lunedì 11 giugno 2007

Le frasi che ti si stampano in mente

Domani scriverò qualcosa di un pò più meditato. Oggi mi limito a commentare un elenco di canzoni italiane.

Ci sono parole che si appoggiano alla musica leggera italiana in modo da creare un armonia speciale; il risultato è un messaggio potente e degno di ammirazione. Magari la canzone in sè non è neppure un granchè, ma quella frase cantata con sentimento ti stupisce e ti rimane impressa nella memoria anche se la canzone non la conosci. Io le considero veri e propri virtuosismi.

1 "In questo girotondo d'anime, chi si volta è perso e resta qua” Gianluca Grignani
Già, la vita è dura ed orientarsi in mezzo al caos è spesso difficile.
2 “Liberi, liberi siamo noi, però liberi da che cosa, chissà cos'è?... Chissà cos'è?” Vasco Rossi
Della libertà come concetto ho già parlato. Qui credo che Vasco, dopo aver trasgredito tutto ciò che poteva, si sia trovato un pò smarrito.
3 "Felicità: è tenersi per mano, andare lontano la felicità...è il tuo sguardo innocente in mezzo alla gente la felicità... è restare vicini come bambini la felicità” Albano Carrisi
Albano, uomo con i valori di una volta, cerca di esprimere in una canzone la felicità. Io l'ho fatto nel blog e con il doppio di parole non ho reso l'idea altrettanto bene.
4 "Quello che volevo come sempre non c'è, solo un po' d'amore che diventa polvere, almeno fosse stata magica, la buttavo su di te... invece ho in mano una lettera, due rose e una canzone ancora da scrivere... E non mi riesce facile parlare di questo soprattutto adesso, soprattutto adesso... che non c'è...che non c'è...” Lunapop
La malinconia di chi cerca l'amore e non lo trova. Parlerò dell'amore e degli altri temi di queste canzoni un pò alla volta.
5 "Questo è l'ombelico del mondo, è qui che nasce l'energia, centro nevralgico dell'universo, è da qui che parte ogni nuova via, dalle province del grande impero sento una voce che si sta alzando, questo è l'ombelico del mondo e noi stiamo già ballando” Jovanotti.
Lorenzo è forse il cantante che mi piace di più, anche se per la metà dei testi che ha scritto mi trovo in netto disaccordo. La carica che viene dall'ombelico del mondo è innegabile.
6 " E ho buttato via i pensieri via la noia e il magone, li ho buttati tutti quanti dentro ad un bidone, e fuoco col kerosene” Negrita
La rabbia di chi cerca di sopravvivere senza voler cambiare. Notevole.
7 “Quando indietro non si torna, quando l'hai capito che, che la vita non è giusta come la vorresti te” Luciano Ligabue
Accettazione della grandezza del mondo. Ligabue in una frase.
8 "Io non sono nero, io non sono bianco, io non sono attivo, io non sono stanco, io non provengo da nazione alcuna, io si, io vengo dalla luna". Caparezza
Basta con le etichette.
9 “Se potessi aver, mille lire al mese, senza esagerare sarei certo di trovare tutta la felicità” Gilberto Mazzi. Tradotta in Euro da Daniele Silvestri.
Forte.
10 "Questo ricordo non vi consoli, quando si muore, si muore soli” Fabrizio De Andrè
Qui ci sarebbe troppo da dire. Ma cosa vuoi parlar di morte...
11 “Ma come fai a non capire, è una fortuna, per voi che restate a piedi nudi a giocare nei prati, mentre là in centro respiro cemento” Adriano Celentano.
Non facciamoci troppo prendere dal progresso.
12 "Cerco un centro di gravità permanente, che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente, avrei bisogno di...” Franco Battiato
di stare un pò zitto forse. Al di là della battuta considero Battiato un vero artista. Può non piacere ma un artista rimane.
13 “Io penso positivo perché son vivo e finché son vivo, niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare” Jovanotti
Lo dice anche Berlusconi che l'ottimismo è un dovere.
14 "Lasciatemi cantare perchè ne sono fiero, sono un italiano, un italiano vero.” Toto Cutugno
Il sentimento della patria ci vuole.
15 "In bilico, tra santi e falsi dei, sorretto da un insensata voglia di equilibrio, e resto qui sul filo di un rasoio, a disegnare parole che oggi ho steso e mai dirò” Negramaro
Per me inquadra molto bene la contemporaneità.
16 "Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po', e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò” Lucio Dalla
Dalla riesce ad essere serio anche se spesso parla con la semplicità di un bambino. Lodevole.
17 “A noi che siamo gente di pianura, navigatori esperti di città, il mare ci fa sempre un po' paura, per quell'idea di troppa libertà” Umberto Tozzi – Giancarlo Bigazzi - Raf
Qua è racchiusa la sensazione di far parte di una civiltà che si è staccata dalla semplicità del mondo. Bellissima.

Buon inizio settimana

P.S. Se un giorno qualcuno me ne dovesse consigliare una bella da poter aggiungere, la aggiungerei. 17 porta sfortuna.

0 commenti: