sabato 27 giugno 2009

I Bond della FED da 134 miliardi di dollari.

Dopo avere letto la notizia su Effedieffe ed Etleboro un paio di settimane fa ero abbastanza incredulo.
Due Giapponesi che girano con titoli al portatore per un totale di 134 miliardi di dollari.

La prima cosa che mi è saltata in mente è stata che, almeno in Italia i titoli al portatore di poco più di qualche migliaio di Euro non sono considerati più validi da nessun soggetto, e che oramai tutte le transazioni vengono fatte attraverso i circuiti informatici interbancari.

La seconda cosa che mi è passata in mente è che 134 miliardi di dollari sono pari a diverse finanziarie, pari ad un patrimonio oltre al doppio dell'uomo considerato il più ricco del mondo, nonché aggiungo dopo aver letto ora, il PIL dell'intera Nuova Zelanda o del Marocco.

La terza cosa che mi è passata in mente è stata che se questa scoperta poteva lasciare qualche dubbio ai giornalisti ed alla guardia di finanza, che dovevano controllare la loro validità, allora qualcosa non tornava.

Allora si cominciano a fare delle ricerche per capirci qualcosa.
La notizia è stata riportata sul Giornale, Repubblica, Adnkronos, altre agenzie straniere. Il fatto è avvenuto il 4 Giugno, e la smentita della bontà di questi Bond sarebbe arrivata solo una decina di giorni dopo.

Le cose che non tornano sono però tante:
I due Giapponesi, con passaporti Giapponesi erano in realtà Filppini, ed hanno (anche?) passaporto filippino.
Questi avevano già in passato provato a smerciare titoli della FED degli anni '30 che sarebbero in possesso di una tal Regina Salvaciòn Legaspi che ha fondato una setta religiosa e dice di averli trovati assieme ad altre ricchezze in una grotta nelle Filippine.
Lei ovviamente assicura che sono veri.
Alla FED hanno messo già in guardia da diverso tempo, invitando a diffidare di chi possegga Bond della FED perchè non esistono, inoltre aveva già segnalato questi soggetti Filippini come truffatori.

CHE DIRE?

Ho letto mille e più ipotesi:
Titoli degli anni '30 falsi che sarebbero copie di altri
Titoli falsificati negli anni '30 da non si sa chi
Titoli scambiati con i Russi che avrebbero voluto versare direttamente in Svizzera.
Titoli contraffatti dalla stessa FED
Titoli che corrispondono alla cifra rimanente del piano di salvataggio delle banche, che in realtà avrebbe finanziato qualche personaggio asiatico.
Titoli facente parte del tesoro di Yamashita che ha trovato una tal regina Salvaciòn Legaspi che si crede la reincarnazione di Gesù.

Se la FED non riconosce quei titoli allora significa che essi non hanno corso legale. Quindi fine di tutte le ipotesi su miliardi incamerati dal fisco italiano gratis eccetera.

RIMANE PERO' UN INTERROGATIVO IMPORTANTE.

E' davvero possibile che la Guardia di finanza abbia impiegato tanto tempo per capire se i titoli fossero o meno validi, quando c'era un comunicato della FED che esplicitamente parlava di questa truffa e di questi soggetti?

Vi è una cosa importante da dire sul tesoro di Yamashita, chi ha tempo dia un occhiata su ciò che ho trovato nel blog di Michele Spallino, economista Italiano.
Parla di un libro scandalo scritto dai coniugi Seagrave, libro del quale Rob Attar sulla BBC History magazine, ha poi detto (traduzione mia da wikipedia inglese): "contiene ancora numerose lacune ma è un storia importante, con implicazioni a lunga distanza che meritano di ricevere ulteriore attenzione".
Nel libro si parla di un immenso tesoro accumulato per lo più dal Giappone che fu poi nascosto nele Filippine vicino a Manila, a che venne considerato dagli Americani bottino di guerra e quindi utilizzato dalla CIA per diversi scopi.

La parte più interessante del libro concerne il giro "legale" che facevano i
proventi del tesoro. L'imperatore Hirohito ad esempio, usò direttamente Papa
Pio XII affinchè riciclasse i soldi tramite la banca vaticana.In un altro caso
il ministro delle finanze giapponese fornì dei certificati d'oro falsi, appena
diversi dagli ordinari titoli di stato. I Seagreves hanno intervistato persone
coinvolte nel traffico, tra cui dirigenti dell'UBS e della Citibank. Senza
scendere in particolari legali complessi, si ha la descrizione tecnica dei vari
mezzi usati dai banchieri per ricettare l'oro giapponese, del resto gli stessi
usati per l'oro nazista E in tutti i casi il governo USA ha assistito le banche,
rifiutandosi di investigare o ignarando i rquisiti previsti dal Freedom
information Act. Si tenga presente che gli eredi di Roxas, Curtis e Romana hanno
intentato varie cause contro il governo USA, la Citibank e il presidente
Marcos, ma senza esisto.Un certo avvocato Jones è andato alla Swiss Bank di New
York per chiedere alla banca di autentificare un certificato di deposito da 25
milioni da loro emesso e con il sigillo della Fed. Cotton fu subito arrestato
dal servizio segreto e il suo certificato confiscato
.


Non mi è dato sapere se quei titoli fossero o meno veri, ma questa storia ha portato alla luce un' altra faccenda alquanto curiosa.

8 commenti:

cometa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
cometa ha detto...

Però tu dai per scontate una serie di informazioni a proposito delle quali modalità e tempistica suscitano ragionevoli perplessità.
Per esempio: l'identità delle due persone che hanno tentato di passare la frontiera coi bond. Tu parli di filippini. Ma non sono stati fermati: perché? Dove sono ora? E soprattutto: chi dice filippini su cosa appoggia la sua certezza, visto che potevano benissimo avere identità e nazionalità fasulle, che non sono state verificate e tantomeno possono esserlo ora?
Se leggi il francese, c'è una serie di interessanti considerazioni nel blog Adscriptum. L'ultima puntata, con link alle altre, è qui:
http://adscriptum.blogspot.com/2009/06/134-milliards-de-dollars-les-comptes-ne.html
Sto pensando di farne un riassunto, non so ancora in che forma. Nel caso che la cosa vada in porto, vedrò di dare notizia qui su dove sarà messa in condivisione.
Ciao, cometa

Arthur ha detto...

I Filippini sono riportati da ticino On.line e da Effedieffe che ne mostra anche il passaporto, Non sono stati fermti evidentemente perchè sono persone con agganci internazionali. Purtroppo non è chiaro cosa ci sia sotto, la regia della quale parlo nell'articolo, una manovra del Governo Americano oppure non so cosa altro, non avendo certezze in merito.
Ciò che però risulta chiaro è che Yohannes Riyadi alias Wilfredo Saurin era già stato fermato più volte

vedi

http://thediligizeriiboard.yuku.com/topic/864/t/WILFREDO-SAURIN-partners---fraudulent-documents.html

oppure

http://www.youtube.com/watch?v=aaAzvu5fuMA

Quindi questa questone non risale a quattro Giugno di quest'anno ma in realtà era già saltata fuori ed evidentemente continua ad accadere.

A questo punto bisogna come dici tu che laguardia di Finanza, pur avendo "fatto una bella figura" come è riportato su alcuni blog e giornali, spieghi questa cosa decentemente.

Arthur ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Arthur ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Arthur ha detto...

In effetti la faccenda ha dell' inverosimile: Asia News, leggo ora, confermava la loro provenienza dal Giappone. Che questa storia di Wilfredo Saurin sia un invenzione per quando la transazione non va a buon fine?

cometa ha detto...

Qui c'è la questione delle fonti. Effedieffe è noto per un uso troppo disinvolto di informazioni non verificate (al punto da essere stato più volte accusato di fantasia fervida e non innocente), Ticino online non so. Il comunicato della GdF parla di giapponesi, ma come dici tu potevano essere in possesso "anche" del passaporto filippino. Invece, non ci è dato di sapere da quale cilindro il buon Maurizio Blondet faccia saltar fuori i coniglietti Saurin e Daraman.
C'è tanto fumo in questa storia. Poche informazioni, silenzio generale, tempo che passa, depistaggi: il solito scenario di quando si vuole nascondere una vicenda.
ciao, cometa

cometa ha detto...

Ancora sulla saga dei malefici 134 miliardi ti consiglio:

http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=15648&size=A

http://www.nationalterroralert.com/updates/2009/06/16/134-billion-u-s-bond-mystery-continues-in-italy
(leggi i commenti di Wheel)

E soprattutto:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6104

Buona lettura sotto l'ombrellone! Quasi come Ellroy!
ciao, cometa