giovedì 27 ottobre 2011

Sic transit gloria mundi 2

Incidente incredibile Domenica scorsa a Kuala Lumpur.

Le immagini mostrano il motociclista Simoncelli che imposta una curva in maniera errata, piega troppo all'indentro, e viene travolto da altri due motociclisti, il secondo era Valentino Rossi.
Viene investito in pieno da entrambe le moto, questo famosissimo pilota soprannominato SIC, gli parte via il casco e non si rialza più.
Dopo poco la triste notizia: è morto.

I commenti a caldo sono diversi, mentre oggi i funerali in mondovisione nella sua cittadina.

E la conclusione che mi viene automatica.
Se la gloria terrena di Gheddafi è passata ed il suo epilogo è consistito in un cadavere trasfigurato,  deriso e messo in mostra in un pollaio, quella di Simoncelli pare non sia passata così rapidamente ed la sua immagine rimarrà sicuramente, come ha detto il prete che parla sottovoce e che accompagnava il telecronista, legata alla sua città chiamata Coriano. Forse con una statua, forse con qualcosa di simile.


Allora forse la gloria terrena non passa sempre "così" (sic) ma a volte passa in altri modi, o passa molto meno lentamente.

Ma dopotutto, uno è stato ricordato come tra le persone più crudeli al mondo, l'altro è stato addirittura ricordato come perfetto. E allora, sarà lo spirito che permea il tempo a stabilire, io dico che Simoncelli era più buono, ma Gheddafi si era caricato di responsabilità non indifferenti.

Un saluto comunque al grande e simpatico campione ed un saluto anche a Gheddafi che dopotutto nei suoi discorsi alle Nazioni Unite, sollevò problemi alquanto reali, e si mostrò per quello che era: un dittatore che cercava di stare bene, di far star bene la sua famiglia, e di far star bene la sua gente, per come poteva, figlio della rivoluzione, convinto fino alla morte nella  Jamāhīriyya, dopotutto lui aveva combattuto per quello, per creare uno stato che non fosse troppo legato all'occidente, non ci è riuscito ed è morto. La sua corsa, forse a volte giocando anche sporco, l'ha fatta anche lui.

1 commenti:

Lieve ha detto...

Molto bello questo post...
La notizia di Simoncelli mi ha davvero choccato, meno quella di Gheddafi, perchè dopotutto era solo questione di tempo, ma in entrambi i casi sono eventi che fanno riflettere. Ciò che siamo e che facciamo nella vita, è ciò che poi gli altri ricorderanno di noi.

Ciao ^_^