mercoledì 14 ottobre 2009

Mussolini era una spia Inglese????

Come alcuni che seguono il blog sapranno, passo diverso tempo a compiere operazioni alquanto bizzarre.
Oggi mi sono impallato un oretta a gardare tutti i siti del portale Yahoo (Danimarca, Spagna, Argentina, Italia, India, Cina eccetera...) per vedere che cosa guardano le persone che si connettono a quel motore di ricerca come notizie in prima pagina.

Se con il Francese, l'Inglese lo Spagnolo me la cavo, devo ovviamente tradurre tutte le altre lingue, come il Cinese o il Tedesco.
La traduzione si può fare attraverso Google Toolbar.
Immaginerete che il significato perde un pò della sua autenticità ma si riesce comunque a capire a grandi linee di cosa si sta parlando.

Ad esempio su Yahoo Cina compare una foto di Parlamentari che fanno a botte e sotto scritto: "I membri del parlamento dell'Ucraina sono stati pugile combatte gang."
Su yahoo Canada c'è un importante articolo su "come combattere la potente influenza suina", Yahoo Brasile ha il coraggio di scrivere "inquinamento nell'aria la compagnia aerea chiede ai passeggeri di andare in bagno prima di salire" , in realtà si parla di una compagnia Giapponese All Nippon Airways (ANA). Poi mi imbatto in Yahoo Giappone, traduco la pagina e mi compare:

Mussolini era una spia fascista passato sorprendente in inglese =Guardian (versione elettronica) il 14 settembre, il secondo periodo del dittatore italiano Mussolini durante la seconda guerra mondiale, e ha lavorato come spia in Gran Bretagna una settimana come premio ha ricevuto un comunicato 100 sterline. Secondo uno studio dello storico di Cambridge Dr. Peter Matorando. (Newsletter)


Vado al sito del Guardian ed in effetti l'articolo c'è anche in Inglese.

Mussolini finanziato dall' MI-5, i servizi segreti Inglesi vicini alla corona, nel 1917. Niente di più facile, dato che all'inizio Mussolini con l'Inghilterra non aveva niente da dire, anzi.
Ho sempre avuto rispetto per Mussolini, perchè parlava ispirato, cioè convinto di quello che diceva, anche se poi era in mezzo a giochi EVIDENTEMENTE PIU' GRANDI DI LUI.
In realtà il nostro passato fa davvero pena. Ecco comunque alcune frasi da un gruppo di Facebook, che citano il Duce, con commenti un pò astiosi ma significativi.

’Occorre muoversi, agire, non perdere tempo, mobilitare le nostre forze: sorga dai circoli politici, dalle organizzazioni economiche, dai comuni, dalle province dove il nostro partito ha i suoi rappresentanti, dalle moltitudini profonde del proletariato, un solo grido e sia ripetuto per le piazze e le strade d'Italia: abbasso la guerra. E venuto il giorno per il proletariato italiano di tener fede alla vecchia parola d'ordine: non un uomo, non un soldo per la guerra a qualunque costo.’’

Questa è una frase di Mussolini prima della nascita del fascismo, sappiamo tutti come è andata a finire, questo dimostra quanto quest’uomo era ambiguo e quanto a convenienza.

"Il comunismo, essendo per sua tendenza egualitario, è contrario alla vita e alla storia, oltre che alla natura che è profondamente diseguale, e che vive di questa disuguaglianza"

Gli uomini hanno la stessa struttura corporea, quello che ci differenzia sono i piccoli dettagli. Questa è una metafora di quello che succede nel mondo, siamo tutti protagonisti della stessa avventura, la luna e il sole non fanno differenza tra gli uomini, splendono per tutti uguale, sia per il Marocchino che per l’Italiano, sia per l’Operaio che per l’Imprenditore, la natura non fa differenza, siamo noi che la creiamo.

"Se c'è un paese dove la democrazia è stata realizzata, questo paese è l'Italia Fascista"

Guardate, mi dispiace che Mussolini sia morto, vorrei intraprendere con lui una bella discussione, vorrei chiedergli se c’era democrazia anche quando i comunisti e tutti gli avversari politici, come Antonio Gramsci, venivano imprigionati e torturati, o quando l’esercito italiano fu mandato in Russia con le scarpe di cartone.

‘’Dove cominci esattamente, né dove finisca. L'aggettivo di sovrano applicato al popolo è una tragica burla. Il popolo tutto al più, delega, ma non può certo esercitare sovranità alcuna.’’

E allora a cosa serviamo noi cittadini Italiani, ad andare in guerra a uccidere, ad alzare una mano in piazza,IO NO!
Come dice caparezza. ”Io preferisco ammazzare il tempo, preferisco sparare cazzate, preferisco fare esplodere una moda, preferisco morire d’amore, preferisco caricare la sveglia, preferisco puntare alla roulette, preferisco il fuoco di un obiettivo, preferisco che tu rimanga vivo” (Follie preferenziali – Verità supposte). E aggiungo io, preferisco essere LIBERO.

‘’Armiamoci e partite!’’

Questo dimostra la codardia di Mussolini, che parlava tanto di guerre e non l’ho mai visto prendere una pistola nelle mani e entrare nel campo nemico, non voleva sporcarsi le mani. Il culmine della sua codardia è alla fine, quando alla caduta del fascismo, invece di morire insieme a quel popolo che “amava tanto, si travestì da militare tedesco per scappare in Svizzera. C’è solo da ridere.

‘’La donna è analitica, non sintetica. Ha forse mai fatto dell'architettura in tutti questi secoli? Le dica di costruirmi una capanna, non dico un tempio. Non lo può (...) Naturalmente essa non deve essere schiava, ma se io le concedessi il diritto elettorale mi si deriderebbe. Nel nostro Stato essa non deve contare.’’

Con questa frase, che è inutile commentare, chiedo a tutte le donne fasciste con quale coraggio alzano la mano aperta, essendo ritenute esseri inutili alla società e non capaci di poter decidere il loro destino.

“Ideologie” Fasciste
Dopo queste frasi passiamo alle ideologie del fascismo. Ecco qui i punti cardine siglati da Benito Mussolini, scritti e pubblicati da Giovanni Gentile :

• Il culto di Roma - Il fascismo si propone come ideale rinnovatore dei fasti di Roma antica.
• Il culto della violenza - Nascendo dagli arditi e dai futuristi e dal sindacalismo rivoluzionario di Sorel il fascismo fa suo ed esalta il culto della violenza.
• Il "principio del capo" - Anche questo mediato dagli arditi, prevede una concezione gerarchica e piramidale del mondo. Viene dunque esaltata l'obbedienza, anche cieca, irrazionale e totale
• Il corporativismo, inteso come superamento sindacal-organicista del socialismo e del liberalismo.


1 Il culto di Roma Antica ha come ideologia l’espansione dell’impero e quindi la distruzione e la sottomissione di qualsiasi altro popolo.
2 La violenza traumatizza, dove c’è violenza non ci sarà mai pace, non esisterà la libertà individuale.
3 Gerarchizzare la società è sbagliato, NESSUNO E’ SCHIAVO DI NESSUNO.
4 Il corporativismo è un sistema economico dove non esistono leggi di mercato, dove gli interessi di produzione valgono di più della vita umana



In sua difesa posso dire che non tutti sono d'accordo.
Pasolini nei suoi ultimi anni, ebbe a dire che il clima durante il fascismo, era preferibile rispetto a quello degli anni del consumismo e del capitalsimo portato a grandi livelli. Molti leader mondiali esaltarono Mussolini, e quasi tutti gli Italiani prima della guerra si fecero convincere dalle idee fasciste.
Ciò non toglie che era un falso profeta capace di lavorar sulle masse come tanti.

3 commenti:

fax ha detto...

Può darsi, può darsi. Si tratta di una storia tutta italiana......

Arthur ha detto...

Bè è successo tutto puoi dire tranne che sia una storia tutta Italiana visto che l MI-5 non mi pare tanto Italiano, ho capito cosa volevi dire ma mi pare fuori luogo.

Arthur ha detto...

In realtà mi accorgo ora che il Guardian non ha scoperto niente, era gà scritto in un mio libro di Sir Ivonne Kirkpatrick del 1964.