giovedì 18 settembre 2008

Un occhio su Londra

Piccola parentesi:
Mentre ero a Londra c'è stato il Blog Fest 2008. L'ho imparato solo adesso e da quanto mi pare di aver capito ho un altro motivo per essere contento del viaggio che ho fatto, in quanto il blog fest 2008, pur patrocinato da grosse aziende Italiane avrebbe potuto benissimo chiamarsi "gli amici di macchianera".


Detto questo, mi sono convinto a scrivere un altro pensiero su Londra, rivolto principalmente a quelli che per un motivo o per un altro non ci sono mai passati:

Visitate Londra, ne vale la pena. Non viveteci, non credo ne valga la pena.
Londra è una specie di paese dei balocchi, dove in tanti si trasformano in asini, perciò se volete vivere là, state in campana.
Londinium fu fondata dai Romani come porto sul Tamigi, allora là c'era un popolo Celtico (i Britanni) un po' disorganizzato, sottomesso con relativa facilità dall'imperatore Claudio. Poi arrivarono i Sassoni, Vichinghi, i Normanni, I Franchi, insomma una cifra di gente, fino a quando l'Inghilterra non diventò una monarchia molto ben organizzata.
Londinium è bruciato totalmente nel grande incendio di Londra del 1666 ed attualmente vi si trova il quartiere finanziario denominato "la City".
La City però non è il quartiere principale di Londra sotto ogni aspetto, anzi, la caratteristica principale di Londra è che ci sono più quartieri che si dividono l'importanza della Capitale, tutti molto diversi tra loro.

Londra è cara, ma nemmeno troppo, per chi si accontenta di stare un po' meno, diciamo cinque giorni e quattro notti, tra volo Ryanair, Treno dall'aeroporto per la City, abbonamento intero metropolitana+autobus, camera d'albergo doppia in hotel economico con colazione, mappa della città, mangiare fuori senza eccessi, qualche pinta nei pub, un paio di entrate nei luoghi di interesse non gratuiti... diciamo si può anche stare sotto i 400 Euro a testa.
Qualcuno potrebbe obbiettare che con 400 Euro, si può andare una settimana in un villaggio all-inclusive in Egitto, in Spagna od in Grecia mangiando da nababbi, prendendo il sole e bevendo cocktail con l'ombrellino.
Quel qualcuno ha ragione, se perciò volete fare una vacanza salutare, riposante, mangiare bene, respirare aria di mare e tornare a casa abbronzati, date ragione a quel qualcuno e non andate a Londra.

Nel caso in cui vogliate comunque andare a Londra, fate una scelta a priori: è abbastanza logico.
Decidete cosa volete vedere e quali sono le vostre priorità. Se guardate la mappa, nella zona Centrale di Londra potete contare oltre 50 differenti musei degni di nota, se a questi sommate le strade caratteristiche, quelle due o tre chiese davvero importanti, un giretto nei parchi, sopra i ponti, qualche pub carino ed i posti dove dovete mangiare, assieme ad un paio di negozi, risulterà abbastanza chiaro che una visita approfondita di ciò che può offrire Londra è fattibile in non meno di due mesi vissuti da autore delle Guide Routard.

Perciò elencate le vostre priorità e cominciate a camminare in fretta, soprattutto usate la metro per spostarvi quando a piedi è lunga, mentre gli autobus, teneteli per la sera.

Un consiglio personale:

1 British Museum: fantastico, hanno messo dentro mezzo mondo
2 Greenwich: simbolico, per ogni viaggiatore che si rispetti
3 Bank of England: per chi si interessa di moneta,
4 Tower of London: la cosa più antica rimasta in piedi.
5 Camden, Hoxton e Soho: per uscire di sera
6 I parchi come St James ed Hyde park
7 Salire sulla cupola di Sant Pauli e dare un occhiata dall'alto.

A questo punto visitate ciò che più vi piace, molti musei come la National Galllery sono gratis.
Già, il fatto che per visitare le chiese si paghi e per musei più belli no, fa pensare parecchio.
Se vi piace la famiglia reale andatevene a Buckingham o Windsor, il lusso è incredibile, dovevate vedere l'incavolatura che avevano certe donne indiane a vedere tutto quell'oro in casa dei sovrani colonizzatori che li misero alla fame.
Anche il viaggio a Stonehenge potete evitarlo, ma del resto ha sempre il suo fascino... Tutte le altre considerazioni su quello che è stato e rappresenta Londra potrete farvele in fretta da soli.

Bhè, allora buon viaggio.

7 commenti:

Simon ha detto...

...interessante... anche se ho viaggiato molto Londra mi manca. Terrò i tuoi consigli in considerazione per il mio prossimo viaggio!!! Ciao Grande

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Molto interessante. Sono stato a Londra anni or sono e mi è piaciuto rivivere nel tuo racconto certe sensazioni e considerazioni

PS: sto facendo un esperimento. Sto provando a postare quel poema della fine del 2004 inizio 2005

Vediamo se piace andrò avanti ( lo postero una volta alla settimana il ven o il sab)

Scusa l'off topic ma visto che "a tua grande richiesta" l'ho messo vieni a vedere LOL!!!

Ciao Arthur è sempre un piacere leggere queste tue pagine

Daniele

intrigantipassioni ha detto...

Dovrei andare a Londra il prossimo mese, se il mio "boss" non cambia idea... Te la saluto? :-)

Arthur ha detto...

- Ciao Simon, come ho scritto consiglio il viaggio

- Daniele: Grazie dell'info

- Intrig: grazie ma non importa, penso avrò modo di rivederla.

Silvia ha detto...

Spero di andarci un giorno
anche se per ora Londra non si trova in cima alla mia lista...
Stupendo viaggiare!

Buon week end...

intrigantipassioni ha detto...

@arthur... Vieni con me? :-)

fax ha detto...

sei andato a Londra.....e bravo!
Comunque in tema di paese dei balocchi Amsterdam penso che non la batte nessuno