sabato 17 novembre 2007

Dossier Mitrokhin

L'altro giorno ho visto un pezzo del programma di Santoro, dove ad un certo punto salta su Travaglio con dei dati sul dossier Mitrokhin, in una domanda che pergiunta non era nemmeno troppo pertinente all'argomento.
Si è messo a fare decine di battute su tutto il dossier dicendo che è tutta una montatura e che l'uomo chiave del quale parlavano Scaramella e Guzzanti fosse in realtà un normalissimo facchino che andava in giro per l'Italia a millantare titoli nobiliari, trombarsi donne e che andava in Svizzera a fregare soldi.
Io questo non lo so, sinceramente i toni coi quali parlava Travaglio mi sembravano un pò esagerati per un giornalista del suo calibro che espone una questione così delicata; anche perchè lui parla come se sapesse tutto quello che accadde dalla guerra fredda in avanti, le cose però non sono chiare probabilmente nemmeno a gente come Andreotti, altrimenti sapremmo tutto della strage di piazza fontana, della strage di Bologna, i nomi di chi ha rapito Aldo Moro ecc...
Non lo so. In tanti dicono che sta storia del dossier, del kgb, dei conti cifrati ecc... non si potrà mai dire se è vera oppure no, anche se adesso sembra che i segreti di stato possano essere svelati dopo 30 e non 50 anni.
Ai comuni elettori di "centro destra" rimarrà sempre il dubbio, ed alla maggior parte degli altri di centro sinistra sembreranno propaganda di Forza Italia.
Lasciando perdere il fatto che secondo me, se ci fosse buona volontà, non ci sarebbe alcun bisogno di bipolarismo, facciamo un esame a mente lucida:
Ma realmente credete che la Russia di venti o trenta anni fa non intrattenesse rapporti con l'Italia nella speranza di potenziare l'Ideale filo-marxista?
Ma realmente credete che il mondo da 100 anni a questa parte si sia sviluppato tutto alla luce del sole?
Per rinfrescare un pò la memoria, leggete quest'articolo.
Secondo voi è normale che i giornalisti italiani fossero stipendiati dalla Croce Rossa dell'URRS? Accettate davvero giustificazioni? Vi sembra logico? Come mai i grandi pensatori dell'intellighenzia comunista tollerano Prodi che rivelò di sapere dov'era Aldo Moro dopo averlo appreso da una seduta spiritica?
Secondo voi è così strano che l'URSS abbia rimpinguato i fondi del Partito Comunista Italiano?
Rifletteci un attimo. L'URSS era una potenza mondiale che tentava di portare avanti un ideale ben preciso: conquistò i paesi di tutta l'Europa dell'Est, spediva finanziamenti a Cuba ed in altre parti del mondo.
L'Italia dopo la seconda guerra mondiale è sempre stata più vicina alla politica Americana, dopo il crollo del fascismo, ci siamo avvicinati alla repubblica ed alla democrazia cristiana, abbiamo siglato il patto atlantico e posto le basi per creare questa tanto voluta (è un bene?, è un male?) comunità Europea.
Sotto tutto quello che è successo, è indubbio il fatto che ci siano stati degli squilibiri, dei poteri e delle associazioni forti e molto spesso nascoste come serivizi segreti italiani, americani, israeliani, russi, le brigate rosse e l'associazione segreta Gladio.
Non neghiamo il passato convincendoci che tutto sia sempre stato una bufala e che si sia andati sempre poco d'accordo solo per una questione di ideali astratti.
Ci sono sempre stati uomini, a dispetto della democrazia, che non hanno agito alla luce del sole, e che si sono presi delle responsabilità grandi nel bene e nel male.
La maggior parte delle persone vive ormai come un gregge pensando che le decisioni importanti di questo pianeta si auto-generino nella totalità della popolazione, senza considerare che il più delle volte, dietro ad una decisione, si nasconde la testa di qualcuno.

2 commenti:

Alberto ha detto...

e per l'italia possiamo fare anche il nome di Berlusconi... una testa pelata.

Arthur ha detto...

Non capisco. Pensi che Berlusconi intrattenesse rapporti col KGB o che c'entri qualcosa con altri fatti Italiani?