lunedì 2 gennaio 2012

Anno nuovo, nuovo anno.

E così mi ritrovo seduto su una sedia, nel 2012, davanti ad una scrivania e ad un apparecchio elettronico prodotto in Cina, utilizzando un software Americano, un collegamento telefonico senza fili fornito da una azienda Italiana, usufruendo di una applicazione ugualmente reallizata in America.
E scrivo, mosso da una mia insita predisposizione a scrivere ed a riflettere.
Alterno enorme lentezza e riflessioni personali, all'agire istantaneo e imprevedibile. Dopo tutto, ho sempre fatto così.
Cosa scrivo? Appunti, idee che credono meritino di essere fissate da qualche parte, che credo possano servire da punto di riferimento mio, o di qualcun altro, nella consapevolezza che ciò che scrivo non è mai completamente vero, ma nella continua speranza di poter avvicinarmi alla verità, o a qualcosa che innalzi lo spirito, o semplicemente cristallizando con le lettere, pensieri ed emozioni che potranno essere rievocate, realizzando così dei punti di riferimento che possono essere riutilizzati e riconsiderati, difatti io credo che la verità non sia possibile scriverla, ma che la scrittura sia uno dei metodi più evoluti per potersi avvicinare alla verità.

E quindi, in questa sede, un augurio speciale, Auguro a tutti che si possa continuare a PENSARE qualsiasi cosa, anche la più assurda, e auguro a tutti di non avere paura di pensare, a qualsiasi cosa; nello stesso tempo auguro a tutti di DIRE più cose che possano migliorare loro e gli altri, senza falsità, senza ipocrisie, senza invidia, gelosia, malizia o avidità. Auguro a tutti di poter SCRIVERE qualche bella frase, ed auguro a tutti di AGIRE con coscienza.

1 commenti:

Lieve ha detto...

E' un bell'augurio Arthur, spero si avveri ;)