lunedì 7 ottobre 2013

tempo e volontà

Prendiamo una persona media nata in Occidente nel XX secolo.
Prendiamo che in un giorno scavi con il solo ausilio del badile una buca di un metro cubo. Se il terreno non è particolarmente duro, magari bagnando con un poco d'acqua del rubinetto in aiuto, in qualche ora è in grado di scavare un metro cubo di terra. Poniamo che ripeta il lavoro per tanti giorni, considerando che dapprima ci sarà un calo di prestazioni dovuto all'affaticamento iniziale e poi un recupero dovuto all'esperienza, quindi teniamo in considerazione che lavorando qualche ora al giorno riesca a scavare all'incirca un metro cubo di terra.
Dopo 8 giorni avrà scavato 2 metri cubi. A questo punto dovrà utilizzare una carrucola e l'ausilio di una persona per togliere la terra scavata, ma la media rimarrà invariata, ovvero dopo 27 giorni 3 metri cubi, dopo 64 giorni 4 metri cubi, dopo 125 giorni 5 metri cubi, dopo 216 giorni 6 metri cubi, dopo 343 giorni, quasi un anno, 7 metri cubi, quindi 512 giorni per 8, 729 per 9, 1000 per 10 metri cubi.
Giusto? No. Sbagliato. Il calcolo che ho fatto io era quello per calcolare un cubo di di 2 metri di lato (4 metri cubi), di 3 metri di lato (27 metri cubi), di quattro metri di lato (64 metri cubi), di cinque metri di lato (125 metri cubi), di sei metri di lato (216  metri cubi), di sette metri di lato (343 metri cubi), di otto metri di lato (729  metri cubi), di nove metri di lato (729 metri cubi), e di 10 metri di lato 1000 metri cubi. La mia non è una provocazione è che mi sono sbagliato anche io, ed ho mantenuto l'errore affinchè qualcun altro capisca.
Ora, andando avanti così avremo che dopo 3375 giorni di lavoro avrà scavato un buco di 15 metri di lato: il che come cubatura corrisponde ad un condominio di nove appartamentini o ad una villona signorile di un tempo o tradotto in parallelepipedo, in più di una piscina olimpionica.
Ecco questo spazio sarebbe sottoterra.
Scavando, solo con un badile con un aiuto che gli solleva la terra e la butta in un mucchio.
Quindi lavorando in due.
E questo si potrebbe fare lavorando per qualche ora al giorno, in undici anni e tre mesi. Richiederebbe una  costanza tale da lavorare tutti i giorni tranne la Domenica meno una dozzina di giorni sparsi per l'anno, ma quasi chiunque lo potrebbe fare.
Un buco che contenga interamente un Boeing 747 dovrebbe essere di più di 88380 metri cubi. questo significa che una persona per fare un buco del genere dovrebbe scavare per 294 anni e mezzo.
Ma se a scavare fossero in una trentina basterebbe un anno di tempo. Mentre un centinaio di persone potrebbe riuscirci in una stagione.
Naturalmente con le macchine movimento terra questi calcoli sono fortunatamente inutili. Però credo che senza l'ausilio di molti macchinari la forza lavoro manuale di una cittadina di provincia dell'orine di sei o settemila abitanti potrebbe ricostruire la propria città partendo dalle fondamenta, nel giro di pochi anni. E' la volontà che manca, il tempo forse no.
Ma se con la forza lavoro di un tempo si costruivano le piramidi. Con la forza lavoro di una nazione intera, per quanto orientata alla pace e finalmente ad aprirsi al mondo intero, cosa si potrebbe costruire?





 

1 commenti:

Arthur ha detto...

La stagione intera per l'aereo va intesa full-time, mentre il fatto di costruire è solo un esempio pratico delle potenzialità, ma non il più importante.