giovedì 25 dicembre 2008

Tanti post poco tempo

Mi sarebbe piaciuto scrivere tanti post prima che finisse l'anno, ed invece riuscirò tutt'alpiù a scriverne soltanto un'altro.
Auguri di Buone feste a tutti, che siano questi momenti di serenità e amore per chi legge il post.
Prometto nel giro di un paio di settimane di scrivere il post sulla moneta che avevo scritto a Dmonax.
Alex, se stai leggendo, ti ricordo che Zeitgeist è linkato nei miei post, non importa che lo cerchi a noleggio.
Fra, grazie per i tuoi bei commenti qua e su Faccialibro.
L., i miei auguri te li faccio di nuovo qua perchè pare che tu abbia abbandonato il blog.. spero che Marya ti lasci un pò di respiro...
Daniele, quando ho scritto che non hai parlato del tutto in modo chiaro sulla faccenda di De Magistris era un momento di scazzo, lo penso ancora ma in effetti tu non devi mica essere il paladino assoluto dell'informazione, sei un gran poeta e blogger, non puoi affrontare tutto nel dettaglio.
Lieve, tanti saluti personali a te che hai sempre una visione così dettagliata del mondo.
Silvia, un abbraccio.
Francesca da Firenze, un giorno o l'altro coi tuoi auguri della Apple, mi convincerai a comprarmi un Machintosh.
Francesco "Paco soares", anche se sei un asino ad ammalarti proprio la sera i Natale, ti rinnovo gli auguri, ci sentiamo più avanti.
Greta: spero che davvero ogni tanto passi ancora per il blog, mi dirai poi come è andata la camminata.
Elena, almeno sarai a Carnevale anche quest'anno spero?
Fax, un giorno ci beccheremo per una birra, anche perché sei il mio più vecchio collega di blogger
Angela, sei la cuoca più alternativa del WEB, auguri di buone feste anche a te, non cucinare troppi dolci o farai esplodere qualcuno!
Jane,il tuo è forse il blog economico amatoriale più professionale che conosco, vai alla grande!
Scarlett Carson, se non scrivi più sul Blog spero sia perché hai deciso di dare forma finalmente ad un bel racconto da pubblicare.
Skilly: ci sentiamo su Radio SNJ..
Remyna. (ma passerà?) sono convinto che tra non molto sarai ultra richiesta a Cinecittà. Se non riesco a commentare Buon anno nuovo!
Saluti anche a Cristian, Colombina, il Califfo Simon e tutti quelli a cui capita di passare qua ogni tanto e magari lasciare un messaggio.

Questi erano i saluti che volevo fare e che come commenti sui vostri blog (per chi ce l'ha) non ci stavano a dire troppo.

Vi lascio con una poesia di buon auspicio

Tutti preoccupati di come gira l'economia
Pensiamo di essere persi ma troverem la via
La via per capire quanto grande è la bontà
che tutti quanti hanno e che per certo vincerà.

À bientôt

lunedì 15 dicembre 2008

SFIGATO

Questa parola non è più di moda da un pezzo. Fortunatamente non la sento più dire e non so se tornerà.
Credo che questa parola potrebbe essere uno degli argomenti più interessanti dal punto di vista semantico, etimologico, sociologico, psicologico, pedagogico, semiotico, olistico, epistemologico, gnoseologico, culturale, agrario, umanistico, antropologico, letterario, comportamentale, relazionale, politico, religioso, metafisico, economico, astrologico, esoterico, storico, geografico, giuridico, tecnico, scientifico, matematico, civile, teatrale, informatico, fisico, chimico, strutturale, cosmologico, stoico, sessuale, materialistico, comunicativo, Cristiano, interpersonale, dell' ermeneutica, costruttivista, ergonomico, trascendentale, meccanicistico, etologico, malefico, artistico, ironico, linguistico, biologico, archetipico, sportivo, patologico, ludico, dirigenziale, morale, etico, intellettuale, estetico, musicale, sentimentale, ideale, etnologico, medico, culinario, pornografico, evolutivo, archivistico, psico-motorio, futurista, ecclesiastico, pratico, cinico, occidentale, binario, urbanistico, orientale, atavico, comico, tribale, atmosferico, epicureo, cinematografico, temporale, logico, interpretativo, attuale, democratico, organizzativo, scolastico, finanziario, discriminatorio, essenzialista, esistenzialista, geometrico, rivoluzionario, accademico, giovanile... e con questo fanno Cento...

Ma chi è lo sfigato?
Sfigato può essere inteso come l'individuo sfortunato, oppure l'individuo fuori moda, od ancora l'individuo che vive ai "margini dell società", l'individuo che non gode di prestigio agli occhi degli altri e che si comporta in modo che gli altri disapprovano.

Sfigato deriva da sfiga che deriva da figa + s privativa, figa o fica è da intendersi come l'organo riproduttivo femminile e deriva dalla pianta del ficus carica, un termine considerato molto volgare; questo è dovuto in quanto equiparare ad un semplice frutto, il luogo dove si sviluppa la vita, l'intimità femminile, la parte della donna spesso accompagnata da una vergogna ancestrale ed il quale accesso porta alla procreazione, è considerato grossolano, riduttivo, privo di sentimentalismo e di romanticismo e filogeneticamente parlando, retrogrado e controproducente.
Per Dante "fare le fiche" (porre il pollice tra medio ed indice) era un gesto di insulto, in realtà io credo che questo gesto si sia evoluto in quel gesto che si fa molto spesso in Italia ed al sud per dire "che cosa vuoi?" o "che cosa stai dicendo".
La gestualità comunque non importa, ciò che importa è che Dante usava perciò fica con valenza negativa.
I miei conterranei (padani) usavano il termine "figa" prima (almeno fino ad una cinquantina di anni fa) come esclamazione con valenza alquanto neutra o nell'accompagnare stupore, mentre negli ultimi decenni il termine ha assunto un valore molto più positivo.
Da notare come ad esempio in Spagna il termine Coño (figa) sia usato al maschile e resti ancora con valenza negativa come ad esempio "Que coño haces?" o "Que coño quieres?", mentre nell'Italiano del nord oggi si usa al contrario il termine relativo all'organo sessuale maschile "Che cazzo fai?" o "che cazzo vuoi?" cosiccome nell'Italiano del Sud, anche se stavolta il sostantivo derivando da sporgenza, è femminile "Che minchia fai?" o "Che minchia vuoi?".
Perciò possiamo dire che la parola SFIGATO abbia avuto origine nel nord Italia, dove il termine figa, evidentemente anche per un cambio di usi e costumi, cominciava ad avere valenza nettamente positiva pur essendo un termine volgare.
Una bella ragazza viene infatti chiamata volgarmente "bella figa" od una bella cosa viene tradotto in "una figata". Da qui probabilmente sarà stato breve il passaggio per chiamare una brutta cosa una cosa "sfigata"
La cosa sfigata perciò era una cosa non bella od una cosa che non aveva ottenuto la grazia del destino, quindi la cosa sfigata era anche una cosa sventurata, o meglio sfortunata.

Personalmente credo che parlare dell'intimità femminile come di un frutto, e considerandola spesso oggetto al di fuori della donna nella sua totalità non sia cosa molto bella anche se lo si fa con valenza positiva al contrario degli spagnoli, che evidentemente usano tale termine come gli italiani non riuscendo, nelle situazioni di vita quotidiana, a mantenere un tipico aspetto cavalleresco.

Così sappiamo da dove nasce il Termine Sfigato. Con il passare degli anni il termine divenne poi sempre più utilizzato per indicare qualcosa di negativo, tanto che, soprattuto nei giovani, si usava di più il termine "sfigato" contrapposto alla "figata" od al "figo". Sfigato diventò così un vero e proprio neologismo ed entrò nel vocabolario della lingua Italiana.

Un esempio tipico lo posso riportare da quando io andavo a scuola, ad esempio alle scuole medie a dodici anni,
una cartella era una figata, una discoteca era una figata, una cena era una figata, una attrice era una gran figa, le nike erano una figata, una bevanda era una figata, un film era una figata, una canzone era una figata, un prof era una figata, una battuta era una figata, un videogioco era una figata.
Mentre tutto quello che non andava bene era da "sfigato": studiare troppo era da sfigato, avere i pantaloni di velluto invece che i jeans era da sfigato, le scarpe di pelle invece che le nike air o gli anfibi era da sfigato, esseri piccoli era da sfigato, essere grossi era da sfigato, avere pochi amici era da sfigato, avere la bici normale e non la mountain bike era da sfigato, non fare sport era da sfigato, avere gli occhiali era da sfigato, mangiare a merenda delle ciliegie od un panino con la marmellata era da sfigato, mangiare il kinder brioss no, se uscivi con gli amici, tornare al sabato alle dieci era da sfigato, tornare a casa alle undici era da figo, se potevi spendere 15000 lire a settimana eri un figo, se ne potevi spenderne meno non eri molto figo, se eri più cresciuto degli altri e magari iù coordinato eri figo, uno sfigato se eri un pò imbalzato, se avevi il bomber eri figo, se fumavi le sigarette no perchè era una cosa troppo da grandi, bisognava aspettare almeno un anno o due.
Purtroppo la vita dello sfigato non era facile, perchè se venivi classificato sfigato andava a finire che a ricreazione stavi da solo oppure con un altro sfigato come te ed il chè significava zero attenzioni da parte di ragazze, poca conoscenza degli avvenimenti importanti, pochi aiuti da parte di compagni di classe quando eri in difficoltà e magari anche le botte dei ripetenti spesso in veste di capro espiatorio.

Questo discorso è importante per fare capire come era il mondo fino a non tanto tempo fa, io forse fui solo un pò sfigato, non tanto anche perché avevo molti amici, forse però sarebbe stato meglio per me se fossi riuscito ad essere magari un pò meno conformista, anche a costo di essere un pò più sfigato, ma come ho già detto la vita non era così semplice e non mi pento delle mie scelte.
Ad ogni modo, tornando al nostro discorso, devo fare notare come il processo di omologazione fosse abbastanza palese ed identificabile già allora, addirittura con un solo termine che riassumeva tutto quanto era socialmente condiviso e tutto quanto non lo era, ovviamente in modo dinamico nel tempo, seguendo le varie mode imposte.
Il pericolo di essere troppo sfigato era infatti quello di essere davvero emarginato dai compagni e dai professori, che per fortuna allora erano ancora persone abbastanza umane.

Ora perà il mondo è cambiato, le persone sembrano più buone e comprensibili, più civili e amichevoli, e alle scuole non si dice più a qualcuno che è sfigato ma si cerca in tutti i modi di stabilire un clima di socialità. Una socialità molto più facile perchè le differenze tra gli individui sono sempre meno, abitando tutti in case più simili, ed avendo tutti uno stile di vita con meno differenze. E' un clima però falsamente buonista, perchè anche se è più facile farne parte ed è meno difficile che ti offendano, tu prova ad andare troppo fuori, e ti rendi conto di che significa.
Casi patologici, Deficit di attenzione ed iperattività, disturbi comportamentali, trattamenti farmacologici eccetera, perchè anche se non sei sfigato, adesso sei "sbagliato" e chi è sbagliato deve cambiare punto e basta. Un gradino in più nell'omologazione.

domenica 14 dicembre 2008

Una città e la sua storia

E' da tempo che faccio ricerche sulla mia città per capire meglio dove sono nato e vissuto per la maggior parte della mia vita.
E' incredibile la mole di informazioni che ho incontrato, ho poi dovuto tralasciarne altrettanta e sto per concludere questa mia ricerca, altrimenti diventerebbe un lavoro a tempo pieno.
La città dove si vive può essere un buon punto di riferimento per capire anche il resto del mondo, hai un punto di partenza per capire le cose, un riscontro in dimensioni ridotte di ciò che è successo nel passato.
Chi controlla il passato, controlla il futuro: senza peccare di storicismo e voler per forza riagganciare un avvenimento contemporaneo a qualcosa che è già successo, posso dire che molti errori potrebbero essere evitati se non ridotti, quando si conosce il passato.
Magari potrebbe capitare anche a voi di scoprire tante cose interessanti come a me, che abito in una piccola città non certo così famosa quanto Bologna, Firenze o Roma.
Potreste capire come in realtà la storia non sia del tutto simile a quella che si legge nei libri di scuola, e che in realtà quando ci hanno fatto studiare la storia d'Italia come se fosse una sola, già si è fatta una grande approssimazione.
Potreste realizzare che in realtà il Vaticano non è molto entusiasta di parlare circa un avvenimento fondamentale per la tua città avvenuto nel passato, così come potreste capire che anche nella vostra città le persone più attive nel commercio e che potevano contare su affari a livello internazionale erano da secoli alcuni Ebrei, per altro avi di personaggi del panorama economico mondiale di adesso. Potreste forse aver capito perchè la vostra città si è divisa in due, quando ancora in realtà nessuno lo sa. Potreste capire un'altra cifra di cose, da cosa deriva lo stemma della vostra città, trovare testi che parlano di una città longobarda sepolta sotto la vostra, conoscere a chi apparteneva una villa signorile, capire finalmente a chi sono intitolate tutte le vie del centro storico o ritrovare su alcune mappe antiche la presenza di luoghi oramai caduti nel dimenticatoio, come una chiesetta eretta dai Cavalieri templari.
Bè, non posso dire di non essere stato contento di tutte queste scoperte, forse alcune non sono vere e proprie scoperte, sono cose che già qualcuno sapeva, e che adesso so anche io.

martedì 2 dicembre 2008

Chiavi di accesso Novembre 2008

Ecco tra le chiavi di accesso al blog del mese scorso, le più interessanti da esaminare:

1 - “Tranquillo è morto inculato.”
Chiave di ricerca già comparsa, questa volta in tre la hanno cercata e sono arrivati qui. La mia definizione è stata imprecisa perché non conoscevo una leggenda che si nascondeva dietro a questa frase. Tranquillo era un nome di persona nell'antica Roma, deriva, naturalmente come l'aggettivo, da quiete. Svetonio si chiamava Tranquillo, tant'è vero che in un primo momento pensai che fosse stato lui a morire inculato.
Secondo questo sito del collettivo Soda , la storia di Tranquillo, sarebbe una famosa storiella che narra di due Romani (Tranquillo ed Ansioso) alla ricerca dell'isola della felicità che capitarono per sbaglio nell'isola dei seviziatori. Sempre secondo l'articolo in realtà Tranquillo fu l'unico dei due a non morire bevendo una pozione soporifera, e nemmeno fu inculato perchè lo credettero morto. Che storia ... certo che se esistevano davvero queste isole dei seviziatori ci si può spiegare perché i Romani erano tanto incazzati e volevano portare civiltà nel mondo.
2 – “Massimo Teodorani” Ho già sentito parlare di questo scienziato e visto alcuni video come questo. Massimo Teodorani sta diventando sempre più conosciuto, soprattutto tramite i canali di informazione non convenzionali quali la casa editrice Macrolibrarsi che ha pubblicato undici suoi libri. Studioso di fisica ed astrofisica tratta teorie alquanto originali, penso proverò ad approfondire di più il suo pensiero in futuro.
3 - “primo ricercato tra i più pericolosi al mondo” Bin Laden secondo la CIA. Leggi il mio post,
4 - “a cosa studiava tesla?” Tu intanto studia l'Italiano... Tesla comunque studiava di tutto, in particolare i fenomeni elettromagnetici. La vicenda più discussa sarebbe quella per la quale avrebbe trovato il modo di attingere ad una fonte di energia infinita che si sarebbe potuta ricavare via etere dalla ionosfera. Al momento non sono molto competente in materia, e non sono affatto in grado di valutare questa teoria, la rete è però stracolma di materiale, anche l'appena citato Teodorani ha scritto un libro.
5 – “Affermare una cosa negandola” Curiosa chiave di ricerca: se affermi una cosa negando il suo contrario usi una figura retorica, che scopro adesso si chiami “litote”. Un esempio può essere “Quei tortellini non erano saporiti” per dire “Quei tortellini erano insipidi”. Se affermi una cosa negandola come è scritto nella chiave di ricerca (e non negando il suo contrario) penso che l'unico modo sia cambiare il tono di voce in modo da fare capire che sia falsa, poiché in logica per affermare una cosa negandola, la dovresti negare per due volte, come ad esempio “Non è una persona non furba” che significa “è una persona furba”.
6 - “appunti scritti in inglese su stonehenge” Provato con la voce di Stonehenge su Wikipedia in Inglese? Ci sono 30 riferimenti bibliografici, 29 libri in bibliografia e 13 link esterni.
7 - “benjamin franklin rivoluzione americana controinformazione” Prova con questo blog, è quello che cerchi, parla di come in realtà la rivoluzione Americana fu dovuta ad una questione di sovranità monetaria e non di una tassa sul tè, come scritto su alcuni libri di scuola. La Banca di Inghilterra interruppe l'usanza delle Colonie statunitensi di stampare moneta propria, perché gli Inglesi si erano resi conto che prosperavano più le colonie di loro stessi, fortemente indebitati con le banche. Allora le persone comuni erano meno legate a ragionamenti economici di adesso, quindi può anche darsi che la maggior parte degli Americani si sia arrabbiata realmente per una cosa di importanza non così assoluta come la tassa del tè; la questione però fondamentale era proprio quella della sovranità monetaria, e ritengo altamente probabile che il malcontento reale scaturì proprio quando qualcuno si rese conto che non potendo più stampare moneta propria, si fosse enormemente penalizzati.
8 - “che libri posso leggere riguardo Satana? Se non conosci le religioni Giudaica e Cristiana, non avrai chiaro chi sia Satana. Addirittura è narrato che anche l'Anticristo conoscerà perfettamente le sacre scritture. Non ho letto libri che riguardano Satana nello specifico, né mi interessano al momento: tu prova ad esempio a guardare la sezione Satanismo in alcuni portali come Effedieffe per capire l'importanza del fenomeno attualmente nel mondo. Sul sito dei "bambini di Satana" è riportato qualcosa ed è scritto che principalmente tali libri in Italia non sono reperibili, quindi forse potresti provare negli USA. Ricorda una cosa: Satana è anche definito il padre della menzogna.
9 - “che tipo di albero c'è nel mese di febbraio” Abbastanza contorta. Forse riformulata sarebbe “quale tipo di albero ha le foglie in inverno.” Bè dipende dove abiti. Se li copri, alberi di agrumi oppure anche piante tropicali, altrimenti sempreverdi. Già pensato all'Ulivo o all'Alloro?
10 – “come cazzo si inibiscono dal computer di mio figlio i siti per adulti.”
La risposta è su www.ilfilo.it . In linea di massima, per chi voglia censurare la rete, la cosa migliore da fare è creare una lista di siti attendibili e restringere l'accessibilità a quelli. Ad esempio si crea una lista di siti come Wikipedia, MSN encarta, la mail, Virgilio attivato con la protezione familiare, alcuni portali conosciuti od i blog di chi si considera decente e si limita l'accesso solo a quelli. Il portale sconsiglia di aggiungere anche Youtube, mentre io lo lascerei, in questo caso però eviterei di lasciare usare ai bambini soli, il computer, fino al raggiungimento dei tredici o quattordici anni.
Non deve essere semplice educare in questi anni.
11 - come si dice quaderno in spagnolo? Cuaderno con la c. al posto della q.
12 - “crisi del 1896 jp morgan” Quando si parla dell'America del XIX secolo ci si deve sforzare di capire come poteva essere: indipendente da appena un secolo, tanto grande e poco abitata, territorio protagonista di guerre (prima per i confini e poi per la guerra di secessione), luogo di speranza per tanti immigrati che venivano dal resto del mondo. Si evolveva ad un ritmo incredibile, ed era la patria di quello che era definito “capitalismo selvaggio”, dove a leggere molti documenti, per poter arrivare alle posizioni di potere era spesso preventivata la corruzione, lo spionaggio e gli imbrogli.
Fatta eccezione per alcuni possidenti, era un America giovane, grezza, selvaggia, era l'America del Far-West, lo stato che solo allora vedeva sorgere la potenza del suo impero: i primi scrittori, i primi inventori, il processo di industrializzazione, si muoveva tutto in maniera molto dinamica, ma le persone erano anche tanto ignoranti e sprovvedute.
In questo ambiente, l'economia era ancora lontana da quello che sarebbe stato Wall-street, ma vi era
già chi l'economia la conosceva perfettamente anche perché operava su scala internazionale con l'Europa e con Londra, luoghi allora più evoluti. Non sto parlando dei grandi e spregiudicati imprenditori come Gould e Vanderbilt, sto parlando di Banchieri come J.P. Morgan che pare nel 1895 concesse un prestito al governo per addirittura 65 milioni di Dollari di allora. Qualcuno dice che il deficit statale era colpa del bimetallismo imposto allo stato degli Usa dai ferrovieri e dai produttori di argento, forse sarà stato così. Conseguenza di questo capitalismo selvaggio fu la perdita della sovranità statale in materie monetarie che si concretizzò lentamente, dopo un altra crisi (1907), per arrivare ad una ventina di anni dopo, quando J.P. Morgan creò con Warburg ed altri la FED.
Dopo la crisi del 1895-1896 l'economia Americana si intensificò anche dal lato finanziario e borsistico, venne ad esempio creato nel 1896 l'indice Dow Jones, che all'epoca conteneva solo 12 titoli.
13 - “facebook come diventare VIP” Come scritto in http://facebookmania.wordpress.com/tag/facebook/ non puoi “diventare” Vip, puoi però creare una pagina facebook in veste di personaggio pubblico.
14 - “joe vitale scrivere ipnotico” Questa mi è nuova, se avrò tempo darò un occhiata più approfondita, comunque pare che Joe Vitale sia uno scrittore ed ipnoterapeuta nato in Ohio, che compare nel recente film di successo “the secret” (che non ho visto) è laureato a Sedona in discipline olistiche ramo “metafisica”, non riconosciuta come università. Guarda il link per alcune sue opere.
15 - “le tette possono crescere di qnt in un mese???” Non ne ho idea.
16 - “nella bibbia era scritto che sarebbero cadute le torri gemelle?” Direi proprio di no. Almeno non scritto in modo esplicito. Per tua informazione, non c'è neanche scritto chi vincerà lo scudetto nel 2009.
17 - “obiettivi della pansessualizzazione” non è che per pansessualizzazione bisogni considerare per forza di cose un progetto, può essere anche un dato di fatto. Comunque l'obiettivo mi pare abbastanza chiaro: sessualità senza tabù, niente più distinzione tra omo ed etero; da quanto ho potuto dedurre, qualcuno come Veronesi, pensa che sia la via per raggiungere uno stadio evolutivo maggiore, mentre almeno storicamente possiamo affermare che i popoli dove gli uomini sono diventati eccessivamente effeminati sono sempre stati conquistati o distrutti da qualcun altro.
18 - “ogni quanti abitanti occorrono per aprire un tabacchino” Per ottenere una licenza di rivendita di generi di monopolio quali sono i tabacchi, l'iter è abbastanza complicato: prova a guardare questo sito dell'AAMS. In linea di massima comunque alcuni criteri sono la distanza dal punto di rivendita più vicino in relazione al numero di abitanti ed il numero di punti di rivendita per numero di abitanti che, fatta eccezione per la piccola frazione non dovrebbe superare il rapporto di uno per ogni 1500 abitanti.
19 - “possibili soluzioni per fa cessare tutte le guerre sulla faccia della terra” Bella domanda. Una soluzione definitiva sarebbe sterminare l'uomo, l'altra sarebbe trasferirsi su di un altro pianeta. Qualcuno magari ha pensato di impiantare un microchip Rfid sopra ogni uomo ed in seguito implementarlo con una tecnologia in grado di trasmettere onde elettromagnetiche che influiscano con quelle cerebrali. Arrivati a quel punto avrai il controllo mentale sulla sfere logica ed emozionale dell'individuo, e sicuramente sarà estremamente facile e diretto controllare tutti in modo da non creare rivalità. In questo caso però, il progetto deve prevedere uno o più pazzi megalomani che supervisionino il controllo degli esseri umani, e non considerando la possibilità che qualche sistema si guasti a causa di interferenze elettromagnetiche, ad esempio provenienti da raggi cosmici, rimarrà sempre il fatto che ogni uomo ha dentro di se una componente che nel lungo periodo, se non lo porterà all'autodistruzione completa, emergerà, portandolo ad avere bisogno di ricreare qualcosa simile a lui, imperfetto e perciò in grado di sovvertire questo ordine di cose artificialmente imposto.
20 - “è più vecchio il sole o la terra” Prova a chiederlo a uno dei due.
Gli scienziati di oggi dicono che è più vecchio il sole, tipo 4 miliardi e mezzo ha circa la terra e 5 ne ha circa il sole.

sabato 29 novembre 2008

Il deboscio

Non so se vi ricordiate questo nome, ne avevo parlato più di un anno fa in un post su alcuni video parodie della vita in città "Milano is burning" oppure "Milano Marittima is burning" o ancora "Bologna is burning" eccetera, hanno poi scatenato un tormentone alla Radio, per il quale ne sono state fatte versioni per ogni città. Terribilmente cattive e terribilmente vicine alla realtà.

Adesso torna a farsi sentire "Il Deboscio" con un nuovo singolo assieme a DJ Cenenere, che non avevo mai sentito nominare.
Il singolo si intitola Pressa! E devo dire che è veramente arguto. Chi ha avuto modo di vedere certi ambienti si renderà conto che non c'è una parola, un immagine od una mossa lasciata al caso.
Anche il loro sito ed il loro canale youtube non sono male: metterò quest'ultimo sotto a "pollice alto" il mese prossimo.

venerdì 28 novembre 2008

Zeitgeist recensione di Arthur

Diverse critiche sono state mosse a Zeitgeist ed a Zeitgeist Addendum. Non si può dire che i due video non abbiano scioccato e non contengano teorie interessanti e documentate, perciò il consiglio è sempre quello di guardarli ma con un forte spirito critico.

Riguardo alle religioni, la ricerca di incongruenze in alcune religioni non mi sembra affatto cosa sbagliata. Effettivamente la Chiesa durante il suo operato ha optato per decisioni spesso contraddicendo quello che la stessa chiesa aveva precedentemente dichiarato.
Il fatto ad esempio che la Chiesa abbia voluto imporsi ad altre religioni sovrapponendo feste Cristiane per cancellare il ricordo di feste pagane (vedi Halloween), potrebbe indurre le persone a pensare che in realtà si stia parlando degli stessi riti evolutisi quando non è così.
Riguardo alla religione Egizia, parlare di Horus come Cristo mi pare una forzatura non da poco, ricordo come gli Egizi ad esempio idolatrassero Khepri, Dio scarabeo, perché vedevano similarità tra lo Scarabeo che spinge le palline di sterco, con un Dio che avrebbe spinto il Sole ad uscire. Quindi tutte queste grandi similarità tra culto Cristiano e culto Egizio non mi paiono documentabili.
Capisco che molto spesso organizzazioni religiose si siano rese protagoniste di orribili episodi, la libertà di culto però deve essere sempre rispettata, perché è come parlare della libertà di parola e di pensiero, che io considero fondamentali.

Riguardo alla moneta, il resoconto è giusto, parafrasando Cristo si potrebbe dire "non potete servire a Dio e Mammona" la moneta deve quindi essere un mezzo per servire e non per comandare.
Ora io credo che la moneta abbia valore nella misura in cui tu gliene dai, il punto sostanziale è però che per campare ti serve la moneta quindi anche qui siamo di fronte alla stessa storia: a meno che tu non sappia fare miracoli, se vuoi mangiare, la moneta la devi usare. E chi controlla la moneta controlla in buona parte le persone.
E' facile prendere consensi disprezzando l'oro ed il denaro, soprattutto se mentre disprezzi compri o vivi alle spalle di altri, come facevano Plinio il vecchio e Seneca. Quindi qui il problema è di larga scala e molto complicato.

Riguardo agli aspetti disfunzionali dell'America e degli economic Hit Man, sono gli aspetti disfunzionali di questo capitalismo, le porcherie che non possono più essere tollerate. Bisogna che qualcuno paghi per quello che ha fatto, gli omicidi e la corruzione a certi livelli non possono passare inosservati, e qui la colpa è stata dell'informazione che nascondeva questi reati e di tutti quelli che hanno fatto finta di niente: ci deve essere un tribunale anche internazionale che agisca alla luce del sole.

Riguardo al progetto Venus, ricorderò una frase attribuita a Tesla: "La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità."
A questo punto ci si potrebbe chiedere cos'è un uomo, dato che l'ingegneria genetica è arrivata ad un certo livello; l'uomo è il figlio del padre che vive nel presente.
Comunque sia, il progetto Venus non mi piace, così come non mi piace Zeitgeist, come si spiega è puro collettivismo, puro Marxismo. Piuttosto che questa soluzione preferirei il libero mercato, senza nemmeno i prezzi calmierati. Totale libertarismo. Se si toglie la moneta del tutto, bisogna avere una civiltà ed un rispetto per gli altri esemplare. Oggi come si garantirebbe?

Ci deve essere una rivoluzione interiore prima di tutto, una rivoluzione spirituale che metta a nudo la falsità di certi idoli, poi di conseguenza avverrà la crescita dal basso e l'evoluzione. Parlare di queste cose con onestà non può che essere giusto.

martedì 25 novembre 2008

ZEITGEIST addendum

Zeitgeist addendum (traducibile come appendice a Zeitgeist), è il seguito al Film Zeitgeist.

Come il precedente, il film critica la società e ne mostra i lati peggiori: la reale corruzione, i mezzi per tenere le persone sotto controllo, l'ignoranza delle persone che non riescono a immaginare un mondo migliore e vivono una vita meschina.
Gli argomenti trattati sono:

Nella prima parte, si parla del sistema monetario già trattato nel film precedente, sistema che rende impossibile il prosperare delle persone nella loro totalità, poichè accettando questa moneta debito ci devono sempre essere tanti poveri ed indebitati perchè il sistema possa andare avanti.
Inoltre si pone attenzione sul fatto che in realtà accettando questo sistema monetario, le banche possano creare e moltiplicare denaro dal nulla, denaro che viene ripagato con il lavoro e la fatica delle persone.
Zeitgeist critica fortemente il fatto che con questo sistema si siano create differenze di richezza enormi, l'un percento della popolazione guadagna il 40% delle richezze totali della terra, 34.000 bambini al giorno muoiono per povertà e malattie in altri luoghi evitabili.
Si parla inoltre dei precedenti storici riguardo all'emissione di moneta in America, e di come diversi presidenti degli USA fossero fortemente contrari a lasciare questa mansione ai grandi banchieri, perchè sapevano che ciò avrebbe significato inevitabilmente la perdita di sovranità dello Stato, che sarebbe diventato in realtà servitore di questo sistema economico controllato da alcuni geni della finanza.
Aggiungerò io che la cosa in effetti è accaduta, anche perchè non fu trovata soluzione migliore, spaventando maggiormente la povertà oppure il sistema comunista simile a quello Russo. Anche "la terza via", il cosiddetto Fascismo, pur avendo rappresentato un periodo storico importante per l'Italia, non sarebbe potuto durare in eterno, poichè l'ideale stesso di raccogliere le energie migliori del paese per fondare uno stato sull'importanza della terra, del lavoro e del progresso, non poteva che essere adatto ad una situazione congiunturale momentanea, dopo avrebbe dovuto per forza di cose trasformarsi in qualcosa d'altro tipo un regime corporativistico, una tirannia, uno stato comunista... oppure crollare.

La seconda parte è centrata su di un intervista a John Perkins, che era un "Economic hit man", ovvero uno che andava per conto di Corporations degli Stati Uniti o della world Bank nei paesi esteri come in quelli del terzo mondo a convincere i capi di Stato riguardo a quello che dovevano fare in materia di decisioni politiche ed economiche.
Secondo la sua intervista i capi di Stato che non si allineavano alla volontà di tali corporations non avevano futuro, perchè venivano organizzate rivolte finte quando non venivano eliminati fisicamente.
Perkins ha scritto un libro "Confessions of an economic Hit-man" che ha scandalizzato una buona parte degli americani.
Il dipartimento di Stato Americano parla del libro di Perkins come di un testo che crea disinformazione poichè molte delle cose da lui scritte non sarebbero corrette.
Ora, io non so se Perkins abbia detto la pura verità, quello che so è che l'imperialismo Americano e il potere delle grandi lobby è palese, cosìccome so che il FMI ha operato in maniera fortemente criticabile, o come ad esempio la World Bank conceda prestiti solo agli stati che privatizzano l'acqua, come a rendere chiaro a tutti in che direzione si deve muovere il mondo.

La terza parte è centrata sul progetto di Jacque Fresco, un ingengnere che pone importanza alla risorse della terra più che all'oro od al denaro, poichè è con le risorse che ad esempio gli USA hanno vinto la guerra e non con i soldi o con l'oro.
Fresco parla di un progetto, il progetto Venus, che tenga conto dell'importanza delle risorse, unite allo sviluppo tecnologico ed intellettuale delle persone.
In Zeitgeist vengono sollevati alcuni punti di riflessione, come ad esempio il fatto che l'energia geotermica possa produrre abbastanza energia per multipli del fabbisogno mondiale, o come l'energia delle onde, del vento e del sole, possano essere sfruttate per eliminare definitivamente la dipendenza dal petrolio e l'inquinamento.
Fresco è un pensatore che vede inutili le leggi se il mondo è studiato in modo che le cose disfunzionali non possano avvenire. Così piuttosto che fare leggi per non guidare ubriachi, Fresco costruirebbe macchine che non ti permettono di farlo. (Su questo punto in generale mi permetto di nutrire qualche dubbio).
Fresco ammette alla fine dell'intervista che il suo sistema basato sulle risorse non è perfetto, ma è meglio di quello che è adesso, e che comunque "noi" non potremmo mai raggiungere la perfezione.

La quarta parte critica fortemente questo mondo, parla del tempo per un nuovo sistema sociale, di un sistema monetario che oramai porta solo corruzione , e considera le religioni come chiusure mentali che distorcono il pensiero, ed abbassano la consapevolezza.
Il discorso si sposta quindi nel tema già trattato nella prima parte del primo film, ovvero la stupidità di credere in questi dei che puniscono chi fa male e si avvicina al diavolo.
Io vi posso riprendere il discorso perciò che ho fatto nel post precedente: se uno storico non avesse mai conosciuto Gandhi e lo vedesse per la prima volta, forse si metterebbe a ridere come hanno fatto i figli del Duce quando videro questo omarino magro con una capra in mano, questo non siginifica che fosse stato, fatta eccezione per alcuni difetti, una grande persona.
Perciò Zeitgeist parla delle relgioni come portatrici di discordia, che appoggiano questo sistema di istituzioni corrotte che non vogliono rinunciare al potere.
Il film consiglia di smettere di supportare il sistema, perchè il sistema è sbagliato e deve fallire ed andare in bancarotta (mi pare però di vedere che non ci sarà bisogno delle persone, perchè la direzione che ha preso è quella ugualmente).
Alcuni consigli sono di evitare le banche che compongono il cartello dominante quali J.P. Morgan e Citibank, smettere di informarsi sui canali tradizionali, e non permettere a nessuno che conosci di arruolarsi nei militari.

Questo è in sintesi il film, prodotto da Peter Joseph. Cliccate qui per il link a Google video.
Cliccate qui per visitare il portale sul web creato per i due film.

coming soon... la teoria di Arthur II

lunedì 24 novembre 2008

ZEITGEIST

Evidentemente in Italia questo film non è ancora così famoso come pensavo, anzi è ancora sconosciuto a molti.

ZEITGEIST in tedesco significa Spirito del tempo (zeit = epoca, periodo, istante + geist = che può voler dire spirito, anima, ingegno, mente, demone oppure essenza).
Ora vi faccio subito notare una cosa, io personalmente diffido altamente del popolo Tedesco che usa lo stesso termine per indicare demone, spirito, anima ed ingegno. Pur nutrendo un grande rispetto per i Tedeschi, mi pare che gli aspetti negativi dell'iper scientificità si siano già potuti vedere.
La parola Zeitgeist è usata per indicare un ideale filosofico in voga nell'Ottocento, posso cercare di sintetizzare parlando di "spirito del tempo" che animerebbe un epoca, considerabile per alcuni inquadrando gli eventi quotidiani tipici di quell'epoca, mentre per altri, inquadrando le sovrastrutture come i governi e le istituzioni, che influenzano e rappresentano maggiormente l'epoca.
Il portale e motore di ricerca Google indica con Google Zeitgeist, le parole più ricercate nella rete annualmente, il che è come un indicatore approssimativo di ciò che è più familiare o ciò che più desta interesse nella maggior parte della popolazione internauta.
Dopo questa premessa, parliamo dei film:
Zeitgeist è un film che ha indubbiamente scioccato, contiene informazioni davvero interessanti si divide in tre parti:
- La prima parla della falsità del culto Cristiano di Gesù. Secondo il film, Gesù è una figura inventata che sarebbe in realtà il Sole, che ha incredibili somiglianze con altre divinità antiche, in particolar modo con la divinità Egizia Horus.
Anche io credo che la Bibbia contenga fatti non accaduti come sono scritti o male interpretati, così come alcuni apocrifi probabilmente contengono del vero, certo è però che il creatore del video, preso dalla smania di voler screditare la religione Cristiana, scrive cose non supportate mi pare nemmeno dai vangeli apocrifi e le smercia per buone. Sarei curioso di sapere dove:
- Sta scritto che Horus nacque da una vergine, o fu crocifisso.
- Sta scritto che Gesù aveva cinque fratelli
- Sta scritto che Gesù aveva due sorelle
- Sta scritto che Gesù e Satana erano fratelli gemelli
- Sta scritto che Gesù, Giuseppe e Maria sono la sacra trinità
- Sta scritto Gesù è come la fenice
- Sta scritto Gesù si solleva come un serpente
- Sta scritto che Gesù era come un leone
Come Horus amava Osiride, così Gesù amerebbe Lazzaro? Se Horus era Gesù perché i dodici discepoli sono di Har Khuti e non di Horus? La nonna drago come la nonna coccodrillo? Ma di cosa stiamo parlando?
Nel video parla di Noè e Mosè come di plagi fatti dalla religione Cristiana mostrando come erano riportate storie simili in lingua Babilonese e Greca. Il punto è che l'Antico Testamento è stato scritto dagli Ebrei e non dai Cristiani, e narra di cose avvenute anche diecimila anni fa, non si capisce quindi perché non potrebbero essere stati i Babilonesi od i Greci a plagiare gli Ebrei. Sarebbe anzi una riconferma il fatto che il donatore delle tavole delle leggi si chiamasse in un modo così similare a Mosè sia in India (Manou), a Creta (Minos) ed in Egitto (Mises).
In seguito parla di Giustino Martire che ha scritto delle diverse somiglianze tra le varie divinità pagane ed il Cristo, questo per spiegare ai pagani che il Cristianesimo non era un culto malefico, anzi per Giustino la somiglianza tra i culti pagani e le cose fatte da Cristo erano opera del Demonio che avrebbe voluto mettere confusione nella testa delle persone.
Sinceramente, Cristo non ha mai detto di essere l'unico in grado di compiere miracoli, e nemmeno i discepoli lo dissero. A dirla tutta Cristo non è stato riportato abbia mai nemmeno parlato della verginità di sua madre.
Andando avanti il video afferma che Giuseppe e Gesù sono in realtà lo stesso mito riproposto all'interno della Bibbia, difatti uno aveva dodici fratelli e Gesù aveva dodici discepoli, tutti e due erano nati in circostanze speciali, tutti e due iniziarono la loro predicazione a trent'anni.
Questa cosa è falsa, perché non si trova traccia del fatto che Giuseppe avesse dodici fratelli, semmai di undici, la sua nascita miracolosa era in realtà solo dovuta al fatto che Rachele non fosse stata capace di avere figli, non iniziò la sua "attività" a trent'anni ed inoltre il fratello Giuda che lo volle vendere, non fu il traditore, ma il più buono, perché gli altri avevano pensato anche di accopparlo.
Zeitgeist, afferma inoltre che la Bibbia sarebbe solo un testo astrologico, difatti non ci sono storici contemporanei a Cristo che parlano di lui.
Pensate però che cosa scriverebbe di Gandhi uno storico che non lo avesse mai conosciuto direttamente, ma avesse solo sentito parlare di lui.
Stiamo parlando di tempi nel quale non vi era Internet, telefono o giornali, in una regione dove le persone più ricche e quelle che viaggiavano fino ad allora erano a lui ostili ed in un tempo dove la superstizione e l'ignoranza erano impensabili.
Uno come Seneca che non conobbe apostoli ne discepoli, che cavolo avrebbe potuto scrivere? "Ho sentito dire che in Galilea c'era uno che chiamavano l'unto che diceva di essere figlio di Dio, diceva di amare gli altri come se stessi e faceva i miracoli tipo camminare sull'acqua, girava a piedi a dare consigli alla gente, poi l'hanno ammazzato, perché rompeva le palle a dei Rabbini Ebrei ed è morto, quindi mi sa proprio che era un impostore" ???
Per me non c'aveva nemmeno voglia di scrivere una cosa del genere nei suoi saggi, una cosa simile la scrissero però Plinio il giovane, Tacito, e Svetonio.
Il fatto che la Chiesa abbia dato il via ad una lunga storia di massacri ed inganno spirituale è una critica molto dura, ma posso dire che è una affermazione giustificata e condivisibile, soprattutto in alcuni periodi.
Rimane comunque assurda una totalità di cose incredibili, oltre ad Horus e Zeus, si arriva perfino a sovrapporre a Gesù: Krishna, Dioniso, Adone, Odino, Thor, ed in pratica tutti gli Dei dell'antichità come sovrapposizioni e semplici interpretazioni delle stelle.
Ognuno creda a quello che vuole in questo caso, ma che non mi si dica che le informazioni sono corrette.

-La seconda parte riguarda l'attentato alle torri gemelle ed al Pentagono avvenuto l'undici Settembre 2001.
Il fatto che tutti parlassero di incredibili esplosioni non è che sia una prova del fatto che le torri fossero minate, gli Americani infatti, parlerebbero di grande esplosione per descrivere qualsiasi cosa riguardi un incidente, anche se si stessero rompendo un unghia. Nel linguaggio comune, hanno un vocabolario di un bambino Italiano di cinque anni, e le esplosioni piacciono loro un sacco, basta vedere i film di azione.
Nonostante questo, credo che sia quantomeno probabile che le torri siano state minate, soprattutto quella caduta in piedi in un secondo momento, senza essere stata nemmeno colpita da un aereo. Sull'attentato inoltre troppe cose non tornano e troppe cose sono state palesemente nascoste, non si capiscono le innumerevoli connessioni tra la CIA, Bush e Bin Laden con Al-Qaida, specialmente visto che l'organizzazione Al-Qaida aveva già eseguito attentati alle ambasciate in Kenya ed in Tanzania. Ho già comunque scritto in altri miei post in merito.
Il video dice una cosa che io sono arrivato a credere francamente probabile: la commissione ha ignorato tutti gli indizi che portavano alla verità, il 9/11 è stata un operazione "false flag" (attribuita falsamente ai cosiddetti terroristi), con lo scopo di autorizzare l'ideologia ed i fondi necessari, per compiere il salto verso un nuovo livello di imperialismo.
Si chiude la scena con le scene di uomini che si lanciano dalle torri in fiamme e della telefonata di un uomo che vive i suoi ultimi istanti di vita, prima che gli crolli il soffitto in testa.
-La terza parte spiega invece un meccanismo molto importante che è quello della creazione di moneta.
Inizia con il discorso di Kennedy che si dichiara contro alle sette segrete e parla apertamente di una cospirazione mondiale monolitica e spietata, basata su mezzi segreti, intimidazioni, sovversioni, che combina operazioni militari, diplomatiche e di intelligence, ad altre economiche, scientifiche e politiche, facendo rimanere gli uomini comuni nell'ignoranza.
Dopo avere citato la frase di Roosvelt "La verità è che elementi della grande finanza hanno posseduto il governo fin dai tempi di Andrew Jackson", Zeitgeist comincia a spiegare il sistema monetario e tutti i relativi aspetti partendo dall'Indipendenza Americana.
Ho già ampiamente trattato il fenomeno, il punto della questione è che i dollari sono stampati da una banca centrale privata che regola anche il tasso di interesse, con questo meccanismo in altre parole, lo Stato diventa economicamente dipendente dalle lobby di potere economiche come le grandi banche.
In altre parole la democrazia è molto limitata e finta, e tutti quelli che si esaltano per Obama, avranno capito che conta poco, per non dire un'altra parola.
Non è poi tanta la differenza che passa tra le elezioni presidenziali ed il grande fratello, per le prime cioè si spendono molti più soldi e per votare non bisogna mandare un SMS a pagamento.

Questo è il film Zeitgeist sottotitolato in Italiano.

A breve un post sul seguito del film: Zeitgeist Addendum.

venerdì 21 novembre 2008

Dalle profezie di Amos

Amos è un profeta di origine Giudaica dell'VIII secolo Avanti Cristo.

8 La cesta dei frutti maturi.
Ecco ciò che mi fece vedere il Signore Dio:
era un canestro di frutta matura.
Egli domandò: "Che vedi Amos?".
Io risposi: "Un canestro di frutta matura"
Il Signore mi disse:
"E' maturata la fine per il mio popolo Israele, non gli perdonerò più. In quel giorno urleranno le cantanti del tempio, oracolo del Signore Dio. Numerosi i cadaveri, gettati dovunque. Silenzio!".
Contro gli sfruttatori.
Ascoltate questo, voi che calpestate il povero e sterminate gli umili del paese, voi che dite "Quando sarà passato il novilunio e si potrà vendere il grano? E il Sabato perché si possa smerciare il frumento, diminuendo le misure ed aumentando il siclo e usando bilance false, per comperare con denaro gli indigenti e il povero per un paio di sandali? Venderemo anche lo scarto del grano".
Il Signore lo giura per il vanto di Giacobbe: certo non dimenticherò mai le loro opere.
Non forse per questo trema la terra, sono in lutto tutti i suoi abitanti, si solleva tutta come il Nilo, si agita e si riabbassa come il fiume d'Egitto?
Castigo misterioso
In quel giorno, oracolo del Signore Dio, farò tramontare il Sole a mezzodì e oscurerò la terra in pieno giorno! Cambierò le vostre feste in lutto e tutti i vostri canti in lamento: farò vestire ad ogni fianco il sacco, renderò calva ogni testa: ne farò come un lutto per un figlio unico e la sua fine sarà come un giorno d'amarezza.
Ecco, verrano giorni, dice il Signore Dio, in qui manderò la fame nel paese, non fame di pane, ne sete di acqua, ma d'ascoltare la parola del Signore.
Allora andranno errando da un mare all'altro e vagheranno da Settentrione a oriente, per cercare la parola del Signore, ma non la troveranno. In quel giorno appassiranno le belle fanciulle e i giovani per la sete.
Quelli che giurano per il peccato di Samaria e dicono: "Per la vita del tuo Dio, Dan!"
oppure: "Per la vita del tuo diletto, Bersabea!", cadranno senza più rialzarsi.

mercoledì 19 novembre 2008

Economia, finanza e la mia ignoranza

Economia, dal Greco "Oikonomia", traducibile come "amministrazione delle cose domestiche".

Finanza, dal Latino "Finantia", definizione amichevole di una controversia, che assume in seguito il significato di prestazione pecunaria e poi di denaro contante.

Ignorare, da "in" privativo e "gnorare", dall'inusato gnorus per gnarus (che sa) formato sulla stessa radice del Greco Gnor-izein (conoscere).

Io sono ignorante, ultimamente ho ragionato di economia tutti i giorni ed ho provato di ridurre la mia ignoranza su certi argomenti.
Premetto che la mia ignoranza mi porti a pensare che è difficile fare ragionamenti di economia globale, o macroeconomia, o almeno sarebbe un controsenso etimologicamente, questo perchè, se l'economia è lo studio delle cose domestiche e tu con l'economia ci studi il mondo, allora vuol dire che:

A- Non stai più studiando le cose domestiche.
B- Credi che la domus (o casa tua) sia il mondo intero.

Questo per dire che probabilmente i principi di economia non si possono traslare alla dimensione mondiale, a meno che tu non sia il padrone del mondo o che davvero l'umanità non abbia raggiunto quell'utopico pensiero collettivo dove tutti ragionano in un solo modo.

Sempre la mia ignoranza mi fa notare come di conseguenza molto spesso per certi discorsi si usi la parola molto più diplomatica ed altisonante "finanza", nel senso che le disquisizioni ed i rapporti umani vengono risolti senza tirare per forza di cose in ballo la domus o la proprietà, ma avvicinandosi di più ad un concetto generale di concludere qualcosa; conclusione alla quale di solito si arriva mediante rapporti di "affari".
Nell'attuale mondo, finanza è sinonimo di denaro, perchè tutte le conclusioni non bellicose avvengono generalmente attorno a scambi di denaro.

Detto questo, la mia ignoranza mi ha portato ad ascoltare amici che lavorano con "la finanza" più spesso di me, o con persone che ne fanno priorità di vita, portatondomi a capire una cosa:

C'è chi ama i numeri, chi le lettere e chi ama la gente.

lunedì 17 novembre 2008

I film ed i cellulari

Questa è forte.

Pensate a quanto sarebbe cambiata la vostra vita, se soltanto in passato aveste potuto utilizzare i cellulari.
Pensate a quanto è cambiata oggi l'umanità, da quando si ha la possibilità di usare i cellulari.
La tecnologia è talmente cambiata che diventa arduo fare paragoni con il passato.
Le nostre stesse città sono studiate per una dimensione del passato, molti lavori, molti modi di dire o di fare, molti oggetti, non hanno oramai alcuna utilità se si accettano e prendono per buoni i nuovi ritrovati tecnologici.
Piuttosto che continuare ad elencare come cambia il mondo nell'era di Internet, vi porto all'attenzione un video ironico trovato su Bastardidentro.com, un video parodia di diversi film come Forrest Gump, The Blair witch project, Romeo e Giulietta ed altri.
Molti tra i più bei film non avrebbero avuto alcun senso se ci fosse stato il cellulare.

domenica 16 novembre 2008

Geppe Brillo

Geppe Brillo lo potrei proporre a Grillo come secondo nome d'arte, ma scommetto che ci ha già pensato.
Io ad esempio mi ricordo che spesi una giornata intera a trovare tutte le possibili soluzioni che venivano fuori anagrammando il mio nome e cognome: non si può mai sapere, un giorno che volessi usare un nome d'arte o firmare in codice, potrebbe sempre tornarmi utile...

Bene, questo è un breve post su Grillo. Scrissi già su di lui un annetto e mezzo fa, quando andai ad uno spettacolo e non era ancora partita l'idea del V-day.
Mi feci un pò prendere dal suo blog, anche per questo probabilmente continuai a scrivere sul mio; sì, direi che forse il suo operato era da esempio per tanti.
Cominciai a criticarlo perchè affrontava alcune banalità in modo serio e cose serie in modo banale, e ciò mi infastidiva, mi infastidiva anche un pò che prendesse ad esempio l'Italia come il peggior paese al mondo, mentre alcuni paesi nordici li considerasse paesi da sogno, solo perchè avevano la metà di emissioni di Co2, e senza considerare tutto il resto.
Devo dire però che direttamente od indirettamente, attraverso Grillo ho conosciuto molti siti interessanti e capito alcune cose che prima ignoravo. Bè, non mi fido del tutto di lui, non sono iscritto ad un suo Meet Up, e so che non dice tutto quello che sa riguardo ad un sacco di cose.
Al V-day non andai ma rimasi a prendere il sole all'aria aperta, Al V2day invece andai a firmare perchè in effetti mi trovavo d'accordo con quel che diceva.
Ok, Dopodomani c'è un suo spettacolo a Bologna, ho già preso i biglietti, vediamo un pò che dice adesso di interessante.
Questo è quanto. 'Notte

domenica 9 novembre 2008

L'Italiano ed i suoi segreti

Di tanto in tanto torna fuori quella stupidissima ed insignificante teoria che
asserisce l'importanza dei limiti nella vita.
Non esiste cosa più assurda di dire che le migliori creazioni provengano dal
tentativo di rimanere dentro a precisi limiti impostici da noi stessi oppure
elaborati da qualcun altro.

Ad esempio nella Divina Commedia, D. sottostava ad una metrica precisa:
leggendo i canti del paradiso, inferno e del purgatorio, canti che si
imparavano a memoria, chiunque può notare la perfetta divisione in terzine;
guardando poi all'interno di ogni terzina troviamo sempre gli endecasillabi.
Ho trovato la Divina Commedia un poema complicato, addirittura contorto,
i vari insegnanti che ho avuto mi hanno sempre detto che la Commedia
era in realtà un poema eccezionale, se non lo capivo era per la mia scarsa
recettività a materie che richiedevano grande impegno e tanta erudizione.
Io im limito a dire che per me Dante è un poeta come ce ne erano tanti.

E invece, mi sbagliavo. Dante infatti non è stato un poeta come gli altri;
rimase impresso nella mente e nel cuor delle persone, e così il suo poema
arrivò ad essere punto di partenza della lingua Italiana.

Un dubbio però mi rimane. Se era così complesso , perchè non si cercò
nella vastissima panoramica nazionale, un poema più abbordabile?

Resta inteso, che l'affermarsi della lingua Italiana non fu una decisione
organizzata preventivamente da tutti od auto generatasi nella popolazione.
Sembra più probabile che ci sia stato un progetto di diffondere la lingua
a quei tempi chiamata toscana, in tutta la penisola.
Certo, non ho io prove precise, ma il solo fatto che fino ad un epoca molto
recente, tipo ai tempi dei miei nonni, si usava sempre il dialetto,
ogni momento della giornata, la dice lunga sulla questione.
Ci sarebbe da chiedersi quanto in realtà c'è di genuino nell lingua Italiana
e quanto invece è un preciso progetto, proveniente da misteriosi pensatori
????

HO DOVUTO CORREGGERE TRE VOLTE PERCHE' L'ANTEPRIMA DI BLOGGER E' UN PACCO
CHI CI ARRIVA PER PRIMO???? DAI RAGAZZI SE NON CI ARRIVATE POTETE CERCARE LA SOLUZIONE IN UN MIO VECCHIO POST. E' UNA TEORIA CHE SI SENTE SEMPRE PIU' SPESSO.

mercoledì 5 novembre 2008

Chiavi di accersso Ottobre 2008

Bene, accantoniamo momentaneamente il chip, per pensare a qualcosa di più immediato. John BigMacMenù con coca cola grande ha perso e Ba(nca)rak Obama come lo chiama giusto ora Virgilio, ha vinto le le elezioni. Aggiungerei: speriamo che il futuro della America non sia NERO (e passatemi la battuta tanto sapete che non sono razzista) .

Passiamo alle chiavi di ricerca del mese

1 - "Come hanno costruito le piramidi" (ricercata diverse volte) Ho scritto un post con la mia teoria, ma è solo una teoria che mi pareva buona. Certo è che se si hanno a disposizione decina di migliaia di lavoratori full-time, il potere assoluto, (senza sindacati) un sacco di tempo utile, e nessuno che ti rompe le scatole, la cosa diventa fattibile anche senza una grande tecnologia. Consiglio il libro di Paul Hai "raising stone" per avere un'altra teoria ed alcune informazioni interessanti, ad esempio sul fatto che anche il faraone dovesse farsi prestare dei soldi per completare la piramide (e già questa la dice lunga). Inoltre pare che vi fossero tecniche precise per rendere la popolazione più dipendente dai suoi voleri.
2 - "Aree paludose in Italia 800" Qualsiasi area che non permetta il decorso delle acque regolari verso un sistema di canali, mari o laghi diventa una zona paludosa. L'Italia nel XIX secolo era ovviamente piena di queste zone. Le principali erano in Emilia, in particolare presso le Valli di Comacchio, e nell'Agro Pontino in Lazio, bonificate durante il fascismo.
Per un approfondimento consiglio di guardare le attuali zone umide italiane su Wikipedia, e ricercare le notizie storiche a ritroso. Le zone paludose erano spesse associate alle febbri malariche. In queste zone si è sviluppata inoltre l'anemia mediterranea, che sarebbe una mutazione genetica che comporta una trasformazione dei globuli rossi. Io non sono uno scienziato, ma se è vero che i residenti di queste zone, sviluppano questa mutazione semplicemente rimanendo a contatto con l'ambiente, come meccanismo di difesa dalla malaria, la prima cosa che posso dire è che le teorie evoluzionistiche di Darwin non sono valide.
3 - "cose belle della Danimarca" Questo cercava le cose belle della Danimarca, ed essendo arrivato sul mio blog avrà letto un post nettamente critico che ho scritto qualche tempo fa. Ad onor del vero la Danimarca ha molti lati positivi: aria pulita, persone sane ,educate e civili, belle ragazze, una luce pura e paesaggi verdi, modi di fare gentili, onestà, non è sovrappopolata, e grossi scandali non mi pare siano avvenuti. Se però mi chiedessero se io ci vivrei, direi di no.
4 - "doppiatore fonzie" Il doppiatore di Fonzie, si chiamava Antonio Colonnello, questa è una sua scheda con intervista. Ha doppiato tra i tanti attori anche Larry Hangman (J.R.) in Dallas, Clint Eastwood, Steven Seagal, Harvey Keitel, Tommy Lee Jones e Leslie Nielsen.
5 - "le razze + intelligenti" Tutte e due questi concetti sono alquanto relativi. Le razze sono classificazioni operate dagli uomini per comodità, poiché ragiona per categorie, mentre l'intelligenza può essere di varie forme. Non saprei come rispondere ad una domanda così: posso dire ad esempio che i neri non sono bravi nei lavori di precisione come lo sono i Giapponesi od i Tedeschi, ma queste non sono razze, sono identità nazionali, etnie. Gli Ebrei sono persone molto acute e pazienti, ma questo non credo affatto sia dovuto solo dalla loro genetica, quanto più dal fatto che siano un gruppo che è rimasto unito contro tante avversità.
6 - "nel 2012 il mondo finirà?" Se dovessi stare ad elencare tutte le catastrofi per quell'anno a partire dall'inversione di rotazione della terra fino ad arrivare agli alieni mi passerebbe la voglia. Non lo so.
7 - "perchè i romani chiamarono i celti con il nome di galli" Bella domanda, a dire il vero non ho trovato una risposta certa. Prova a guardare qua. Si fa notare come i popoli del centro Europa bevessero il latte ( Galaktos in greco, lactis in Latino) anche da adulti, al contrario dei popoli mediterranei.
8 - "perché nessun politico o giornalista parla del signoraggio?" Perchè dalla fine della seconda guerra mondiale si è ulteriormente consolidata l'idea di un governo mondiale che prevedeva la graduale privazione della sovranità monetaria e la perdita dell'identità nazionale, per cercare di coesistere in un mondo migliore e senza guerre.
Gli stati perdevano di importanza, per passarla all'economia del libero mercato, controllata in sintesi da gruppi di potere appoggiati da banchieri internazionali. Non se ne parla perchè chi comanda ha deciso che gli stati devono cessare di importanza e non riprendersela, quindi ritirare fuori il problema del signoraggio voleva dire andare contro a questa decisione di globalizzazione. Sui problemi relativi a questa cosa mi sono espresso più volte.
9 - "uomo ridotto a una scheggia di pil" Questo è un grande problema dell'economia e del governo mondiale in questo momento, ne parlò anche Kennedy. Dato che gli Stati perdono di importanza, e dato che la comunità Europea non riesce a gestire bene un territorio così eterogeneo e vasto, non vi è più un organismo (almeno ufficiale e pubblico) che decida cosa è bene e cosa è male al di sopra dei parametri economici.
10 - "è piu importante l'amore del denaro?" Bella domanda, per Gordon Gekko, nel film Wall Street, l'amore è un invenzione antichissima che serve alle persone che hanno una vita orrenda a non buttarsi giù dalla finestra. Questo personaggio dice "Greed is good" ovvero avido è buono, e parla dell'avidità come del sentimento reale che permette l'evoluzione della specie umana. Valentino Rossi in un intervista disse che tutti in realtà pagano le donne per andarci. Io credo che anche in un mondo materialista come questo, l'economia tutt'alpiù sia ciò che ordina il mondo, mentre l'amore sia ciò che crea. Senza amore in senso lato (e ho detto amore, non sesso) quale senso ha vivere? A cosa servirebbero i pezzi di carta controfirmati da Trichet che noi chiamiamo Euro?

venerdì 31 ottobre 2008

Microchippati

Quando andai a sentire Marcopoling a Parma un anno fa, faticai qualche minuto a capire che stava dicendo cose vere, e che era serio. Poi usando la logica capii che aveva ragione. Forse, a mio parere, un pò troppo fissato con i segni, ma bravo a rendere le idee importanti.
Come ho più volte anticipato in altri post, il progetto per installare un microchip sottocutaneo a tutta la popolazione è reale. Ripeto, è reale.

Questo è il primo video di tre, di Cosa Ormai sappiamo, buon microchip fratello.
Questo è il secondo.
Il terzo deve ancora uscire.


Ora, passerà un bel pò di tempo perchè io scriva il prossimo post. Nel frattempo, a chi passerà di qua voglio fare un domanda precisa. Non credo importi nemmeno che ve la faccia, avrete già capito quale è. Potete rispondere nei commenti.

mercoledì 29 ottobre 2008

Ora legale

Ne parlavo domenica, in automobile con alcuni amici.
Da questa settimana è ritornata l'ora solare. Ma a cosa serve questo cambio?

Partiamo da un concetto importante: le variabili che noi usiamo per misurare il tempo, come le ore, sono una misurazione convenzionale.
Anticamente, le ore erano calcolate in base al sole, con l'utilizzo ad esempio della meridiana. Quando il sole era nel punto più alto, allo Zenit, l'ombra degli oggetti cadeva diritta, ed era mezzogiorno. Le persone avevano perciò una buona conoscenza di che ora era mediante la semplice osservazione del sole.
Attualmente, l'ora, si intende come la ventiquattresima parte del giorno solare MEDIO. Si è calcolato un valore medio, poichè in realtà i giorni solari sono differenti a causa dell'orbita della terra elittica e della velocita angolare della rivoluzione della terra.
Quindi, premesso che l'orario da noi utilizzato è una convenzione standard, parliamo dell'ora legale.
Secondo Wikipedia:
"Già nel 1784 l'inventore del parafulmine Benjamin Franklin pubblicò un'idea sul quotidiano francese Journal de Paris. Le riflessioni di Franklin si basavano sul principio di risparmiare energia ma non trovarono seguito. Oltre un secolo dopo (nel 1907), l'idea venne ripresa dal britannico William Willet, e questa volta trovò seguaci: nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera al British Summer Time, che implicava lo spostamento delle lancette un'ora in avanti durante l'estate. Molti paesi imitarono la Gran Bretagna in quanto in tempo di guerra il risparmio energetico era una priorità.

Quindi venne introdotta in Italia da Mussolini. Si pensa perciò che questa sia una disposizione che consenta di risparmiare energia.
Questo sito, riporta come tanti altri una notizia comunicata da Terna, che solo quest'anno l'ora legale ha fatto risparmiare 99 milioni di Euro. Ma perchè?

Perchè: "Spostando in avanti le lancette di un’ora, quindi, si ritarda l’utilizzo della luce artificiale in un momento in cui le attività lavorative sono ancora in pieno funzionamento. Nei mesi di estate piena come luglio e agosto, invece, poiché le giornate sono già più lunghe rispetto ad aprile, l’effetto 'ritardo' nell’accensione delle lampadine si colloca nelle ore serali ed è perciò meno marcato in termini di risparmio di elettricità".

oppure
Quest'altro sito dice:
"E' finito così il periodo di ora legale che, recuperando un'ora di luce in più a fine giornata, ha portato importanti benefici anche per quanto riguarda i consumi energetici: solo sul fronte elettrico Terna, la società cui fa capo la rete nazionale di trasmissione, parla infatti di risparmi per 99 milioni di euro (meglio delle previsioni) grazie al consumo di 646,2 milioni di chilowattora di elettricità in meno."

Analizziamo queste frasi conun esempio:

Quindi a rigor di logica il ragionamento è questo.
Se sto lavorando ad Aprile per uno e sono le 5:30, ma c'è poca luce, uso la luce artificiale.
Con l'utilizzo dell'ora legale però, le 5:30 è come se fossero le 4:30 solari, perchè ho spostato la lancetta avanti di un ora, c'è più luce e non userò la corrente elettrica.
Questo credo sia l'unico modo in grado di spiegare il risparmio energetico imputabile al cambiamento dell'ora. Ma è davvero un risparmio energetico così importante?

Se non usassimo l'ora legale, non avremmo questa ora di luce in più in primavera.

Ora una domanda potrebbe sorgere spontanea: Perchè non si compie tale operazione al contrario?
Spostando le lancette un ora avanti di inverno, se ti alzi con l'ora solare delle sette, sarebbero già legalmente le otto, perciò ci sarebbe un pò meno luce, ma in compenso quando solarmente sono le quattro e mezzo di sera, sarebbero già le cinque e mezzo legalmente. Ipotizzo che non si sia deciso perchè è più importante che la luce sia buona la mattina appena svegli, piuttosto che la sera quando si finisce. In Danimarca addirittura già si arriva di inverno a non avere la luce fino alle nove di mattina ed è orribile.

Quindi in sostanza di cose, la verità è questa: non so se i calcoli della Terna, siano precisi, so che però a rigor di logica, almeno in Italia, potrebbe essere più conveniente spostare l'ora d'Inverno e non d' Estate, ma del resto si sa che è più brutto alzarsi presto con il buio che con la luce.
Perciò è come se si fosse scelto di dire: è arrivata la primavera, alzatevi un'ora prima e non rompete i coglioni.

martedì 28 ottobre 2008

Diego nella Valle

Della Valle interviene poco fa al programma di Floris, intervento per altro leggermente fuori tema, con voce iper rassicurante e flebile, parla della crisi e si pronuncia con parole simili, se non uguali, a queste:

Siamo in un momento di recessione generale, la gente normale, come me, come noi, non capisce quello che sta avvenendo; in borsa, un titolo perde un punto, arriva a sera e perde un altro mezzo punto, probabilmente immagino ci siano grosse speculazioni dietro...
Gli imprenditori come me, gli imprenditori reali, che si alzano al mattino con i loro operai e producono....

Gente normale? Come noi? Imprenditore reale? non capisce? Bersani annuisce?
Diego della Valle siede nel consiglio di amministrazione di:

Assicurazioni Generali Spa
RCS MediaGroup
Compagnia Immobiliare Azionaria - CIA Spa
Marcolin Spa
Ferrari S.p.A.
LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton
Le Monde Europe S.A.

La principale partecipazione di Della Valle è nella società di famiglia Tod's tramite DI VI Finanziaria SAPA di Diego Della Valle & C (52.628%), Diego Della Valle & C. Sapa (6.059%) e direttamente con il 2.802%.

La holding Diego Della Valle & C. Sapa controlla la società lussemburghese Dorint Holding SA che ha importanti partecipazioni in società italiane di prestigio:

RCS MediaGroup - 5.166%
Mediobanca - 0,48%[5]
Management & Capitali - 5%
La Diego Della Valle & C. Sapa, oltre a controllare la Dorint, possiede:

il 6.059% di Tod's Spa
il 2.010% di Piaggio Spa
il 10% di Bialetti Industrie Spa
Attraverso la finanziaria DDV Partecipazioni Srl Della Valle controlla il 20% di Marcolin Spa, produttore di occhiali nel cui azionariato si trova anche il fratello Andrea (20% attraverso la ADV Partecipazioni Srl) e Luigi Abete (5% tramite la LUAB Partecipazioni Srl).

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Diego_Della_Valle"
(che ha da questi siti ricavato le sopracitate informazioni
^ todsgroup.com. URL consultato il 30-12-2007.
^ consob. URL consultato il 30-12-2007.
^ mediobanca.it. URL consultato il 30-12-2007.
^ lastampa.it. URL consultato il 30-12-2007.
^ consob.it. URL consultato il 30-12-2007. )

Titolo:

DellaValle «risparmia» 9milioni di euro di imposte
MR TOD’S Della Valle
Aveva detto: contribuirò per uno Stato
forte. Ma la sua holding è in Lussemburgo

Da IL Giornale, 4/04/2006

lunedì 27 ottobre 2008

Complotti e sotterfugi

Domande e risposte per capirci di più.

Cos'è il complottismo?
E' un termine riduttivo ed una classificazione insulsa per indicare chi non si fida delle verità ufficiali ed elabora teorie che prevedono una forte componente di verità nascosta.

Quali sono le teorie "del complotto" più popolari?
Posso citare, non in ordine di importanza alcune teorie attualmente citate "del complotto" ad esempio avvalendomi anche di wikipedia come fonte, che in questo caso è molto utile.

-1- Assassinii di personaggi famosi
-2- Lo sbarco della luna non è mai accaduto
-3- Credenze antisemite
-4- UFO
-5- L'Aids non esiste
-6- La medicina ufficiale è tutta una montatura per speculare sulla gente.
-7- Tecnologie soppresse da gruppi di potere
-8- Gruppi di potere occulti
-9- Signoraggio
-10- Simbologie nascoste e messaggi subliminali
-11- Tecnologie per il controllo della popolazione non palesate
-12- Attentati dell'undici settembre
-13- "Scie chimiche"
-14- Complotti religiosi
-15- Sionismo e olocausto
-16- Satanismo

Queste teorie sono tutte frutto di menti confuse e personaggi paranoici o dietrologi o hanno riscontro nel mondo reale?
Tutte queste teorie contengono una parte di verità. Alcune sono in definitiva false e fuorvianti, altre sono completamente vere o quasi e continuano ad essere passate per false, per altre ancora non posso pronunciarmi, non avendo abbastanza informazioni, ma sono senza dubbio interessanti:
Nello specifico:
-1- Assassinii di personaggi famosi:
Troppo spesso, la storia non è stata spiegata chiaramente: alcuni presidenti Americani potrebbero essere stati uccisi per motivi non resi pubblici, così come altri personaggi famosi. Il caso di Kennedy è abbastanza emblematico.
-2- Non so se lo sbarco della luna sia accaduto nel 1969, credo fortemente di sì. E' documentato da alcuni però che curiosamente Kubrick lavorò per la NASA in quegli anni.
-3- Credenze anti-semite: Sono varie, la verità è però che la maggior parte della finanza mondiale è in mano a persone di origini Ebraiche, persone che sono implicate nelle alte sfere decisionali del mondo, e che hanno finanziato criminali e personaggi passati alla storia come "dittatori" o peggio, mentre erano capaci di finanziare in silenzio anche la parte contrapposta. La potenza delle lobbies Ebraiche è molto grande, così come la storia di alcuni banchieri Ebrei può spiegare a molti in che modo funziona il mondo. E' inoltre vero che molti testi scritti da Rabbini Ebraici in passato, vedessero i Cristiani come gente da eliminare e sfruttare, e che ancora attualmente molti Ebrei considerano in generale tutti i "gentili" come persone a loro inferiori e con un anima impura. Questo comunque non significa affatto che la razza Ebraica (se di razza vogliamo parlare) sia malvagia, nemmeno mi pare di capire lo sia la religione. Significa che ALCUNI Ebrei hanno idee pericolose per il resto dell'umanità.
-4- UFO. Gli Ufo esistono, a centinaia. Il fatto però che un oggetto volante non venga identificato non è uguale a dire che esistano forme di vita intelligenti provenienti da altri pianeti sulla terra.
Ipotesi non supportata da alcuna prova scientifica o testimonianza a mio avviso affidabile.
-5- L'AIDS secondo la comunità scientifica esiste. Non è provato scientificamente che sia causata direttamente dall'HIV; alcune previsioni di contagio sono state molto sovrastimate.
-6- La medicina ufficiale è un tipo di medicina che cura le persone secondo dei parametri diffusi dalla medicina tradizionale. Non è una montatura perché in effetti molto spesso raggiunge gli obbiettivi che si era prefissata.
E' fortemente criticabile però che a volte ostacoli la libertà terapeutica ed i medici alternativi, usi parametri più mirati al profitto che al bene reale del paziente, usi metodi a volte troppo invasivi o perda di umanità. Ultimamente molte teorie mediche sono quantomeno discutibili.
-7- Tecnologie soppresse da gruppi di potere: non ho materiale al riguardo. E' evidente però che il petrolio potrebbe essere sostituito da altre forme di energia per buona parte e che si sia tentato sempre di non incoraggiare questa direzione. Almeno in passato.
-8- Gruppi di potere occulti: E' verissimo che esistano società segrete (Massoneria, B'nai B'rith, Club di Roma..) o meno segrete ma molto elitarie, che agiscono di nascosto ed influenzano il mondo. Queste società sono spesso più importanti degli Stati.
-9- Signoraggio: sul signoraggio sono state dette cose non completamente esatte, è comunque sostanzialmente una verità importante e non una bufala: chi stampa i soldi e decide i tassi di interesse comanda il mondo e queste cose non le decidono le persone ma le elite finanziarie che non agiscono in regime di democrazia, ma secondo quanto loro credono sia più giusto.
-10- Sulle simbologie nascoste ed i messaggi subliminali si è esagerato e non poco, i simboli erano ovunque: simboli fallici, di pansessualizzazione, del nazismo, del comunismo, dell'Ebraismo, della Massoneria, dei Rosacroce, dei Rettiliani, degli illuminati di Baviera, Satanici, ipnotici, Celtici, Egiziani, Vaticani...
Erano stimoli acustici, visivi, olfattivi: uno dovrebbe cavarsi immediatamente gli occhi per essere al riparo. E' vero però che a volte erano palesemente presenti: come testi all'interno di alcune canzoni o fotogrammi all'interno di filmati. Attenzione perciò.
-11- Tecnologie per il controllo della popolazione non palesate: Verissime. Basti pensare che solo recentissimamente si è parzialmente spiegato come cavolo funzionano i controlli delle chiamate ai cellulari, e che tutt'ora non hanno spiegato come funziona il controllo visivo da satellite. Senza parlare di singoli esperimenti neurologici come l'MK ULTRA degli Stati Uniti, è noto come vi siano studi psicologici per prevedere la reazione delle masse, studi utilizzati probabilmente per condizionare le scelte dell'opinione pubblica con ogni mezzo, senza escludere la guerra.
-12- Attentato dell' Undici Settembre. L'attentato dell'undici Settembre non è per niente chiaro. Non è ancora stato trovato un colpevole nemmeno ufficialmente, nonostante ciò è stata messa in piedi una guerra mobilitando centinaia di migliaia di soldati in tutto il mondo, per andare in un paese in mezzo alle grotte ad "esportare la democrazia" e a scovare Bin Laden. Gli elementi che si contraddicono sono troppi: alcuni dei dirottatori accusati sono in realtà ancora vivi, oltre alle altre torri crollate in perfetto equilibrio, un' altra torre è caduta completamente ed in piedi, senza essere colpita da nessun aereo ma solo colpita da alcuni detriti, la famiglia di Bin Laden il giorno stesso è stata scortata fuori dagli Stati Uniti da aerei militari Americani, Cheney ed altri hanno preso l'antidoto all'antrace lo stesso undici settembre quando l'antrace (prodotta nei laboratori degli USA) ha minacciato la sopravvivenza delle persone soltanto il mese dopo.
Dopo che ho letto questo i miei dubbi sull'accaduto sono diventati di certo più delle mie certezze sulla versione ufficiale. E lo devono essere per chiunque ricerchi la verità.
-13- Scie chimiche: non è chiaro se ALCUNE scie bianche che fuoriescono dagli aerei e si formano nei cieli, contengano additivi chimici non imputabili al normale funzionamento dell'aeroplano stesso. Ciò che posso vedere è che tali scie sono diverse rispetto ad alcuni anni fa, maggiormente persistenti, forse anche per colpa dell'inquinamento ambientale. Molte teorie sulle "scie chimiche" sono prive di fondamento, quello che però è documentato è che esistono mezzi per modificare il clima e fare piovere in un settore, attraverso gli aeroplani, così come esistono sistemi per non fare piovere. E' inoltre documentato come siano stati attuati progetti, non si sa in quale misura, per spargere materiale in cielo come micro fibre di vetro, al fine di ridurre l'effetto serra. Uno premio Nobel, Paul Crutzen, ipotizzò inoltre di inondare la stratosfera con grandi quantità di zolfo lanciato da Boeing 747, operazione che secondo lui avrebbe raffreddato la Terra.
Dato che non sarebbe la prima volta inoltre che si compiono esperimenti anche non nocivi sulla popolazione a sua insaputa, oppure dato che al mondo esistono persone come alcuni responsabili delle multinazionali, che spargono il veleno e gli anticrittogamici sopra le piantagioni di banane, mentre i raccoglitori sono all'opera, facendoli ammalare, io non prenderei la cosa con tanta ironia come fanno in molti.
-14- Complotti religiosi: per molti le religioni sono uno strumento di controllo, oppure i testi religiosi e le religioni sono state modificate ed interpretate da alcuni per poter meglio controllare le persone.
Personalmente non condivido la prima affermazione, almeno per quanta riguarda alcune religioni, la seconda è invece in buona parte condivisibile
-15- Sionismo: Il sionismo è un movimento reale. E' vero che Mussolini non provava odio nei confronti degli Ebrei, ma disse semplicemente: gli Ebrei scelgano, o Sionisti o Fascisti (manenendo fede a "o con noi o contro di noi"). E' vero che in Palestina vi era già un gruppo di banchieri che stavano comprando le terre già alla fine del 19 secolo, così come è vero che gli Ebrei che andavano ad Israele avrebbero dovuto sottostare a condizioni non molto vantaggiose, soprattutto rispetto ai paesi dove abitavano, poichè molti di loro erano ricchi rispetto alla media nazionale.
E' vero che Hitler in realtà era amico del banchiere Ebreo Oppenheimer, così come è vero che fece alcuni Ebrei "ariani d'onore" e che fu finanziato dagli Schoreder, è vero che molti Ebrei morirono nei campi di concentramento assieme a zingari, omosessuali e subnormali, ma è anche vero che molti Ebrei facoltosi ed intelligenti erano già usciti prima od erano riusciti a scappare. E' vero che la rivoluzione Russa è stata finanziata da banchieri Ebrei che risiedevano anche in America.
I protocolli dei Savi di Sion sono ufficialmente dichirati falsi, ma descrivono molto di quello che è accaduto realmente.
-16- Satanismo: Esistono centinaia di sette Sataniche in Italia, più o meno importanti, più o meno pericolose. Sembra che alcuni Satanisti siano stati puniti per crimini che non avevano commesso, ad ogni modo, sono accaduti numerosi episodi di cronaca nera passati sui giornali, ed altri episodi comunque gravi, non finiti sui giornali. Il famoso Aleister Crowley, prevede tra i suoi riti, l'utilizzo di potenti allucinogeni, sesso di gruppo e riporta teorie sull'utilità dei sacrifici umani in certe cerimonie.

domenica 26 ottobre 2008

Facebook

Mi iscrissi un paio di mesi fa, dopo una festa che avevo organizzato con amici a Ferragosto: era il modo più semplice per scambiarsi le foto con chi abitava lontano, ad esempio fuori dall'Italia.
Premetto che io non faccio mai foto, ho comperato una macchina digitale un paio di anni fa, per un progetto che avevo, ma non la uso.
Quando vado da qualche parte la porto in valigia e poi la lascio quasi sempre in Hotel. In due anni le foto che ho fatto sono ancora tutte dentro alla Memory Stick, e penso ce ne stiano ancora altrettante.

Ma parliamo di
FACEBOOK...
Che strumento eccezionale. Ti registri al portale, e sei in grado di andare a rivedere tutte le foto ed i video pubblicati dai tuoi amici e dai tuoi conoscenti. Sei in gardo di parlare direttamente con i tuoi contatti, di scrivere quello che fai, di ritrovare persone che non vedevi da anni, di creare gruppi, di unirti a fans club, di proporre o sposare una causa.
Ultimamente c'è poi stato un boom pazzesco, ne hanno parlato al telegiornale un paio di settimane fa, e sempre più gente si sta iscrivendo. Ho notato che un sacco di VIP hanno creato una loro pagina, già perchè ai VIP non puoi diventare amico, puoi solo diventare loro fan.
Se ne parla sempre di più, aumentano i gruppi a sostegno di cause più o meno giuste, i quiz, i videogiochi ed i gruppi in generale: il gruppo dei compagni di Università, di una città, di una scuola, di una discoteca, di una classe...
Poi iniziano a crearsi gli eventi... Uno organizza un evento e chiama tutti i suoi amici e conoscenti.
Alchè sai che agli inviti del XXI secolo non potrai più rispondere "non lo sapevo" o "me ne ero dimenticato" Perchè ti arrivano direttamente nella casella di posta, e che tutti sapranno sempre che cavolo stai facendo o chi conosci.

Ma, è poi davvero tanto utile?

mercoledì 22 ottobre 2008

22 ottobre 2008 - 22 Ottobre 1907

E' un pò che non mi faccio sentire, sto facendo una ricerca personale sulla mia città e il tempo è quello che è...

Argomento di oggi: Economia. Chi volesse sentire qualcuno che ne sa parecchio venga al seminario finanziario diEugenio Bennettazzo Sabato a Cesena.

Da un paio di settimane a questa parte tutti hanno iniziato a criticare il sistema bancario: Romiti rilascia un intervista a chi gli domanda della crisi e dice "si avvicina alla verità l'analisi di chi dice che ci saranno 20 milioni di disoccupati (immagino parli del mondo )" poi ripete più volte "E' tutta colpa delle Banche, delle banche del mondo!" Grazie Romiti per questa bella frase. Parlare adesso però, per uno come te, che non può non essere informato su certe cose è un pò tardi o mi sbaglio? Poi se parlì e le cose le dici solo a metà qualcuno potrebbe incavolarsi anche di più
Il bello è vedere adesso tutti i giornalisti che parlano male del sistema bancario, parlano bene di Keynes, parlano di Signoraggio, mentre solo tre o quattro mesi fa era un argomento tabù. Un anno fa quando me ne stavo interessando io per capirci qualcosa non c'era nessuno che parlasse in questi termini. Le persone famose che parlavano di questa situazione erano solo Beppe Grillo (limitandosi), Maurizio Blondet e Giulietto Chiesa. Il primo sputtanato dai giornali, il secondo definito un paranoico complottista anche da qualcuno che ha commentato sul mio Blog, ed il terzo deriso per le sue imprecisioni (a volte non a torto). Poi c'erano quelli che ne parlavano ma non si sa perchè mischiavano informazioni incredibili senza uno straccio di prova, tipo Rettili giganti (David Icke) o sul fatto che attualmente i Merovingi siano ancora in realtà la famiglia tra quelle che governano il mondo (l'avvocato Marra). A volte mi viene da pensare che vengano pagati per sbalordire le persone, come per sorprenderle così tanto da fare in modo che poi una cosa comunque grave, lo sembri di meno.

Bene, ho da dire un paio di cose in merito a quello che si sente dire adesso in televisione.

Innanzitutto quella parola tanto ripetuta "economia reale", che sentite nominare a Report ed al telegiornale è una presa per il culo.
Non esiste differenza tra l'economia delle multinazionali, quella dei grandi numeri, e l'economia di quelli che campano andando al supermercato... secondo voi perchè??
Perchè i soldi, dollari od euro che siano sono sempre gli stessi, e sono convertibili. Perciò i trilioni di dollari che girano nei fondi speculativi non è che siano brustoline, ok? Anche se la cifra è enorme, parliamo della stessa moneta con la quale comprate il pane ed il telefonino... Quindi la sostanza è questa.
In secondo luogo parliamo di speculatori. Guardate come si fa presto a cambiare il significato delle parole: fino a pochi mesi fa chi giocava in borsa, chi faceva soldi vendendo azioni, chi riusciva a guadagnare il più possibile, era una gran persona, un grand'imprenditore, un figo come Richard Gere in Pretty Woman. Adesso invece le cose sono cambiate, gli speculatori è gente del cavolo, non servono a nulla, anche se in realtà la gente continua a speculare a tutt'andare.

Ultima cosa, il titolo del post: Cosa vi ricorda la seconda data?
Bene, il 22 Ottobre del 1907 ci fu una grande crisi finanziaria sui mercati Americani, così grande da far crollare le borse del 50% e mandare in bancarotta alcune banche ed industrie.
Anche se c'era recessione, la situazione venne "salvata" dal banchiere J.P. Morgan che intervenne ripianando debiti per milioni di Dollari, e convinse altre banche a fare lo stesso.
Ma chi era J.P. Morgan? Era un banchiere Ebreo enormemente ricco, si può dire che tra lui ed i Rockfeller avvessero il controllo dell'economia in America.
J.P. Morgan prestava decine i milioni di dollari agli stati uniti già nel 1895, aveva comprato nel 1901 tutte le Acciaierie di Carnegie per 480 milioni di dollari dell'epoca (quello che inspirò Paperon De Paperoni), fatto costruire ferrovie in America, tramite la sua banca deteneva azioni in decine di comagnie nazionali, fu il maggiore finanziatore del Titanic (doveva essere a bordo quando naufragò ma non salì a bordo all'ultimo momento per impegni imprevisti).
J.P. Morgan, salvò così la situazione economica Americana, anche se in realtà guadagnò molti più soldi così facendo, che se non fosse intervenuto.
In seguito sarà poi tra quelli che decisero della nuova Banca Centrale Americana o FED, ovvero uno di quelli che decidevano dell'economia del pianeta.
Alcuni dicono che in realtà fosse uno degli agenti dei Rothschild

Rothschilds "preferred to operate anonymously in the United States behind the facade of J. P. Morgan and Company."
- Eustace Mullins

"Thereafter, Morgan appears to have served as a Rothschild financial agent and went to great length to appear totally American."
- G. Edward Griffin

Morgan's activities in 1895-1896 in selling U.S. gold bonds in Europe were based on his alliance with the House of Rothschild."
- Gabriel Kolko


Questo io non lo posso confermare, ma anche se fossero solo amici la quesione non cambierebbe di molto: il mondo è gestito da poche persone che operano senza chiedere parere a nessuno, ed alcune crisi sono auspicate se non volute.

giovedì 16 ottobre 2008

Gemelle siamesi

Questo video mi ha fatto riflettere molto: sulle espressioni della natura, che a volte possono tanto distanziarsi dalla media degli altri simili, sulla vita di alcune creature, che devono crescere in condizioni estreme per molti di noi.
La vita di queste due ragazze, che sono cresciute in un solo corpo, non può lasciare indifferenti.

Video di una rete televisiva che mostra la vita delle gemelle, oramai diciotenni.

Raccolta di loro foto dall'infanzia ai giorni attuali.

Questo è l'articolo di Wikipedia in Inglese su di loro.

Pensate soltanto a cosa vuole dire digitare il proprio nome su Internet e trovarsi un articolo di Wikipedia con un inventario sulla distibuzione dei tuoi vari organi. Certo, meglio affrontare la cosa con franchezza piuttosto che con un rispetto imbarazzante per ciò che è strano e quindi "diverso", ma non deve piacere comunque, immagino.

La Panicucci e Gasparri

Spezziamo un pò la serie di post impegnati

questo è uno dei video più divertenti che ho visto negli ultimi tempi.

Forse i più grandi imitatori del momento.

giovedì 9 ottobre 2008

CHIESA, MASSONERIA E SETTE SEGRETE

Non ne ho mai parlato, non perchè avessi paura di essere ucciso, ma perchè ero abbastanza ignorante in materia.
Ultimamente ho spaziato un pò le mie ricerche in Internet e letto il libro di quasi 1000 pagine "Massoneria e sette segrete".
Questo libro apre gli occhi su molte cose, vi è una quantità di dati talmente corposa e della quale non si parla mai, da poter sul serio rivalutare l'intera storia dell'umanità negli ultimi sei o settecento anni.
Se devo essere sincero, alcune correlazioni mi sembrano un pò eccessive, fatto sta che dopo avere letto questo libro, a meno che non vogliate mentire a vo stessi, vi si apriranno gli occhi su un discreto numero di eventi, personaggi e di associazioni internazionali.

Premessa

Tutto dipende da quale punto di vista assumiate per guardare le cose, il libro che ho citato sopra ha un approccio fortemente Cattolico, approccio che io non condivido al 100%. Questa affermazione potrebbe causare alcune reazioni da parte di qualcuno che mi legge, ma per onestà intellettuale lo devo dire: credo che la Chiesa Cattolica non sia l'unico od il miglior posto dove trovare la parola di Dio. Il migliore posto è una condizione interiore che segua la parola divina, il migliore posto è quello dove ci si riunisce in nome della PURA verità ed il PURO amore, questo immagino possa essere possibile dentro ad una Chiesa, così come sul cocuzzolo di una montagna, o su di una barca in mezzo al mare, senza la presenza di un "prete" dei giorni nostri.
Io credo che i precetti dell'Antico Testamento siano molto salutari, così come credo che l'uomo Gesù abbia realmente insegnato con il suo esempio, la via giusta da seguire. Purtroppo però, credo che alcune parole di Gesù siano state più volte male-interpretate dalla Chiesa e male-applicate. La Chiesa Cattolica è un compromesso terreno per nulla esente da difetti, che ha promosso la parola Cristiana in tutto il mondo come meglio poteva, dando un buon esempio di spiritualità e di amore, ma che a volte ha allontanato i popoli dalla direzione giusta da seguire.
I vertici della chiesa si sono confusi con criminali del passato, quando essi stessi non hanno agito da criminali, se si intende per crimine il significato che ha attualmente per le nostre leggi statali.
Parlando di comportamento morale invece, io non sono certo senza peccato per giudicare, ma per quanto mi possa sforzare, non posso giustificare o conciliare con l'insegnamento Cristiano e Biblico, avvenimenti quali l'inqusizione dove la tortura nei confronti dei peccatori veniva ammessa senza scrupoli, avvenimenti quali le Crociate dove il "malicidio" era comportamento amesso dai Cristiani perchè non uccidevano persone ma bensì il male che era in loro, il comportamento dei Papi del medioevo, i casi di pedofilia all'interno delle chiese, cosiccome non mi risulta molto regolare l'approccio usato da certe realtà ecclesiastiche nei confronti del denaro. Diciamo che concepisco molto più le scelte che ho letto fecero i primi Cristiani dopo la morte di Gesù, non essendo però vissuto a quei tempi non posso esserne certo, e soprattutto, non si parla di scelte semplici.

SULLA MASSSONERIA
Per massoneria si intende un' importante associazione segreta, presente in diverse nazioni in differenti "logge".
L'origine della "Massoneria" pur essendo elemento di fondamentale importanza, non è chiaro. Potrebbe essere antichissima, avere 2000 anni, 700 oppure "solo" 300. Non intendo in questa sede approfondirlo, poichè le varie ipotesi plausibili porterebbero a discorsi di pagine e pagine.
Senza parlare del tempio di Salomone o dei Templari, cosa essenziale da capire è che la Massoneria fù presente decine di anni prima della rivoluzione Francese in veste ufficiale e che sicuramente aveva origini precedenti non documentate, per quanto riguarda il sapere tramandato.
Queste associazioni di liberi muratori o massoni, dovrebbero essere apolitiche e credere in un Dio architetto dell'Universo in primis, lasciare poi spazio alla frequentazione di qualsivoglia religione, a patto che si combatta l'ignoranza e si riesca a perseguire sempre il libero pensiero.
La chiesa però non poteva tollerare la massoneria, poichè era in contrasto con alcuni principi religiosi e morali. Essa elevava il pensiero e l'uomo ad un livello che nono poteva essere moralmente tollerato, erano i tempi in cui non si poteva compiere autopsie sui cadaveri in quanto era considerato sacrilegio.
In linea di massima, le associazioni divennero inoltre pericolose per i sovrani dei rispettivi territori e della Chiesa, poichè crescevano a tal punto che era impossibile la loro neutralità nella politica e nei ruoli di potere.
Molti Ebrei erano Massoni, qualcuno è certo anzi del fatto che fosse un invenzione Ebraica e che avesse dal principio il preciso scopo di sovverire i governi degli Stati e di togliere potere alla Chiesa. Che fosse comunque un invenzione Ebraica o meno, la realtà è che in un modo o nell'altro essa sia riuscita sul serio nel realizzare questo progetto.
Dovete capire che il pensiero massonico, che può essere quasi sovrapposto a quello illuminista, ha in definitiva vinto. In altre parole il nostro mondo è stato plasmato sicuramente dalla fine del medioevo ai giorni nostri su questo pensiero.
Gli uomini che più hanno ufficialmente contribuito allo sivluppo di questo mondo erano o Ebrei appartenenti a qualche associazione segreta o Massoni, o entrambi.
Il nostro mondo è veramente ordinato e sovrastato dalla "squadra ed il compasso" basta che andiate dentro una città e che vi guardiate attorno.
Oltre a notare spesso alcuni richiami Massonici, oramai entrati anche in alcune chiese, vi troverete di fronte ad un mondo a righe e cerchi. Tanto è stato ordinato e messo in riga secondo l'ideale dei fratelli Massoni che spesso andava a coincidere con quello ebraico. Dalla musica classica fino alla finanza passaggio per le leggi internazionali.
La storia che ci è stata raccontata manca di una parte fondamentale, e molti eventi che a prima vista non sono mai risultati chiari oppure non si è mai capito come possano essere stati fattiibili, sono in realtà connessi con queste associazioni massoniche o emanazioni di esse.
L'Italia stessa intesa come Stato è un espressione della massoneria. Mazzini, Garibaldi e tanti protagonisti di allora, erano Massoni e finanziati dalla massoneria, noi siamo abituati anche a scuola a pensare in modo "massonico".
Certo la situazione non è sempre così semplice, poichè ci sono stati momenti dove le logge massoniche vennero esplicitamente proibite, così come ci sono state scissioni all'interno di esse o conflitti tra una ed un'altra loggia, anche a livello internazionale.
Nonostante questo però l'ideale di fondo massonico è rimasto sempre presente, vi sono stati paesi dove le logge erano apertamente anticlericali, altre che si avvicinarono di più al razzismo, altre al satanismo ed all'occultismo, ma queste nella visione globale della storia, sono sfaccettature di quella che è una visione dell'uomo al centro dell'Universo, uomo che si affiliava ad altri liberi muratori in modo nascosto, e che agiva sotto incarico di ordini gerarchici dei quali spesso non conosceva l'origine o la completa logica.
Se guardate una lista dei componenti della Massoneria, vi renderete conto di poter trovare la maggior parte degli uomini più potenti degli utlimi tre secoli.
Gli uomini di Stato in America, le associazioni più importanti a livello internazionale come L'ONU, L'UNESCO, la Banca mondiale, Il FMI, la Croce Rossa, L'AVIS, I Lions, Il Rotary Club, il WWF, il Club di Roma, sono tutte fortemente legate a queste società, quando non sono direttamente fondate da Massoni.
Si può perciò dire che queste società agiscano nell'ombra, influenzando il corso della storia, talvolta utilizzando anche la violenza. Sembra inoltre che il loro futuro ideale, sempre attraverso quell'ordine che vogliono dare alle cose sia quello di microchippare tutti gli abitanti della terra. Che simpatica idea...
Leggetevi il libro che ho scritto per avere un idea più precisa.

lunedì 6 ottobre 2008

Cosa avviene all'economia

Cosa sta succedendo all'economia? Le banche sono in crisi? E' finito il capitalismo? colpevole è stata la mano pubblica o la FED?

Questa è l'opinione di Arthur.

IMPORTANTE PREMESSA

Tutta l'economia della terra è globalizzata. Dagli accordi di Bretton Woods nel Luglio del 1944, gli stati hanno accettato, in particolar modo per evitare guerre, la sudditanza nei confronti degli Stati Uniti, che era la potenza maggiore in termini di esercito, economia, tecnologia. Per questo motivo ogni moneta era agganciata al dollaro, che a sua volta aveva in teoria un controvalore aureo. In particolar modo, la componente della popolazione ebraica ha influito, appoggiata dalla mentalità anglosassone sullo sviluppo della politica ed economia mondiali.
L'economia quindi non è una variabile indipendente, essa va studiata all'interno della logica mondialista pseudo-napoleonica (per usare un eufemismo) decisa dall'elite che domina il pianeta, ed oramai assorbita dalla maggior parte delle persone civilizzate.
All'interno di questo progetto, si è scelto di muoversi nella direzione di rendere l'economia "il più aperta e di libero mercato possibile", questo gradualmente, di anno in anno, tentando di coinvolgere qualsiasi nazione, da quelle che in passato venivano definite comuniste a quelle che chiamiamo "del terzo mondo".

SUL LIBERO MERCATO

Il libero mercato è una buona teoria ma in realtà ha dei limiti.
Ha dei limiti perchè non è molto semplice definire quando alcuni venditori applicano "cartelli" decidendo tra di loro un prezzo di mercato. Questo comunque non è il solo limite, ha dei limiti perchè i prodotti vendibili il tempo a disposizione, i fornitori ed i clienti sono finiti, così quando un venditore riesce, per una serie di ragioni che possono spaziare dalla bravura, alle conoscenze, a crescere di potenza, potrebbe arrivare, e soprattutto in alcuni settori, a raggiungere regimi di monopolio (come le multinazionali di oggi).
Che ci siano aziende di queste dimensioni non è in linea di principio sbagliato. Quello che è sbagliato è come si è visto, che in un mondo organizzato da stati ma un economia aperta, queste aziende acquistano un potere tale da diventare esse stesse stati, e poichè il libero mercato è stato scelto all'interno di un regime di democrazia, dover sottostare a grandi cambiamenti all'interno di questo mondo, decisi a tavolino ai vertici di una multinazionale, è contro quello stesso principio di democrazia che avrebbe optato per queste economie di libero mercato.
Quello che è successo nella realtà è abbastanza evidente: Queste grandi società, che una volta erano addirittura anonime, oltre a poter beneficiare di un ottica sovranazionale sono divenute frammentate in tante quote di partecipazione, questo per tentare di rendere l'economia ancora più aperta e rendere tutti più partecipi in questo libero mercato.
Purtroppo però, per le ragioni che ho appena elencato (in Italia si parla soprattutto di conoscenze), anche attraverso il mercato azionario, si è arrivati alla medesima situazione, ovvero che le grandi aziende nazionali ed internazionali oltre a comandare si sono ritrovate ad avere buona parte dell'economia dell'intero paese in mano. La mappa del potere di Beppe Grillo, dove nei consigli di amministrazione ci sono personaggi comuni ad altre aziende importanti nè è un esempio tangibile.
Prima di passare al prossimo paragrafo è molto importante soffermarsi sull'entità di queste società di capitali, che oltre a poter pagare meno tasse, agiscono con una libertà che permette loro di non onorare debiti una volta fallite, spesso di rendere poco palesi i reali manager senza inoltre richiedere soldi alle persone fisiche che falliscono.
Questo privilegio, oltre ad aver un pò "disumanizzato" i rapporti di lavoro, dove non si lavorava più per una persona con un nome, un cognome, ed una faccia, hanno fatto in modo che un sacco di furbastri mettessero in piedi società al solo scopo di fallire e fregare soldi ai fornitori, senza entrare nel merito di operazioni più complesse a livello di mercato azionario.

LE BANCHE

Il sistema bancario, come è ovvio immaginare, ha giocato un ruolo fondamentale in tutta questa economia.
Le multinazionali non sono infatti nulla, comparate a quelle grandi banche che muovono capitali di trilioni di Euro all'anno. L'uomo più ricco del mondo, che sia Bill Gates o Warren Buffet, non può competere con il potere economico in mano a chi come la famiglia dei Rockfeller o dei Rothschild, sposta immensi capitali da un banca all'altra e decide direttamente sulle sorti dell'intera economia o sulle questioni di politica internazionale (quella vera). Quando si arriva a questi livelli, l'economia e la politica si fondono e diventano paradigma di quel progetto mondialista del quale parlavo all'inizio, dove si ricerca la "società aperta", e quindi la globalizzazione dei popoli, la progressiva distruzione delle identità statali, che devono lasciare il posto ad una logica economica dove un gruppo di persone fanno il bello ed il cattivo tempo a loro piacimento, spesso senza evitare episodi quantomeno discutibili se non proprio altamente deplorevoli.
Così le banche hanno funzionato da "motore di tutta l'economia"; un economia DEL DEBITO, dove i soldi si creano sulla fiducia che si ripone in questi organismi sovranazionali quali sono le banche di emissione, banche che in realtà spogliavano gli Stati dei loro averi (poichè, lasciando stare anche le insormontabili difficoltà di altra natura, non puoi pagare un debito con soldi che nemmeno esistono dato che quelli per gli interessi non sono stati nemmeno stampati).
Le banche di emissione hanno perciò agito in concomitanza con le banche commerciali, banche che però da nessuna parte è scritto debbano realmente fare del bene al territorio, poichè, aldilà delle "fondazioni", il loro scopo è sempre e comunque il profitto. Le banche commerciali inoltre, diventavano moltiplicatrici di moneta, potendo prestare soldi più e più volte mantenendone a riserva solo pochi in relazione a quelli prestati e potendo così incamerare incredibili guadagni con gli interessi. Dato che per altro tutto ciò avviene in virtù di soldi che in sostanza sono per la maggior parte "BIP" di computer, siamo davanti ad una vera e propria apoteosi della numerologia.
La mano invisibile che teorizzava Smith, e che avrebbe dovuto sistemare le disparità, non sembrava farsi molto vedere, tant'è che si è arrivati ai famosi conflitti di classe, ai numerosi interventi statali, eccetera.
Un fatto molto brutto di questa faccenda, è però che spesso le rivoluzioni di classe come anche la rivoluzione Russa, erano fomentate dal partito comunista, partito che veniva finanziato in diverse nazioni, dagli stessi banchieri che operavano in America, paese che lottava fino alla guerra per la democrazia, per il capitalismo e per questo regime di libero mercato, senza che la notizia venisse palesata.

IL MERCATO AZIONARIO

Il mercato azionario fu una trovata per inserire le persone ancora di più nell'economia del debito, creare maggiore sinergia tra chi detiene il potere economico e chi lavora dentro ad esso così come per accelerare il processo di globalizzazione.
Anche qui si parla di andamenti che seguono le leggi del libero mercato, è bene però fare alcune precisazioni.
Innanzitutto, questo libero mercato è comunque misurato in una valuta monetaria, che come ho precedentemente spiegato è emessa da un organismo quale la banca di emissione, che ne decide inoltre il tasso di interesse, organismo che perciò, è in grado di poter influenzare altamente queste leggi del libero mercato.
In secondo luogo, per quanto si possa essere stretti con le regole di insider trading, vi sono personaggi che per forza di cose hanno accesso ad informazioni prima di altri, quando non sono proprio loro che le prendono.
Allora è molto semplice il concetto: Essendo diventato il mercato molto umorale, io posso approfittarne al massimo. Mettiamo che io compri delle azioni della fiera di Milano e sono uno degli organizzatori/espositori importanti e vengo a sapere, che a causa di alcuni problemi tecnici non si farà più prima che lo dicano agli altri: ci metto poco a vendere le azioni prima degli altri, o magari contattare un'altro e mettermi d'accordo per fare pure una scommessa al ribasso. Questo era un esempio molto semplice.
Oltre a questo è bene notare come alcune crisi possano essere pilotate con anticipo dalle banche. La crisi del 29 secondo diversi economisti fu principalmente imputabile a responsabilità della Banca centrale americana (FED) ed a operazioni di alcune banche come la Morgan che crearono prodotti analoghi agli attuali derivati (i Margin) producendo un effetto leva su debiti scoperti, devastante.
Un accenno meritano le agenzie di rating che avrebbero dovuto tutelare gli azionisti ed i risparmiatori assegnando un indice di affidabilità ad aziende e banche. Queste agenzie venivano in pratica pagate dalle stesse figure che dovevano valutare; si è di recente rivelato l'ovvio conflitto di interesse; magra figura è stata fatta con la banca americana Lehman, che era considerata molto affidabile fino a poco tempo prima di fallire.

PARADISI FISCALI

I paradisi fiscali sono i luoghi dove passano trilioni di Euro ogni anno di ogni tipologia di provenienza; per essere depositati o riconvertiti in denaro più pulito, ad esempio attraverso fondi azionari.
Nel ventunesimo secolo, l'uso dei contanti è molto limitato, difatti la realtà è che tutte le grandi associazioni mafiose, i dittatori di paesi del terzo mondo, i trafficanti di droga e così via, si appoggiano a delle banche internazionali per i loro affari.
Le grandi multinazionali hanno sedi in 5, 10, 15 di questi posti diversi, risultando perciò potenze economiche non controllabili da cittadini o Stati in termini di movimenti di denaro, leggasi affari illegali, come ad esempio le tangenti.

ATTUALE CRISI

L'attuale crisi riguardante i mutui Sub-prime e le grandi banche di affari era prevedibile ed è stata prevista (non da me che ero più ignorante che adesso e ci ho perso dei soldi).
Ora, però vi devo chiarire un concetto: se è vero che gli abitanti degli USA sono per la maggior parte indebitati fino al collo, e lo stato ha comunque un debito pubblico elevato, è chiaro che prima di arrivare a misure drastiche di recupero crediti (obbligare gli Americani a vendere un rene od una cornea) hanno dovuto scegliere se far fallire lo stato o far fallire le banche, poichè continuare solo ad impacchettare debiti e smerciarli ad altri risparmiatori del resto del mondo non era più cosa fattibile.
Facendo fallire alcune banche hanno spalmato un pò di debiti sul mercato ed i risparmiatori, salvandone altre con interventi statali hanno spalmato un pò di debiti sullo stato ed indirettamente sui cittadini (che sono già im buona parte indebitati fino al collo), nel frattempo la FED immetteva denaro per poter tappare un pò le perdite, ma di conseguenza aumentare l'inflazione del denaro.
Adesso la baracca USA sta su grazie alla Cina che si è comperata una marea di titoli di Stato Americani, Cina che per altro in termini di economia è in grado di superare il Pil americano in un paio di anni a dire molto.
Dimenticavo di rispondere alla domanda di chi è la colpa della crisi. Ok, la colpa è

1 - Di tutti noi che ci facciamo andare bene questa economia del debito.
2 - Di chi ha chiesto un mutuo pur sapendo di non riuscirlo a pagare.
3 - Degli Americani che si sono abituati ad un tenore di vita superiore alle loro possibilità.
4 - Di chi governa in America che ha individuato nel consumismo e nello shopping la panacea di tutti i problemi dell'economia e del mondo
5 - Dei bancari che hanno erogato mutui, sapendo in realtà che i clienti non sarebbero riusciti ad onorarli
6 Degli investitori e promotori che hanno impacchettato questi debiti e li hanno affibbiati in giro a banche e privati, a volte per dabbenaggine, altre in malafede.
7 - Dei banchieri che hanno dato il benestare a questo andazzo.
8 - Dei grandi banchieri, che sapevano quello che sarebbe successo e che hanno contribuito alla creazione di questa economia.

CONCLUSIONI

Non essendo tra gli importanti uomini delle alte sfere che sanno come si muove il mondo non posso azzardarmi a fare previsioni troppo globali.
Posso essere sicuro che il tenore di vita consumistico sostenuto fino ad ora sarà impensabile per tanta gente che vi si era abituata e che alcune crisi sono auspicate se non controllate.