venerdì 30 novembre 2007

Chiavi di accesso al sito mese di Novembre

In tanti sono arrivati qui cercando "accessori per blog o abbellimenti" a causa della mia pagina dove riporto la funzione per controllare quanto vale il tu blog oppure quanto sei dipendente da blog.
C'è chi continua tristemente a cercare emoticon con le bestemmie, e ci sono quelli che vi arrivano mediante richieste a google molto più curiose, ne riporto solo alcune perchè sono davvero troppe:
1 - chi è "alla ricerca di un posto in cui vivere"
2 - chi cerca "come emanare energia"
3 - chi più furbo,si chiede "euro come posso stampare finti gratis"
4 - chi invece si chiede "il denaro è importante?"
5 - chi si chiede se "il mercurocromo è tossico?"
6 - chi vuole sapere di più su "porno attrici pentite"
7 - chi di preoccupa di "quanti grammi cocaina overdose"
8 - chi domanda al PC "spiega il fenomeno dell'aggressività"
9 - chi cerca il "vaso jomon prezzo"
10 e chi vuole capire di più su "zingari chiodi croce"

Ora provo a rispondere sommariamente
1 - Controlla prima di non poter riuscire a stare bene a casa tua, se proprio non ce la fai, io ti consiglio un isola Greca.
2 - Tutti emanano un minimo di energia, se ti sfreghi la penna sul braccio, poi ti accorgi che la penna verrà magnetizzata dall'energia cinetica, per emanare più energia le discipline orientali sono molto più avanti. Ad ogni modo non mi risulta che ci sia qualcuno capace di lanciare sfere di energia come nei videogiochi, magari se ti impegni potresti essere il primo (...).
3 - Se vuoi stampare Euro finti, scannerizza quelli veri e procurati una carta per stampante che assomigli il più possibile a quella di filigrana, non pensare però di poterli usare al di fuori del Monopoli.
4 - Il denaro è importante nella misura in cui tu stesso gli dai importanza, anche se come scrivevo in un altro post, vi è un insegnate della Bocconi che crede nella scomparsa del denaro, che farà secondo lui posto ad una specie di prestigio sociale abilitato a comprare beni e servizi, l'idea di massima è che il denaro resta attualmente fondamentale nella vita di ogni uomo essendo il mezzo mediante il quale misurare ogni artefatto della vita umana. Personalmente credo il denaro non abbia il valore condiviso che aveva all'alba del sistema capitalistico, le persone spesso ragionano di più in termini di quello che è socialmente condiviso o moralmente accettabile, questo però è un modo di pensare che non si concilia con l'attuale ordine mondiale delle cose ed è quindi in definitiva svantaggiato in partenza.
5 - Non so se è tossico, non credo, comunque io mi sono sempre disinfettato con l'alcool puro che è molto meglio.
6 - Di porno attrici "pentite" ti posso segnalare Claudia Koll per quanto riguarda l'Italia, tante altre attirci più che pentirsi hanno semplicemente smesso o cancellato il loro passato.
7 - La misura in questo caso credo sia l'uomo, è come dire quanti bicchieri di vino si possono bere prima di vomitare.
8 - L'aggressività l'ho trattata in un mio post di Giugno, ad ogni modo posso sbilanciarmi a dire che l'aggressività è come il polo negativo di una calamita.
9 - Il periodo Jomon dovrebbe arrivare fino al 400 A.C. e non credo si trovino molti vasi in vendita, non posso dirti il prezzo ma posso darti un consiglio, se è tuo non lo rompere...
10 - La leggenda del quarto chiodo è una leggenda zingara, la puoi trovare qui l'opinione più diffusa è però quella esattamente opposta, ovvero che gli zingari forgiarono i chiodi e rubarono il quarto, rendendo la crocifissione del nazareno ancor più dolorosa, la leggenda scritta in versi la puoi trovare qui.

giovedì 29 novembre 2007

Fiera delle verità di PARMA

Sul sito di www.signoraggio.com (argomento che ho ampiamente trattato nei precedenti post) è riportata la data del 15 Dicembre come incontro a Parma per la "fiera delle verità".
Chissà che non ci vada.
Alcune premesse:
Il signoraggio monetario non è "il male dello monno", il signoraggio monetario attualmente è il corso naturale di come si è sviluppato il mondo, che poi sia una situazione di fatto lontana da quello che noi crediamo essere giusto, e che le persone comuni si siano sentiti ingannati da questa faccenda, (alla quale tutti mediante la loro ignoranza hanno contribuito) lo posso pienamente comprendere.
La sovranità monetaria degli stati è un argomento complesso, specialmente perchè, ahimè sono costretto ad ammettere che gli stati democratici da più di cento anni non si sono mai saputi gestire decentemente, e cosi' come accadde per il sovrano di Inghilterra, a causa della loro incapacità nel gestire il denaro, furono costretti a dover essere perenni debitori di banchieri furbi. I discorsi antisemiti non c'entrano molto, io ad esempio sono convinto che in fondo siamo tutti della stessa razza e che piuttosto bisogna inquadrare determinati comportamenti ed approcci alla vita privi di scrupoli, la religione c'entra come c'entra una tradizione millenaria, ma siamo uomini e bisogna essere capaci di ragionare anche "hic et nunc" qui e adesso. Ho piena consapevolezza comunque che tutta la storia, cosìccome le ultime due guerre mondiali, non possono essere comprese a pieno se si ignora questo fenomeno e che i libri di storia su cui ho studiato erano fatti da storici che negli interessi economici sottostanti alle guerre non si dilungavano molto, perciò io e voi abbiamo studiato su libri non completi.
Per quanto riguarda le scie chimiche non so che dire, da quanto ho capito l'ipotesi più avvalorata da questi signori sia che una ditta tra quelle operate al "controllo mondiale", che probabilmente ha a che fare con la EX-IG Farben che ha poi generato la Bayer, si diverta a spargere per il mondo parassiti e quant'altro con gli aerei, questo mi sembra già meno credibile ma lascio il beneficio del dubbio.
Detto questo, posso pensare che a Parma si possano incontrare persone di tutti i tipi, dal paranoico che crede che Agnelli sia in realta un alieno (come ad esempio credono alcuni Raeliani) passando per l'anarchico che vuole abolire qualsiasi governo mondiale, fino ad arrivare alla persona che sa analizzare alcuni eventi con intelligenza e dare risposte motivate e logiche.
Vediamo cosa accadrà.

mercoledì 28 novembre 2007

Il Dalai Lama a Montecitorio

Il capo spirituale del buddismo Tibetano si è recato in Italia ed entrerà a Montecitorio "senza però parlare, perchè ciò comprometterebbe i rapporti tra Italia e Cina...". Bella roba.
Magari al Dalai Lama neanche gli interessava entrare a Montecitorio, questa mi sa tanto di propaganda politica mirata a significare: Ok, noi italiani rispettiamo la spiritualità eccelsa del Dalai e nello stesso tempo abbiamo molto rispetto per Il governo Cinese.
Non so, lessi un libro di un giornalista Cinese che ha intervistato più volte il Dalai Lama, ma non mi è rimasto molto di quello che ho letto: non ricordavo il nome del giornalista, soltanto che rimase impressionato dall'aura e dal buon umore che trasmetteva il Dalai, dalla sua immensa calma e capacità di perdonare e che trattò brevemente le sue presunte capacità corporee sovrannaturali derivate dalla meditazione.
Da Cristiano ho un atteggiamento critico per la sua religione, del resto si dice "squadra che vince, non si cambia" riconosco però che lo sviluppo della civiltà Occidentale è stato negli ultimi 50 anni vertiginosamente rapido, a discapito della pace interiore e della spiritualità, che nella nostra parte di mondo è passata in secondo piano per fare spazio a scienza e denaro. In altre parole, è giunto il tempo di decelerazione e di sviluppo della spiritualità e il Dalai ha sicuramente tanto da insegnare.
Finisco col mostrarvi questo "giornalista" che non ha capito bene una cosa. Dichiara che il Dalai Lama avrebbe investito l'attore Steven Seagal (quello con la faccia monoespressione che durante i film picchia le comparse) dell'onore di essere "Tulku", in realtà però fu un maestro del Buddismo Tibetano a riconoscerlo tale, un tale Tulku Rinpoche che è un "Chagdud", peraltro è morto qualche anno fa. Il Dalai Lama attuale si chiama Tenzin Gyatso ed è tutt'altra persona.
Bè lo staff di libero potrebbe almeno controllare.

martedì 27 novembre 2007

GENESI dell'uomo e del liguaggio

Non sono certo il primo a dirlo, ma ultimamente sono portato sempre più a credere nel fatto che gli uomini derivino tutti da una stessa tribù e che in aggiunta, si sia stati molto più vicini di quanto non si credesse.
Probabilmente le lingue provengono tutte da una protolingua, e gli abitanti del mondo "acculturati" parlavano tutti lo stesso linguaggio diciamo poco più di 10.000 anni fa.
So di essere influenzato dalla versione biblica, anche scientificamente però i dubbi restano.
Il solo fatto che si ritenga il linguaggio che si parlava in tutta l'Asia e l'Europa unico (indoeuropeo), ci porta a pensare che la cosa potrebbe essere estesa a tutto il mondo. Qualcuno potrebbe dire che in sud America o nell'estremo oriente si parlava un linguaggio diverso, ma come facciamo a saperlo se dal sud America non è provenuto niente e se dal Giappone ci sono arrivati solo dei vasi Jōmon datati col carbonio 14, rimanendo peraltro chiaro che i Giapponesi avevano rapporti con l'asia continentale e con altre zone del pacifico?
Non posso avere la pretesa di spiegarmi questa faccenda, quello che posso far notare è però quanto poco la nostra civiltà fosse a conoscenza, durante il medioevo, di come funzionasse il mondo, e di come in realtà, le civiltà precedenti abbiano avuto modo di conoscersi anche risiedendo in posti decisamente lontani.
Sono convinto che ci siano stati centinaia di viaggi tra le Americhe, l'Asia l'Africa ed anche l'Oceania e che probabilmente questa gente avesse da principio una vera e propria cultura comune che poi si è differenziata assieme alla razza in maniera radicale con il corso del tempo. Essi abituandosi all'ambiente circostante hanno reso irriconoscibili le comuni origini.
Del resto è solo una teoria, anche un Ferrarese ed un Bolognese facevano fatica a capirsi, ciò non significa che non abbiano mai avuto contatti o che non siano stati entrambi parte dell'impero romano dovendo adeguarsi al latino.

lunedì 26 novembre 2007

DROGHE ed economia

1 Gr. di hashish nera da uno spacciatore in Marocco = massimo 50 Centesimi. In Italia = almeno 5 euro.
1 Gr. Di cocaina pura da uno spacciatore in Bolivia = massimo 8 Euro. In Italia = almeno 80 euro
1 Pastiglia di ecstasy fatta in un laboratorio in Olanda = massimo 1 euro compresi i costi di produzione. In Italia = almeno 10 Euro.
10 grammi di oppio da un contadino dell' Afghanistan = pochi centesimi. Un grammo di eroina che se ne ricava comprato per le strade americane = 157 dollari.

Curioso notare che dopo aver sempre ripudiato ogni tipo di sostanza, il governo degli Stati Uniti non abbia scelto di diminuire la coltivazione di oppiacei in Afghanistan dopo averlo invaso, anzi: se quello che dice questo documento è vero, le aree coltivate sono aumentate di 21 volte dal 2001, a partire dalla invasione condotta dagli Stati Uniti. Ora, anche se non fossero aumentate di 21 volte ma soltanto raddoppiate ci sarebbe già da pensarci su.

domenica 25 novembre 2007

Rino Gaetano e l'informazione

In questi giorni parlo sempre più spesso di cantanti, immagino sia una cosa a breve termine, ma ogni volta che scrivo un post mi salta in mente qualcosa su un cantante, perciò, posto (voce del verbo postare, italianizzato dall'inglese).
Mai fu più attuale la frase di Rino Gaetano che ho incontrato in wikipedia "« Ci sono persone pagate per dare notizie, altre per tenerle nascoste, altre per falsarle. Io non sono pagato per far niente di tutto questo. »
Decisamente forte.
Decisamente molto meno forte il fatto che l'Unione di Prodi abbia usato "il cielo è sempre più blu" come colonna sonora ufficiale della campagna elettorale del 2006, e decisamente surreale il fatto che in una canzone cantasse di un ragazzo che aveva un incidente stradale e dopo essere stato rifiutato da cinque ospedali moriva; proprio come successe a lui a 31 anni...

A voi la canzone di cui parlavamo e Gianna.

P.S. Ma in "Gianna" non assomiglia a Benigni?

venerdì 23 novembre 2007

I casseri delle porte di Bologna per i cantanti emiliani

Non ho ben capito in cosa consista l'iniziativa di restauro delle porte della città di Bologna, so che sono state associate ai cantanti Bolognesi ed emiliani e si parla di veri e propri musei in loro nome, spero la cosa sia transitoria, tipo dei manifesti sopra le impalcature, perchè non vorrei dover chiamare in futuro "porta Cesare Cremonini e Ballo" porta Santo Stefano oppure "porta Andrea Mingardi", porta San Donato, senza nulla voler togliere ai bravi musicisti.
In effetti però ho fatto caso parecchie volte a quanti cantanti siano bolognesi o vicino Bologna, così come a quanti politici lo siano.
Gente di troppe parole e pochi fatti? Non credo stando a quante altre cose vengono da qua...

Una raccolta di pezzi di cantanti emiliani

Lucio Dalla, l'anno che verrà
Gianni Morandi, Fatti mandare dalla mamma (sottotitoli in Ungherese, in italiano non c'era)
Luca Carboni, ci vuole un fisico bestiale.
Andrea Mingardi , un boa nella canoa
Cesare Cremonini, "quello che volevo"
Luciano Ligabue, ho perso le parole
I nomadi, Come potete giudicar
Francesco Guccini, la locomotiva
Zucchero, un overdose d'amore
Vasco Rossi, liberi liberi
Samuele Bersani (è romagnolo ma ci stava bene lo stesso), Chicco e Spillo

giovedì 22 novembre 2007

Animali mostruosi e scienziati pazzi

Notizia del giorno: "Una chela lunga 46 centimetri dimostra che nella preistoria esisteva uno scorpione lungo circa 2 metri e mezzo 390 milioni di anni fa."

Parliamone.

Innanzitutto 390 milioni di anni sarà ottenuto col metodo del Carbonio 14, non dimentichiamo quanti errori di datazione sono stati fatti con questo metodo; il margine di errore è molto significativo: viene falsato dalla contaminazione di fossili preesistenti attigui, così come dalla semplice alitata di un ricercatore.
In secondo luogo, se è stata trovata solo la chela, come cavolo faranno a dire che è uno scorpione marino e non un granchio, anche perchè a tutt'oggi di scorpioni marini non ne esistono, abbiamo naturalisti che si sono fatti un testa così per classificare tutte le specie di piante ed animali. Mah!
Chiariamoci, la notizia può essere vera ma non si può esporla così; se vogliamo stupire ed usare la fantasia possiamo anche credere all'esistenza dei draghi, io ad esempio non lo escludo, notizie del genere però dovrebbero essere maggiormente filtrate o comunque spiegate meglio, altrimenti non ha senso darle.
Concludo col dire che basterà aspettare una decina di anni per vedere comunque i primi mostri dell'ingegneria genetica. Pensate davvero che nessuno tra gli scienziati pazzi oserà divertirsi ad incrociare DNA, se già parecchi anni fa si sono divertiti ad incrociare geni delle lucciole con alcune piante ed a farle diventare fosforescenti (era sul mio libro di scienze naturali delle superiori, non me lo sto inventando, il fatto è che è calato un velo di silenzio). Fate un pò i vostri conti.

P.S. Mentre scrivevo questo post sono incappato in un sito interessante sugli OGM, dategli un occhiata se volete farvi una cultura in merito, premetto che non condivido in tutto e per tutto.

mercoledì 21 novembre 2007

Verginità in vendita

E' da una settimana che gira questa notizia in interenet sulla verginità in vendita.
In altre parole tra le numerose aste di e-bay ci sarebbero anche ragazze disposte a cedere la verginità in cambio di denaro.
Io ho provato a vedere i prezzi su e-bay, ma se come chiave di ricerca metto verginità, mi compare soltanto "scritti sulla verginità di sant'ambrogio del 1941"

Meglio così.

martedì 20 novembre 2007

Dostoevskij e Freud

Ho finito da poco di leggere i fratelli Karamazov che mi è stato regalato per il mio compleanno.
Premetto che è uno dei libri più pesanti che abbia letto negli ultimi anni, più di mille pagine e storie alquanto impegnative da comprendere, se non altro per la serie di nomi, cognomi e soprannomi Russi che all'inizio confondono parecchio.
Ci ho messo almeno un mese con le dovute pause e non leggendo altri romanzi.
Ricordo che una mia amica russa me ne parlò, spiegandomi come fosse insensato per lei il fatto che glielo abbiano fatto studiare a scuola a sedici - diciasette anni. Per come ero io a sedici anni, non posso che essere d'accordo, lo stesso identico discorso potrebbe valere per la divina commedia, certo è che per trattare testi del genere ci sarebbe bisogno di tanto, tanto tempo, e grandi capacità dell'insegante.
L'edizione del libro è celeste dell'Einaudi e riporta un saggio di Sigmund Freud alla fine dell'opera.
L'opera è così ricca di significato da non aver nulla da invidiare ai più grandi capolavori della letteratura internazionale, i profili dei personaggi sono così minuziosamente approfonditi da stupire. In questa lettura possiamo capire quanto più fossero a conoscenza della "psiche" umana gli scrittori del passato, che avevano il tempo e le condizioni per poter analizzare rapporti umani, politica e religione con calma e lucidità.
Freud alla fine commenta tutto, come ci si poteva aspettare, focalizzandosi sulla nevrosi di Dosoevskij e cercando di trovare un significato a ciascuno dei suoi tratti di personalità e racconti mediante le sue "geniali" teorie.
Perciò pur non negando le abilità di Dostojevskij per F. inspiegabili, egli era epilettico per un senso di colpa maturato dopo la morte del padre a causa di un meccanismo edipico e di paura dell'evirazione, era nevrotico (come in effetti era considerata dagli altri la maggior parte dei geni di questo mondo), "sadico" ed aveva una esagerata simpatia per i criminali essendo per buona parte della sua persona simile ad essi. Come se non bastasse il suo vizio del gioco era direttamente riconducibile all'Onanismo (o meglio alla semplice masturbazione).
Come la penso io già lo saprete, vedete un pò di farvi un opinione voi.

lunedì 19 novembre 2007

NOMADI

Oggi non ho un granchè da dire e non mi pare il caso di commentare le prime notizie comparse su Virgilio tipo le novità della finanziaria, o ancor peggio "il fidanzato di Meredith dichiara che di carattere fosse fredda" (interessantissimo) "Nozze di diamante per Elisabetta seconda e Filippo" e "Saddam Hussein potrebbe essere figlio di Hitler".
Mi pare il giorno giusto per uno di quei post con qualche pretesa culturale che affronti un tema che non ho potuto approfondire in passato. Parlerò di quelli che noi chiamiamo zingari in senso lato.
Partiamo dicendo che tutte le popolazioni senza fissa dimora si chiamano, come tutti sanno, nomadi.
Secondo gli storici, gli uomini primitivi erano nomadi in proporzione a quello che avevano da mangiare attorno, per un concetto alquanto semplice: se non trovo un cavolo da mangiare, mi devo spostare da un altra parte, anche perchè di coltivare non sono capace.
Così in linea di massima è diffusa l'idea che l'umanità fu sempre orientata verso la sedentarietà, sia per motivi di protezione dai pericoli, sia per difendere la prole (sembra scontato, ma il dubbio è legittimo).
Nel mondo di oggi i popoli nomadi sono realmente pochi, soltanto una piccola parte di "zingari" continua a vagare senza mettere radici in nessun posto, alcuni arrivano perfino ad integrarsi nel paese ospitante, anche perchè generalmente le istituzioni statali non tollerano questo tipo di atteggiamento.
In Italia so che vi era una legge per la quale chiunque venisse sorpeso in giro senza documenti ed almeno 5 o 10.000 lire, fosse passibile di arresto in quanto compiva un atto di vagabondaggio; ovviamente applicare una legge del genere integralmente sarebbe impossibile perchè le carceri non hanno abbastanza capienza,
questo però, ci indica come i vagabondi di qualsiasi genere non siano bene accetti da nessuno.
Qualcuno potrebbe chiedersi del resto che senso abbia la vita del vagabondo. Mancano spesso le fondamentali norme igieniche, la vita ha un senso di precarietà estrema, non è possibile porre le basi per costruire niente di duraturo e si è allo stesso tempo più vulnerabili di chi ha sotto controllo il territorio dove risiede.
Non so, personalmente non condivido la scelta nel nomade, ma la considero molto interessante sotto vari punti di vista: è tra i più naturali e spirituali approcci alla vita che si possa scegliere ed è ricco di sentimenti autentici ed umani.
Ho provato di capire il perchè del loro comportamento e sono dovuto risalire agli studi etno-antropologici sulla loro civiltà.
La maggior parte degli studiosi considera l'etnia zingara come un gruppo unico proveniente dal Nord dell'India. Nella Treccani, si pensa che il nucleo più importante di questa gente si sia poi spostato in Grecia e lì abbia assorbito parte del linguaggio locale mischiandolo al sanscrito (in realtà erano già accomunati dal fatto di essere lingue del ceppo indoeuropeo).
La parola greca athinganoi verrebbe intesa come intoccabili, alla stessa maniera nella quale in India veniva definito chi era "senza casta", ovvero la parte più disprezzata della popolazione.
Perciò si può ipotizzare che questii zingari fossero un gruppo ben individuato e disprezzato già dagli indiani, gruppo che iniziò poi ad espandersi e vagabondare per il mondo finendo lentamente per differenziarsi in popoli chiamati con nomi differenti (Rom, Sinti ecc...). Pare comunque che attraverso studi sul linguaggio e su alcune credenze, sia ancora oggi possibile accomunarli tutti ad unica origine.
Per quanto riguarda il termine "Gitani", esso sarebbe riconducibile etimologicamente all'Egitto e deriverebbe da una falsa credenza, che vede questa popolazione generata dall'unione biblica di Abramo con la schiava Agar.
Oggi si sente parlare sempre più spesso di "Rom" che invadono l'Italia da quando la Romania è entrata a fare parte della Comunità Europea; Rom significherebbe semplicemente essere umano, e la popolazione dei Rom altro non è se non un sottogruppo dei più generici zingari.
E' forte notare come nel medioevo gli zingari riuscissero ad aggirare i sovrani d'Europa così come tutt'oggi le zingare tentando di farsi dare denaro in cambio di prestazioni relgiose.
Settecento anni fa promettevano di peregrinare fino al Santo Sepolcro e di pregare per i sovrani, oggi ti danno un rametto di rosmarino e ti dicono che rituale eseguire per avere fortuna o soldi e che Dio t'assista... Il loro punto forte è questa indipendenza dalle cose materiali e questo considerare il loro tempo come qualcosa di difficilmente cedibile in cambio di denaro; perciò tu povero Cristiano del 2000, preso a guadagnare soldi per comprare una bella casa e nell'andare in giro con vestiti puliti e stirati, già parti (spiritualmente parlando) in netto svantaggio e non è difficile farsi fregare.

P.S. Per maggiori informazioni sul loro stile di vita, gli usi i costumi, la religione, la lingua e leggende come quella dei quattro chiodi consultate questo sito ed i link interni.

sabato 17 novembre 2007

Dossier Mitrokhin

L'altro giorno ho visto un pezzo del programma di Santoro, dove ad un certo punto salta su Travaglio con dei dati sul dossier Mitrokhin, in una domanda che pergiunta non era nemmeno troppo pertinente all'argomento.
Si è messo a fare decine di battute su tutto il dossier dicendo che è tutta una montatura e che l'uomo chiave del quale parlavano Scaramella e Guzzanti fosse in realtà un normalissimo facchino che andava in giro per l'Italia a millantare titoli nobiliari, trombarsi donne e che andava in Svizzera a fregare soldi.
Io questo non lo so, sinceramente i toni coi quali parlava Travaglio mi sembravano un pò esagerati per un giornalista del suo calibro che espone una questione così delicata; anche perchè lui parla come se sapesse tutto quello che accadde dalla guerra fredda in avanti, le cose però non sono chiare probabilmente nemmeno a gente come Andreotti, altrimenti sapremmo tutto della strage di piazza fontana, della strage di Bologna, i nomi di chi ha rapito Aldo Moro ecc...
Non lo so. In tanti dicono che sta storia del dossier, del kgb, dei conti cifrati ecc... non si potrà mai dire se è vera oppure no, anche se adesso sembra che i segreti di stato possano essere svelati dopo 30 e non 50 anni.
Ai comuni elettori di "centro destra" rimarrà sempre il dubbio, ed alla maggior parte degli altri di centro sinistra sembreranno propaganda di Forza Italia.
Lasciando perdere il fatto che secondo me, se ci fosse buona volontà, non ci sarebbe alcun bisogno di bipolarismo, facciamo un esame a mente lucida:
Ma realmente credete che la Russia di venti o trenta anni fa non intrattenesse rapporti con l'Italia nella speranza di potenziare l'Ideale filo-marxista?
Ma realmente credete che il mondo da 100 anni a questa parte si sia sviluppato tutto alla luce del sole?
Per rinfrescare un pò la memoria, leggete quest'articolo.
Secondo voi è normale che i giornalisti italiani fossero stipendiati dalla Croce Rossa dell'URRS? Accettate davvero giustificazioni? Vi sembra logico? Come mai i grandi pensatori dell'intellighenzia comunista tollerano Prodi che rivelò di sapere dov'era Aldo Moro dopo averlo appreso da una seduta spiritica?
Secondo voi è così strano che l'URSS abbia rimpinguato i fondi del Partito Comunista Italiano?
Rifletteci un attimo. L'URSS era una potenza mondiale che tentava di portare avanti un ideale ben preciso: conquistò i paesi di tutta l'Europa dell'Est, spediva finanziamenti a Cuba ed in altre parti del mondo.
L'Italia dopo la seconda guerra mondiale è sempre stata più vicina alla politica Americana, dopo il crollo del fascismo, ci siamo avvicinati alla repubblica ed alla democrazia cristiana, abbiamo siglato il patto atlantico e posto le basi per creare questa tanto voluta (è un bene?, è un male?) comunità Europea.
Sotto tutto quello che è successo, è indubbio il fatto che ci siano stati degli squilibiri, dei poteri e delle associazioni forti e molto spesso nascoste come serivizi segreti italiani, americani, israeliani, russi, le brigate rosse e l'associazione segreta Gladio.
Non neghiamo il passato convincendoci che tutto sia sempre stato una bufala e che si sia andati sempre poco d'accordo solo per una questione di ideali astratti.
Ci sono sempre stati uomini, a dispetto della democrazia, che non hanno agito alla luce del sole, e che si sono presi delle responsabilità grandi nel bene e nel male.
La maggior parte delle persone vive ormai come un gregge pensando che le decisioni importanti di questo pianeta si auto-generino nella totalità della popolazione, senza considerare che il più delle volte, dietro ad una decisione, si nasconde la testa di qualcuno.

venerdì 16 novembre 2007

La vita al contrario di Woody Allen

L'avranno postata in tanti, ma nessuno che io conosca. Grazie a Pinko per la mail, prima non la conoscevo.

Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchetetracchete il trauma è bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.
Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.
Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.
Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.
Lavori quarant’anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.
Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè.
Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.
Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.
E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!


Tanto di cappello al genio Woody.

giovedì 15 novembre 2007

Quei cessi di ristoranti e il senso del ridicolo

Ricordo un intervista a Carlo Verdone, dove l'attore racconta di uno dei suoi ultimi incontri con Alberto Sordi.
Se ben ricordo erano in un ristorante e Sordi vede una ragazza coi capelli tinti di color verde, così disse a Verdone qualcosa tipo: "Vedi quella, c'ha i capelli verdi. Una volta parlare di una che aveva i capelli verdi era una delle cose più assurde che si potesse dire, adesso quella gira e nessuno ci fa caso. E' difficile fare battute quando la gente non si stupisce più di niente, si è perso il senso del ridicolo"
Questo era grossomodo quello che Verdone riportava, con uno sguardo a metà tra "Non vi stupite se poi i film non fanno sempre ridere perchè è anche colpa vostra" e "ma che volete che dica, del resto io sono solo un attore comico, mica è facile per me ribaltare l'andazzo del mondo, sempre che sia giusto ribaltarlo".

Sono quelle frasi che danno un pò da pensare e fanno provare anche un pò di nostalgia per i tempi che furono.
Tutto questa premessa la faccio in conseguenza ad una notizia appena letta:
Pensate un pò: in Asia stanno nascendo diversi "ristoranti cesso", non so se facciano cagare ma si può mangiare cibo somigliante ad escrementi.
Cosa direbbe Sordi in merito?

P.S. Perdonatemi la finezza

mercoledì 14 novembre 2007

Mail a catena

Tra ieri e oggi mi sono arrivate tre o quattro mail a catena:

La prima è davvero tanto forte e mi ci sono ritrovato in parecchie cose:

NOI CHE

Noi che la penitenza era "dire fare baciare lettera testamento".
Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo "Parco Della Vittoria e Viale Dei
Giardini".
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede
cresceva.
Noi che mettevamo le carte da gioco con le mollette sui raggi della
bicicletta.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più
figo.
Noi che "se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare le
marce...".
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa e se
scendeva a giocare
Noi che adottavamo gatti e cani randagi che non ci hanno mai attaccato
nessuna malattia mortale anche se dopo averli accarezzati ci mettevamo le
dita in bocca.
Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza.
Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio giravano per
tutta casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la
bella della bella..
Noi che giocavamo a "Indovina Chi?" e conoscevamo tutti i personaggi a
memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città.. (e la città con la D era
sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il "nascondiglio segreto" con il "passaggio segreto".
Noi che ci divertivamo anche facendo "Strega comanda color.".
Noi che giocavamo a "Merda" con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava
riavvolgere il nastro con la penna replay!!!!!
Noi che avevamo i cartoni animati belli..!!
Noi che litigavamo su chi fosse più forte tra Goldrake, Mazinga e Daitan3.
Noi che "Si, ma Julian Ross se solo non fosse malato di cuore sarebbe più
forte di Holly..."
Noi che guardavamo " La Casa Nella Prateria" anche se metteva tristezza.
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasma formaggino o un francese,
un tedesco e un napoletano
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare o a cercar gettoni....
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della CocaCola
con l'albero.
Noi che al nostro compleanno invitavamo tutti, ma proprio tutti, i nostri
compagni di classe.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire
tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercuro cromo, e più
era rosso più eri figo..
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna ed eravamo sempre
sorridenti.
Noi che il bagno al mare si poteva fare solo dopo le 4.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in
tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2 e
papà 3...
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era
il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che però sappiamo a memoria
"Zoff Gentile Cabrini Oriali Collocati Scirea Conti Tardelli Rossi
Antognoni Graziani (allenatore Bearzot)".
Noi che il "Disastro di Cernobyl" vuol dire che non potevamo bere il latte
alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perchè stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era "Tutti i santi", mica Halloween.
Noi che le birre erano Peroni, Moretti, Dreher e Wuhrer.. e basta!!!
Noi che a scuola ci si andava con lo zaino invicta e la smemoranda!
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di
interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso
Noi che abbiamo avuto le tute lucide che facevano troppo figo e se cadevi
si bruciavano e ti ustionavano le rotule...
Noi che all'oratorio le caramelle costavano 10-20 lire
Noi che la Ferrari era Alboreto, la Mclaren Prost, la Williams Mansell, la
Lotus Senna e Piquet e la Benetton.... Nannini!!!
Noi che "navigavamo" col Commodore64 e il registratore lentissimo che
s'inceppava sempre!
Noi che la merenda era la Girella e il Billy all'arancia...
Noi che come scarpa da calcio avevamo la Pantofola d'oro o la Valsport!
Noi che le macchine avevano la targa nera.. i numeri bianchi.. e la sigla
della provincia...
in arancione!!
Noi che quando vedevamo i biscotti della Bistefani "e chi sono io Babbo
Natale?"
Noi che guardavamo allucinati il futuro nel Drive In con i paninari!
Noi che il twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars!
Noi che abbiamo visto 15 volte i Goonies, Ritorno al Futuro e Stand by
me...
Noi che giocavamo col Super Tele per fare i tiri a effetto...
Noi che il tango costava ancora 5 mila lire e.. "stai sicuro che questo non
vola..."
Noi che le All star le compravi al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile.
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli delle
femmine.
Noi che abbiamo avuto tutti il bomber blu con l'interno arancione e i
miniciccioli nel taschino....
Noi che se eri bocciato in 3° media potevi arrivare con il Fifty truccato
ed eri un figo della Madonna...
NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE
NOI CHE SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO
NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON SANNO COSA SI SONO PERSI..

La seconda era direttamente inviata da Bill Gates che darebbe 24.000 $ a chi fa girare la sua mail: se davvero Bill Gates si mettesse a fare cose del genere mi cascherebbero davvero le braccia.
La terza conteneva il messaggio "Evitate possibili fregature e fate girare" il testo del messaggio era " attenzione. " ringrazio vivamente Caterina per il prezioso regalo.
L'ultima è discretamente stupida:
NOI SIAMO ANDY E JOHN I DIRETTORI DI MSN
CI SCUSIAMO PER L'INTERRUZIONE PERò MSN NON ESISTERà PIù
PERCHè MOLTE PERSONE
HANNO TROPPI ACCOUNT MSN
E NOI
ABBIAMO SOLTANTO ALTRI 578 POSTI LIBERI.
SE VUOI CHE CHIUDIAMO IL TUO ACCOUNT NON MANDARE QUESTO MESSAGGIO MA SE VUOI
CONSERVARLO ALLORA MANDA QUESTO MESSAGGIO A TUTTI I TUOI CONTATTI.
NON è UNO SCHRZO MANDALO, GRAZIE.
PER USARE MSN E HOTMAIL DALL'INVERNO 2008 BISOGNERà PAGARE
(ANCHE SE LI USI> DA TEMPO) MA SE INVII QUESTO
MESSAGGIO A 18 DEI TUOI CONTATTI DIVERSI
L'OMINO DI MSN
DA VERDE DIVENTERà BLU E CIò SIGNIFICA CHE PER TE SARà
GRATIS. SE NON CI CREDI
VAI A http://www.beppegrillo.it/2007/10/la_legge_levipr.html
E GUARD
NON
INVIARE LO STESSO MESSAGGIO COPIALO E INCOLLALO IN UNO NUOVO IN MODO CHE
LE PERSONE POSSANO LEGGERLO.
GRAZIE

No comment.

P.S. Se volete leggete la barzelletta sulle bionde più bella che abbiate mai sentito...

martedì 13 novembre 2007

ATOMICO

Ieri parlando dei laboratori nazionali del Gran Sasso, dove si studia fisica subnucleare, ho fatto un pensiero all'energia atomica.
La campagna contro l'energia atomica, era stata influenzata in gran parte dal problema di Chernobyl, che a tutt'oggi mette i brividi al sol pensiero. Personalmente credo che esistano altri modi per ricavare energia, e che le centrali atomiche debbano essere utilizzate solamente quando vi è la piena certezza di riuscire a controllarle e di come eliminare le scorie. Se la storia della fusione fredda funzionasse bene saremmo a cavallo e non ci sarebbe bisogno di scaricare scorie radioattive qui, oppure di cacciarle dentro alle pallotolle (Uranio impoverito) o nei Boeing 747 (questa mi pare forte, già se un aereo fa un incidente sono cavoli amari, poi se aggiungiamo che sparga in aria anche delle radiazioni...).
Nulla di nuovo sotto al sole se dico che il controllo dell'energia è la chiave di questo nuovo secolo.

lunedì 12 novembre 2007

Nikola Tesla

Oggi scrivo due righe su questo scienziato che ultimamente sento nominare sempre più spesso.
Tre o quattro anni fa non sapevo nemmeno chi fosse, adesso mi rendo conto che sembri essere uno dei personaggi più affascinanti del secolo scorso, e che in Italia non fu mai tanto famoso perchè avrebbe screditato il nostro Guglielmo Marconi in quanto probabilmente lo precedette nell'invenzione della radio.
Leggendo sulla Treccani c'è un paragrafetto di poche righe sotto al suo nome che lo descrive come scienziato slavo figlio di un prete ortodosso che inventò la corrente alternata. Curioso è che per personaggi molto meno importanti vi sia elencata vita, morte, miracoli, e quant'altro.
Di notizie su Tesla se ne possono trovare tante su internet, e sembrerebbe essere stato l'inventore più prolifico nella storia dell'umanità.
Da Wikipedia apprendo che già alla mia età sembra inventò il primo altoparlante, dopodichè andò a lavorare nell'azienda di Edison e riprogettò il generatore di corrente continua. La corrente continua per Tesla era però perfezionabile ed inventò un generatore di corrente alternata, per lui sostanzialmente migliore. Nei suoi esperimenti scoprì anche i raggi x e pare che spedì le sue osservazioni (ma in parte sbagliate a Wilhelm Röntgen), il Röntgen che "inventò" i raggi X.
A quanto pare Tesla elaborò una teoria detta dei raggi cosmici che consisterebbe nele radiazioni provenienti dallo spazio aperto e da alcuni astri dirette sul nostro pianeta. Sembrava fantascienza e lo presero per pazzo, ma effettivamente aveva ragione, nel sito internet dei laboratori del gran Sasso dove fanno esperimenti su questi fenomeni, è riportata la spiegazione di cosa essi siano.
Tornando a Tesla, è famoso il suo laboratorio in Colorado dove egli studiava la ionosfera e le scosse telluriche del suolo, immagazzinava l'energia dei fulmini e ne studiava le caratteristiche, produsse fulmini artificiali da milioni di volt usando la terra come conduttore, e sembra che (questa parte non l'ho ben capita ) riusci in qualche modo ad utilizzare campi magnetici provenienti da Marte, e scambiare segnali con il pianeta???.
Il 7 gennaio del 1900 il suo laboratorio fu demolito e le sue apparecchiature vendute per pagare i debiti, in altri siti vi è scritto che fu una decisione dei militari americani, ora io non posso sapere esattamente come andarono le cose, mi pare però strano che fosse necessario demolire completamente un laboratorio sperduto nel Colorado solo per pagare i debiti.
A seguito di ciò Tesla riuscì a trovare l'appoggio di un banchiere di nome J.P. Morgan, altro protagonista della storia mondiale insieme al padre Junius Spencer ed al figlio che si chiama ugualmente J.P. Morgan: nella Treccani posso leggere che nel 1895 fece un prestito di 62 milioni di dollari al governo degli stati Uniti (MA VI RENDETE CONTO DI QUANTO CAZZO DI SOLDI SONO 62 MILIONI DI DOLLARI NEL 1895???). Fondò la United States Steel Corporation e fu lui a volere la ferrovia che attraversa tutti gli Stati Uniti. Sempre Morgan fù principale finanziatore del Titanic e scampò per un gran colpo di fortuna alla strage del naufragio. Durante la grande crisi americana del 29 il figlio riusci in pratica a prendere il controllo della borsa mondiale (era economicamente parlando forse l'uomo più potente del mondo) e a quanto leggo da qua, ad aiutare l'America a venirne fuori (so che Dmonax avrà da ribattere qualcosa in merito, forse non a torto).
Tesla finanziato da J.P. costruì la Wardenclyffe Tower che da quanto ho capito avrebbe dovuto essere oltre che un sistema di telecomunicazioni come dava da intendere egli stesso, anche un modo per trasmttere energia senza bisogno di alcun cavo, energia che secondo lui era possibile ottenere in quantità pressochè illimitata. Sembra però che Marconi riuscì a compiere un esperimento telegrafico prima di lui, perciò J.P. gli tagliò i fondi e Tesla si ritrovò di nuovo senza un dollaro, l'ufficio brevetti americano inoltre decise di cambiare la sua decisione ed affidò a Marconi il brevetto della radio, come a confermare che le sfighe non vengono mai sole. Più tardi fece causa a Marconi ma non la vinse e decise di rifiutare il premio Nobel perchè l'avrebbe probabilmente ricevuto a metà con Edison, scienziato che gli stava antipatico dai tempi in cui lavorò per lui.
In seguito iniziò a cercare investitori di oltremare per cercare finanziamenti, ma sembra che la sua reputazione fosse ormai molta bassa poichè iniziò a soffrire anche di qualche disturbo comportamentale.
Un altra invenzione molto discussa fù il cosiddetto "raggio della morte" non è chiaro cosa fosse e nemmeno se sia mai esistito, ad ogni modo sembrerebbe un dispositivo in grado di bloccare tutti gli apparati elettrici attraverso un fascio di onde lungo anche centinaia di chilometri. Si pensa che anche Marconi fosse in grado di produrlo e donna Rachele raccontò di come avesse assistito ad un episodio inverosimile annunciatole dal Duce, dove tutte le automobili che circolavano nella strada dove si trovava smisero di funzionare contemporanemaente come fosse stato un esperimento, ma questa è un altra storia.
Per finire Tesla cercò anche di mettersi in contatto con creature extraterrestri, che egli era convinto postessero esistere.
Di cose interessanti mi pare di averne dette tante, posso aggiungere che attualmente i fondatori di Google, il co fondatore di paypal e l'ex presidente di E-bay hanno dato vita ad un progetto che vede una casa automobilista di nome Tesla Motors, chiamata così in onore dello scienziato, impegnata nella produzione di autovetture integralmente elettriche, con motori più potenti delle normali automobili a caburante, che non inquina e che può essere ricaricata da casa con ad esempio l'ausilio di pannelli solari. Quest'anno ne sono già state vendute più di 200. Alla faccia delle guerre per il petrolio!

domenica 11 novembre 2007

Juke Box

Stamattina, complice aver bevuto decisamente troppo ieri sera, ero in uno stato di confusione pseudo-creativa e mi sono messo a selezionare canzoni per il blog.
Dato che per principio ho rinunciato a postare immagini e video, metto almeno un pò di canzoni speciali da ascoltare per rendere il blog più multimediale e sfruttare meglio le potenzialità della rete, vi avverto che in linae di massima sono un pò maliconiche.
Alle tre melodie di Morricone ho aggiunto:
- "Time of your life dei Green Day", per me di una malinconia molto apprezzabile
- "Scar Tissue" Dei Red Hot (avrei preferito Under the Bridge ma su radioblog non c'era, comunque Scar tissue spezza un pò l'abbattimento di quella di prima)
- Smoke City, "Mr Gorgeous and Miss Curvaceous", canzone per me tra le più belle degli ultimi 15 anni, banalizzata poi come tante altre dall'abuso che ne ha fatto la pubblicità.
- De Andrè, "Geordie", non è la mia preferita di De Andrè, ma le altre non funzionavano o non erano nell'archivio, la poesia del testo è però innegabile
- "Emozioni" di Battisti, anche qua parliamo della vera musica leggera italiana, con un testo ricco di significato ed un artista che ha dato tanto alla musica .
- "Samarcanda" di Vecchioni, che mi piacque fin dal primo momento che l'ascoltai
- "Me cago en el amor" di Carotone, che io considero un vero musicista controcorrente.
- "Bongo song" di Manu chao, personaggio per il quale non vado pazzo ma obbiettivamente molto forte.
- "Something stupid" di Sinatra e figlia, senza bisogno di commentare.
- "Liberi di sognare" di Grignani, purtroppo "la mia storia tra le dita non funzionava", Grignani però non poteva mancare, perchè fu forse il cantante più profondo degli anni 90
. "Somewhere over the rainbow" guardate il post di Agosto per maggiori informazioni
- "Lucky Man" dei Verve: molto forte
- "Gabber Mafia" del Dj Stunned Guys. Ho ripescato a caso una canzone di musica Hardcore che ogni tanto ascoltavo quando avevo 17/18 anni, non so se l'ho fatto più per scherzo o per un pò di nostalgia.

sabato 10 novembre 2007

VASCO

Non ho mai adorato Vasco, mi è sempre sembrato troppo sfatto per avere qualcosa da insegnare e per perdere tempo ad ascoltare le sue canzoni. Mi piaceva più come cantava Jovanotti che al tempo ci metteva dell'energia, cercava di impegnarsi a dire qualcosa di intelligente eccettera.
Attualmente come cantante preferisco ancora Jovanotti, anche se devo dire che Vasco l'ho rivalutato molto e sono andato anche a sentirlo.
Lui ha vissuto la vita senza tanta ipocrisia e senza tanti inganni ed almeno i suoi pensieri sono chiari.
Dove abitava a Zocca prendeva delle gran nespole e si spappolava il fegato perchè si rompeva i coglioni e voleva una vita spericolata, di quelle che non dormi mai.
Così, dato che di studiare si vede che non ne aveva voglia, apre una radio, si mette a fare il dj ed a cantare canzoni che aveva scritto, poi diventa famoso e comincia a farsi come un dannato ed a andare in giro esibendosi stra fatto e pieno zeppo di psicofarmaci + Coca Cola & Cocaina . Prende le sue delusioni in amore, muoiono dei suoi amici, molte persone lo criticano per il suo modo di vita, e lui sopra a questo continua a scriverci canzoni, ovvero la cosa che sa fare meglio. Canta senza tante mediazioni, senza tanti giri di parole: quello che pensa, quello che prova, quello che gli sembra sbagliato, lui lo canta, quella è ormai la sua vita e quello sa fare bene.
Ed alla gente piace, piace perchè in fondo fa quello che tanti vorrebbero fare fino in fondo senza vergognarsi e rimanendo in auge, piace perchè parla in sincerità di se stesso, parla delle contraddizioni della vita, tira fuori pensieri profondi, parla di amore e quando si incazza dice tutto quel che ha da dire. Aggiungerei che piace anche perchè può permettersi di continuare a cantare in un concerto pur se si è pisciato addosso (ha la foto di 25 anni fa un mio amico).
Questo è Vasco, uno che certe regole non le digeriva proprio, anche se poi egli stesso si troverà a chiedersi cantando: adesso che sono libero, da che cosa sono poi libero? E si tormenterà a trovare un senso alla vita pur non credendo che essa stessa abbia un senso. Del resto per lui vivere è un pò come sopravvivere, no? Oppure può darsi abbia recitato tutta la vita una parte senza esserne convinto fino in fondo?
Chissà... il carisma però rimane, stiamo a vedere come sarà questo film del quale si parla in questi giorni.

Ho ripescato alcuni video imperdibili da Youtube:

Vado al massimo cantata a Sanremo nel '82. Alla fine del video Vasco butta per terra il microfono.
Vasco strafatto che riceve un premio da Mike Bongiorno; da vero presentatore Mike prova di sdrammatizzare la situazione.
Arresto di Vasco Rossi ai telegiornali nel 1988, è forse più curioso notare la differenza dei giornalisti di allora da quelli di adesso.
Vasco Rossi che viene intervistato sulla droga. In meno di due minuti di intervista dice dieci volte "hai capito?".
Video "Vivere" di Vasco. Questa canzone è forse per me la più rappresentativa. E' tra quelle canzoni di Vasco che hanno la malinconia giusta per essere ascoltate in momenti precisi.

Un ultimo saluto al signor Vasco, che pur non essendo stato un mio idolo ha influenzato la mia vita: con tutte le volte che è stato colonna sonora dei miei viaggi (piacendo tanto ai miei amici), ho imparato quasi tutte le sue canzoni a memoria.

venerdì 9 novembre 2007

Classifica dei siti di Novembre

Segnalo i 3 siti degni di attenzione per questo mese di Novembre:

Il primo lo segnalo perchè sta acquistando importanza rilevante, è http://www.Dagospia.com portale di una moltitudine di informazioni non sempre riportate dalla stampa. Anche qui vale la regola per tutte le notizie on-line: se si ha voglia di farci un giro per togliersi qualche curiosità, tenere lo spirito critico alto.

Il secondo è http://www.Myspace.com anche questo fin troppo conosciuto da chi bazzica un minimo in rete. Io non lo utilizzo anche se vi ho messo le mie foto

http://www.Kijiji.it è valido specialmente perchè tra i vari annunci si possono mettere anche annunci di compravendita senza nessuna commissione

giovedì 8 novembre 2007

Previsioni del tempo 3

L'altro fine settimana mentre ero a mangiare fuori una pizza con un paio di amici salta fuori che una non guardava più il mio blog perchè dice che ho esagerato a scrivere le previsioni del tempo, dice che scrivo come se avessi in me la scienza infusa.
Bè, ci ho messo un pò per spiegarmi: la mia era una critica al meteo, non poteva dichiarare il 10 di Agosto "l'estate è finita", mi sembrava giusto criticare una frase del genere, se andate a rileggervi il post dell' 11 Agosto vedrete che non era tanto il fatto del fare previsioni ma il fatto di quanto assurde fossero le previsioni del figlio di Giuliacci come ho poi scritto nel post del 20 Settembre.
Non mi ritengo un meteorologo, ma mi pare opportuno almeno fare notare le eccessive incongruenze e le previsioni assurde che mi capita di vedere in televisione.
Nello stesso post del 20 Settembre dichiaravo che il vero freddo sarebbe iniziato dal 3 o 4 di Novembre per dire che non sarebbe iniziato prima; di quanto ho sbagliato ditelo voi, di certo non sono sceso ai livelli del meteo di canale 5 che il 27 di Settembre sentenziava "è iniziato l'inverno" quando mi pare debba ancora iniziare.
Già che ci sono posso mettermi a fare previsionisul serio ed azzardare a dire che tra pochi giorni pioverà parecchio, mentre questo inverno in Emilia avremo tanta neve. Questa volta però si tratta più di una scommessa che di una previsione.
Fax so che leggerai questo post, ci scommettiamo qualcosa?

mercoledì 7 novembre 2007

Notizie on line

Ieri stavo scrivendo un post sulla bambina indiana scambiata per la Dea Vishnu essendo nata con otto arti, e sul fatto che on-line ci fossero notizie diverse tra loro sul numero di braccia e gambe, anche sullo stesso portale: Libero notizie prima parlava di otto gambe mentre vi era una foto dove le gambe erano inequivocabilmente sei, Alice notizie invece riportava quattro gambe e quattro braccia. Alla fine il post risultava troppo puntiglioso per trattare un argomento così delicato e quindi l'ho cancellato.
Ora, al di là del fatto di questa bambina chiamata Lakshmi, che pur avendo tre paia di gambe mi sembra molto carina, ed alla quale auguro l'esito più roseo per l'operazione chirugica, non mi sembra sbagliato far notare una questione sulle notizie on-line.
Le notizie che si leggono su internet vanno prese con il giusto spirito critico, non sono affidabili come un giornale, spesso non possono essere attribuite a nessuno oppure sono notizie delle agenzie di stampa italiane ANSA e APCOM che saranno più serie di notizie anonime, ma non riportano comunque un nome e cognome di riferimento nel caso si dicano fesserie.
Attenzione perciò a quello che si legge: controllare la fonte e ricordarsi che dopo un paio di mesi queste notizie cadono nel dimenticatoio e non sono più on-line.
Sarebbe interessante che qualche personaggio imparziale avesse un archivio con tutte le notizie di un portale , dimodochè ogni qualvolta la mancanza di coerenza nelle notizie pubblicate risultasse palese, si prendesse la briga di ripescare le notizie che dicevano il contrario e chiedere spiegazione... un vero incubo per giornalisti e politici.

martedì 6 novembre 2007

Parla quando hai qualcosa da dire che sia meglio del silenzio

...

E' la seconda volta dall'inizio del blog che mi avvalgo di questa frase.

...

lunedì 5 novembre 2007

ALIMENTAZIONE

Attenzione a quel che si mangia.
Ricordo che fino ad una dozzina di anni fa gli esperti dell'alimentazione scrivevano (come spesso tutt'ora) un sacco di fregnacce supportate da tabelle statistiche ed analisi da laboratorio.
Ricordo un mio prof di educazione tecnica (uno dei prof migliori che io abbia mai avuto) spiegarci in una lezione alcune tecniche dell'industria alimentare e restare anch'ègli ingannato dalla tanto magnificata liofilizzazione che ad oggi è praticamente scomparsa poichè eliminava i principi nutritivi degli alimenti. A quei tempi la liofilizzazione sembrava essere la panacea per i mali del mondo: il cibo non si deteriorava, non sviluppava pericolosi batteri come il botulino, ed una volta reidratato sembrava essere abbastanza saporito. C'è gente che ci crede ancora in questa tecnica, io personalmente mi ricordo i minestroni liofilizzati knorr e non erano nemmeno indecenti, di certo l'aspetto ed il gusto non erano lontanamente paragonabili a quelli di un minestrone casalingo.
Uno dice, vabbè basta che il gusto sia gradevole... e qui sbaglia; perchè gli aromi che si assaporano non sono mica quelli originali, ci vuole il palato fino: ricordo un articolo di giornale su un giornalista che andava all'interno di una fabbrica di aromi alimentari sintetici: ad esempio descriveva come incredibilmente una provetta contente un liquido trasparente profumasse di salsiccia ai ferri! Bisogna stare in campana e leggere gli ingredienti...
Altra precisazione attuale: le tanto reclamate "patate al selenio" farebbero diventare "più intelligenti". Io questo sincermamente no lo so, quello che so è che il selenio è un elemento classificato come tossico e che se forse in basse quantità è innocuo o può addirittura (lasciamo il beneficio del dubbio) favorire a qualcosa, in quantità più alte è tossico, e sarebbe il caso che almeno qualcuno lo dicesse.
Io l'ho detto.

domenica 4 novembre 2007

AVIARIA BIS

Bene, in alcuni vecchi post, ho preso in giro l'eccessivo allarmismo che si era verificato per l'influenza aviaria, il mese scorso ho notato che negli ultimi tre mesi mi erano caduti svariati piccioni in giardino così ho smesso di parlarne, non si sa mai che portassi sfiga, lasciando così il beneficio del dubbio a quel branco di scienziati dalla dubbia credibilità ed a quei giornalisti-pappagallo.
Resta chiaro che non ho mai avuto esitazioni nel seppellire i piccioni, nel mangiare altri volatili o avuto paura di correre grossi pericoli a causa dell'aviaria.
Poi ho scoperto che mia sorella ha telefonato ad un veterinario che le ha suggeritto che "avessero contratto il botulino" e che si fosse diffuso tra i piccioni cittadini. Altre persone, contadini e gente di campagna mi hanno semplicemente detto che li hanno avvelenati, tesi molto più plausible, anche perchè i comuni stanno facendo una campagna di eliminazione di questi volatili, ad esempio il mio comune ha reso nota un ordinanza che vietava dar loro da mangiare. Pensa te che coincidenza...
Io il botulino ho sempre pensato che fosse più che altro un intossicazione alimentare di una malattia virale, così sono andato a vedere e scopro che è una intossicazione alimentare atroce, che può essere scambiata per una semplice faringite, ma che può però portare alla morte. In aggiunta, i cibi da essa contaminati possono essere, in un ceppo particolare, irriconoscibili e sopportare anche diverse ore di ebollizione mantenendo la loro tossicità.(fonte wikipedia)
Ora mi chiedo io, se le informazioni sono vere abbiamo l'arma perfetta per uccidere chiunque!!! che bisogno c'è del Polonio o di chissà quali altri stratagemmi per uccidere un uomo politico o una spia Russa? Che bisogno c'è dell'antrace, o di tutte le armi chimiche? Se la scienza non è un opinione, usiamo una bella spora di botulino, di quelle veraci, messa a punto in laboratorio, e siamo tranquilli no? O ho appena avuto un'idea geniale io o la storia del botulino è un pò gonfiata.

sabato 3 novembre 2007

IMMIGRAZIONE

Questa è una situazione complessa. Sinceramente sono stato più di un ora a tenatare di scrivere un post decente, mi sono poi reso conto che non ho abbastanza informazioni e di non essere nella posizione giusta per poter azzardare cosa sia giusto o sbagliato fare.
Posso solo dire che in Italia (in generale) ci vorrebbe più meritocrazia e meno "ammortizzatori sociali", così come chi viene condannato dovrebbe essere punito in qualche modo e non lasciato libero, altrimenti non ha senso la condanna. Resta sempre valida la frase "paese che vai, usanze che trovi" quindi chi viene qua si deve adeguare al nostro modo di vita, se non si adegua peggio per lui, che poi non si lamenti se non c'è integrazione oppure sul fatto che essa avvenga in modo troppo lento.

venerdì 2 novembre 2007

INDULGENZE

Oggi mi sembra il giorno giusto per trattare questo argomento.
L'indulgenza è uno dei principi cardine del Cattolicesimo, la redenzione ed il perdono sono le prerogative che rendono dinamica questa religione, è il concetto per il quale l'uomo Cattolico non viene segnato in eterno per gli errori della vita quotidiana, ma si evolve imparando dai propri errori.
Anche questa volta, mi sto avvalendo di Wikipedia per scrivere il post, controllo però la veridicità con la Bibbia stessa, la Treccani (la mia seconda Bibbia) ed altri siti che citerò nel qual caso fossi costretto a ricopiare.
Inizio col dire che l'indulto non è una novità di Mastella: già nell'Antico Testamento l'indulgenza veniva ampiamente trattata: Sappiamo che gli Ebrei infatti ogni 7 giorni si riposavano, ogni sette anni si rilassavano e pareggiavano i conti con un anno sabbatico mentre ogni 49/50 anni (sette per sette) praticavano l'anno giubilare dove nessuno lavorava, si mangiava la roba che veniva spontanea nei campi, si liberavano gli schiavi, si condonavano i debiti (mi immagino i debitori che si nascondevano per far passare quella data) ed ognuno se ne tornava alla sua abitazione originaria.
Attualmente nello stato di Israele si usa ancora festeggiare in parte l'anno sabbatico, ma non quello giubilare: non credo che gli Ebrei siano propensi a smettere di lavorare per un anno ed eliminare tutti i debiti.
Per quanto riguarda i Cristiani cattolici la questione dell'indulgenza è molto più complessa: vi è una vera e propria dottrina delle indulgenze che viene tuttora studiata ed affiancata al diritto canonico, io proverò a scrivere il concetto brevemente, rimando perciò a chi ne volesse sapere di più a testi maggiormente accurati di questo umile post come il “manuale delle indulgenze, norme e Confessioni” edito dalla libreria Vaticana.
Partiamo dall'inizio: Dio discese dal cielo per la nostra salvezza si incarnò nel seno della Vergine Maria, spiegò alla gente come bisognava vivere per fare bene, poi siccome stava antipatico a troppi ed era il suo destino, venne crocifisso.
E' chiaro che Gesù, essendo anche Dio, ed avendo in pratica scritto lui le leggi degli Ebrei poteva anche permettersi di dire cos'era giusto e cosa era sbagliato, così come poteva rimettere i peccati alle persone che erano pentite alla faccia dei farisei.
Ora, sappiamo che l'esistenza della chiesa cattolica è legittimata da Gesù Cristo quando Parla con Pietro (nome che in aramaico si scriverebbe uguale a come si scriverebbe pietra) e dice “tu sei Pietro e su questa Pietra edificherò la mia chiesa”
Così, da quel momento, la Chiesa dei Cristiani ha operato più o meno bene in nome di Cristo.
Per i Cristiani praticanti, ci sono cose che si possono e cose che non si possono fare. Per i primi Cristiani le uniche cose assolutamente vietate erano rinnegare la propria fede, commettere adulterio perché era contro il concetto sacro di famiglia ed uccidere qualcuno: chi lo faceva veniva ripudiato da tutti. Per i Cristiani attuali i peccati si possono desumere un po' dall'antico testamento, un po' dai vangeli, un po' da se stessi e soprattuto da quello che dice la chiesa, che per un Cattolico è quella che ha l'ultima parola ed in definitiva il punto di riferimento che fornisce le indicazioni più importanti.
In linea di massima, le cose che non si possono fare sono scritte nei dieci comandamenti e nei vangeli, poi ci sono tante precisazioni come ad esempio quelle scritte da Tomaso d'Aquino e le attualizzazioni operate dagli stessi Papi. A volte i problemi di etica morale sono abbastanza complessi e le interpretazioni non sono sempre univoche. Diciamo però che il principio primo sarebbe sempre quello di “amare il prossimo tuo come te stesso” che personalmente ritengo di gran lunga più sensato di “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”.
Detto questo possiamo affrontare il discorso sulle indulgenze: quando un Cristiano perde la retta via (che dovrebbe essere quella indicatagli da Cristo) e pecca, fortunatamente non viene espulso dalla religione ma ha la facoltà di chiedere scusa a Dio. Per fare ciò secondo la dottrina cristiana corrente deve recarsi da un sacerdote che in quel momento esercita la funzione di tramite tra lui e Dio e confessare i propri peccati: se il pentimento è puro, il sacerdote gli perdonerà i peccati ed egli sarà di nuovo ammesso alla comunione del corpo di Cristo. Per ottenere l'indulgenza plenaria sarebbe perciò necessario fare la confessione, pregare come penitenza, in seguito andare a messa e fare la comunione; infine si dovrebbe dire un rosario o leggere le sacre scritture per mezz'ora. Dopo aver fatto confessione ed aver ricevuto l'eucarestia ci sono altri modi per ottenere l'indulgenza plenaria, come andare in pellegrinaggio od il pio esercizio della Via Crucis. Siccome non sono un Teologo e non voglio che mi si accusi di eresie gli altri casi andateveli a vedere voi.
Di per certo so che la vendita delle indulgenze non è più in uso da circa cinque secoli e che questa faccenda fu una delle cause dello scisma protestante.
Dato che oggi è il giorno dei morti, ricordo che secondo le disposizioni del Papa, dall'uno fino all'otto novembre chi reciti all'interno di un cimitero o di una chiesa un Padre nostro ed un Credo e partecipi ai sacramenti della confessione, eucarestia e comunione, può chiedere l'indulgenza plenaria per un suo defunto, che sconterebbe il suo periodo di purgatorio.