mercoledì 22 ottobre 2008

22 ottobre 2008 - 22 Ottobre 1907

E' un pò che non mi faccio sentire, sto facendo una ricerca personale sulla mia città e il tempo è quello che è...

Argomento di oggi: Economia. Chi volesse sentire qualcuno che ne sa parecchio venga al seminario finanziario diEugenio Bennettazzo Sabato a Cesena.

Da un paio di settimane a questa parte tutti hanno iniziato a criticare il sistema bancario: Romiti rilascia un intervista a chi gli domanda della crisi e dice "si avvicina alla verità l'analisi di chi dice che ci saranno 20 milioni di disoccupati (immagino parli del mondo )" poi ripete più volte "E' tutta colpa delle Banche, delle banche del mondo!" Grazie Romiti per questa bella frase. Parlare adesso però, per uno come te, che non può non essere informato su certe cose è un pò tardi o mi sbaglio? Poi se parlì e le cose le dici solo a metà qualcuno potrebbe incavolarsi anche di più
Il bello è vedere adesso tutti i giornalisti che parlano male del sistema bancario, parlano bene di Keynes, parlano di Signoraggio, mentre solo tre o quattro mesi fa era un argomento tabù. Un anno fa quando me ne stavo interessando io per capirci qualcosa non c'era nessuno che parlasse in questi termini. Le persone famose che parlavano di questa situazione erano solo Beppe Grillo (limitandosi), Maurizio Blondet e Giulietto Chiesa. Il primo sputtanato dai giornali, il secondo definito un paranoico complottista anche da qualcuno che ha commentato sul mio Blog, ed il terzo deriso per le sue imprecisioni (a volte non a torto). Poi c'erano quelli che ne parlavano ma non si sa perchè mischiavano informazioni incredibili senza uno straccio di prova, tipo Rettili giganti (David Icke) o sul fatto che attualmente i Merovingi siano ancora in realtà la famiglia tra quelle che governano il mondo (l'avvocato Marra). A volte mi viene da pensare che vengano pagati per sbalordire le persone, come per sorprenderle così tanto da fare in modo che poi una cosa comunque grave, lo sembri di meno.

Bene, ho da dire un paio di cose in merito a quello che si sente dire adesso in televisione.

Innanzitutto quella parola tanto ripetuta "economia reale", che sentite nominare a Report ed al telegiornale è una presa per il culo.
Non esiste differenza tra l'economia delle multinazionali, quella dei grandi numeri, e l'economia di quelli che campano andando al supermercato... secondo voi perchè??
Perchè i soldi, dollari od euro che siano sono sempre gli stessi, e sono convertibili. Perciò i trilioni di dollari che girano nei fondi speculativi non è che siano brustoline, ok? Anche se la cifra è enorme, parliamo della stessa moneta con la quale comprate il pane ed il telefonino... Quindi la sostanza è questa.
In secondo luogo parliamo di speculatori. Guardate come si fa presto a cambiare il significato delle parole: fino a pochi mesi fa chi giocava in borsa, chi faceva soldi vendendo azioni, chi riusciva a guadagnare il più possibile, era una gran persona, un grand'imprenditore, un figo come Richard Gere in Pretty Woman. Adesso invece le cose sono cambiate, gli speculatori è gente del cavolo, non servono a nulla, anche se in realtà la gente continua a speculare a tutt'andare.

Ultima cosa, il titolo del post: Cosa vi ricorda la seconda data?
Bene, il 22 Ottobre del 1907 ci fu una grande crisi finanziaria sui mercati Americani, così grande da far crollare le borse del 50% e mandare in bancarotta alcune banche ed industrie.
Anche se c'era recessione, la situazione venne "salvata" dal banchiere J.P. Morgan che intervenne ripianando debiti per milioni di Dollari, e convinse altre banche a fare lo stesso.
Ma chi era J.P. Morgan? Era un banchiere Ebreo enormemente ricco, si può dire che tra lui ed i Rockfeller avvessero il controllo dell'economia in America.
J.P. Morgan prestava decine i milioni di dollari agli stati uniti già nel 1895, aveva comprato nel 1901 tutte le Acciaierie di Carnegie per 480 milioni di dollari dell'epoca (quello che inspirò Paperon De Paperoni), fatto costruire ferrovie in America, tramite la sua banca deteneva azioni in decine di comagnie nazionali, fu il maggiore finanziatore del Titanic (doveva essere a bordo quando naufragò ma non salì a bordo all'ultimo momento per impegni imprevisti).
J.P. Morgan, salvò così la situazione economica Americana, anche se in realtà guadagnò molti più soldi così facendo, che se non fosse intervenuto.
In seguito sarà poi tra quelli che decisero della nuova Banca Centrale Americana o FED, ovvero uno di quelli che decidevano dell'economia del pianeta.
Alcuni dicono che in realtà fosse uno degli agenti dei Rothschild

Rothschilds "preferred to operate anonymously in the United States behind the facade of J. P. Morgan and Company."
- Eustace Mullins

"Thereafter, Morgan appears to have served as a Rothschild financial agent and went to great length to appear totally American."
- G. Edward Griffin

Morgan's activities in 1895-1896 in selling U.S. gold bonds in Europe were based on his alliance with the House of Rothschild."
- Gabriel Kolko


Questo io non lo posso confermare, ma anche se fossero solo amici la quesione non cambierebbe di molto: il mondo è gestito da poche persone che operano senza chiedere parere a nessuno, ed alcune crisi sono auspicate se non volute.

6 commenti:

scarlett carson ha detto...

Sto leggendo molte cose su questo argomento ultimamente, un po' perchè voglio capire cosa sta succedendo, un po' perchè sono stanca di lamentarmi senza agire, e il modo migliore di risolvere un problema è sicuramente conoscerlo.
Anche se non ho bene in mente come la gente comune possa far sentire la propria esistenza ai "potenti", sicuramente se i più grandi Rivoluzionari della storia lo avessero pensato, oggi non esisterebbero le democrazie.
Insomma... la speranza è l'ultima a morire, ma la cultura è l'unica arma di difesa dell'uomo, spero continuerai sempre a informarci sulle questioni importanti.

p.s.
a proposito di questioni importanti... mi piacerebbe sapere cosa pensi di quello che sta accadendo nelle scuole e nelle università... io medito un post sull'argomento a breve.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Concordo con questo tuo post e sulla tua conclusione, purtroppo....

Arthur ha detto...

Mannaggia, ho scritto con una serie di errori incredibile, me ne sono accorto solo adesso. Avevo detto non ne avrei più fatti invece continuo a non usare il correttore. Mea culpa.
Errata corrige: J.P. Morgan era di origine Ebraica ma non Ebreo.
Carnegie non INSPIRO' Paperon De Paperoni, Semmai Walt Dinsey si ispirò a lui per creare Paperone!

Arthur ha detto...

- Scarlett: informati, è importante.
Sulla scuola, non avrei manifestato. In ogni modo, lo Stato non puà permettersi di sprecare soldi in boiate e non garantire un istruzione decente. Meglio senza compagnia di bandiera, ma con scuole migliori (che non vuol dire per forza con più professori).

Daniele, perdona gli errori grammaticali, iil contenuto è comunque veritiero.

fax ha detto...

Beh, devo ringraziarti, sei meglio di certi giornali.....bel post molto interessante e istruttivo, e riflessivo. Ciao Arthur.

Arthur ha detto...

Fax, grazie, cercherò di fare meno errori di ortografia