mercoledì 20 febbraio 2008

Game boy del 2000

Navigando incontro questo post di Miranda sul suo blog "trash and random", Miranda è conosciuta anche per il suo Blog "nella mutanda di Miranda".

Dapprima ci sono rimasto davvero. Ho pensato che alla fine la nostra civiltà aveva raggiunto un livello di baggianate a suo modo molto peggio di "mai dire Banzai" giapponese.
Poi ho dovuto in effetti ammettere l'estrosità di Guillaume REYMOND, sarebbe piaciuto anche a me avere la sua idea, e sopratutto poter trovare 70 o 100 individui che si mettono magliette colorate e cambiano di posto circa 400 volte nel giro di qualche ora. E' una forma d'arte che dice molto di più di tante altre banalità di questi anni.

Tetris è geniale,
Pole position a dire il vero non lo ricordavo benissimo, ma i fari delle macchine sono quel tocco di classe che non poteva mancare.
Space Invaders con l'omino che parte come proiettile è il massimo, mentre Pong non è particolarmente divertente, probabilmente è sato fatto solo pechè rappresenta il primo videogioco commerciale.

2 commenti:

L ha detto...

ah, che bello sto post. Dovrei farne io uno con larry :-)

Ciao,
L

Arthur ha detto...

già... ti ci vorrebbe una provincia intera...