venerdì 19 ottobre 2012

Chiavi di accesso al sito mese di Settembre 2012


1 - "Civiltà antiche senza moneta"  La forma più antica di commercio è sempre stata considerata il baratto, così mi pare di aver capito che molte civiltà erano già organizzate, avevano già i loro usi e costumi, le loro abilità nell'agricoltura, nel commercio, spesso anche la loro religione, senza però avere necessità di moneta. Così da quanto ricordo di avere letto, gli antichi Egizi dei periodi più lontani, non erano soliti usare moneta, così come anche gli antichi Etruschi. I Romani se ho capito bene, all'inizio usavano molto meno la moneta, poi si sono lasciati conquistare dal fascino del lusso orientale, dagli ori, dai gioielli eccetera, almeno questo lo scriveva Plinio nella sua storia naturale, lamentandosi che le persone erano cambiate e che il sistema numerico aveva dovuto essere ampliato appunto per tutti questi nuovi calcoli nell'uso di moneta e nei commerci.
Mi hanno regalato un libro del 2003 di Myrta Merlino sulla moneta con la preazione di Mario Draghi, l'ho appena sfogliato, ma all'inizio ricorda come Alessandro Magno incontrò nei territori dell'Asia, tante ricchezze ma poche monete coniate, e soprattutto pochi che usavano le sue monete, così siccome voleva che il suo volto ed il suo nome fossero impressi nel metallo per i tempi a venire, aprì un numero enorme di posti dove si coniano le monete, che oggi si chiamano zecche. L'importanza di essere su una moneta, o di metterci la faccia. Questo era del resto il meccanismo migliore per gestire il territorio perchè andava direttamente a stabilire la misura del valore della ricchezza.


2 - Gordon gekko l'amore è un invenzione.
Questa era la frase che diceva Michael Douglas in Wall street.
L'avidità per lui era il sentimento che portava l'uomo all'evoluzione. Avidità. Se lo confronto con la precedente chiave di accesso posso capire il suo punto di vista, nel senso che ad esempio per quante ragioni potesse avere Plinio, il fatto che a Roma non si facessero nemmeno i calcoli per grandezze che si avvicinavano al milione di unità, potrebbe indicare che in quel senso il commercio ha aperto la mente degli individui. Se non esistessero questi numeri ad esempio al giorno d'oggi si proverebbe un certo imbarazzo a calcolare quanti abitanti vivono su questo pianeta, dato che l'ordine di grandezza è quello di sette miliardi. Il concetto è però che non si sta parlando di avidità ma di precisione nel calcolo. L'amore è un invenzione è appunto il suo credo, perchè lui vede nell'avidità e nell'individualismo la chiave perchè l'umanità si evolva: più si è avidi, più si diventa acuti, più si è egoisti più si innalza anche il genere umano in generale. Il denaro è un fine e non più un mezzo di scambio, è un valore morale esso stesso e non più un indicatore di ricchezza. L'amore è quindi invenzione del romanticismo, è una semplice attrazione che preserva la specie, funzione dalla quale si può ottenere piacere. Wall street era un film chiave per capire le dinamiche della finanza, come per esempio il fatto che chi è vicino alle aziende è colui che conosce le informazioni importanti e guadagna, gli altri azionisti invece si spartiscono di solito le briciole. Anche Wall street 2 è un film interessante, si vedono i grandi banchieri che spiegano che in certe situazioni o si salva il sistema economico, oppure il casino derivante può essere tale che il mondo intero possa finire.

3 - "Considerazioni personali sull'energia e la sua importanza"
Ora, non è che mi sono dimenticato di trattare questo argomento, il punto è che esporre le proprie considerazioni sull'energia, è un pò come esporre le proprie considerazioni sulla materia, o sull'aria, o sulla acqua.
Tutto è energià: termica-geotermica, eolica, elettrica, idroelettrica, cinetica, elettrostatica, fotoelettrica, vibrazionale, tellurica, molecolare, atomica, gravitazionale, solare, astrale, elastica, elettromagnetica, radiale, muscolare, cellulare, vitale. E' sensata una politica energetica che non esageri con l'uso di elettricità se non serve

4 - "I resti di Betty Ong"
L'undici Settembre è stato portato avanti con la connivenza di alte cariche degli Stati Uniti, non so in che misura siano direttamente responsabili, ma credo che il movente fosse in effetti intraprendere  una guerra per una nuova forma di imperialismo, esportare la cossidetta democrazia, conquistare territori e ricchezze, ed evitare la terza guerra mondiale che potrebbe verificarsi con i musulmani se vengono portati avanti alcuni presunti vecchi piani che circolavano su internet.
Naturalmente questa non è affatto la versione ufficiale, dove un gruppo di fondamentalisti Islamici di nome Al Qaeda, con a Capo un amico di famiglia di Bush, ha deciso fare saltare le torri gemelle, il pentagono, e dirottare un altro aereo contro il più potente stato al mondo per dare una lezione all'occidente, già che c'era è caduto anche un grattacielo lì vicino senza essere colpito, e già che c'erano gli Americani hanno anche attaccato l'Iraq, per stare sicuri. Non so, questi hanno fatto un report.

0 commenti: