lunedì 3 settembre 2007

CASA

Avevo iniziato questo blog parlando dei pro e dei contro dell'enorme sviluppo dell'edilizia. Dei mercati azionari e di quello immobiliare, della questione degli immigrati e dell'uscire dalla casa dei propri genitori, di un prete che in una predica durante la messa affermava che è "immorale per un proprietario di casa lasciare sfitto un proprio appartamento". Bene, mi stavo inacidendo troppo, avrò modo di esporre un pensiero più lineare in un altro giorno o in un'altra sede.
Ora mi limiterò ad indicare un paio di prezzi di abitazioni attuali dai quali poter trarre qualcosa.

Appartamento di 54 metri quadri fuori Bologna (Corticella) ancora da costruire, al settimo piano 225000 euro.
Casa indipendente 240 metri quadri nei pressi del Lago di Suviana (BO), parco alberato di 5000 metri quadri 180000 euro.
Carpi, bilocale arredato 54 metri quadri 75000 euro.
Castel D'argile (BO) appartamento 60 metri quadri 140000 euro.
Vigarano Mainarda, (Fe) casa indipendente 65 metri quadri con giardino di 2500 metri quadri e doppio posto auto 125000 euro.
Ferrara, casa indipendente di 200 metri quadri, giardino recintato, doppio posto auto 210000 euro.
Bilocale con camino, arredato di 48 metri quadri a Sestola (località sciistica vicino Modena) costa 95000 Euro.
Questi prezzi sono solo un esempio per avvalorare un paio di ipotesi che sto per esporre:
1 Il prezzo del mercato di una casa non è per niente in funzione diretta del suo valore ma piuttosto di quanto si è disposti a pagarla come funziona per l'economia in generale.
2 Chi si sa accontentare, è disposto ad alzarsi mezz'ora prima per andare a lavorare e non da troppa importanza a ciò che dicono gli altri (e spesso sono gli extracomunitari) può vivere decisamente meglio di altri ed avere una casa propria.
3 Mi sono rotto le scatole di sentire le manifestazioni "una casa per tutti", c'è gente che lavora una vita per avere avere una casa propria, magari anche brutta ma per non dovere più pagare un affitto e sentirsi padrone di fare della sua casa ciò che vuole. Lasciamo che il mercato degli affitti e delle compravendite decida i prezzi, affidiamo case gratuite solo per venire incontro a casi eccezionali e non come principio guida, altrimenti ritorneremo ai livelli dell Urss.
Accetto commenti.

1 commenti:

Caleidoscopicum ha detto...

Ciao, grazie mille per il link, t'ho inserito fra i partner.
Comunque le notizie non mancano quindi dubito che mi fermerò mai a postare nel mio blog se non per cause di estrema importanza (Anche perché sarebbe solo tanto lavoro buttato all'aria); passerò a leggere anche da queste parti e, se ti va, fai pure un salto in Caleidoscopicum ogni tanto, grazie di nuovo!
Buona serata.