mercoledì 30 aprile 2008

Chiavi di ricerca mese di Aprlie

Come consuetudine passiamo all'analisi di alcune tra le chiavi di accesso che hanno portato al sito in questo mese.

1. “10 Criminali più pericolosi al mondo” Se vai su Wikipedia, troverai una categoria apposita dedicata ai criminali. Certo è che attualmente i criminali più pericolosi potrebbero anche essere collegati a posizioni di potere non indifferenti
2. “A che frequenza sono nocivi i cellullari” Si possono trovare numerosi documenti in internet, anche elaborati dall'OMS che parlano della potenziale dannosità delle onde elettromagnetiche. In linea di principio, sembra che le onde a frequenze più elevate siano ionizzanti e possano perciò influire direttamente sulla materia. E' scritto però che queste onde debbano avere frequenze maggiori a 10.000 Thz, quindi si parla di raggi X, di raggi Gamma, e non certo delle onde dei cellulari. E' possibile però che anche le radiazioni a bassa frequenza possano provocare danni se l'esposizione è pari ad un periodo di tempo continuato.
Vi sono limiti sulle onde, dettati dagli stati, soprattutto riguardo agli edifici nei quali la permanenza dell'uomo è maggiore di quattro ore al giorno, che tengono conto oltre che della frequenza, dell'intensità dell'onda e della sua densità.
Per quanto riguarda i cellulari nello specifico, non ci sono dati certi riconosciuti come tali dall'OMS, in linea di massima comunque ogni cellulare sul mercato europeo deve rispettare
la normativa SAR, che detta un limite di irradiazione di 2 watt per chilogrammo. Questo limite però, riguarda i potenziali danni ai tessuti, e non si occupa delle potenziali interferenze che le onde elettromagnetiche del cellulare potrebbero creare con le onde del cervello.
3. “agorafobia paura di rimanere solo senza mamma” Mi dispiace deluderti ma l'agorafobia può essere intesa come paura degli spazi aperti (come l'Agorà) o tutt' al più come le paura di trovarsi in mezzo alla gente. La paura di rimanere solo senza mamma è di solito più collegata alla teoria dell'attaccamento.
4. “Cause che stordiscono l'intelligenza delle persone” Innanzitutto bisogna prima chiarirci sul significato di intelligenza, prendiamo per comodità il significato corrente come capacità di intendere, ragionare, giudicare, e non la concezione psicologica che vede diversi tipi di intelligenza quasi indipendenti tra loro. Le cause che possono stordire una persona sono una miriade: al di là dei problemi fisiologici diretti come malattie o traumi, il tuo cervello si intorbidisce in special modo se non lo usi mai e se accetti passivamente qualsiasi spiegazione senza elaborarne il contenuto.
5. “Come fare un inter rail da soli” Meno male che l'inter-rail non è passato di moda, è una delle vacanze più incredibili che si possa fare, conosci un sacco di gente ed hai tempo per riflettere sopra ai treni in viaggio. Vai sul sito www.inter-rail.net ed iscriviti al forum, troverai una miriade di informazioni.
6. “dove posso vedere video hard gratis” Pornotube, Redtube, Youporn, tutte emulazioni pornografiche di Youtube. Attento a non diventare cieco.
7. “globalizzazione quando e nata” Non è mica facile parlare della nascita della globalizzazione. In linea teorica, posso sbilanciarmi dicendo che il primo passo verso la “globalizzazione” attuale è stato l'accordo di Bretton Woods del 1944, dove tutte le monete venivano agganciate al valore del dollaro che a sua volta aveva un controvalore aureo. In pratica, da allora, l'imperialismo anglo-americano ha rappresentato il nucleo costitutivo dell'idea di globalizzazione alla quale hanno aderito gli altri paesi. L'ONU, il FMI, la Banca Mondiale, sono organismi che si basano sull'idea di globalizzazione che vediamo applicata adesso. Tutto ciò è stato fatto con l'intento di non avere più guerre, purtroppo gli aspetti
disfunzionali di questo grande impero non hanno tardato a farsi riconoscere.
8. “i più ricchi del mondo” Leggiti l'articolo dal corriere della sera. Ti anticipo che Warren Buffet ha scavalcato Bill Gates e che in Italia Ferrero ha scavalcato Berlusconi. Questa è poi la classifica ufficiale in base al patrimonio personale. Io credo che chi abbia il potere decisionale di disporre dei soldi di una grande banca, sia in definitiva assai più ricco.
9. “i pro e i contro dell'influenza dei computer nella vita dell'uomo” Bella questa domanda. Bè diciamo che i pro sono senza dubbio la praticità e velocità nel ricevere, elaborare, classificare, ordinare, spedire dati ed informazioni assieme al risparmio di materiale cartaceo e di spazio per gli archivi. I contro sono: mancanza di contatti umani, aumento di dipendenza verso la tecnologia nello svolgere compiti di routine, maggiore vulnerabilità essendo la rete un luogo meno facilmente controllabile rispetto ad un armadio, maggiore richiesta di competenze per poter stare al passo con lo sviluppo tecnologico, sudditanza nei confronti delle grandi corporations informatiche.
10. “lo stato si indebita per avere le sue monete, è vero che ci paga sopra gli interessi” Partiamo male. Tecnicamente lo stato ha sovranità monetaria solo sulle monete metalliche e non sulle banconote. Sugli spiccioli perciò, non si indebita, su tutto il resto del denaro, come più o meno volevi dire tu, paga alla banca d'Italia il valore nominale assieme ad un interesse dettato dal tasso di sconto.
11. “perchè lo stato emette i titoli di stato?” E' un sistema che permette allo stato di ottenere soldi a prestito da soggetti che non siano solo le banche. In linea teorica sarebbe più conveniente allo stato che ha la sovranità monetaria, stampare più banconote. Non è per forza vero che ciò creerebbe più inflazione, il punto è che lo stato, soprattutto dopo il trattato
di Maastricht, non può emettere per legge denaro ad eccezione delle monetine, perciò deve ricorrere per forza ad indebitarsi. Questo è il sistema che sta alla base dell'economia globalizzata dove le banche hanno in mano i debiti degli stati.

martedì 29 aprile 2008

Libero ed affari italiani

E' il portale dove ho l'account e-mail. Le notizie però non solo lasciano a desiderare, a volte hai pure l'impressione che ti stiano prendendo in giro.
Ora, una volta che lo sai, basta tenere in mente che libero è un portale di informazione all'altezza del giornalino Cioè, ed allora magari gli darai un occhiata per ingannare un pò il tempo.

Ecco alcune chicche

-"trans e cattolici, una collaborazione oltre il pregiudizio" all'interno si impone con una terminologia del tipo "un bell'esempio di joint venture tra mondo laico e cattolico"

- Ben tre pagine per "Ronaldo scandalo a luci rosse" Ricattato da tre viados in Brasile. L'articolo spiega come Ronaldo abbia preso un abbaglio e sia stato ricattato dai viados. Infine una panoramica sulle squadre che potrebbero arruolarlo.

- Una pagina sola per il fatto che Soros, senza spiegare neanche chi è (chi legge il blog sa che mi da molto da pensare questo misterioso miliardario ebreo di origine ungherese che stava facendo fallire l'Italia con una speculazione sulla lira ed alla quale l'università di Bologna ha dato pure una laurea ad honorem), abbia deciso di comprare la Roma dalla figlia di Sensi (cioè da Sensi) offrendogli 230 milioni che contibuirebbero a diminuire i debiti di Italpetroli verso l'Unicredit.

- Oltre ad iniziare a mettere pubblicità tipo banca fineco all'inizio di alcuni filmati, si sbizzariscono in titoli come "Cristina ce l'ha luccicante" apri l'articolo ed il titolo cambia "Cristina ce l'ha riflettente" e vedi la bella Cristina Chiabbotto con delle paillettes giganti sopra alle nudità che presenta real TV.
Chiudo col dire che probabilmente, alla redazione di affari italiani si divertiranno un sacco, almeno quanto io a leggere.

lunedì 28 aprile 2008

Perchè Dio non guarirebbe gli amputati ?

Aggiunto un mese fa su youtube, questo video in inglese spopolerà tra i più giovani. Già lo so, ci sono un sacco di risposte al video.

Rispondo brevemente alle domande.
1 Perchè Dio non guarirebbe gli amputati?
R: Non lo so, è una legge della natura, ti giro la domanda: perchè un albero cresce col tempo invece che rimpicciolirsi?
1 bis Perchè magari fa i miracoli per le persone malate di tumore ma per gli amputati mai?
R: Non so se i guariti di tumore siano dei miracolati. Comunque, nel qual caso, posso provare a risponderti: perchè è un miracolo troppo grosso?

2 Perchè ci sono così tante persone affamate nel mondo?
R: Perchè alcuni non riescono a procurarsi il cibo, comunque è in parte anche colpa mia e tua.
2 bis: Perchè Dio lo permetterebbe?
R: Non lo so

3 Perchè Dio domanderebbe la morte di tanta gente innocente?
R: E' roba scritta più di 2000 anni fa. Comunque, come fai tu a sapere che erano innocenti? Al di là di questo, quella era roba che veniva detta prima della nascita di Cristo agli ebrei, Gesù Cristo non ha mai domandato la morte di nessuno.

4 Perchè la Bibbia contiene tanti controsensi anti-scientifici?
R: La Bibbia è un libro che contiene verità ed anche probabili errori.
Puoi credere in Dio e non avere letto la Bibbia.
Cristo non ha mai scritto niente, ha lasciato che fossero gli altri a scrivere di lui. Ne tantomeno, a parte le tavole dei comandamenti, mi risulta che Dio abbia mai scritto qualcosa direttamente.

5 Perchè Dio è un tale fautore dello schiavismo?
R: In senso lato siamo tutti schiavi di qualcosa, chi dei soldi, chi della donna, chi dei numeri, chi dell'estetica, chi di qualcun'altro, chi del cibo, chi della droga, chi di un Dio.
Tutti serviamo a qualcosa a questo mondo, tant'è che una cosa od una persona che non SERVE assolutamente a niente, (ammesso per assurdo che esista) sarebbe considerata inutile.
Gli spiriti liberi sono pochi e comunque non lo sono in assoluto, la libertà è un concetto alquanto relativo. Al giorno d'oggi, in Italia, mi pare si abbiano solo più libertà in un senso e più costrizioni in un altro senso.

6 Perchè le cose brutte capitano alle persone buone?
R: Perchè non dovrebbero capitare loro?

7 Perchè i miracoli di Gesù scritti nella Bibbia non hanno lasciato prove?
R: Magari c'erano ma gli uomini le hanno smarrite come accadde per l'arca dell'alleanza.

8 Come spieghiamo il fatto che Gesù non ti è mai apparso?
R: Te lo devo spiegare io? Bisognerebbe chiederlo a lui

9 Perchè Gesù dovrebbe volere che mangiassi il suo corpo e bevessi il suo sangue?
R: Mi pare un gesto di estremo sacrificio.

10 Perchè i Cristiani si divorziano tanto quanto in non Cristiani?
R: Chiedilo a loro, comunque sarà perchè i Cristiani di oggi non vivono le raccomandazioni della chiesa come dogmi.

domenica 27 aprile 2008

Fine Aprile

Tra tre giorni Aprile se ne andrà e comincerà a venire il caldo vero. Bene, speriamo ci siano giornate di sole e di gioia.
Non ho scritto in questi giorni non perchè sia andato da nessuna parte in particolare, ho però preferito spendere le ore davanti al computer per fare altre ricerche.
In primis volevo dire che sono andato a firmare per il V2DAY a Bologna, come avevo scritto, la cosa mi sembrava positiva ed ho firmato per tutti e tre i referendum proposti.
Brevemente, parlo del 25 Aprile, festa nazionale che commemora la liberazione dell'Italia dal nazifascismo.
Il 25 aprile vennero liberate Torino e Milano, in pratica i tedeschi e gli utlimi fascisti convinti si arresero di lì a poco. Dopo la fucilazione del Duce la parola fascismo divenne una delle offese più terribili che si potesse pronunciare, anche se 10 anni prima la maggior parte degli italiani erano in realtà stati simpatizzanti del fascismo.
Che dire?
1 Che il fascismo era un regime assolutista, aveva portato e poteva portare a brutte sorprese.
2 Che il Nazismo era un regime assolutista senza pietà e senza coscienza che aveva fatto grossi crimini e poteva farne di molto peggio.
3 Che gli Americani sono stati più bravi e più forti, hanno vinto ed hanno fatto loro la storia.
Ci potrebbe essere però anche un altra versione
1 Che il fascismo ed il nazismo si opponevano all'imperialismo plutocratico anglo-americano che sta lentamente conquistando il mondo con le regole delle grandi corporations con pochi scrupoli.
2 Che Hitler e Mussolini ce l'avevano con i Sionisti perchè la loro intenzione è stata quella di dominare gli altri popoli, sionisti che per giunta erano inizialmente razzisti tanto quanto Hitler
3 Che Hitler ce l'aveva con le grandi imprese finanziarie perchè aveva visto che potevano gestire la moneta e ridurre alla fame intere popolazioni, imprese che in america avevano tutti i centri di potere e spinsero gli americani ad intervenire.

Oppure c'è la mia versione

Che la guerra è un inculata perchè se ti dicono che devi combattere senza spiegarti come stanno le cose, e se in guerra ci vai senza capire come stanno le cose, fai meglio a farti fucilare od a scappare e tenetevi pure la vostra identità nazionale.

mercoledì 23 aprile 2008

V2 DAY

Mi pare doveroso parlare del V2DAY.
Come chi segue questo blog saprà, io stimo molto Beppe Grillo, pur non trovandomi sempre daccordo con ciò che lui dice, è una persona che ha capito molte cose ed ha iniziative valide.
Al primo Vday non sono andato, non ci sono andato soprattutto perchè consideravo importante il ruolo dei politici anziani, che hanno rotto i coglioni sì, ma non mi pareva il caso di impedire in assoluto loro di ripresentarsi: mi sembrava eccessivo; ho sempre pensato che una persona più diventa vecchia e più diventa saggia, perciò non è così sbagliato se è dato loro la possibilità di ripresentarsi in prima persona.

I giovani Italiani sono migliori delle vecchie generazioni. Forse. Siamo però anche migliori perchè siamo cresciuti con la pancia piena ed il culo al caldo, perciò bisogna stare attenti a considerare certe cose.

Detto questo spezzo una lancia a favore del V2DAY.
Esaminiamo un pò da vicino la proposta:
1 Abolizione dei finanziamenti pubblici all'editoria. Non è un dramma ma sembra essere un grosso spreco. Dato che la politica è quella di ridurre gli sprechi e la carta stampata per nulla, direi che sono favorevole all'abolizione.
2 Abolizione dell'albo dei giornalisti. Oramai con le possibilità della rete, l'albo dei giornalisti conta fino ad un certo punto. Se ognuno è libero di scrivere quello che vuole, e tutti possono leggerlo da casa, per me che l'albo dei giornalisti rimanga o non rimanga, poco cambia. In altre parole, se io posso aprire un portale o stampare un giornale, senza essere iscritto all'albo, a me che esista un albo finalizzato a certificare giornalisti con determinate caratteristiche non interessa, anzi può essere anche lodevole.
Se però essere iscritto all'albo diventa una condizione necessaria per poter gestire un blog od aprire un giornale; allora è giusto abolire l'ordine.
3 Abolizione della legge Gasparri.
Onestamente, nemmeno per me la questione di Rete 4 è così atroce, anche perchè ultimamente sta mettendo in onda i film più belli di tutta la televisione. In linea di principio è però sbagliato che le frequenze vengano distribuite privilegiando solo alcuni piuttosto che altri (che sono comunque a loro volta dei privilegiati). Dato però che le frequenze sono limitate, bisognerebbe trovare un criterio più oggettivo per attribuirle.
Finisco col dire che se la soluzione non si risolve l'Italia dovra pagare multe per centinaia di milioni di Euro alla comunità Europea e quindi sarebbe conveniente firmare il referendum.

martedì 22 aprile 2008

Rimedio all'egocentrismo

Quando ti sembra che il mondo sia tutto intorno a te, quando credi che bene o male le cose che ti possono capitare siano sempre quelle, quando pensi che bene o male l'Italia è un piccolo paese e perdi il senso della misura, allora io ho un consiglio da darti.
Vai da un tabaccaio che non conosci e giocati una schedina del superenalotto. Anche solo un euro.
A quel punto, immancabilmente ti sfiorerà il pensiero di potere vincere.
Bene, aspetta l'estrazione.
Quando pubblicheranno i risultati, ti renderai conto di quanti giocatori come te, sperano nei loro numeri, ti renderai vagamente conto di quante possibilità ha una sestina di essere estratta (in realta pare esistano 622.614.630 potenziali sestine, ovvero lo 0,00000016% di probabilità di beccare il 6) e ti renderai conto di come, alla fine di tutto, in Italia vi siano state decine di migliaia di persone un pò fortunate, centinaia di persone fortunate, due o tre gran "fortunelli" e centinaia di migliaia di perdenti come te.
Fine del tuo egocentrismo.
Se ti dovesse invece andare bene e fare 6, sarai sempre diventato un egocentrico milionario.

lunedì 21 aprile 2008

MEME

Questo post lo avevo scritto la prima volta che mi hanno chiesto di parteciapre ad un meme, non l'ho mai pubblicato.
Un "MEME..." (sono andato a cercare cos'è perchè mica lo sapevo)
In pratica meme è un neologismo coniato dai navigatori del web e consisterebbe in una sorta di tormentone di qualsiasi tipo e genere tranne che pubblicità e video-clip organizzati.
Sinceramente non aprezzo molto questa parola che derivebbe secondo wikipedia da uno studioso di nome Richard Dawkins, secondo il quale un meme è "un'unità auto-propagantesi" di evoluzione culturale, analoga a ciò che il gene è per la genetica.
Avendo dovuto studiare psicologia sociale, sociologia, etologia ecc... ho sviluppato una certa riluttanza nei confronti di alcuni concetti astratti che reputo molto spesso creatori di confusione.

In altre parole, questo lo aggiungo oggi, un meme è inteso sul web come un giochetto passaparola dove si risponde ad alcune domande. Ma questo non è tanto il punto, il punto è piuttosto che alcuni "MEME" ti fanno confessare un sacco di cose tutte in una volta, dovendole magari affrontare in un modo forzato, più o meno come ad un intervista delle Iene.

sabato 19 aprile 2008

Nonciclopedia: Morto bambino - Malato immaginario -

Da Nonciclopedia:

18 aprile 2008

Torino - Morto per un blocco psicologico. Questo è il referto che attesta il decesso di un bambino di soli 81 anni nel rigoglioso capoluogo padano Torino. Il piccolo, che chiameremo Giannandrea, si era recato in ospedale dopo essere caduto dalla Mole Antonelliana la settimana scorsa, ma era stato immediatamente dimesso poichè dalle accurate analisi risultava essere affetto esclusivamente da raffreddore.

"All'improvviso qualche giorno dopo ha iniziato ad urlare come un pazzo dicendo che gli faceva male la pancia" ha raccontato la madre in lacrime ad un passante che le aveva soltanto chiesto l'ora "Lo abbiamo portato per la seconda volta all'ospedale ma anche questa volta i dottori ci hanno detto che il bambino non aveva niente, e che i litri di sangue che impregnavano i suoi vestiti erano semplicemente dovuti ad un fattore psicologico, proprio come successo al figlio di Annamaria Franzoni".

A quel punto la famiglia ha riportato a casa il minore che poche ore più tardi è morto. Intervistati sulla incredibile vicenda i dottori del policlinico Megliocambiarené di Torino hanno dichiarato che solo in Italia esistono migliaia di casi l'anno in cui malati immaginari muoiono senza motivo, specialmente sui luoghi di lavoro, soltanto per una insana fissazione di avere una malattia o un'ingiuria incurabile. Parole confermate prontamente da Sirchia

venerdì 18 aprile 2008

Sondaggio sul blog

Chiedo un consulto ai lettori e naviganti della rete. Questo blog è nato più per passatempo che per altro, ma ridendo e scherzando, in dieci mesi ci avrò passato attaccato una marea di ore.
Ora se andate a leggere tra i primi post di Giugno, capirete perchè c'è Fonzie li in alto e come mai il nome è Arthur.
Ho aperto un Sondaggio (in alto a destra) , si chiuderà il primo Giugno, dopodichè il blog compie un anno e potrei passare ad una versione 2.0, mi piacerebbe sapere cosa pensate dell'icona del Blog.

giovedì 17 aprile 2008

WIKIO

Wikio è una società che ha sede in Lussemburgo ed arruola migliaia di persone che chiama "utenti-sentinella" per copiare blog interessanti sul suo mega aggregatore e poi linkarli.
Non ho nessun problema in merito, altrimenti avrei messo il copyright.
Personalmente non uso i feed e nemmeno Wikio... Sono un blogger Old-Style.

mercoledì 16 aprile 2008

Piccolo il mondo... o forse no?

Ecco un altro indispensabile accessorio per i vostri spazi virtuali, se vi interessa far vedere che siete dei giramondo (o perchè no, dei pantofolai), potete segnare quanti paesi avete visitato su questo sito e riportare il risultato.
Io ero convinto di rientrare nella categoria dei viaggiatori ed invece, facendo i calcoli, ho visitato solo l'11% dei paesi nel mondo.
Anyway...tra un paio di mesi sarò di nuovo in viaggio.

martedì 15 aprile 2008

Risultati elezioni 2008

Berlusconi e la lega hanno vinto. Auguro loro un buon lavoro.

Mi sono guardato un paio d'ore di programmi post-elezioni ed in effetti non ho mai assistito a tanti giri di parole come ieri sera.
"il comunismo" in Italia sembra finito, e lasciatemelo dire, sono contento, perchè "il comunismo" è un termine che non può che evocare sentimenti negativi.
Non sto parlando di quella che abbiamo chiamato "sinistra" in generale, anzi io capisco bene il pensiero "anarchico", capisco molto bene chi vuole la democrazia diretta partendo dal basso, capisco chi crede nel "socialismo"; se però associo alla parola comunismo il movimento che si è creato in Europa, ovvero un progetto di alcuni marxisti, finanziato anche da banchieri internazionali, che ha sterminato capi di stato e chiunque non si opponeva alla collettivizzazione, proponendo un sistema di uguaglianza, dove erano tutti ugualmente poveri tranne chi comandava, allora mi domando come il termine "comunismo" sia continuato a piacere a tante persone.

Detto questo, un paio di note sugli interventi dei politici di ieri sera.

La Santanchè commenta il fatto che non vi siano più sinistra e destra in parlamento. Dice una cosa come che sarà triste non vedere più rappresentati i ragazzi dei centri sociali... Siamo allo sbando, alchè inizia una lite con Gasparri; le dice che ha passato il senso del ridicolo.

Bersani dice che gli exit poll, servono per speculare sulle azioni come mediaset, alchè Feltri ribadisce dicendo che il prezzo delle azioni lo fa il mercato. Hanno ragione tutti e due, ma la realtà è che se gli investitori e la finanza si comportano in modo umorale e se tu hai notizie prima di altri, allora puoi speculare anche così.
Bersani ha detto che il punto cruciale non è tanto il bipolarismo tra sinistra e destra in Italia, ma come dice Tremonti, il problema della globalizzazione moderna.

Vedremo, oppure , let'see what happens (chi vuol capire capisca)

domenica 13 aprile 2008

OMONIMI

E' di moda in questi tempi trovare i propri omonimi on line. Sta per uscire un film, è stato coniato il termine "googleomonimi" (come se uno gli omonimi non potesse cercarli anche con Altavista o Yahoo) e gli inglesi hanno coniato la parola Googlegänger, se vi interessa l'argomento leggetevi questo articolo.
Se scrivo il mio nome e cognome mi pare non esca nulla che mi riguardi. Un paio di volte mi è capitato di comparire, per faccende comunali o per graduatorie dell'università: adesso non compaio più, il che non mi dispiace molto.
Se a qualcuno interessasse, contro ogni mia aspettativa, ho trovato quattro omonimi tra i quali un illustre professore universitario di filosofia e teologia, un consigliere comunale, un proprietario di una birreria nel lazio ed un tale che propone telelavori da casa e diete dimagranti.
Ho scirtto NO a caratteri cubitali su entrambe le schede.

Ho letto che non era concesso mettere a verbale dopo il rifiuto della scheda, potevi solo astenerti, perciò sono entrato in cabina ed ho scritto NO.
Non ho votato perchè non mi andava di dare il mio appoggio a nessuno, nessuno mi ha convinto a dargli la mia fiducia.

venerdì 11 aprile 2008

IBL3D

Ogni tanto lo faccio.
Vado sulla Navbar di blogger e me ne scorro una ventina, finchè non ne trovo uno che mi ispira.
Questo è curioso.
Un artista spagnolo che posta link e foto assurde, foto di palazzi crollati, animali mostruosi, operazioni chirurgiche, cadaveri, fumetti vintage decisamente sadici.

giovedì 10 aprile 2008

Danimarca oggi

In questo periodo di coinvolgimento sulla politica degli stati voglio paralre della Danimarca.
Mi scuso se ho risposto a qualche blogger con poca gentilezza (Lieve, Daniele, Silvia), ma ho scritto le mie idee senza usare molta diplomazia)
Parlerò della Danimarca per farvi capire alcune cose di come la penso sul mondo.

La Danimarca è considerata da tanti come l'esempio di civiltà da seguire, e l'Unesco l'ha definita come il paese più felice del mondo.
Io ci ho abitato per sei mesi studiando là, e posso dirvi alcune cose.
In Danimarca si sta bene, nel senso che è presente un clima di cordialità diffuso e la gente che si incontra per strada è sorridente, oltre ad essere in forma (le ragazze danesi sono molto belle).
Poi però, quando capisci come funziona la vita, ti sembra di vivere dentro ad un videogioco come SIMCITY. Le persone hanno molto rispetto per gli altri, guai a mostrarti scoglionato o triste, altrimenti ti guardano tutti male, dalla cassiera del supermertcato al passante che incontri per strada.
I Danesi non hanno molte tradizioni, sono stati la culla della civiltà vichinga, ma se non fosse per le bandierine della Danimarca che trovi ad ogni angolo della strada e sulle torte di compleanno, non capiresti la differenza tra trovarti in Danimarca od in un altro paese nord europeo. Tutti parlano un buon inglese, i film non vengono doppiati e il piatto tipico danese sono dei normali sandwich (Smørrebrød), le polpette di carne con le patate, o la frittata.
Non ci sono quasi auto in Danimarca, hanno mezzi di trasporto pubblici efficienti e in termini di ecologia sono molto più avanti di noi. Come ho già detto, le persone si rispettano molto, ma non si danno nemmeno molta confidenza, ognuno cerca di farsi civilmente gli affari suoi il più possibile, ma è guardato abbastanza male quando devia dal comportamento generale. I Danesi oramai non girano più con soldi in contanti ma pagano solo con carta di credito, i negozietti privati sono quasi tutti di commercianti immigrati tipo arabi, che comunque si comportano in modo molto civile, paradossalmente vedi più danesi lavorare in catene di fast food internazionali rispetto a negozi locali . Molti negozi in realtà vanno avanti con i contributi erogati dallo stato, così come lo stato trova spesso dei lavori sociali ai giovani che non hanno lavoro. Le uniche persone un pò fuori dagli schemi che trovi sono i vecchi alcolizzati, e ne girano non pochi. Purtroppo in Danimarca c'è una percentuale sensibilmente più alta di suicidi rispetto alla media, io stesso ho trovato uno col collo appesso al balcone mentre tornavo a casa. La nazione ha meno abitanti della Campania ma è grande il triplo ed è abbastanza difficile ottenere il permesso di soggiorno.
Le persone in Danimarca sono convite che essere civili sia la cosa fondamentale, la maggior parte ha idee progressiste e di società aperta, senza ricordarsi che tutta l'economia della Danimarca è in mano ad una sola società accusata "di pressioni politiche di tipo ultraconservatore", senza capire che in realtà non è che questa società faccia pressioni sulla politica, ma che le decisioni politiche vengono prese in funzione della stessa società.
La società, il gruppo Maersk, ha in pratica tutto: possiede le catene principali di supermercati, quote della principale bancha scandinava, la compagnia aerea di bandiera, azienda petrolifera internazionale, la più grande compagnia navale per la spedizione di container del mondo. Wikipedia dichiara che questa compagnia ha spedito a Saddam Hussein container di granate negli anni ottanta, nel 2002 ha aiutato le forze militari americane a trasportare un terzo di tutte le loro armi nella guerra contro l'Iraq. Magari se parli con un Danese ha anche una pessima opinione della Maersk, ma non ha realizzato che la Maersk rappresenta in pratica tutta l'economia Danese e che senza i giri che fa la Maersk non farebbero la vita ce fanno. Il mito della Danimarca che non ha adottato l'Euro non deve essere confuso coll'idea che abbia una banca centrale autonoma, in pratica la corona non può oscillare in positivo od in negativo del 2,25% rispetto all'euro, è stata una decisione democratica volta a mantenere un'identità nazionale più forte, decisione che peraltro sarà modificata a breve in un nuovo referendum, dove scommetto che i Danesi adotteranno l'Euro.
La Danimarca è un paese lodevole sotto molti aspetti, ma capisci benissimo che il paradigma dell'utopia moderna. E' un utopia perchè quando guardi negli occhi una ragazza ti viene in mente la canzone dei red hot chili peppers "Your smiling eyes are just a mirror for the sun", è un utopia perchè sai di vivere in un isola felice anacronistica, che tra un decennio avrà perso la sua identità, è un utopia perchè se delle ragazze spagnole vanno dentro ad un negozio di una catena alimentare e rubano, il commesso si vergogna e fa finta di niente perchè non ha mai visto nessuno rubare, è un utopia perchè se vai all'ospedale con un tuo amico che si è rotto il braccio a giocare a pallone, i medici ti sembrano i meccanici della Ferrari, è un utopia perchè (mi dispiace essere venale ma è così) in un mondo dove i soldi sono una cosa fondamentale, non hanno più la minima idea di cosa siano e quando paghi il tuo padrone di casa in contanti, quasi si vergogna e ti spiega che oramai tutte le transazioni si fanno con la carta ed i contanti si usano solo al mercato degli arabi. E' un utopia perchè gli addobbi del natale si cominciano a mettere a fine Ottobre, per aumentare un pò il buon umore, e vedi anziani che girano con il cappello di babbo natale, oppure vedi che un gran avvenimento è l'arrivo della "birra di natale" che si vende solo di inverno. E' un utopia perchè per dire IO devi usare una parola che ha tre lettere, mentre per dire BIRRA usi una parola che ne ha due.
Non so, forse sono io ad essere anacronistico, e non la Danimarca, voi cosa pensate?

mercoledì 9 aprile 2008

Proverbi in bolognese

Da "il bolognese", ecco alcuni modi di dire o proverbi bolognesi, quasi tutti si dicono anche nel mio dialetto che è quasi uguale. Sfido a trovare un dialetto meno fine di questo.

- Proverbio n. 165
L’usèl an vól pensìr.
Occorre serenità per fare l’amore.
- Proverbio n. 188
Quànd al pàil al fà al stupén, làsa la fìga e tach't al vén.
Quando i capelli incanutiscono, la miglior consolazione è il vino
- Proverbio n. 184
P'r ògne badilàz ai é al só mandgàz.
Per una donna anche brutta c'è sempre l’uomo adatto.
- Proverbio n. 177
Pàn cót e pàn buiié: tra' una vàssa e t'l'è padé.
Alimenti di facilissima digestione.
- Proverbio n. 151
La dóna bravtén-na la fà al lèt a la matén-na; la dóna acsé acsé al le fà al dàppmezdé; la dóna vàca al le fà quànd la s'agiàca.
Tre categorie di donne.
- Proverbio n. 147
Insónni e scuràzz i vànz'n a lèt.
I sogni non si avverano
- Proverbio n. 145
Immardères pr'un baióch.
Rovinarsi la reputazione per nulla.
- Proverbio n. 144
I finénn i marón a Làzer (ch'ai n'avèva 366 panìr).
Tutto finisce, prima o poi.
- Proverbio n. 137
Fèr l'amàur con la surèla d'la màn stànca.
Masturbarsi.
- Proverbio n. 117
Dù qui i stàn sàmp'r a gàla: i strónz e i stupài.
Per chi si vanta di essere un buon nuotatore.
- Proverbio n. 61
Avàir la bàcca lèrga ch’la pèr la fìga d’na sumàra.
Essere un grande chiacchierone.
- Proverbio n. 25
El pugnàtt i én pugnàtt, mó el taiadèl is màgnen.
Le parole sono parole, ma sono i fatti che contano.
- Proverbio n. 20
Al nès di càn, al cùl del dón e i pì di frè i én sàmper z’lè.
Tre cose tradizionalmente fredde
- Proverbio n. 12
A la sìra tótt león e a la matén-na tótt quaión.
Facile restare alzati, meno facile svegliarsi presto.

P.S. Se volete la traduzione letterale di qualcuno scrivetelo nei commenti.

martedì 8 aprile 2008

Voto parte due

Credo vinca Berlusconi. Almeno, se vuole vincere davvero, vincerà. Per altro, in situazioni di incertezza vince sempre la figura più carismatica, il punto di riferimento.
Non mi pare la fine del mondo. Anzi, pur sapendo di risultare impopolare, non ho mai nascosto che votai Berlusconi per ben due volte e non mi sono pentito di averlo fatto. Se volete sapere la verità credo che al di là di tutto non sia una cattiva persona, e che quando tempo fa diceva "sono un santo", lo diceva perchè lo staff di Bush gli aveva chiesto di preparare un attacco "false flag" simile a quello della metropolitana di Londra, mentre lui si era rifiutato.
La verità comunque è che non voterò. Andrò alle urne e scriverò "non mi fido di nessuno di voi" Perchè è la cosa più giusta che potrei scrivere.
Avevo pensato anche ad altre frasi come:
"L'Italia ha perso la sua sovranità monetaria, di scelta alimentare e territoriale, non ha senso votare" Perchè ad esempio oramai la politica la fanno poteri forti sovranazionali (e non parlo della comunità europea) perchè io gli ogm non li voglio mangiare mentre non me lo può più garantire nessuno, perchè se gli italiani fanno un referendum sul nucleare e votano no (per quanto io avrei votato si) e poi ci troviamo 90 testate nucleari senza saperlo, allora è una presa in giro, perchè se alla fine l'Italia, da quando non può più stampare moneta ha accumulato 1600 miliardi di euro di debito ci sono anche dei responsabili e nessuno mai ne parla.

Perciò, la cosa più giusta che potrei scrivere rimane "non mi fido di nessuno di voi"

E fine del film.

lunedì 7 aprile 2008

Di getto

Duemila e otto,
Ci siamo quasi, faremo il botto,
abbiam gatti fosforescenti
e più strani presidenti,
uragani che fan rallentar la terra,
loschi figuri che voglion la guerra.

Duemila e otto,
forza ascoltate questo motto,
mangiando frutta
che sembra perfetta,
Sorridete guardando una tetta,
al grande fratello che ogni sera vi aspetta.

Duemila e otto,
ed io c'ho il computer rotto,
ho preso il virus troiano
che ha inventato un programmatore pakistano
Così la Microsoft crolla in borsa
ma la verità è che è tutta una farsa.

Duemila e otto,
la verità ce l'avete sotto,
Guardate internet finchè potete
per preparavi a quello che vedrete
Se la testa ed il cuore userete
una via di fuga troverete.

venerdì 4 aprile 2008

Classifica siti mese di Aprile

1 In primis il blog demenziale che ho creato per il pesce d'Aprile.

2 Tramite il pesce d'Aprile ho conosciuto la prima radio del web, si chiama radiosnj, mi sono registrato alla community e passo spesso a sentire chi c'è "on-air"

3 Il blog della dott.sa Antonella Randazzo. Questo blog è un must per chi abbia voglia di capire come stanno molte cose. Vengono sbattute in faccia molte verità, cosa alla quale, guardando la televisione, non si era più abituati. Le sue ricostruzioni storiche sono molto esplicite, dalla verità sui caduti di Cefalonia, alle barbarie che hanno commesso gli stati occidentali come la Gran Bretagna durante il periodo coloniale. Anche i temi di attualità sono trattati con spirito critico, per farvi un esempio: sapevate che mentre i media ci tartassavano con "vallettopoli" , c'era un inchiesta oggettivamente molto più seria in Italia sulla massoneria che veniva ignorata? Abbiamo sentito parlare al telegiornale di questa inchiesta "Why not" ma qualcuno ve l'ha mai spiegata? Altri post sono illuminanti per quanto riguarda la realtà sul mondo. Fatemi sapere cosa ne pensate.

giovedì 3 aprile 2008

Le paure e le Speranze di Giulio

Ho finito un paio di giorni fa di leggere il libro "La paura e la Speranza" di Giulio Tremonti. Consigliato.
In poche pagine, l'onorevole fa il quadro della situazione su ciò che pensa dell'economia di oggi, e per lui parlare dell'economia di oggi, significa parlare del mondo, di oggi.

Posso riassumervi gli argomenti del libro in linea di massima:
La globalizzazione, per l'Europa, si è rivelata una fregatura, il benessere che ha portato si è fatto sentire per un pugno di anni ed adesso arriveranno i problemi.
Questo sistema è in diretta correlazione con la crisi finanziaria, I DISASTRI AMBIENTALI, le gestioni geopolitiche.
Le megabanche globali si sono liberate dal proprio originario rischio su prestiti, trasferendolo a terzi, si sono creati hedge funds, che altro non sono se non BANCHE IRREGOLARI.
Siamo giunti all'apoteosi del mercatismo, passati "from Marx to market" (e che lo dica Tremonti mi pare un pò assurdo) così anche come si chieda "perche ci sono più turisti fuori che fedeli dentro le nostre cattedrali?".
Ma c'è dell'altro, Tremonti è preoccupato per l'inquinamento ed il riscaldamento globale, ma dice che quest'ultimo è probabilmente strumentalizzato dalla nuova INDUSTRIA CLIMATICA (chi vuole capire perchè ha usato questo sostantivo, capisca).
Chiave di tutto rimane adesso l'oriente che comincerà a consumare quasi come noi, e non solo a produrre. Tremonti ricorda anche come l'oriente si stia impegnando nella ricerca biologica e genetica, non avendo i paletti che ci sono in Europa, sarà già nettamente più avanti (Dopo i gatti fosforescenti, non oso pensare a cosa si sia già creato). E così, la Cina che si è comprata la metà del debito pubblico degli Stati Uniti, dove il best seller dei giovani è diventato la Bibbia, comincia ad attirare su di sè l'attenzione del mondo. Ed aggiungerei con onestà intellettuale, a preoccupare parecchio.

Che soluzioni ha Mr. Tremonti?
In breve (altrimenti compratevi il libro, il ricavato andrà inoltre in beneficienza)

1 - Più discussione e politica in Europa
2 - Parlamento europeo riformato che tenga più in considerazione i valori, l'uomo non può essere ridotto ad una scheggia di Pil ma si deve difendere cultura e religione, sempre nell'ambito di una visione "europeista" (e qui è il difficile, mica possiamo metterci a parlare l'esperanto!)
3 - Unione con l'America per tutelare copyright e comuni principi doganali
4 - Nuova Bretton woods che controlli di più i mercati e le banche, rispetto maggiore degli accordi del WTO, che implica maggiore attenzione per le clausole sociali ed ambientali nel commercio, ciò presupone maggiorazioni doganali ai paesi che non rispettano dette condizioni.
5 - Spostamento del prelievo fiscale da persone a cose (paghi in base ciò che hai e non su quanti soldi hai). Mi chiedo, ma ciò non indurrebbe ad un blocco totale dei consumi, che per quanto il consumismo non ci piaccia, fanno girare l'economia?
6 - Maggiore attrazione di capitale estero.
7 - Emissione di EURO-BOND
8 - Piani di sviluppo nucleari
9 - Politica europea per la famiglia ed industriale.
10 - Introdurre detassazione per l'Africa.

mercoledì 2 aprile 2008

Chiavi di accesso al sito mese di Marzo

Dopo lo scherzo di ieri (aspetto un paio di giorni per fare il resoconto), è giunto il solito momento di riepilogare le chiavi di accesso al mio sito, anche perchè siamo già al 2 di Aprile.
Dunque, il mese scorso ho avuto 1220 accessi tramite chiavi di ricerca, la maggior parte di navigatori che arriva qua ci capita per questo motivo, ciò siginifica che ho pochi lettori affezionati ma che il mio blog desta curiosità (bisogna sempre guardare il lato positivo delle cose).

Passiamo ad analizzare le chiavi di ricerca:
1 - "codici arturiani" cercato per ben 3 volte: Mi sono già espresso in merito, i codici arturiani parlano di Alieni androgini che costruiscono corridoi intergalattici e sono responsabili anche dei cerchi nel grano. Arturo è una stella vicino (relativamente) all'Orsa maggiore. E' forte come la descrizione di questi alieni presuma una confidenza estrema, quasi come li si incontrasse tutti i giorni: con molta nonchalance si parla della loro "stretta collaborazione con gli abitanti di Vega, della costellazione della lira" e della loro relazione diretta col popolo dei cetacei (delfini focene e balene)...vedete un pò voi.
2 - "barzelletta in dialetto Ferrarese": Me ne viene in mente una di incomprensione tra dialetti: un romagnolo deve prendere un treno alla stazione di Ferrara per tornare a casa e sa di essere in ritardo. Corre nel sottopassaggio e incontra un uomo del posto che si muove in direzione opposta, ed al volo gli domanda: "lè partì?" il Ferrarese lo guarda e risponde: "lè par mi, le par ti, lè par tòt"
Traduzione: il romagnolo "è partito?" il Ferrarese (credendo che gli avesse chiesto se il treno era per lui): "e per me, è per te, è per tutti"
3 - "cambia patente romania" Come si sapeva, da quando la Romania è nell'UE con la patente rumena di può guidare liberamente in Italia. Gli uffici immigrazione on-line suggeriscono però di farla riconoscere dalla motorizzazione nel qual caso si subisca un furto.
4 - "cosa significa vivere di Vasco?" Vasco in quella canzone cerca il significato della vita come in tante altre canzoni. In realtà Vasco è un cantante molto filosofico ed esistenzialista seppure la sua filosofia di vita sia discutibile "Vivere è un pò come perder tempo..."
5 - "Chi ha inventato la sigaretta?" I soldati turchi, leggiti il mio post sul fumo scritto qualche mese fa.
6 - "chi ha dato alla terra la forza per girare" E' stato mio cugino, ma non dirlo a nessuno. Bè scherzi a parte, non è mica una domanda da poco. La teoria più accreditata è quella del bing bang che ha creato il cosmo. La terra gira perchè come gli altri astri ha preso una botta tale che da allora, non essendoci attrito, non ha smesso più di girare. A volte mi viene in mente che potrebbe essere un pò diverso, che gira perchè è come se nelle forze dell'immenso cosmo "tutti" magneticamente la spingessero nello spazio curvo da più parti ed allora non potrebbe fare altro che girare. Ma è un dubbio che lascia il tempo che trova, teniamo comunque per buona la prima, se hai dei dubbi chiedi a chi ne sa più di me.
7 - "Pascucci ripensamento" Probabilmente ti riferisci a quando il proprietario di signoraggio.com disse che aveva sbagliato tutto, che in realtà era spiacente di avere indotto in errore tante persone, eccetera. Quello però era una delle tante boiate che scrive e che mettono in pericolo la sua credibilità, difatti sopra all'articolo c'era la foto con lui alle Cayman sdraiato su un amaca, come a dire che era stato pagato per dirlo. Il punto, è che gli argomenti che trattano lui ed il suo sito sono cose molto spesso vere ed importanti, sono una visione critica di quello che è l'economia e del fatto che come diceva il prof. Auriti, la moneta debba appartenere di legge al popolo piuttosto che a banchieri centrali ed a gruppi di potere risrtetti che decidano cosa è secondo loro meglio fare, soprattuto visti i precedenti accaduti nella storia e visti alcuni aspetti disfunzionali nella realizzazione dell'idea di globalizzazione che si è voluta perseguire. La questione del signoraggio, che sarebbe meglio definire come questione della sovranità monetaria, legata agli aspetti paradossali della finanza globalizzata, è da affrontare con serietà e consapevolezza.
8 - "poi morire quando fai una commozione cerbrale" Complimenti per l'italiano, comunque la risposta è si, dipende ovviamente dall'entità del danno.

Saluti

martedì 1 aprile 2008

Pesce d'Aprile

L'avevo ideato da tempo.

Spero vi faccia sorridere.