lunedì 9 giugno 2008

Tibet

Un amico mi ha prestato il libro "the merging of religious and secular rule in Tibet" dove sono riportati numerosi problemi sulla situazione nel Tibet pre-liberazione (o pre-invasione).
Se volete avere un idea di cosa sta scritto nel libro, potete visitare questo sito, che riporta una tesi molto simile a quella dell'autore.
In breve, si parla dei monaci tibetani come di una cricca di scrocconi che saliti al potere sono aumentati considerevolmente di numero grazie ad alcune agevolazioni e che hanno in seguito svolto attività economiche e di usura, opprimendo i cittadini comuni che non avevano diritti e venivano sottomessi al loro potere.
Il libro dipinge l'invasione Cinese come una soluzione abbastanza ovvia, e considera la religione in generale come un puro strumento di controllo al servizio della classe dominante.

Che dire?

Bè innanziutto che il Tibet era assai arretrato e che i monaci hanno portato anche della civiltà.
Che la relgione non la conosco a pieno ma credo sia molto spirituale e che non si possa definire come un metodo di controllo della popolazione.
Che i Cinesi possedevano il territorio e che perciò difficilmente se ne starebbero fuori; vogliono riappropriarsi del loro territorio ed espandere la loro cultura socialista; se l'America e l'Inghilterra che sono a capo delle Nazioni Unite hanno esportato la loro "democrazia" in tutto il mondo i Cinesi non vedono perchè non esportare la loro democrazia in un territorio che era già loro.
Che i Cinesi infine, vadano controllati, altrimenti esagerano nel mancare di rispetto: si è parlato addirittura del diritto di nominare i monaci Tibetani da parte del governo.
Sarebbe come se i vescovi ed il Papa li scegliessero i nostri parlamentari...

2 commenti:

Fra ha detto...

non c'entra nulla con questa faccenda ma hai ascoltato la diretta di travaglio di oggi sul sito di beppe grillo?...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Con la differenza che i nostri Parlamentari ascolterebbero con molta deferenza i "suggerimenti" del Vaticano... I cinesi invece farebbero di testa loro...