lunedì 18 aprile 2011

Trans-umanesimo LSD mega-elaboratori e iper-tecnologia

Ecco, parlando di Zeitgeist qualcuno mi ha suggerito che io non ho capito una mazza, qualcun'altro mi ha fatto notare che la vita delle persone sarà ottimizzata attraverso un super computer, come quello che Goldman Sachs usa attualmente nel calcolo degli investimenti, magari aggiungo io, anche come quello che Goldman Sachs usava per il trading automatizzato ad alta velocità. Loro vendono e comprano titoli con la frequenza di microsecondi, a me certi fondi me lo dicevano dopo due giorni che ho dato l'ordine a quanto li avevano venduti, andate a cagare.

Comunque, detto questo, introduciamo il concetto di Trans-umanesimo.
Secondo wikipedia ci sono diverse definizioni partendo da Huxley che pensa ad un uomo che trascende se stesso. Ora, immagino che Huxley abbia avuto molte più esperienze "trascendentali" di natura psicotropa delle mie poche passate, posso dire che personalmente queste esperienze mi hanno dato ben poco in termini di arricchimento personale, solo un funghetto, l'unico che ho mai mangiato, mi ha fatto riflettere sul fatto che avevo paura di mostrare come ero e che stavo usando una voce che non era quella più vicina a come ero io. Ma quella cosa in realtà già la sapevo, e non fu il funghetto ad aiutarmi a smetterla a cercare di parlare in falsetto come un vj di MTV ma piuttosto una seria introspezione sul senso della vita. E comunque alla fine la voce di uno è modificata da un sacco di altre variabili.

Effettivamente il rischio di raggiungere un "trans-umanesimo" attraverso principi psicotropi non è da sottovalutare, poichè sappiamo come esperimenti di questo genere siano stati fatti da diverse associazioni in passato, sotto il nazismo ad esempio venivano testati farmaci per aumentare lo stato di vigilanza dei soldati e renderli soldati più efficienti, quindi anche qua in senso allargato si potrebbe parlare di trans-umanesimo. La CIA come è documentato ha testato diverse sostanze psicotrope, partendo dall'acido lisergico sintetizzato da Hoffman, per poi passare ad altre sostanze analoghe come il pcp, sotto il progetto chiamato BLUEBIRD ed in seguito antichoke e quindi MKultra.
Inoltre, secondo il Daily Telegraph, l'esperimento sulla cittadina Francese Pont-Saint-Esprit, dove 16 agosto del 1951 la popolazione impazzì, alcuni morirono, altri erano allucinati, era riconducibile alla CIA.

Credo che il Trans-umanesimo che nasce dalla Beat generation, aumenti l'empatia tra le persone, diminuendone la razionalità. Sotto MDMA ed altre droghe cadono le difese psicologiche, generate dall'adattamento alla società. Volendo essere onesti, la maggior parte di queste difese sono difetti del carattere generati per lo più dalla convivenza con gli altri nel corso della vita, ma a quanto mi risulta per esperienze di vita "comune" tentare di annullare questi difetti dall'esterno, senza la conspavelezza dell'individuo, porterà alla completa sottomissione ed incapacità di spirito critico.
Certo è vero, sotto ecstasy ci si sente tutti più buoni, tutti più amici, sembra di condividere un bel mondo, quando però l'effetto finisce ci si sente estremamente deboli, ed aumenta la voglia di morte. Oppure il mondo diviene per converso estremamente minaccioso, irritante, ed anche uscire di casa sembra un impresa impossibile, perchè la mente ed il fisico sono deboli, le coscienze altrui divengono d'improvviso minacciose, a meno che non si arrivi ad essere completamente a culo con il mondo, ed a quei livelli, quasi nulla ha importanza: la vita, la morte, gli altri, te stesso. Quella è la condizione di pace dei sensi suprema, dove ben poco è importante e si sta bene per come si è. Il sole, il buio, il freddo, il caldo, la fame, la sete, la figa, gli odori, i soldi, la bellezza, il bene, il male. In quei momenti il solo fatto di esistere è una gioia, e l'empatia con gli altri non c'entra affatto. TU SEI e SEI FELICE. PUNTO.
Ma è una condizione illusoria, poichè in seguito il sistema nervoso si riallinea al corpo, e così il corpo diviene pesante, la concentrazione è minima, e il malessere è consistente. Così se si vuole sopravvivere bisognerà ricapacitarsi di rientrare nella propria condizione di uomo, soggetto alle leggi fisiche, alle proprietà termiche, a leggi, a regole esplicite od implicite, come non camminare in mezzo alla strada.
Quindi il trans-umanesimo pensato da Huxley porta l'uomo a concepire sentimenti di empatia e fratellanza elevati, ma non da la risposta a come vivere la vita sviluppandosi poichè aiuta semplicemente ad essere più buoni, ma anche più docili e , e soprattutto a capire di meno. In un certo senso la condizione di bontà estrema potrebbe essere anche accomunata ad una visione Cristica della vita, ma quello che non torna è il fatto che la bonta indotta con droghe sintetiche non tocca nel profondo l'animo, e anche nel caso in cui lo dovesse toccare è soggetta agli sbalzi delle reazioni chimiche che producono risultati che sono limitati nel tempo e non vanno a modificare strutturalmente e consapevolmente l'approccio alla vita dei soggetti. E comunque, anche se dovesse comportare modifiche strutturali permanenti, c'è caso che rimanga una grande ombra, che qualcuni definirebbero inconscio, dove la bontà non è maturata, poichè non era consapevole e le ombre dentro al carattere di una persona è quanto più di imprevedibile io possa pensare.
Del resto anche i pazienti psichiatrici che subisono danni permanenti all'emisfero destro dell'encefalo possono manifestare uno stato di euforia permanente, questa però non è la visione Cristica della vità è dabbenaggine. Condizione necessaria per non essere tonti ma avvicinarsi ad una spiritualità Cristica credo sia la mancanza di dipendenza dal resto del mondo. Se si può fare a meno del mondo e si resta buoni e non lo si odia, allora ci si avvicina alla spiritualità. Se siamo buoni ma soggetti alle altrui volontà e bisognosi di esse, allora si diventa tonti.
Questo è grossomodo quello che sono arrivato a capire in quasi trent'anni di vita e questa credo sia la differenza tra sviluppare la bontà e diventare tonti.

Riassumendo quanto detto, bontà indotta senza consapevolezza = addolcire e sottomettere.

Ora vi è però una parte più in voga ed attuale del trans-umanesimo, che è quella di perfezionare l'uomo attraverso la tecnologia.
Questo è quello che silenziosamente sta avvenendo al nostro mondo.
Organismi geneticamente modificati, animali da allevamento clonati, stimoli neurologici convertiti in impulsi elettrici e quindi controllati, nanotecnologie applicate all'uomo, robotizzazione dello sviluppo umano ed integrazione di parti umanoidi-robotiche come protesi.
Tutta questa tecnologia disorienta, soprattutto se la finalità è quella di sostituire l'umanità ad una mega volontà cibernetica che porterà le volontà degli uomini a riunirsi per poter vivere con la massima efficienza e colonizzare l'universo.
In questa direzione mi preme ricordare la creazione di Leiji Matsumoto, Galaxy Express 999, dove nel finale, il protagonista Masai, potrebbe finalmente ottenere il desiderato corpo meccanico, ma nota la vacuita' e la pigrizia degli uomini meccanici che popolano il pianeta e decide di tenersi il suo corpo umano.
Sul fare gestire ad una mega macchina il mondo, credo che si stia esagerando, la razionalità di dividere la vita tra uno e zero moltipilicando esponenzialmente tutti i possibili risultati è razionalmente sensata, ci sono però variabili che non si possono identificare. Sarei disposto prendere in considerazione di farmi gestire tutta la vita da un computer solo quando avessi conosciuto tutto l'Universo dal più piccolo granello di polvere alla più grande ed estrema galassia e sapessi anche tutto quanto accadrà in futuro e tutto quanto è accaduto in passato. Ma a quel punto non ce ne sarebbe più bisogno ;)

sabato 16 aprile 2011

La mente di un essere minuscolo

Se fossi un essere minuscolo vedrei un soffio d'aria come un cataclisma da far venire la pelle d'oca. Vedrei il sole sorgere poche notti, forse solo un mesetto, il tempo del cambio della fase lunare.
La notte sarebbe per me un inverno, la mattina una primavera, il mezzogiorno un estate ed il tramonto un autunno.
Così un giorno sarebbe un anno, o forse anche meno, forse un giorno sarebbero cent'anni, perchè ad ogni passaggio di nuvola, vedrei la vita cambiare.
La pioggia sarebbe il diluvio, la neve una glaciazione, ed in ogni istante valuterei se spostarmi di un micron più in qua o di un micron più in là, o stare fermo.

giovedì 14 aprile 2011

Libia atto IV

Le parole di Gheddafi

Nel nome di Allah, il misericordioso, il benefattore.
Per 40 anni, o forse di più, ho fatto tutto quello che ho potuto per dare al popolo case, ospedali, scuole. E quando avevano fame, gli ho dato cibo. Ho trasformato Bengasi da un deserto in terra fertile, ho resistito agli attacchi del cowboy Reagan quando, tentando di uccidermi, ha ucciso un’orfana, mia figlia adottiva, una povera bambina innocente. Ho aiutato i miei fratelli e le mie sorelle africani con denaro per l’Unione Africana. Ho fatto di tutto per aiutare il popolo a comprendere il concetto di vera democrazia, nella quale comitati popolari governano il nostro paese. Per alcuni tutto questo non bastava mai, gente che aveva case di 10 stanze, abbigliamento e mobilio ricchi. Egoisti come sono, chiedevano sempre di più a spese degli altri, erano sempre insoddisfatti e dicevano agli Statunitensi e ad altri visitatori che volevano “democrazia” e “libertà”. Non si volevano rendere conto che si tratta di un sistema di tagliagole, dove il cane più grosso divora tutto. Si facevano incantare da queste parole, non rendendosi conto che negli Usa non c’erano medicine libere, ospedali liberi, case libere, istruzione libera, cibo garantito. Per costoro non bastava nulla che facessi, ma per gli altri ero il figlio di Gamal Abdel Nasser, l’unico vero leader arabo e musulmano che avessimo avuto dai tempi di Saladino, un uomo che restituì il Canale di Suez al suo popolo come io ho rivendicato la Libia per il mio popolo. Sono state le sue orme che ho cercato di seguire, per mantenere il mio popolo libero dal dominio coloniale, dai predoni che ci vorrebbero derubare…

Ora sono sotto attacco dalla più grande forza militare della storia. Il mio piccolo figlio africano, Obama, vuole uccidermi, togliere la libertà al nostro paese, le nostre libere abitazioni, la nostra libera medicina, la nostra libera istruzione, il nostro cibo sicuro, e sostituirlo con il ladrocinio stile Usa chiamato “capitalismo”. Ma noi tutti, nel Terzo Mondo, sappiamo cosa ciò significhi. Significa che le imprese governano i paesi, il mondo, e che i popoli soffrono. Così per me non c’è alternativa, devo resistere e, se Allah vorrà, morirò seguendone la via, la via che ha arricchito il nostro paese di campi fertili, viveri, salute e ci ha perfino consentito di aiutare i nostri fratelli africani e arabi a lavorare qui con noi, nella Jamahiriya libica.
Non desidero morire, ma se dovessi arrivarci, per salvare questa terra, il mio popolo, le migliaia di miei figli, che allora sia.
Lasciate che questo testamento sia la mia voce al mondo. Dica che mi sono opposto agli attacchi dei crociati Nato, alla crudeltà, al tradimento, all’Occidente e alle sue ambizioni colonialiste. Che ho resistito insieme ai miei fratelli africani, ai miei veri fratelli arabi e musulmani. Ho cercato di fare luce, quando altrove si costruivano palazzi, ho vissuto in una casa modesta e in una tenda. Non ho mai dimenticato la mia gioventù a Sirte, non ho sprecato le nostre ricchezze nazionali e, come Saladino, il nostro grande condottiero musulmano che salvò Gerusalemme per l’Islam, ho preso poco per me…
In Occidente qualcuno mi ha definito “pazzo” e “demente”. Conoscono la verità, ma continuano a mentire. Sanno che la nostra terra è indipendente e libera, non soggetta al colonialismo. Sanno che la mia visione e il mio cammino sono sempre stati onesti e nell’interesse del mio popolo. Sanno che lotterò fino all’ultimo respiro per mantenerci liberi. Che Dio ci aiuti.
(Muammar Gheddafi, Leader della Rivoluzione, Tripoli, 8 aprile 2011)

giovedì 7 aprile 2011

La mente di un essere immenso

Se ragionassi con la mente di un essere immenso, che vive da milioni di miliardi di anni, vedrei la materia sotto un altro aspetto.
La mia percezione del tempo forse sarebbe dilatata, e vedrei passare le migliaia di anni come frazioni di secondo.
Secondo questo principio la rotazione della terra attorno al sole, nemmeno la percepirei vedrei qualcosa di unico, il movimento ad elisse della terra sarebbe un tutt'uno e vedrei perciò un anello di materia terrestre unico lungo tutto il percorso del suo giro di rivoluzione attorno al sole.
Quindi non percepirei la terra come una sfera, nemmeno vedrei il suo movimento la considerei nel suo insieme, come nelle molecole non si percepiscono gli elettroni.
Forse facciamo parte di una mega struttura che ha subito una malattia, e qualcuno ci vuole guarire partendo dalle singole cellule.

lunedì 4 aprile 2011

Chiavi di accesso Marzo 2011

Le chiavi di ricerca che il mese scorso hanno portato a questo sito che considero degne di nota:

1 "oro e debito pubblico usa ai massimi storici" L'oro è quotato all'incirca 1437 Dollari per kilogrammo, quindi 1009 Euro per kilogrammo. Nel 2001 L'Oro era quotato circa 300 Dollari al kilogrammo con un minimo iniziale di 256.80, nel 2006 ha cominciato una impennata che sembra continuare. Si può dire che in dieci anni il prezzo dell'oro è più che quintuplicato. Questo incremento è dovuto in buona parte alla perdita di fiducia nel denaro a valore fiduciario, cosicchè individui ed anche alcuni stati sono ritornati a quello che è comunemente considerato il bene rifugio per eccellenza.
Il debito pubblico USA è maggiore di 14.000.000.000.000 (Quattordicimila miliardi, ovvero quattordici trilioni, laddove trilioni si intende nel significato italiano).
L'articolo di Attilio Folliero mette in evidenza alcune cifre, come che il 31.65% sia in mano a paesi esteri (23.70 miliardi li deve all'Italia, 1170 alla Cina)comunque se si sommano Giappone e Regno Unito notiamo che hanno lo stesso credito che ha la Cina.
Quello che posso dire è che rispetto ad altri paesi in realtà l'America non è che sia messa così tanto male, anche perchè le risorse tecnologiche che ha sono molto maggiori, il fatto è che probabilmente sta passando da una situazione di dominio incontrastato sul mondo, anche di natura economica, ad una situazione debitoria più simile a quella di altri paesi. Se probabilmente i piani di Bush fossero andati a buon fine questo non sarebbe successo, adesso sta succedendo qualcosa di diverso.

2 "agente soporiferi assorbibile dalla pelle" il soggetto non concorda con il verbo agente soporiferO assorbibile dalla pelle.
Questa storia l'avevo trovata in una lista di armi non convenzionali a mio avviso credibile.
Mi sembra più atroce la macchina che fa addormentare colpendo determinate frequenze del cervello perchè non ha bisogno di contatto fisico e immagino sia più difficile che lasci traccia a meno che qualcosa non vada storto e danneggi il cervello della vittima.
Io mi chiedo: ma se davvero esistono armi del genere, che cavolo le fanno a fare le guerre con migliaia di soldati?
Temo di sapere la risposta. Il consenso.
Per aggraziarsi le volontà è necessario che le persone capiscano un evento, perciò le reazioni di queste volontà ad una risposta immediata come potrebbe essere la caduta istantanea di un leader e del suo regime, non produrrebbe l'effetto sperato, è dunque meglio alimentare questo consenso in una maniera plateale e comprensibile a tutti cercando di convincere il più possibile.
Adesso capisco la scelta di alcuni mass media di non concentrarsi troppo su determinati eventi, questa scelta molto soggettiva, non può però non considerare nemmeno gli eventi importanti, cioè un organo di informazione deve informare, poi ci penseranno gli altri a farsi gli affari propri. Bah bah bah a volte credo sia cosa saggia fare qualcosa che saggio non sia, nel limite del rispetto.


3 "perchè c'è la guerra in libia". Perchè alcuni abitanti della Libia non vogliono essere gestiti da Gheddafi che dicono sia un dittatore cattivo, preferiscono fare una rivoluzione e farsi aiutare da gente di altri paesi che manderanno via Gheddafi per poi farsi gestire da altri ancora credendoli più buoni. Ora, storicamente ci sono sempre stati gruppi che non erano contenti di chi li governava, sia esso Stato o individuo, e solitamente se questi erano pochi se ne stavano zitti. Ora però SEMBRA che Gheddafi sia stato molto cattivo, almeno di questo è accusato, perchè o lui o i suoi figli sparavano alle persone senza esser sicuri che fossero spie con lo scopo di sabotare il paese o che gli avessero fatto alcun male; allora gli altri paesi vogliono intervenire.
C'è però da dire che Gheddafi è ricco e non vuole più usare le regole economiche degli altri come usare sempre i circuiti bancari internazionali e moneta debito come i dollari, che lui ha detto che le Nazioni Unite sono comandate da tre o quattro paesi, che ha detto che le nazioni Unite badano più ai soldi che alla giustizia. Quindi stando alla logica la ragione ce l'ha Gheddafi, perchè è vero che le Nazioni Unite sono più a favore di Inghilterra, America e Francia avendoci anche seggi permanenti, che è vero che da quanto si è saputo, l'OMS ha fatto una figura non bella con i vaccini, che è vero che le regole economiche degli altri con tutti i derivati e sti circuti virtuali dove non si capisce bene come girano i soldi eccetera sono un casino. Solo che anche se in parte ha ragione e poi si mette a sparare a della gente a caso, allora passa dalla parte del torto.

4 "perchè la guerra è dentro di noi?"
Perchè ancor prima dell'ambiente, la coscienza personale produce violenza perversa verso altri, cattiveria e disprezzo per la vita, invidia piuttosto che autocritica, avarizia nei confronti di ciò che merita, ignoranza nei confronti di ciò che migliora, accidia e voglia di morte, lussuria e abbruttimento e sopratutto mancanza di misericordia.

5 "Quanto guadagna un professore di Oxford?" Secondo questo articolo del 29 Dicembre 2009, un professore ordinario di Oxford, ruolo molto ambito e non semplice da raggiungere, guadagna all'incirca 62.000 Sterline all'anno che col cambio attuale sarebbero quasi 74000 Euro all'anno ovvero più di seimila Euro al mese.

magari un giorno 'ste chiavi di accesso mi torneranno utili, chissà.