lunedì 12 novembre 2007

Nikola Tesla

Oggi scrivo due righe su questo scienziato che ultimamente sento nominare sempre più spesso.
Tre o quattro anni fa non sapevo nemmeno chi fosse, adesso mi rendo conto che sembri essere uno dei personaggi più affascinanti del secolo scorso, e che in Italia non fu mai tanto famoso perchè avrebbe screditato il nostro Guglielmo Marconi in quanto probabilmente lo precedette nell'invenzione della radio.
Leggendo sulla Treccani c'è un paragrafetto di poche righe sotto al suo nome che lo descrive come scienziato slavo figlio di un prete ortodosso che inventò la corrente alternata. Curioso è che per personaggi molto meno importanti vi sia elencata vita, morte, miracoli, e quant'altro.
Di notizie su Tesla se ne possono trovare tante su internet, e sembrerebbe essere stato l'inventore più prolifico nella storia dell'umanità.
Da Wikipedia apprendo che già alla mia età sembra inventò il primo altoparlante, dopodichè andò a lavorare nell'azienda di Edison e riprogettò il generatore di corrente continua. La corrente continua per Tesla era però perfezionabile ed inventò un generatore di corrente alternata, per lui sostanzialmente migliore. Nei suoi esperimenti scoprì anche i raggi x e pare che spedì le sue osservazioni (ma in parte sbagliate a Wilhelm Röntgen), il Röntgen che "inventò" i raggi X.
A quanto pare Tesla elaborò una teoria detta dei raggi cosmici che consisterebbe nele radiazioni provenienti dallo spazio aperto e da alcuni astri dirette sul nostro pianeta. Sembrava fantascienza e lo presero per pazzo, ma effettivamente aveva ragione, nel sito internet dei laboratori del gran Sasso dove fanno esperimenti su questi fenomeni, è riportata la spiegazione di cosa essi siano.
Tornando a Tesla, è famoso il suo laboratorio in Colorado dove egli studiava la ionosfera e le scosse telluriche del suolo, immagazzinava l'energia dei fulmini e ne studiava le caratteristiche, produsse fulmini artificiali da milioni di volt usando la terra come conduttore, e sembra che (questa parte non l'ho ben capita ) riusci in qualche modo ad utilizzare campi magnetici provenienti da Marte, e scambiare segnali con il pianeta???.
Il 7 gennaio del 1900 il suo laboratorio fu demolito e le sue apparecchiature vendute per pagare i debiti, in altri siti vi è scritto che fu una decisione dei militari americani, ora io non posso sapere esattamente come andarono le cose, mi pare però strano che fosse necessario demolire completamente un laboratorio sperduto nel Colorado solo per pagare i debiti.
A seguito di ciò Tesla riuscì a trovare l'appoggio di un banchiere di nome J.P. Morgan, altro protagonista della storia mondiale insieme al padre Junius Spencer ed al figlio che si chiama ugualmente J.P. Morgan: nella Treccani posso leggere che nel 1895 fece un prestito di 62 milioni di dollari al governo degli stati Uniti (MA VI RENDETE CONTO DI QUANTO CAZZO DI SOLDI SONO 62 MILIONI DI DOLLARI NEL 1895???). Fondò la United States Steel Corporation e fu lui a volere la ferrovia che attraversa tutti gli Stati Uniti. Sempre Morgan fù principale finanziatore del Titanic e scampò per un gran colpo di fortuna alla strage del naufragio. Durante la grande crisi americana del 29 il figlio riusci in pratica a prendere il controllo della borsa mondiale (era economicamente parlando forse l'uomo più potente del mondo) e a quanto leggo da qua, ad aiutare l'America a venirne fuori (so che Dmonax avrà da ribattere qualcosa in merito, forse non a torto).
Tesla finanziato da J.P. costruì la Wardenclyffe Tower che da quanto ho capito avrebbe dovuto essere oltre che un sistema di telecomunicazioni come dava da intendere egli stesso, anche un modo per trasmttere energia senza bisogno di alcun cavo, energia che secondo lui era possibile ottenere in quantità pressochè illimitata. Sembra però che Marconi riuscì a compiere un esperimento telegrafico prima di lui, perciò J.P. gli tagliò i fondi e Tesla si ritrovò di nuovo senza un dollaro, l'ufficio brevetti americano inoltre decise di cambiare la sua decisione ed affidò a Marconi il brevetto della radio, come a confermare che le sfighe non vengono mai sole. Più tardi fece causa a Marconi ma non la vinse e decise di rifiutare il premio Nobel perchè l'avrebbe probabilmente ricevuto a metà con Edison, scienziato che gli stava antipatico dai tempi in cui lavorò per lui.
In seguito iniziò a cercare investitori di oltremare per cercare finanziamenti, ma sembra che la sua reputazione fosse ormai molta bassa poichè iniziò a soffrire anche di qualche disturbo comportamentale.
Un altra invenzione molto discussa fù il cosiddetto "raggio della morte" non è chiaro cosa fosse e nemmeno se sia mai esistito, ad ogni modo sembrerebbe un dispositivo in grado di bloccare tutti gli apparati elettrici attraverso un fascio di onde lungo anche centinaia di chilometri. Si pensa che anche Marconi fosse in grado di produrlo e donna Rachele raccontò di come avesse assistito ad un episodio inverosimile annunciatole dal Duce, dove tutte le automobili che circolavano nella strada dove si trovava smisero di funzionare contemporanemaente come fosse stato un esperimento, ma questa è un altra storia.
Per finire Tesla cercò anche di mettersi in contatto con creature extraterrestri, che egli era convinto postessero esistere.
Di cose interessanti mi pare di averne dette tante, posso aggiungere che attualmente i fondatori di Google, il co fondatore di paypal e l'ex presidente di E-bay hanno dato vita ad un progetto che vede una casa automobilista di nome Tesla Motors, chiamata così in onore dello scienziato, impegnata nella produzione di autovetture integralmente elettriche, con motori più potenti delle normali automobili a caburante, che non inquina e che può essere ricaricata da casa con ad esempio l'ausilio di pannelli solari. Quest'anno ne sono già state vendute più di 200. Alla faccia delle guerre per il petrolio!

9 commenti:

dmonax ha detto...

La JP Morgan di New York è ancora una Banca potentissima.
Ha scampato per un pelo all'incidente del Titanic, considerando ciò che è (un banchiere usuraio), poteva benissimo per me affondare con quell nave... :(

fax ha detto...

Sono rimasto deluso, ma capisco non posso pretendere che scrivi quello che vorrei leggere io.

Io credo che in Italia si sia tornato a parlare di Tesla, dopo una trasmissione in tv, mi pare Misteri o Voyager.....

Arthur ha detto...

Lo so bene, anche la banca dove vado ha i fondi d'investimento JP Morgan.
Tra l'altro anche la Morgan Stanley è stata fondata da uno della J.P. Morgan.
Non so che personaggio fosse ma certo pensare che l'America dovette nel 1895 chiedergli un prestito per 65 milioni di Dollari, mi fa davvero pensare alla storia passata.

Arthur ha detto...

Fax ti riferisci a l'articolo di ieri o a Tesla?

fax ha detto...

Allora: io ho scritto un commento diviso in due. La prima parte si riferiva ad una mia richiesta fatte a te ieri.
La seconda parte si riferiva al tuo post, cioè quello su Tesla.
E togli quella foto di fonzarelli che mi sembra di essere all'asilo!

Arthur ha detto...

Fax mannaggia il diavolo t'avevo ben risposto ieri un commento con tutto quel che pensavo, il post non l'ho fatto perchè come ti scrivevo la notizia l'avevo appresa da amici e poi da internet, senza vederla nemmeno alla televisione. A quanto pare però sono andato molto vicino a come sono andate le cose, soprattutto sul temporeggiare nel dare la colpa al poliziotto ufficialmente. Per quanto riguarda Fonzie, se leggi i primi post del blog capisci perchè l'ho presa come logo.

Arthur ha detto...

Mi correggo: Ufficialmetne era rockefeller l'uomo più ricco del mondo. ciò non toglie che J.P. fosse così potente da coniare un dollaro d'argento che portava il suo nome (il morgan dollar) e che ad esempio comprò tutte la attività di Andrew Carnegie che fu proprio il miliardario scozzese che inspirò il personaggio di Paperon de Paperoni.

Giorx ha detto...

ciao io sul mio sito ho raccontato la storia di tesla e la sua Pierce-Arrow eight. Fu in grado di farla andare con quella che lui definì l'energia che proveniva dall'etere, senza bisogno delle batterie. Un genio.

href="http://www.vapensiero.net/dblog/articolo.asp?articolo=71"

Giorgio D.
webmaster href="http://www.vapensiero.net/dblog/"

Arthur ha detto...

Giorx abilita l'accesso al tuo profilo così riesco a capire quale è il tuo blog. Sapevi anche la moglie di Einstein era stata buona amica di Tesla e fu lui a fargliela conoscere? oppure che Mark Twain era suo grande amico? Sembra proprio che tutti i personaggi che hanno fatto la storia lo conoscessero.