca che è saltata fuori.

Le chiavi di accesso più frequenti sono più o meno sempre le stesse delle quali perciò ho già parlato:

1 - "Post sbronza", dove in un post passato consigliavo di mangiarsi delle banane e delle uova alla coque.
2 - "Davide Brunati", l'esperto di escort, che a quanto pare, prima che chiudesse il sito, era davvero un mito per tanti.

3 - Euroclear, che rimane uno dei punti chiave di tutta l'economia che si serve di moneta elettronica.
Su Euroclear, dopo tutto quello che ho scritto di moneta, mi sento in dovere di scrivere altre righe perchè su internet non se ne parla mai, eppure è uno degli organismi più importanti di tutto il sistema finanziario internazionale.
Questo fatto è alquanto strano. La miglior cosa per ottenere informazioni su Euroclear stesso è andare sul sito ufficiale, anche se poi la versione in Italiano non c'è, anche perchè filiali in Italia non ce ne sono.
Cioè in pratica Euroclear è il sistema che gestisce scambi di qualsiasi tipo di titolo finanziario, titoli di stato, obbligazioni, azioni, derviati eccettera.
Nel 2010 gli assets che gestivano per i clienti erano circa 21.9 trilioni di Euro. che penso, ma non sono sicuro, significhi (dato che c'è una discrepanza tra cosa intendono per trilion gli anglosassoni, alcuni 10 alla dodicesima, altri 10 alla diciottesima; mi permetto di dire che forse prima di stabilizzare gli scambi valutari sarebbe il caso di mettersi d'accordo su cosa voglion dire i numeri) Euro 21.900.000.000.000. Mentre il valore delle transazioni in un anno è di 500 trilioni di Euro.
Detto questo, non so come funziona Euroclear, immagino ci siano super computer con esperti di sicurezza dello scambio di dati tra un computer ed un altro che monitorano gli scambi dei flussi di titoli, da qualsiasi parte essa venga e avallano la bontà delle transazioni, fungnendo, se ho capito bene, anche da stanza di compensazione, il tutto in una chiave da megaragionieri, megaimpiegati, servizi segreti eccetera.
Cioè in altre parole buona parte della finanza mondiale passa per Euroclear.
Allora, dando un occhiata a chi fa parte del board c'è un sacco di gente importante, che lavora ancora o lavorava per grandi gruppi bancari, e che magari siede anche nel consiglio di amministrazione di alcune società multinazionali. C'è quello che lavorava per il ministero del tesoro inglese, e si occupava di finanza internazionale, c'è quello che lavorava per la banca centrale di Francia e adesso c'ha tutti dei ruoli nei nuovi organismi dell'Eurosistema che non si sentono mai nominare, ma che magari servono per controllare cosa succede ad usare troppo i derivati(...), c'è l'altro Francese che sta nel consiglio di amministrazione di una ditta di motori aerei ed aerospaziali e altre, c'è il Giapponese della Mitsubishi, c'è chi lavorava per l'America State Corp, la maggior parte di loro è collegata ad i nomi delle banche più grosse tipo Goldman Sachs, Merryl Lynch, Hsbc, Bank of America, Hsbc, Abn Amro, Ubs, Deutsche Bank, Ing, BNP Paribas, Société Generalè, Citigroup, Royal Bank of Scotland, Morgan Stanley, J.P. Morgan. Allora non è ben chiaro sti qua come vengono controllati, ma c'è scritto nella storia che era soggetto a supervisione dalla banca centrale Belga e dalla commissione per le banche e la finanza belga, adesso immagino sia soggetto a supervisione della BCE.

Poi ci sono chiavi un pò meno frequenti ma che meritano una analisi:

4 - "la percezione del tempo" La percezione del tempo è correlata alla singola capacità cognitiva e percettiva degli individui, in linea teorica seguendo una certa linea di pensiero si ottiene una percezione dello spazio nelle sue tre dimensioni e del tempo che permette di cogliere determinati dettagli all'interno ed all'esterno del proprio corpo. Impostando il proprio pensiero su determinati tipi di desideri, volontà ed emozioni si ottiene una percezione del tempo che si muove ad una determinata velocità.

5 - "il senso della vita" del 15 maggio 2011 discorso di zetgeist" Ecco ho letto in rete che Bonolis al senso della vita ha trasmesso il documentario Zeitgeist, oppure una parte di esso. Poi ho letto i vari commenti di chi ricorda che Zeitgeist proviene dalla teosofia che è una dottrina Satanica, al quale ha contributo anche Helena Blavatsky.
Per chi dice che Bonolis è Satanista, io credo che in realtà Bonolis sia uno che pensa molto, a volte ciò che dice è condivisibile, a volte per nulla, ma c'è gente molto più inquietante di lui in televisione.
Zeitgeist è affascinante ha buone idee, ma la messa in pratica mi ricorda molto il comunismo.
Come diceva mia nonna, anche se un giorno togliete tutto a tutti e fate gli uomini tutti uguali, credete davvero che ad arrivare a sera non si saranno già create delle differenze? L'unica ipotesi è quella di controllare anche l'ambiente circostante ed il pensiero, ma non mi sembra una ipotesi giusta. Zeitgeist vuole togliere la moneta, fa vedere un bellissimo futuro di pace serenità e tecnologia, ma non spiega mediante a quali principi si automatizzerà la società e secondo quali principi si organizzerà, e chi prenderà le decisioni dei programmi. Non ha il mio supporto.

6 - "Gli altri sono me Questo nostro mare intelligente" E' un programma della Rai che non ho mai sentito.

7 - "il mondo è come il monopoli alla fine tutto torna nella scatola" Bè questa è una visione un pò rabbinica della proprietà delle cose, dove dopo un periodo di tempo dato che le proprietà non sono davvero degli uomini ma di Dio, c'è un Giubileo ed una ridistribuzione.

8 - "mostra esperienza di persone andate a trans" Anche il film "Una notte da Leoni 2" con Bradley Cooper ha una scena del genere, se proprio interessano queste cose, tempo fa, c'erano siti porno dove prima di entrare veniva chiesto di scegliere il contenuto, uno mi pare fosse pornotube oppure era redtube.

9 -" se la realta fosse illusione come uscirne??" Bè un mio amico diceva che il mondo è un paradiso di bugie, quindi in teoria, bisogna cercare la verità.
C'era un film con Tom Cruise dove lui aveva capito di essere in una illusione e si buttava giù da un palazzo, ma non credo sia una idea sensata. Se sei sicuro che la realtà sia una illusione, potresti provare a spiegarlo anche a me?

Vi lascio con una citazione da Nonciclopedia riguardo alle notizie flash:

- Queste notizie sono redatte in forma ridotta per venire incontro alle vostre capacità mentali. -

8 giugno 2011, Italia - Nonciclopedia ricorda ai gentili utenti che il 14 e 15 giugno si terranno le consultazioni referendarie ed invita pertanto i propri lettori a partecipare numerosi.
7 giugno 2011, Roma - Il ministro dell'Interno vuole creare dei corpi speciali anti scommesse: i Navy Sisal.
7 giugno 2011, Bruxelles - La UE conferma: batterio killer diffuso da una scorreggia di Calderoli durante una gita in Svizzera effettuata il mese scorso."
6 giugno 2011, New York - Dominique Strauss-Kahn si dichiara non colpevole davanti al tribunale penale di New York. Secondo la sua linea di difesa, a stuprare la cameriera sarebbe stata la mano invisibile dell'economia.

giovedì 9 giugno 2011

La soluzione dell'inconscio

Non riesco a trovare soluzioni.
Nè per l'economia, e nemmeno per un altro sacco di cose.
Ho dovuto interpellare il mio inconscio.

Mi ha detto:
Smettila di crederti intelligente perchè c'è una entità molto, molto, molto più intelligente di te quindi stai tranquillo e non salire in cattedra.
Mi ha detto che la moneta è un folletto dispettoso e pericoloso, il che significa che la matematica non c'entra molto, tutto sta nell'acchiappare il folletto quando ti serve.
Mi ha detto che devo amare alla luce del sole, senza avere paura.
Mi ha detto tante altre cose, tipo che il nazismo erano solo fabbriche e che girando la cosa ottenevi solo uno incazzato, mi ha detto che ci sono degli Israeliani che guardano storto, che c'è gente che prende la religione Cristiana troppo seriamente, che le stelle sono posti lontani come la montagna, che c'è un latino Americano che è nella merda fino al collo, e mi ha dato consigli personali sul futuro, tipo di non venire risucchiato da una piovra (?).
Ah dimenticavo mi ha detto anche di ricordare che se è vero che la donna è fertile come la terra, è anche vero che gli spermatozoii sono uno diverso dall'altro.

Tanti saluti a tutti e se già avevo lettori prossimi allo zero, con questo post, che cade più o meno a quattro anni dall'inizio del blog, mi sono assicurato la totale privacy di ciò che scrivo :)

Ah dimenticavo (2) Mi ha detto anche che le piramidi le hanno costruite facendosi aiutare anche da animali da tiro possenti, che adesso non esistono più, tipo super cammelli o super tori, e che riguardo alla questione nucleare, mi ha detto che devo guardare di più la televisione (???) ed ascoltare gli scienziati.

Ma che inconscio c'ho???

martedì 31 maggio 2011

Perchè non ho votato alle comunali

Ha vinto il candidato rappresentante la coalizione di sinistra nella mia città, non succedeva da molto tempo, sembravano secoli ma in realtà andando a controllare ho riscontrato che alla fine delgi anni 80 era stato eletto un sindaco di sinistra, che elogiava molto il socialismo dei paesi nordici, ma che in realtà non aveva mansioni uguali a quelle che affrontano i sindaci attuali, poichè dagli anni 90 l'importanza delle autonomie locali e della delocalizzazione è cresciuta, così come è cresciuto il benessere economico degli abitanti, crescita che si è poi fermata due anni fa.

Ora, in vita mia non ho mai votato per un partito che richiamasse in qualche modo il comunismo, perchè ha ragione Berlusconi a dire che il comunismo è un idea falsa, ed ha ragione sempre Berlusconi a dire che il comunismo esiste ancora, soltanto che le persone non lo capiscono. Vi sono ancora personaggi che vogliono un futuro dove l'umanità sarà tutta uguale, dove il pensiero sarà unico, anzi per assurdo ci stiamo più avvicinando adesso al comunismo piuttosto che al tempo delle brigate rosse.
Adesso il comunismo è concretamente possibile, prima non lo era ancora, poichè vi è la tecnologia per la standardizzazione della vita, il controllo globale, ed una buona accettazione di essa da parte dei popoli.

D'altra parte non mi andava di votare nemmeno per l'esponente di destra che dichiara apertamente che mira al minimo intervento dello Stato ed al massimo ruolo del mercato, perchè in questi ultimi tempi mi sono sentito preso in giro da questa ideologia del mercato. Mi sono sentito preso in giro perchè noto una netta discrepanza tra come si muove l'economia e come si concretizza nel mondo reale, perchè dare fiducia ad una moneta virtuale che viene moltiplicata e gestita da società tipo banche d'affari che hanno mille giri poco chiari, che convertono ogni attività umana e bene in leggi di mercato che sono poi stravolte da operazioni che ampliano il valore delle cose tramite effetti leva dei derivati, tramite giri strani di flussi monetari tra multinazionali ed altre multinazionali dislocate nel mondo tra pardaisi fiscali e scatole cinesi, dimodochè effettivamente non vi è più sincronia nè relazione concreta tra quella che è, come dice Tremonti, la tecnofinanza, e quella che dovrebbe essere la remunerazione valutabile per il lavoro, il prezzo di beni e dei servizi.
Non so se come dice il film Zeitgeist moving forward che è forse uno dei filmati più di successo su Internet (e che è grossomodo una specie di nuovo comunismo) dica la verità quando parla di una cabala che governa il mondo tramite il sistema bancario, quello che percepisco è che dare fiducia ad una moneta virtuale moltiplicata a piacimento da certe banche e strumentalizzata in modo che chi sta dentro alle grandi banche sappia le regole e le informazioni per guadagnare mentre chi sta fuori debba accettare passivamente di indebitarsi o fidarsi ciecamente avvallando questo sistema, magari riscuotendo affitti o vendendo i suoi prodotti in questa valuta, non mi piace per nulla.
Non mi piace, non mi piace perchè è contro al mio interesse, perchè credo di stare curando i miei interessi, quando in realtà ho in mano fogli di carta o su un computer di una banca delle cifre, che sono una delega al potere conferitomi dalla banca centrale, che sembra l'emblema della correttezza quando non lo è, ed ancora peggio che genera una valutazione dell'unita di misura della ricchezza che accentra il potere in templi bancari dove a rigor di logica si potrebbe comprare tutto il mondo e decidere del destino di tutte le persone, di quanto e cosa debbono mangiare, di come e dove possono spostarsi, di quali comportamenti sono accettati e quali no. Perchè se la moneta ha piena fiducia e pieno utilizzo, e vi si unisce anche il pieno controllo della tecnologia , allora la materia (direttamente o tramite energia) e quindi le persone, saranno plasmate da chi ha il potere contrattuale sopra ad i terreni e disponibilità incredibile di moneta, generata dalla tecnofinanza.


RICAPITOLANDO

Attualmente, mi sono proposte due opzioni di scelta

La prima è quella di dare fiducia ad una ideologia, che mira alla democrazia, ma se accetta il sistema economico perde di significato e se non lo accetta mira a rendere le persone tutte uguali ed un pensiero unico penalizzando i difetti degli altri così come i pregi, ed arrivando ad una perdita della coscienza personale per spostarsi verso una coscienza collettiva, dove in realtà la coscienza più forte prevarrà sulle altre, senza per forza di cose essere migliore. Anzi.

La seconda è quella di dare fiducia ad una altra ideologia, che mira al libero mercato ma che in realtà non è libero ma è pesantemente influenzato dal potere contrattuale che risiede nella capacità di alcuni templi di gestire il denaro tramite stratagemmi che lo espandono e moltiplicano facilmente nel tempo tramite alcuni meccanismi che si basano sul creare denaro dal debito di altri e la loro accettazione di ciò.

Esiste una terza ideologia che è quella fascista, che forse non era così male, ma che a lungo andare dovrebbe trasformarsi in una delle due precedenti.

Oppure esiste la mia ideologia, che è quella di tentare di non uniformarsi agli altri, e di essere consapevole della ingiustizia del sistema economico, che credo possa essere migliorata solo tramite un idea che spiegherò tra breve

domenica 29 maggio 2011

L'uomo che odia il mondo parla con un demone

L'uomo che odia il mondo si ritrovò in preda alla follia distruttiva che lo spingeva a devastare tutto quanto incontrava, avrebbe voluto prendere tutto quell'universo impolverato e frastornante, appallottollarlo, e schiacciarlo.

E' tempo di porre fine a questa assurdità, il mondo deve finire, o debbo finire io.

- Cosa ti turba, amico? perchè non fai ciò che dici? Perchè non compi ciò che pensi?

Chi mi sta parlando?

- puoi immaginare chi sono.

No non so chi tu sia, e comunque non posso fare ciò che penso, morirei invano, non ho il potere di distruggere questo mondo.

- E allora? tu sei intelligente, sei superiore agli altri, e se il tuo ragionamento è corretto, meglio morire provando di compiere ciò che dici, piuttosto che vivere.

No, non ha senso, forse sto ragionando.

- No, tu non sragioni, se potessi farei io stesso ciò che dici, ma questo non posso farlo. Sono però venuto a proporti un alleanza, un alleanza sincera, attraverso la quale potrai avere potere, molto più di quello che hai.

Di cosa stai parlando?

- Di consigli.

Quali?

- Quelli per farti apprezzare, e sfruttare il mondo, e avere molto più potere, e la mia protezione. Dopo se lo vorrai potrai distruggerlo.

Come?

- Ascolta bene, da ora in avanti dovrai dimenticare quanto credi sia giusto, e fidarti di me. Poi dovrai cominciare a comportarti come ti dico io, e vedrai i risultati.
Puoi anche provare, e se cambi idea, non c'è problema. Sei d'accordo?

Credo di si.

- Bene, d'ora in avanti dovrai preoccuparti solo di te stesso e di nessun altro. Mai pensare agli altri, che sono esseri inferiori, perchè non hanno capito quanto hai capito tu. Ma nemmeno lo dovrai dare da vedere, sarà un nostro segreto.

Posso farlo.

- Bene, dopodichè dovrai cercare di non pensare che esista una verità, che esista il bene ed il male, il giusto e lo sbagliato. Questo è il trucco. Tutto è realtivo tranne te, il mondo gravita attorno a te, il cosmo gravita intorno a te, e tu e solo tu sei ciò che importa, null'altro. La tua esistenza è lo scopo della tua vita, e devi fare in modo di guadagnare più potere e felicità che puoi.

D'accordo.

- Adesso ricordati che la tua convinzione non deve mai essere indirizzata verso ciò che è bene o ciò che è giusto, deve essere sempre indirizzata al tuo interesse.

In che senso?

- Devi essere sempre deciso e sicuro di te, non importa che tu sbagli, che dica cose inesatte, che faccia male a qualcun'altro o qualcosa di sbagliato, l'importante è credere in te stesso.

E quindi?

- E quindi plasmerai la verità a tuo piacimento. Guarda sempre negli occhi gli altri uomini come se tu stesso fossi la verità, non ti preoccupare di dire parole inesatte o malvagie, l'importante è che tu non smetta mai di dubitare che tu stesso sei la verità.

Ma le bugie hanno le gambe corte, mi scopriranno immediatamente!

- Ahahahahaahah, davvero lo credi? Non è importante che una cosa sia vera, ciò che conto è quanta convinzione ci metti nel dirla. Se dubiti, allora ti scopriranno. Se non dubiti mai, anzi se credi ciecamente in te stesso, anche gli altri crederanno che ciò che dici sia vero, e tu sarai la verità, e tutti ti adoreranno.

Come puoi dire simili parole? Mi stai ingannando, quante volte in passato ho detto falsità e sono stato scoperto!
- Non hai ancora capito, se la tua volontà è forte, piegherai le volontà altrui che non capiranno più nulla.

Tu sei un folle, sei una proiezione folle della mia mente, io sto diventando pazzo!!
- No, no, no, ascoltami bene ti potrei fare mille esempi, solo che alcuni non potresti capirli, ma so che tu sei inteligente e conosci il passato ed il presente degli altri uomini.

Ti ascolto.

-Ti ricordi la storia di Cristo?

Ancora quella storia, mi vuoi dire che è falsa, senti a me non cambia nulla che sia vera o che si falsa, è comunque è roba successa più di 2000 anni fa, sono tutti morti e neanche ci sono tanti documenti che ne parlano.

- Non ti cambia nulla e sono tutti morti, già già, ma non è questo il punto, il punto è un altro.

Sarebbe?

- Ti sembra normale che il Dio dei Cristiani sia uno che dice ama il prossimo, tuo come te stesso, non uccidere, se qualcuno ti da uno schiaffo, tu porgli l'altra guancia, e che gli stessi Cristiani, considerino eroi dei personaggi che hanno ucciso migliaia di uomini nelle crociate?

No che non è normale ma non vedo il punto della situazione.

- Ancora non capisci? Quelli hanno ucciso e organizzato delle guerre in nome di un Dio che diceva che le cose più importanti erano proprio quelle di non uccidere ed essere misericordiosi!!!! E quasi nessuno si è accorto che stavano contraddicendosi, hanno appoggiato queste guerre, e considerato eroi alcuni di essi.

Bè in effetti...

- E ancora molti credono che sia stato giusto! E lo sai perchè? Perchè è stato fatto con convinzione!!!

Già..

- Ma questo è solo un esempio, pensa a Goebbles che curava la propaganda nazista, quando diceva che a ripetere una notizia falsa più e più volte questa veniva accettata come verità, e che la razza Ariana era biologicamente superiore alle altre, ed a quando poi vennero fatti Ariani d'onore i Giapponesi o grandi banchieri Ebrei, non ti pare paradossale? Poi andarono in India a cercare le origini della razza Ariana e si allearono con gli Italiani che è uno dei popoli più misti del mediterraneo, eppure non ci furono molti ripensamenti.

Bè magari ci credeva davvero nella razza Ariana, ma con gli altri si alleò per convenienza.

- Si ma non ti pare paradossale comunque pensare ai Giapponesi che abitano dall'altra parte del mondo e sono così diversi, come Ariani d'onore, e nessuno che si ponesse il problema dell'incongruenza biologica? Tutti pronti a servire il terzo Reich?

Già questo può essere.

- Pensa ancora alla situazione delle democrazie attuali, coi loro rappresentanti che hanno segreti di Stato che durano decine di anni. Ti sembra logico dire al popolo che è governato da se stesso mediante dei rappresentanti che però non sono obbligati a dire la verità su le questioni più delicate, e possono mantenere molte faccende segrete?
Come può un popolo decidere di governarsi liberamente quando non gli è concesso di sapere cosa accade?
Lo stato è il popolo ma, non deve fare sapere al popolo alcune vicende. Ti sembra logico?
O ancora peggio, la creazione dello Stato Italiano, pensa che lo stato venne creato perchè il popolo non avesse più sovrani, ma inizialmente potevano votare solo i ricchi!

Si ma adesso non è più così

- Ma che c'entra, non voglio ancora spiegarti cosa accade adesso, ma il fatto stesso che sia accaduto ti dimostra come stanno le cose. Ricordati sempre di mentire con convinzione e vedrai che tutto tornerà a tuo vantaggio

E se mi dovessi ammalare?

- Non ti preoccupare, l'erba cattiva non muore mai, e se anche dovessi morire, non avresti forse vissuto una vita intelligente, piuttosto che una vita da pecora?

Già.

E come farò ad avere più potere?

- Semplice, dì sempre che sei buono, sii sicuro di sembrarlo, dì sempre che segui il bene, sii sicuro di farlo sembrare, dì sempre che il mondo è bello e che si può migliorare, anche se ti fa schifo e dentro di te nutri disprezzo, e ricorda di farlo sembrare vero.
Troverai persone che avranno bisogno di te, che dovranno nascondere delle verità, che avranno paura, vergogna, bisogno di essere comandati. Bene, tu aiutali sempre, sempre aiutali e fagli pesare che stai mentendo, che stai rubando e che stai facendo del male per un bene superiore, fai finta che fare del male ti pesi un sacco, ma che lo fai a fin di bene, e sarai rispettato tanto.

Ma se rubo sarò in prigione

- No, perchè se sei convinto e convinci gli altri che lo stai facendo a fin di bene ti chiameranno benefattore e non ladro. Tu dì che rubi per gli altri e se gli altri te lo chiederanno dagli qualche cosa, ma solo se te lo chiederanno con insistenza maggiore della tua, altrimenti tieniteli tutti e continua a dire che sei buono.

Ma qualcuno potrebbe uccidermi per questo.

- Solo se fai notare che ti senti in colpa, altrimenti fai come se fosse tutto un favore che fai agli altri, i soldi li tieni per fare beneficienza, poi organizza opere di beneficienza, per divertirti ed ingannare altre persone da poter poi comandare, sfruttando i loro sensi di colpa e la loro vergogna.

Ma dovrò però aiutare davvero gli altri o se ne accorgeranno.

- No tu non hai nessun dovere di aiutare gli altri tu di devi preoccupare di aiutare gli altri solo se sarai sicuro di averne vantaggio, solo se riuscirai a sottometterli.

Come?

- Usa il denaro, usa il sesso, usa la minaccia. Ma cerca di fare in modo che sia sempre visto come un favore che fai agli altri.
Presti dei soldi da strozzino? fallo solo se passerai per benefattore.
Monti una donna? Fai finta che sia un favore che tu fai a lei
Minacci qualcuno? Fallo passare non come un gesto di violenza, ma fagli pesare il fatto che se non si comporta nel modo in cui tu vuoi, allora, sarà cattivo, sarà sbagliato, e che tu lo stai facendo a fin di bene.

Ma esiste allora qualcuno che devo temere?

- Tu devi temere solo di non fare ciò che ti dico, il resto non ti deve importare.

E se volessi ancora distruggere il mondo?

- Potrai provarci quando ti sentirai in grado di farlo.

E se volessi ribellarmi a te?

- Non avrai mai la forza per farlo, ma pensa a quanto ti divertirai nel frattempo a godere nel raggirare gli altri imbecilli ed a divertirti come vuoi.

Stavo pensando ad una cosa signor demone, se odio il mondo ho capito che è per colpa tua, da oggi in poi il mio scopo sarà combattere per la verità e per l'amore.
- Ah ah ah , mi hai fregato. Comunque avresti capito anche da solo quello che ti ho detto, e forse un giorno cambierai di nuovo idea. A presto.


E così l'uomo che odia il mondo più di tutti, diventò un uomo alla ricerca della verità e dell'amore.

sabato 28 maggio 2011

Discorso tra il filosofo ed il suo demone

Il filosofo pianse tutto il giorno e si umiliò fino a capire di essere un che di effimero, che la percezione che aveva del tempo era alterata, poichè tutto può cambiare nel giro di pochi secondi, perchè non vi sono certezze nel futuro, nemmeno tra un istante e la vita può esaurirsi in un battito di ciglio senza poter evitarlo.

A quel punto, cogliendo l'essenza stessa della sua vita, si rese conto di avere vissuto la maggior parte degli avvenimenti ascoltando il suo amico demone.

Non ho più bisogno di te, te ne puoi andare. Si riferì al demone.

- Come vuoi caro amico, non ti ho mai costretto a fare nulla contro la tua volontà, e mai ti costringerò, e come me ne vado senza problemi, potrò tornare quando tu lo desideri.

Non voglio davvero, non voglio più stare con te. Non sta a me giudicarti, ma è per me il tempo di cercare la mia strada e di trovare il bene.

- Perchè dici così? non ti ho forse protetto dal dolore? non ti ho forse dato energia quando non ne avevi? Non ti ho forse insegnato a guardare avanti? Quante volte abbiamo lottato insieme contro al male, quante volte ti ho dato la forza per sopportare le avversità?

Questo è vero, ma come posso fidarmi di te che parli del male, non sei forse un demone?

- Hai visto che combatto per il bene, ti ho aiutato a non cadere nelle tentazioni, ho ostacolato io stesso quegli altri demoni che ti chiedevano di rubare, di commettere sporche azioni, di disonorare le persone, di commettere violenza gratuita.
Quante volte ti ho salvato da demoni ben più forti, che controllano mari di persone. E tutto questo l'ho fatto perchè eri tu. Ti ho aiutato nel tuo percorso, ho mantenuto la tua integrità, e ti ho riportato a galla quando eri una facile preda per chiunque. E ora tu mi dici che sono malvagio.

Questo lo riconosco, ma dove mi ha portato seguirti? Non ero capace di amare, e spesse volte ti sei contraddetto risultando mendace.

- Sciocco, nemmeno sai riconoscere l'amore, non è forse amore il mio, che ti ho protetto e salvato da mille pericoli? E come puoi capire tu che io sono mendace, se nemmeno sai cosa è la verità? Tu credi di saperlo, ma non lo sai, perchè ti renderesti conto che se avessi avuto piena fiducia in me, tutto sarebbe stato per te possibile, se avessi accettato di farti governare a pieno da me, non avresti avuto alcun tipo di limite, ed allora, la verità non avrebbe avuto più importanza, perchè qualsiasi cosa tu avresti voluta, bene, l'avresti avuta.
Ho fatto affidamento su di te, perchè eri dotato di una mente illuminata, perchè eri nato nel periodo esatto, perchè la tua stirpe mi ha fatto pensare che potevo fidarmi di te, e tu mi rifiuti in questo modo.

Non so con che potere puoi fare ciò che dici, ma non posso darti fiducia piena, perchè non sarei più in me, diventerei solo una parte di te, una parte in più di te, ti farei solo crescere.

- Sei troppo intelligente per non avere capito che gli uomini vivono in una illusione, credono di vivere in un mondo che si migliora, credono che le cose migliori siano quelle che vanno avanti, credono nell'ottimismo che ciò che compiono abbia sempre una grande importanza, quando in realtà spesso perdono il loro tempo e finiscono per essere dimenticati e dispersi come goccie d'acqua in mezzo al mare. E pur sapendo questo preferisci non ascoltare me?

Dici cose che possono essere vere, ma anche non esserlo. Non sta a me giudicare.

- Senza di me, non galleggerai più sopra al tempo ed agli avvenimenti, non potrai più affrontare la vita in modo spensierato, e non avrai più la protezione da altri demoni o da altri uomini. Potresti morire domani.

Dici cose che possono essere vere, ma anche non esserlo, io voglio solo che tu capisca una cosa. Non ho bisogno dei tuoi consigli, preferisco prendere decisioni da solo.
Se vieni da me non sono io che ti chiamo sei tu che hai bisogno di parlarmi, ed io ti ascolterò solo se lo riterrò opportuno.


- Allora non mi sbagliavo. Ai suoi ordini, mio principe.

Eccellente.

- Principe, prima che mi dimentichi, prima parlava di amore, ecco, c'è una mia amica che le vorrei fare conoscere...

ed il filosofo che riteneva di sapere cosa fosse opportuno e di sapere chi fosse opportuno amare, tornò schiavo del demone, poichè forse, chi ama il sapere non ama davvero.

martedì 17 maggio 2011

Del paradosso vitale quattro

Ora siccome l'uno è a se ma è anche parte del tutto, si potrebbe concludere che l'uno non è a se ma che l'uno non esiste ed esiste solo il tutto.

Questo potrebbe essere vero, in questo senso ogni nostra percezione sarebbe un illusione. Sarebbe un frammento del tutto che prende identità.

Ma non si può negare che la nostra percezione non sia reale poichè se ciò fosse tutta la nostra realtà sarebbe irreale, ed ogni azione non avrebbe significato, come quello che sto scrivendo.

Se però tutta la nostra realtà fosse irreale ed illusoria, rimarrebbe sempre il quesito di capire come definire questa illusione.
Il frutto delle nostre percezioni sarebbe originato forse da un adattamento mendace al tutto? E se così fosse da cosa sarebbe scaturita questa degenerazione nella percezione del tutto e quindi l' allontanamento da esso? E in quale dimensione staremmo dunque vivendo? Una dimensione falsa?
No non può essere, perchè se fosse del tutto falsa non mi potrei render conto di quello che ho appena scritto, ovvero che esiste solo il tutto e non l'uno. Non potrei nemmeno pensarlo.
Allora forse in una dimensione ridotta?

E se, tornando all'esempio dello scorso post, l'albicocca non è eterna, come mai le leggi che regolano il suo ritorno nel ciclo vitale lo sono?
Mi spiego meglio.
L'albicocca non dura all'infinito. Quello che sembra durare all'infinito è però il prinicipio mediante il quale le sostanze dell'albicocca si trasformano sempre e comunque in qualcos'altro e non scompaiono, per la legge che nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma.

A meno che....

Questa legge non sia falsa.

Siamo forse davanti al più grande inganno di tutti i tempi?

Gia Newton elaborò la legge di gravitazione universale, che è poi stata falsificata quando la velocità aumenta verso a quella della luce. Leibniz glielo aveva detto che era una cazzata orba e che si era esaltato seguendo le idee alchemiche rosacrociane che vogliono trovare una legge divina in tutto e per tutto ed a tutti i costi, fondamentalisti geometrici del cazzo.

Allora se per caso, non fosse vero che nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma?
Del resto non è forse stato creato l'universo?
Del resto è poi vero che tutta l'acqua che evapora torna giù?

Allora sono giunto ad alcune comnclusioni.

1 - Se non esistono verità assolute, allora non è vero che nulla si crea nulla si distrugge e tutto si trasforma.
2 - Se esistono verità assolute, allora mi dovrebbero spiegare cosa sono i buchi neri e cosa è l'antimateria per filo e per segno, io nel frattempo NON CREDO più a questo principio

3 - Mi sta sorgendo un enorme dubbio. Enorme. ENORMEEEEEE

Che in realtà siamo dentro ad una scatola chiusa, e basterebbe aprirla. Come quando si diceva che lo spazio era vuoto, che poi non è mica davero vuoto vuoto non può essere, sennò come arriverebbe la luce del sole, o come arriverebbero i meteoriti.


Allora col cazzo qua c'è qualcuno che mi sta fottendo.

Mi stanno fottendo cavolicchio.

Mi dicono nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma.
E allora come cavolo è che le piante producono più ossigeno di quello che consumano.
Mi si dice, perchè possono usare l'energia del sole.

E alloraaaaaa???????

Qua c'è un fattore extraterrestre che entra in gioco. Vai poi a far misurare l'energia che perde il sole per vedere se la legge che nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma, funziona ancora, mannaggia il diavolo.

E allora qua non si può continuare a fare i conti solo con la terra e dentro alla terra.

Per aspera ad astra. E' ora di uscire, basta staganre qua dentro, rinchiusi e controllati boia d'un mondo ladro.

Del paradosso vitale tre

Così stando a considerare che l'uno è a sè ma è anchè parte del tutto, si crea un errore logico, poichè non potendo identificare precisamente il tutto nella sua immensità, allora non è possibile nemmeno identificare l'uno che ne è sua parte.
L'uno è quindi identificabile solo mediante una approssimazione, una semplificazione che contiene un prinicipio erroneo che viene comunemente chiamata categoria.

La categoria è appunto sbagliata perchè non sapendo precisamente in cosa consiste il tutto non possiamo sapere nemmeno con certezza cosa sia l'uno, perchè i criteri di quella categoria sono stati attribuiti nell'ignoranza.

Il mio punto di vista su cosa sia l'albicocca è influenzato dalle mie percezioni, che sono quelle di un piccolo uomo con un cervello che funziona in maniera limitata, percepisce dimensioni che vanno da frazioni di millimetri a qualche milione di chilometri, con uno spettro di colori limitato, (siete in fondo davvero sicuri di sapere come precisamente sia il colore blu?) ed una percezione del tempo alquanto ristretta.
Durando la nostra vita in media meno di cento anni, e muovendoci grosso modo ad una frequenza che induce il battito cardiaco a 70 od 80 battiti al minuto, la nostra percezione del tempo è ridotta. Rallentando le funzioni fisiologiche e comportandomi in maniera più simile a quella di una grande sequoia, che vive anche due o tremila anni, avrei ad esempio una visione più significativa dell'evolversi delle forme di vita a me prossime, potendo osservarne il comportamento direttamente per millenni, questo però non è detto sia la scelta di vita migliore, forse però è la scelta di vita che fecero i grandi patriarchi della Bibbia, che potevano vivere centinaia di anni.

Così, il tempo rimane variabile fondamentale per impostare alcune scelte.
Se davvero fossimo certi del giorno del giudizio universale, o giorno ultimo come lo chiamano i Musulmani, sapremmo se non altro che l'universo è finito in termini di tempo. E questo potrebbe effettivamente portare ad avere un punto di riferimento in termini di decisioni. Ma se non siamo sicuri che il tempo sia finito, allora tutto cambia.
Gli Ebrei invece da quando mi pare di aver capito sono un pò più ottimisti, parlando di un Messia che ci riporterà in un posto simile all'Eden.

lunedì 16 maggio 2011

del paradosso vitale 2

Così siccome l'uno è a sè, ma è anche parte del tutto, ci troviamo davanti ad un paradosso che non si può analizzare logicamente.


Una albicocca è una albicocca.
E' un frutto.
Ma dentro all'albicocca ci sono minerali che si possono comunemente trovare in tutta la crosta terrestre, come il Calcio ed il potassio.
Quindi guardando il più possibile nel dettaglio si possono trovare elementi che in realtà si trovano in tanti altri posti.

E' unica ma dentro di se in realtà contiene cose molto comuni.
E' una ma in realtà è parte del tutto.


Ora in realtà è una argomentazione debole il dire che la Albicocca sia parte del tutto perchè ha elementi che sono comuni. Non è una ragione sufficiente.
Vi è però la dimensione più importante, che è quella del tempo.
L'albicocca non è eterna
L'albicocca è in partenza un fiore che riceve nutrimento dall'albero poi diviene albicocca, poi diviene un marciume che finisce per tramutarsi in humus nel suolo.
L'unica eccezzione è rappresentata dal congelamento dell'Albicocca, le molecole al suo interno si muoverebbero a velocità rallentata e sarebbe più longeva. Questo però non credo sia estendibile all'infinito, poichè le molecole pur enormemente rallentate hanno comunque una loro entropia anche sotto gli zero gradi centigradi e raggiungendo temperature prossime allo zero assoluto l'albicocca non sarebbe probabilmente più un albicocca, e ad ogni modo non sembra fisicamente possibile che riesca ad arrivare allo zero assoluto.

Così l'albicocca se la si analizza nella dimensione temporale non essendo eterna viene a degenerarsi, si trasforma in humus e ritorna a fare parte del tutto.