giovedì 4 giugno 2009

Scie chimiche riassunto delle puntate precedenti

Il 17 Settembre di due anni fa, scrivevo un post sulle scie chimiche, dopo aver letto qualcosa nel blog di Dmonax, dicendo che ogni persona che si appassioni alla verità è lodevole, ma che a me le scie chimiche parevano un argomento fasullo.

Dopo due mesi scrivevo che sarei andato alla fiera delle verità di Parma.

Il 2 Gennaio 2008 il dubbio su cosa sono le scie chimiche rimane, anche perché Beppe Grillo ne parla come di una cosa surreale (non con troppa convinzione però), ma si aggiunge una certezza: esperimenti climatici con gli aerei che modificano il clima si fanno da anni, anche in Italia, ed esiste un documento che rivela a chiare lettere l'ambizione degli Stati Uniti nel possedere il clima prima del 2025. Comincio a scrivere nel blog i modo più serio del problema.

A Marzo dello stesso anno ho modo di leggere da fonti considerate attedibili che in realtà vi sono diversi studiosi che si sono occupati della modificazione del clima partendo da tanti diversi aspetti, e che hanno ottenuto dei risultati anche se non eclatanti come il Prof. Ighina ma anche Reich ed i suoi discepoli quali il Prof. Maglione.

Dopo poco tempo, visitando i siti come Tankerenemy, Schiechimiche, Nexusedizioni, ECplanet, Signoraggio, Eugenio Benetazzo il blog di Cristian, Il Canale di Memphis75, eccetera, capisco che il fenomeno è conosciuto da diversi anni e presente in tanti siti (più, o MENO affidabili) ma che solo ora sta cominciando a venire conoscenza delle persone, e che il Generale Fabio Mini parla di strumenti in grado di modificare il clima e creare terremoti.
Effedieffe dichiara che esperimenti con microparticelle per riflettere i raggi del sole sono già stati fatti, e ne sono stati ipotizzati di più incredibili da un premio Nobel (cospargere la terra di zolfo o polvere d'oro)

Ad Agosto leggendo Maglione, capisco che i Russi fecero in effetti piovere su Cernobyll per evitare che si cospargesse la nube tossica senza dirlo ai cittadini.
Capisco che Attivissimo il "Disinformatico" non è una persona attendibile in tutto e per tutto perché focalizzato solo in positivo.

Leggendo Tremonti comincio a capire alcune cose su quanto sta per accadere, tra le righe compare una parolina "industria climatica" che la dice lunga.
Quando avviene la crisi economica, e le persone vengono intervistate dicendo tutte assurdità ho la conferma che tutti i politici sono fuori controllo, che il sistema economico mondiale si basava su falsità, che il mondo in realtà è ordinato da persone che agiscono secondo a quanto credono più giusto, prima che le persone possano esprimere una loro opinione ed ho la conferma del fatto che i canali ufficiali non sono attendibili e che la maggior parte delle persone vive all'oscuro di quanto accade, come avevo letto in altri libri.

Ad Aprile di quest'anno vado a sentire parlare Marcianò di Tankerenemy, che io considero tutt'ora esagerato, scrive di fantasia ed imprecisioni, esternando nel dubbio, qualsiasi possibilità gli venga in mente, ma in effetti riporta verità anche documentate ed agghiaccianti.

Conosco meglio il sito "Scienza Marcia" e Alice oltre lo specchio, che come Marcianò, non sempre condivido ma dai quali apprendo ulteriori punti di vista interessanti.

Come ad esempio questo documento di un articolo del Guardian di Antony Barnett dove il ministero Inglese della difesa ammette l'uso di test all'insaputa dela popolazione fino al 79, dichiarando che non è loro prassi parlare delle procedure in corso.
In questo documento si parla di Cadmio, di Bacilli, spruzzati da aeroplani, tutto questo per poter prevenire una potenziale manovra Russa. Ovviamente la dichiarazione ufficiale era che la ricerca avveniva per studiare l'inquinamento ed i cambiamenti climatici.

Non so se tutte le scie che permangono siano di natura chimica, quello che so è che ho abbastanza elementi per dire che non è una bufala, anzi qualcosa di molto serio, e che ufficialmente non è preso in considerazione in tal modo, cosiccome la maggor parte delle persone che conosco sono ancora molto scettiche in merito. E' ora di spiegare cosa succede nei cieli.

Buona serata.

8 commenti:

sR ha detto...

molto interessante questo sunto

Arthur ha detto...

thanks

fax ha detto...

Gli Stati Uniti vorrebbero controllare il clima nel loro paese entro il 2025.......e allora perchè non hanno ancora trovato il modo per controllare gli uragani che con una frequenza sempre maggiore si abbattono sui loro territori, provocando danni da apocalisse?

Arthur ha detto...

Non nel loro paese FAX, DEL MONDO.
Credo che fosse un progetto sotto l'amministrazione Bush Cheney eccetera.

Per gli uragani, non sono un esperto ma può darsi che la risposta sia già nella tua domanda.

Non so se mi sono spiegato..

Massimo ha detto...

Poi ci sono le antenne HAARP ,che sparano radio frequenze nella ionosfera...Esperimenti nati con Tesla fine '800,molto prima di Ighina....

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sunto perfetto, sunto che già in parte conoscevo; ti seguo da abbastanza tempo per ricordarmi i tuo post su questa tematica che preoccupa molto anche me.

Lieve ha detto...

Anche io ricordavo parte delle puntate precedenti, ma non ti nascondo che la prima impressione che ne ho avuto è di fantascienza. Vero è che viviamo in un mondo in cui i confini tra il possibile e l'impossibile si fanno sempre più sottili, per cui ciò che mi può preocupare non sono tanto gli esperimenti in sè, quanto il fatto che vengano fatti in sordina o_0

Arthur ha detto...

Massimo, io haarp non sono certo di come funzioni, ma come te ho letto molta roba in merito.
quanto ho scritto su questo riassunto è tutta roba che io considero certa.

Daniele, il punto sarebbe pretendere più trasparenza

Lieve, il fatto è che sono questioni molto delicate, in linea teorica queste operazioni sono incriminabili in quanto violano gli accordi internazionali che proibiscono alle persone di essere cavie di esperimenti seza il loro consenso.