martedì 9 ottobre 2007

CENSURA

Nell'aria sento che sta per espandersi il dibattito sulla censura in rete, se non lo si tratterà concretamente ora, lo si farà a breve.
E' giusto censurare un sito? E'giusto bloccare Youtube quando violi il copyright? è giusto che gli utenti di internet siano liberi di scambiarsi file di film o canzoni creando una rete di milioni di articoli gratis? La responsabilità dei commenti di un blog, ricade sul blogger? E'giusto sperare che la conoscenza e le espressioni d'arte diventino completamente gratuite ed accessibili a tutti?
Questioni non semplici.

Andiamo per ordine:
Innanzitutto partiamo da un presupposto: l'ottanta per cento di quello che si trova su internet non è legalmente attribuibile a nessuno. Mi spiego: se io mi registrassi a hotmail con dati falsi, ed utilizzassi quell'account da un internet point o con programmi per la navigazione anonima (esistono ancora?), potrei aprire un blog e scriverci quello che mi pare senza che nessuno mi venga a dire nulla e senza possibilità di controllo. Allo stesso modo, se entrassi in una chat non troppo articolata che non chiede nessuna registrazione, potrei dire le peggiori bestemmie, porcherie ed insulti, senza che nessuno mi dica nulla, perché nessuno potrebbe attribuire quelle frasi a me. Ancor peggio, se io utilizzassi alcuni programmi hacker, potrei rovinare delle caselle e-mail riempendole di spam e siti porno e rendendole in definitiva inutilizzabili.
Non voglio pensare in negativo, da quanto vedo credo però che almeno un sito di un certo spessore, non possa permettersi di accettare tutti i commenti anonimi senza censurarli.
Cosa è giusto censurare? Tutto quello che impedisce il funzionamento del sito (spam...) e tutto ciò che è giusto censurare alla luce di quanto il blogger crede opportuno. Basta.
Come la mettiamo allora con la legge?
Bestemmie (si va incontro a sanzione pecuniaria), atti osceni in luogo pubblico (reclusione da 3 mesi a tre anni), Reati d'opinione (istigazione a delinquere, vilipendio alla bandiera, attentati contro l'integrità, l'indipendenza ed unità dello stato, offese ad un associazione religiosa mediante vilipendio, associazioni sovversive, propaganda fondata su odio razziale od etnico).
Tutti questi sono reati nel nostro paese e si va incontro a sanzioni civili o penali. Io sarei anche favorevole a regolamentare la rete, prima però bisogna regolamentare lo stato. Il nostro stato ormai ha una scarsa identità (il pudore è quasi nullo, abbiamo basi americane e bombe nucleari anche se abbiamo firmato un referendum contro la prolificazione del nucleare, miriamo all'unità dello stato quando abbiamo un partito che vorrebbe tagliare l'Italia in due, parliamo di sovranità nazionale, quando abbiamo ceduto la nostra sovranità monetaria). Così, io non ci sto e allora dico, la censura, in Italia, oggi, non mi sta bene.
E' giusto bloccare Youtube quando viola il copyright?
Da come stanno le cose ora direi assolutamente no, così come non mi pare giusto bloccare gli scambi tra cittadini privati che usano una rete. Allora tutto ciò che è lavoro intellettuale non avrà più prezzo? credo sia difficile, per il mondo che ho conosciuto io. Il problema fondamentale, è che tu che arricchisci wikipedia, tu che pubblichi un blog gratis, tu che distribuisci gratis la tua musica, avrai bisogno anche di soldi. Chiedi però al tuo idraulico se ti cambia il water gratis od al muratore se ripara il tetto "for free", visto che gli piace come canti o come scrivi. Mi dispiace, ma credo proprio che il copyright andrà rivalutato e che piano piano non sarà più possibile violarlo, i nostri computer sono destinati ad avere accesso ad un controllo da parte di altri.
La responsabilità dei commenti di un blog istituzionale o con precise finalità politiche ricadrà su chi commenta ed in minor misura sul blogger se non li cancella. E' giusto sperare che la conoscenza e le espressioni d'arte diventino completamente gratuite ed accessibili a tutti? Sì, sperare è giusto ma bisogna fare i conti con la realtà.

P.S. Oggi è il mio ventiseiesimo compleanno

7 commenti:

remyna ha detto...

buon compleanno!!! :D
mille auguri! 100 di questi giorni!

la questione è delicata, scottante e articolata... sarà difficile il lavoretto. spero solo che non ci tolgano anche questa libertà!

fax ha detto...

auguri!!!! oggi è il giorno dei compleanni, ma è una storia lunga....ancora tanti auguri Arthur!!!

Arthur ha detto...

Grazie Marina, sono davvero molto graditi.
Grazie fax, poi mi spiegherai, ultimamente mi capita di scoprire che tutte le persone che conosco sono nate a fine settembre od a ottobre..

fax ha detto...

ah,ah,ah, anch'io ottobre, il 16, oggi invece Lei. Ciao!

Il Blog Censurato ha detto...

Quella sulla censura è un argomento molto delicato. La censura dovrebbe esistere per tutelare i minori, non per nascondere e limitare il senso critico e di scelta morale del fruitore.
P.S. Auguri di buon compleanno

Artemisia ha detto...

Non mi ero accorta che compivi gli anni il giorno del mio compleanno...quindi anche se in un terribile ritardo...auguri!
bacio

Arthur ha detto...

Te l'ho ben detto che compivo gli anni lo stesso giorno...
Grazie tante per gli auguri sempre graditi.